Archivi tag: Lazio

«SPARTACUS»: in scena al Teatro dell’Opera di Roma il 1-2 luglio

Direttore della coreografia – Yuri Grigorovich, Artista del popolo dell’Unione Sovietica, Eroe del lavoro socialista, insignito del premio Lenin e premio di Stato dell’URSS

Scenografia – Simon Virsaladze, Artista del popolo dell’Unione Sovietica, insignito del premio Lenin e premiodi Stato dell’URSS

Direttori d’orchestra – Abzal Mukhitdinov, Lavoratore onorato del Kazakistan /Arman Urasgaliyev

Direttore artistico dello spettacolo e assistente al direttore della coreografia – Ruslan Pronin, Artista onorato della Federazione Russa

Assistente al direttore della coreografia – Oksana Tsvetnizkaya (Federazione Russa)

Direttore del coro – Yerzhan Dautov, Lavoratore onorato del Kazakistan

Direttore artistico del Corpo di ballo– Altynaj Assylmuratova, Artista del popolo della Federazione Russa

PERSONAGGI E INTERPRETI

Spartaco –     Bakhtiyar Adamzhan, Lavoratore onorato del Kazakistan

Frigia  –       Aigerim Beketayeva, Lavoratrice onorata del Kazakistan

Crasso –      Arman Urazov

Egina –        Assel Shaikenova

Nel dicembre 1941, durante i giorni più tragici della seconda guerra mondiale, il grande compositore armeno Aram Khachaturian iniziò a creare il balletto “Spartacus”. Secondo il compositore, l’immagine eroica di Spartaco e il tema della rivolta degli schiavi nell’antica Roma erano di grande importanza: “È necessario che i popoli conoscano e ricordino i nomi di coloro che agli albori della storia umana si ribellarono coraggiosamente contro gli schiavisti per difendere la loro libertà e indipendenza”.
Il monumentale balletto “Spartacus” è davvero un poema sulla lotta contro l’invasione e le forze oppressive, sulla tragica irreversibilità del male, sull’immortalità delle gesta eroiche.

La prima rappresentazione di “Spartacus” ebbe luogo al Teatro dell’Opera e Balletto Kirov di Leningrado (Mariinsky) il 27 dicembre 1956, messa in scena da uno dei più originali maestri del balletto dell’era sovietica, Leonid Yakobson.Nel 1968, a Mosca al Teatro Bolshoi, Yuri Grigorovich, maestro del balletto sovietico, mise in scena una nuova produzione di “Spartacus”. Rispetto alla  versione precedente di L. Yakobson fu contraddistinta dal grande psicologismo e dalla tragica tensione. Anche il lavoro dell’eccezionale artista teatrale Simon Virsaladze fu impeccabile. Il balletto “Spartacus” divenne un esempio della massima sintesi della musica, coreografia e pittura.

Oramai da molti decenni il balletto “Spartacus” è un gioiello del repertorio di molti teatri del mondo.

Durata – 3 ore (con 2 intervalli)

CORPO DI BALLO, ORCHESTRA, FIGURANTI, CORO FEMMINILE DEL TEATRO “ASTANA OPERA”

I biglietti possono essere acquistati presso la biglietteria del teatro al seguente link: https://www.operaroma.it/spettacoli/spartacus/

Hong-hu Ada, nuova star delle serie tv Squadra Antimafia, sarà la madrina dell’ International Tour Film Fest 2016

