Archivi tag: giochi

Brikmania: un mondo di mattoncini Lego®

Arriva a Napoli la mostra Brikmania, dedicata al mondo Lego®, evento espositivo che sarà allestito all’interno di Palazzo Fondi (in via Medina, 24). Dalla collezione Lego® di Wilmer Archiutti, che da oltre 40 anni ha fatto della sua passione una società, la LAB (Literally Addicted to Bricks), l’esposizione di modelli dell’universo Star Wars e di oggetti rarissimi. Una mostra adatta a tutti, adulti e bambini, e una speciale dedica a Napoli attraverso uno dei suoi più illustri cittadini: in esposizione un ritratto del grande Totò interamente realizzato con mattoncini Lego® che sarà poi regalato alla Città.

Continua la lettura di Brikmania: un mondo di mattoncini Lego®

La settimana del bambino

Una settimana dedicata al bambino. Dal 2 al 6 maggio si terrà a Sant’Antonio Abate (NA), presso il Largo Pertini, una kermesse a sfondo sociale e culturale per i più piccoli, promossa dalla Associazione Vivi 80057 con il patrocinio della Regione Campania, della Città Metropolitana di Napoli e ovviamente del Comune di Sant’ Antonio Abate.

Continua la lettura di La settimana del bambino

Inizia l’anno con Jumanji e vola in Thailandia!

Il 2018 inizia bene sul grande schermo: è uscito infatti l’1 gennaio il sequel di #JumanjiILFILM, un lungometraggio di genere avventura, azione, fantasy con protagonista un cast d’eccezione (tra gli attori principali Dwayne Johnson, che è anche coproduttore esecutivo, e il professionista della risata Jack Black, giusto per citarne alcuni).

Continua la lettura di Inizia l’anno con Jumanji e vola in Thailandia!

Con PLAYLINK è sempre l’ora del social gaming!

Un nuovo modo per “ammazzare” i tempi morti e trascorrere in allegria il proprio tempo libero (da soli o in compagnia di amici o parenti): PlayLink  ti consente di giocare con la PS4 attraverso il tuo smartphone/tablet in modalità controller. Quindi basta uno smartphone per trasformare chiunque in un gamer.

Continua la lettura di Con PLAYLINK è sempre l’ora del social gaming!

Barbie diventa curvy

Barbie ha un nuovo corpo. Mattel ha ideato tre nuove silouette della bambola più famosa al mondo. Barbie affronta così il cambiamento più grande in 57 anni di vita. La bambola è da oggi disponibile in versione minuta, versione alta e versione curvy. Sono cambiate anche le misure delle sue scarpe, una per la curvy e quella alta e un’altra per la bambola minuta. Le bambole sono da oggi disponibili su Barbie.com. La versione curvy della Barbie segna sicuramente il cambiamento più sorprendente per il corpo da sempre considerato tra i più belli del mondo.
L’azienda spera che le nuove bambole, con i loro nuovi corpi, e le nuove tonalità della pelle e le texture dei capelli – tutte novità introdotte lo scorso anno -, saranno più vicine al mondo delle loro giovani proprietarie. Alcuni studi, infatti, suggeriscono che Barbie ha una certa influenza su ciò che le ragazze vedono come il corpo ideale.In particolare, uno studio del 2006 pubblicato sulla rivista Developmental Psychology, ha scoperto che le ragazze che da piccolissime giocano con le Barbie acquisiscono in giovane età maggiore attenzione per la magrezza del proprio corpo. E ‘un rischio enorme per Mattel, l’iniziativa potrebbe anche ritorcersi contro l’azienda irritando qualcuno… Solo per individuare i nomi dei tre modelli senza causare offese (petite, tall e curvy) – che vengono poi tradotti in decine di lingue – l’azienda ha impiegato mesi.
Barbie è molto più di una bambola: il 92% delle ragazze americane di età compresa tra i 3 e i 12 anni ne posseggono una. Barbie è da generazioni il simbolo globale di un certo tipo di bellezza americana… Se Mattel sdogana tutto ciò che rende Barbie un’icona, la bambola rimarrà tale? Le aziende lavorano decenni per creare un marchio, e Barbie lo è a tutti gli effetti. Quando la gente di tutto il mondo chiude gli occhi e pensa a Barbie, immagina una figura specifica. Se quella figura cambia, Barbie potrebbe perdere tale status.
Tuttavia la bambola, che ha registrato nel triennio 2012-2014 un calo delle vendite pari al 20%, aveva proprio bisogno di una “rinfrescatina” in relazione al cambiamento degli ideali di bellezza americani, oggi più allineati alle forme dei corpi di Kim Kardashian, Beyoncé e Christina Hendricks.

12651135_1679901895628555_7326426371918156081_n