Archivi tag: workshop

La Penisola Sorrentina: una destinazione “Quality Committed”

Si intitola “Turismo 4.0. Big data project e tecnologie. Una nuova prospettiva per la Penisola Sorrentina” il workshop organizzato dal “Patto Territoriale Penisola Sorrentina” in vista della creazione di una carta dei servizi del turista, evento in programma sabato 15 febbraio a partire dalle ore 10 presso “Dimora Nerano” a Massa Lubrense (via Cantone, 32 – Marina del Cantone).

Continua la lettura di La Penisola Sorrentina: una destinazione “Quality Committed”

OPEN INNOVATION: strumenti, modelli e tecniche per supportare, finanziare e potenziare l’innovazione

Il workshop, che si terrà Sabato 7 aprile dalle 9.30 alle11.30, presso l’Agorà della Mostra d’Oltremare nell’ ambito della manifestazione dell’ Innovation Village, intende mettere sul tavolo alcune esperienze e pratiche di contaminazione per il supporto dell’innovazione e della creatività.

L’Italia non è ancora al passo della grandi nazioni europee in termini di finanziamenti alle startup ed attività di trasferimento tecnologico. Indubbia la fitta rete della burocrazia italiana che a volte limita il potenziale creativo del Made in Italy, ma è inutile fermarsi al primo ostacolo. Dalle pratiche di Open Innovation alle startup innovative, dal valorizzazione della ricerca alle iniziative a supporto dell’internazionalizzazione e del riconoscimento dei meriti delle eccellenze saranno gli argomenti trattati nella prima sessione con esperti del settore. Dalla blockchain al bitcoin, dal crowdfunding alle ICO, passando per i PIR, gli strumenti operativi per sostenere le idee innovative saranno gli argomenti trattati nella seconda sessione da chi questi stessi strumenti li adotta ogni giorno.

 

Il programma:

Sessione 1:  Pierluigi Rippa, Dipartimento di Ingegneria Industriale, Federico II 

Interverranno:

Giampaolo Canestri, Innovation Manager C.V.A. S.p.A. – Le multinazionali ed il ruolo dell’Open Innovation

Alessandro Crino, Co-founder Incubatore Take Off – Una Startup Innovativa a supporto di startup innovative

Flavio Farroni, Ricercatore Unina e CEO Megaride – La valorizzazione della ricerca attraverso lo Spinoff universitario

Salvatore Filacchione, Fenalca International – Le opportunità di internazionalizzazione per le startup Massimo Lucidi, Net Company Associated – Innovation Day e Premio Eccellenze Italiane

Fabio Massimo Sprio, Tronchetto Research Startup Innovativa – Startup innovative ed il supporto al trasferimento tecnologico.

Sessione 2Anna Ruggiero, Crowdfunding formazione, introduce il dibattito su Promuovere e finanziare una start up con:

Alfonso Riccardi, Docente di Finanza – Il mondo del private equity e dei venture capital

Michele Franzese, Verso – Heroes Maratea – CrowdFAN! Come avere 120 soci e vivere felici!

Sebastiano Grazioli, Industriafuturo – I Piani Individuali di Risparmio

Alessandro Scozzesi, CEO di Innovitas Vitae – Crowdfunding e Initial Coin Offering

Maurizio Stefanini, Innexto Sicav Sif Asset Management – Le Società di Investimento a Capitale Variabile

Bartolo Illiano, Enzymes, Programmatore, esperto Blockchain, Lucia Michela Daniele, Dottoranda Università Federico II (Capua) in Management, Blogger, Crowdfunding.

 

 
Freepik immage

Percorsi sensoriali e workshop gustolfattivi per l’evento sul benessere globale di My Emotion Life

Una mattinata all’insegna delle esperienze sensoriali dal gustolfattivo al visivo-uditivo per il workshop “In viaggio verso l’umanitá” l’evento solidale organizzato dall’Associazione culturale My Emotion Life dei fratelli Stefania e Giampiero  Guarracino con la straordinaria partecipazione dell’attrice e formatrice Maria Bolignano e l’artista, editore e naturopata Luigi Di Vaia, tenutosi nella suggestiva location del palazzo reale di Napoli.

Durante il workshop moderato da Marco Lo Conte, giornalista de Il Sole 24 ore, sono stati esaminati gli strumenti che ognuno di noi possiede, utili ad instaurare una interazione audio/visiva/olfattiva/gustativa e percettiva per il raggiungimento di un benessere psico-fisico globale.

Il pubblico presente in sala ha potuto gustare e percepire attraverso il kit fornito dall’Associazione My Emotion Life, un’emozione unica che ha coinvolto i 5 sensi a 360°. Il frutto del workshop è stato quindi una performance dinamica e percettiva che ha riportato nel suo insieme, anche le identità del gruppo di lavoro dell’Associazione My Emotion Life, formata dai fratelli Stefania e Giampiero Guarracino e il naturopata Luigi Di Vaia, fondatori del metodo “Guarvai”, che da anni si impegnano nel raggiungimento del benessere globale, in cui ogni partecipante è stato invitato a interfacciarsi con il proprio “io” e il gruppo, in una catena creativa direttamente consequenziale.

“La percezione della realtà è sempre e solo soggettiva: ognuno di noi percepisce e ricorda la parte della realtà più aderente ai suoi sensi – ha dichiarato Stefania Guarracino, docente e formatrice di My Emotion Life –, il cervello percepisce la realtà oggettiva, attraverso i 5 sensi, connessi in differenti canali sensoriali che trasmettono il flusso informativo proveniente dall’ambiente esterno verso l’interno con sistemi a differente intensità e modulazione, in maniera tale da poter mediare il rapporto fra mondo interno e mondo esterno. I sensi ci permettono dunque l’interpretazione immediata del mondo esterno e integrano la realtà nel nostro mondo interno utilizzando, amplificando, rimaneggiando, generalizzando e perfino cancellando nuove informazioni. Noi dobbiamo superare i nostri limiti, liberarci da essi, far emergere la nostra creatività e perché no anche il bambino che c’è in ognuno di noi.”

Durante l’evento è stato rappresentato il monologo “Pare brutto“ tratto dall’opera “In viaggio verso l’umanità”, scritto a quattro mani da Stefania e Giampiero Guarracino docente e formatrice la prima, architetto e naturopata il secondo, accomunati dalla stessa passione per il benessere di mente e corpo. Un monologo, una riflessione illuminata sulla sottile sottomissione alle regole del sig. Pare Brutto che in modo silente penetra in tutte le dinamiche sociali creando i presupposti per episodi che possono trasformarsi in vere e proprie tragedie, anteponendo la forma all’attenzione dell’unica cosa che conta realmente: la nostra vita. Prefazione di Maria Bolignano, accompagnata nella performance dai suoi allievi dell’Accademia del teatro Cilea.

A conclusione del workshop sensoriale, una straordinaria visita guidata sensoriale con cuffie e aroma terapia, degli appartamenti, dell’Ambulacro e del teatrino del Palazzo Reale accompagnati dalle eccellenti guide che hanno fornito un’esaustiva ed emozionante ricostruzione storica di quei magici luoghi.

Il ricavato dell’evento è stato devoluto a favore di progetti di prevenzione e messa in sicurezza delle scuole.