Ormai è ufficiale, sarà la bellissima Hong-hu Ada la madrina dell’International Tour Film Fest 2016 che si terrà a Civitavecchia (Roma) dal 28 Settembre al 02 Ottobre prossimi nella splendida location storica de La Cittadella della Musica.
Nata in Italia da madre italiana e padre giapponese, ma cresciuta a Miami negli States, a 6 anni calca già le scene in teatro. Diplomatasi alla New York Film Academy, viene subito scelta come Giulietta nello spettacolo di Broadway “Romeo e Giulietta” , poco dopo interpreta il ruolo di Varja nel “Giardino dei Ciliegi” di Anton Cechov. Dopo queste performance , il regista Abel Ferrara la scrittura per il film “Mary” al fianco di Juliette Binoche e poco dopo gira “Go Go Tales” girato fra Roma e New York. Viene contattata dal regista Pupi Avati che la invita a lavorare in due film: “Il papà di Giovanna” e “Il figlio più piccolo”. Interpreta poi in altri film come “Time Killer”, “The border crime” e viene diretta da Nanni Moretti in “Habemus Papam”. La grande occasione della sua carriera si palesa nel 2011, quando viene scelta come protagonista per il film western “Shuna The Legend” diretto da Emiliano Ferrera. L’anno successivo, per conto della 20th Century Fox, viene scelta come doppiatrice della tigre Shira per l’edizione italiana del film “L’Era Glaciale 4 – Continenti Alla Deriva” diretto da Steve Martino e Mike Thurmeier dove interpreta anche la colonna sonora. E’ anche apprezzata cantautrice con tre album pubblicati e quattro singoli sia negli Stati Uniti che in Italia. La sua ultima performance è il disco “Another way” arrangiato nei famosi studi Abbey Road di Londra in collaborazione con personaggi musicali del calibro di Phil Spalding (Genesis), Kylie Minougue e Skin. Da sempre è impegnata in maniera tenace in eventi di beneficenza per la difesa dei diritti umani e in campagne contro la fame nel mondo. Attualmente personaggio centrale nella fiction Mediaset “Squadra Antimafia 8” che andrà in onda su Canale 5 a partire dal mese di Settembre 2016 e dove sarà protagonista principale anche nel 2017.
Con questa ufficializzazione c’è la conferma di una linea ben precisa nella scelta delle madrine dell’ITFF: non solo bellissime ma soprattutto di provato spessore professionale; ricordiamo in precedenza Jun Ichikawa e Ariadna Romero, passando per Miss Italia 2012 Giusy Buscemi e ultima, ma solo in ordine cronologico, la conosciutissima Veronica Maya, per un festival internazionale che anche quest’anno si preannuncia di altissimo livello con la conferma di alcuni personaggi che passeranno sul red carpet civitavecchiese: i registi Giorgio Capitani, Daniele Falleri, Donatella Baglivo, Carlotta Bolognini e Roland Sejko, quest’ultimo in rappresentanza dell’Istituto Luce-Cinecittà; i giornalisti Romano Milani (SNGCI), Davide Manca (Fabrique du Cinema), Daniele Morello (Panorama) e Dudar Kesaply (Sky); e gli attori Nicolas Vaporidis, Massimliano Buzzanca e Adelmo Togliani a cui piano piano si aggiungeranno tantissimi altri personaggi conosciuti al grande pubblico.
La madrina sarà vestita, come sempre, dal noto stilista Franco Ciambella che con le sue creazioni esalta da anni la femminilità di tanti famosi personaggi dello spettacolo e che con il Festival ha un rapporto speciale. “Una scelta felicemente obbligata – dichiara il Presidente del Festival Piero Pacchiarotti – perché è nostro principale interesse realizzare una manifestazione di altissimo livello valorizzando le eccellenze nostrane che già danno lustro con le loro attività alla nostra città”.

Premio Internazionale BAC Viterbo: 5 maggio – 5 giugno 2016

Tutto il mondo è un palcoscenico, e uomini e donne, tutti, sono attori; hanno proprie uscite e proprie entrate; nella vita un uomo interpreta più parti, ché gli atti sono le sette età. (Come vi piace – William Shakespeare, 1564 – 1616).

APAIAssociazione per la Promozione delle Arti in Italia – organizza a Viterbo, nell’ambito della 4a edizione della Biennale d’Arte Contemporanea (BAC), in programma dal 5 maggio al 5 giugno 2016, le seguenti iniziative:
Premio “Accademie” (accessibile agli studenti di Istituti, Scuole ed Accademie d’Arte, Facoltà di Architettura, regolarmente iscritti e frequentanti, dai 18 ai 25 anni, con attestato di frequenza).
Premio “Emergenti” (accessibile a fuoricorso e/o non iscritti o frequentanti Accademie fino all’età di 40 anni compiuti nel 2016, che abbiano un elevato grado di conoscenza e professionalità nelle discipline artistiche – tali specifiche saranno valutate ad insindacabile esame e selezione della Giuria). Chi non reputato idoneo potrà automaticamente concorrere al Premio Senior.
Premio “Senior” (accessibile a tutti).
Le richieste dovranno pervenire entro il 10 marzo 2016 complete della documentazione e notizie tecniche richieste nella scheda di iscrizione di pertinenza.
Il progetto finalizzato a promuovere la creatività, la socializzazione e l’interculturalità,  con il Patrocinio e la collaborazione di: Diocesi e Città di Viterbo nell’Anno del Giubileo straordinario della Misericordia e 400° Anno dalla morte del grande scrittore William Shakespeare.
Il primo passo per partecipare alle selezioni è quello di inviare una fotografia dell’opera/e che si intende proporre. Una volta selezionati si performerà la partecipazione.

Di seguito i documenti da scaricare:

Per ogni informazione : info@biennaleviterbo.it.

Nasce a Roma l’Accademia del Cinema by UniPegaso

L’Accademia del Cinema nasce con l’intento di fornire un ‘passaporto per le competenze’ di chiunque desideri intraprendere la professione di attore” ha dichiarato Danilo Iervolino, Presidente UniPegaso, nel corso di una conferenza stampa tenutasi il 2 dicembre a Roma, nella sede dell’Istituto.
Il nostro primario obiettivo – ha proseguito Iervolino – è quello di formare secondo i criteri innovativi della telematica una figura professionale qualificata che sappia soprattutto suscitare emozioni. L’idea del progetto nasce da un incontro con Massimiliano Cardia di Studio Cinema; entrambi abbiamo subito immaginato che potevano proficuamente sintetizzare e contaminare due mondi diversi, quello della formazione di attore e quello della formazione telematica. Il cinema è una forma di espressione artistica per il nostro Paese, ma è anche una professione, un’industria, e come tale, ha subito una grande evoluzione nel tempo. Ergo, abbiamo pensato che anche la figura dell’attore, dovesse uniformarsi a questo cambiamento ed essere investita dalla rivoluzione digitale. Grazie alla neo – Accademia del Cinema oggi l’aspirante attore può fruire di una formazione in qualsiasi momento e con una certa flessibilità attraverso una piattaforma didattica con testimonial d’eccezione come Pupi Avati, Michele Placido e tanti altri, senza alcun vincolo né di spazio, né di tempo, acquisendo una preparazione ad hoc che gli viene recapitata direttamente a casa come ‘un abito su misura’“.
Accanto al Presidente Iervolino, in qualità di relatori, il maestro Pupi Avati, Massimiliano Cardia, Pino Pellegrino, Sergio Valastro di Studio Cinema ed il Rettore dell’Università Telematica Pegaso, il professore Alessandro Bianchi.
Il cinema è il magico strumento per esternare la parte migliore che alberga in noi: il fanciullino, l’ingenuità, la purezza del nostro Io – ha dichiarato il maestro Avati – ma è anche un’opportunità per ogni essere umano, prima che si spengano tutte le luci, per poter rispondere alla domanda ‘Chi sono?’; altrimenti non avremo saputo dare un senso alla nostra vita!“. ” Ho accettato con entusiasmo di partecipare in qualità di docente all’
Accademia del Cinema – ha continuato Avati – per offrire un’opportunità ai giovani, già scoraggiati dalla complessità della vita odierna, di poter inseguire un sogno. Naturalmente ognuno di noi, che naviga nel mondo del cinema, ha una propria visione, un approccio diverso ed una esperienza personale  un vissuto fatto di successi e di insuccessi, ma ci sono delle linee basilari, una sintassi, una grammatica comune per tutti quelli che operano in questo settore, che si possono senza dubbio trasmettere con la telematica. Fare un primo film è facile, il secondo diviene più difficile e via dicendo. Non è facile costruire una carriera nel cinema; c ‘è bisogno di strategie che vanno studiate ed analizzate e messe in campo e credo che, nelle mie lezioni, sono riuscito a sintetizzarle anche se in maniera sbrigativa perchè i moduli non sono molti. In ogni caso spero con il mio apporto didattico di chiarire le idee a tutti quelli che si iscriveranno, nel senso di farli decidere in maniera convinta e serena se investire la propria vita in un percorso artistico o dedicarsi ad altro, e soprattutto scoprire se hanno qualcosa dentro di se da raccontare“.

 

La collezione “Paris-Rome” di Chanel sfila a Cinecittà

Chanel ha scelto Roma come palcoscenico per la linea Métiers d’art 2015/16 creata da Karl Lagerfeld, che sfilerà il prossimo 1 dicembre all’interno di CinecittàParis-Rome, questo il nome della collezione, che rappresenterà dunque un contatto potente tra le due capitali.

Continua la lettura di La collezione “Paris-Rome” di Chanel sfila a Cinecittà

Torna a Roma la fiera “Abilmente”

Per gli appassionati del “fatto a mano” è d’obbligo fare a capolino a Roma nei prossimi giorni. Dal 5 al 9 novembre si svolgerà infatti la fiera “Abilmente“. Due padiglioni della Fiera di Roma ospiteranno otto Atelier ricchi di laboratori, mostre ed eventi, con un denominatore comune: la creatività. Cucito, feltro, tessitura, cake design, ricamo, bijoux e riciclo creativo.
La seconda edizione di “Abilmente-Roma” è ricca di stimoli: le Aree demo ospitano il consueto Atelier del patchwork, organizzato in collaborazione con l’Associazione nazione Quilt Italia, che si conferma tra i grandi protagonisti della manifestazione. Le vivaci e dinamiche dimostrazioni tenute dalle quilter hanno l’obiettivo di avvicinare i visitatori al mondo del patchwork. Assemblare, trapuntare, stratificare e accostare, realizzando vere e proprie opere d’arte, non è mai stato così semplice: sedersi di fronte a una macchina per cucire, unendo tessuti differenti per creare giochi di colore, permette anche ai visitatori alle prime armi di realizzare con naturalezza complementi d’arredo e accessori, per un risultato davvero sorprendente.
Crochet e Tricot, immancabili ospiti di “Abilmente”, trovano il giusto spazio in un Atelier completamente dedicato, nel quale i maggiori esperti del settore illustrano le tecniche più di tendenza. Negli ultimi anni, le nuove espressioni di queste due storiche tecniche hanno generato un grande interesse del pubblico, che si ritrova sempre più spesso nei knit cafè per lavorare a maglia in compagnia.
Adornare e personalizzare sono le parole d’ordine nell’Atelier della decorazione, anche quest’anno dedicato al Natale creativo. Alberi realizzati con materiali riciclati o con la carta, palline per addobbare l’abete in maglia e ghirlande in feltro: tutto è pensato per accogliere gli ospiti con un tocco di originalità, senza limite alla fantasia, alla voglia di creare e di stupire. Chi ama rendere speciale ed esclusiva la propria casa durante le festività, o semplicemente desidera valorizzare in modo unico i propri regali, può dare libero sfogo alla creatività. Sempre in tema natalizio, il cake design con l’evento “Natale a Casa Miss Cake”, ideato per chi vuole imparare l’arte della decorazione dei dolci durante le festività natalizie.
La grande novità di questa edizione è rappresentata dall’Atelier del ricamo, che regala ai visitatori di “Abilmente-Roma” un viaggio tra tradizione e contemporaneità. Le prestigiose scuole e associazioni presenti mostrano in modo dinamico e divertente le diverse tecniche attraverso corsi e dimostrazioni.
Dopo il successo dello scorso anno, torna a grande richiesta l’Atelier del bijoux: gioielli di ogni forma e colore, adatti a ogni personalità, interamente realizzati a mano da vere esperte del settore che sperimentano tecniche sempre nuove dando vita ad accessori originali realizzati con materiali semplici come la carta, la plastica e il tessuto.
Gli artisti dell’Atelier del riciclo creativo, organizzato in collaborazione con Riscarti (Festival internazionale di riciclo), recuperano oggetti di qualità e promuovono la riqualificazione e la rielaborazione di ciò che scartiamo o buttiamo attraverso percorsi d’arte e green-design. Dedicato, invece, alle mamme, che desiderano personalizzare la festa di compleanno dei propri bambini, il Party delle CreativeMamy trova la giusta collocazione in un coloratissimo laboratorio.
Anche quest’anno, l’Atelier del feltro vede all’opera affermate maestre feltraie che, mixando creatività e abilità tecnica, fondono il calore della lana con la morbidezza del feltro lavorato a mano. Un tessuto duttile, economico e di facile lavorazione: il feltro può diventare protagonista di splendidi lavoretti e oggetti originali. Un ritaglio di tessuto e una buona dose di manualità sono sufficienti per dare vita a nuove forme e accessori divertenti e colorati: dai segnaposto alle decorazioni per la casa, fino a pupazzi e marionette per far divertire i più piccoli, il feltro si presta a mille interpretazioni e lavorazioni diverse.
Il filato, in lana o cotone, è in assoluto uno dei grandi protagonisti della manifestazione: nell’Atelier dedicato alla tessitura tutte le espressioni della trama e dell’ordito sono in mostra con arazzi, abiti, accessori originali, caratterizzati dalle superfici modulate dell’opera tessuta a mano. La maggior parte delle lavorazioni dei laboratori è realizzata con telai manuali, ricorrendo a tecniche della tradizione tessile e filati di primissima qualità: con semplicità e naturalezza viene data la possibilità a tutti i visitatori di creare qualcosa di esclusivo, dal gusto retrò.
Insomma, passione, talento e inventiva: “Abilmente-Roma” rende omaggio all’arte creativa in un’atmosfera calda e colorata, garantendo un’esperienza stimolante e ricca di spunti autentici.

Il Billions festeggia il suo 4° anniversario di vita

 

Grandi festeggiamenti sono in programma per giovedì 9 al Billions, locale di Via di Settebagni 716 (Roma), per quello che si prospetta essere l’evento dell’anno, ovvero il 4° anniversario del noto locale. Dalle ore 21:00 verrà offerto agli ospiti intervenuti un gran buffet, mentre alle ore 22:00 avrà inizio uno spettacolo che prevede un concerto di musica live con i mitici Frankie & Canthina Band, uno spettacolo di cabaret con i simpaticissimi Dado e Alberto Alivernini; la musica continuerà poi ininterrottamente con i DJ Paul Micioni ed il Dj Sandro Tommasi per allietare i tanti nomi noti del mondo dello spettacolo e non solo che parteciperanno all’evento.

Continua la lettura di Il Billions festeggia il suo 4° anniversario di vita