Archivi tag: Galleria Borbonica

Colour Inside Underground: moda, arte e gusto alla Galleria Borbonica di Napoli

Venerdì 30 novembre 2018, dalle ore 20.30, la Galleria Borbonica accoglierà “Colour Inside Underground”, format ideato da Simona Tagliaferri, considerato un “viaggio nel tempo” in una Napoli sotterranea attraverso un percorso sensoriale e visivo dove la moda, l’arte, il cibo, la danza e la musica avranno il ruolo di “Regine”.

Continua la lettura di Colour Inside Underground: moda, arte e gusto alla Galleria Borbonica di Napoli

Camaiore-Timbuctù A/R, world music nelle gallerie sotterranee di Napoli

“Camaiore-Timbuctù A/R” è il titolo del progetto musicale ed artistico ideato dal pittore e scultore Roberto Barberi, che sceglie Napoli come tappa del tour nazionale. Venerdì 13 aprile, alla Galleria Borbonica di Napoli, si terrà un’esposizione d’arte e il concerto di world music di “Zam Moustapha Dembélé & friends”. A partire dalle 21.00, una visita guidata condurrà i visitatori alla scoperta dello straordinario percorso della Napoli sotterranea, seguirà un concerto con suoni provenienti dal mondo, dove il ritmo africano e la musica occidentale si incontrano e si fondono, dando vita a musica nuova. In esposizione, inoltre, una raccolta delle opere pittoriche e scultoree di Barberi che saranno anche la scenografia delle performance musicali.

Barberi da oltre quindici anni ospita artisti nella sua “Casa del Sole”, tra gli uliveti delle colline toscane di Camaiore, un luogo in cui si incontrano abitualmente musicisti di vario genere, di differenti paesi e di particolari abilità, dando vita a quelli che lui stesso definisce “incontri musicali d’anime”. L’improvvisazione è uno degli elementi chiave del progetto, che non è da intendersi come casualità, ma al contrario è l’abilità di modificarsi e di rinnovarsi ascoltando l’altro. L’incontro che rivoluziona le performance musicali alla Casa del Sole e che dà una forte spinta alla nascita del progetto è quello con Moustapha Dembélé in arte “Zam”, nativo del Mali, paese dalla storia antica e della leggendaria Timbuctù. Zam è un griot (casta di cantastorie, mediatori, musicisti presenti in Africa Occidentale), suona gli strumenti sacri come la kora, il balafon, la n’goni, oltre a varie percussioni tra cui il tamani e il tamburo parlante. E così matura l’idea del progetto artistico e musicale, secondo Barberi, infatti, attraverso il bello e la buona musica, si genera armonia, si favorisce la disponibilità del cuore all’incontro tra culture differenti che si nutrono reciprocamente, proprio come succede in un viaggio di andata e ritorno, in cui si scoprono modi di vedere e di essere differenti dal proprio, e si torna a casa con una maggiore apertura mentale.

Ad oggi “Camaiore Timbuctù A/R” conta la produzione di ben ventotto brani, in cui si esibiscono undici musicisti, con più di quindici strumenti, ed è l’inizio di un progetto che vuole mantenersi aperto, un contenitore che potrà accogliere altri incontri, future collaborazioni, differenti strumenti e nuove voci. Nei primi due cd le composizioni variano da duetti tra strumenti in atmosfere morbide e suggestive, in parte simili al new age, fino ad improvvisazioni di gruppo molto ritmate che si avvicinano a generi come world music, jazz, soul, blues. I musicisti scelti per la partecipazione al progetto sono professionisti di lunga e varia esperienza: Moustapha Dembélé (voce, kora, balafon, n’goni, tamani, percussioni), Marco Bachi (basso), Daniele Dubini  (hang e banzuri/flauto indiano), Gabriele Fioritti (violoncello), Filippo Guerrieri (tastiera), Rick Hutton (voce), Riccardo Locorotondo (arpa e tarka/flauto peruviano), Giuseppe Nannini (tromba e sax contralto), Simone Padovani (percussioni), Gemma Pedrini (violoncello), Piero Perelli (batteria).

Durante le registrazioni Roberto Barberi ha dipinto delle tele che fanno parte del progetto grafico dei cd e della scenografia che accompagnerà le esibizioni dal vivo in tour. Altro importante obiettivo di “Camaiore Timbuctù A/R” è il sostegno dei progetti svolti in Mali dall’associazione fondata da Moustapha Dembélé.

 

Programma della serata

Visita guidata – Esposizione d’arte – Concerto

  • 20.45 – apertura dei cancelli
  • 21.00 – visita guidata della Galleria verso le “Cave di Serra”, spazio in cui si svolgerà il concerto e dove si terrà l’esposizione d’arte del pittore e scultore Roberto Barberi
  • 21.30 – inizio del concerto di world music di “Zam Moustapha Dembélé & friends”

Biglietti

Il contributo organizzativo è di 15 €

 

Prenotazioni

E’ possibile prenotare i biglietti via e-mail: info@visivocomunicazione.com

Consigliamo la prenotazione in quanto i posti sono limitati

 

Ingresso Galleria Borbonica 

Via Domenico Morelli presso Parcheggio Morelli

Via D. Morelli n° 40 – convenzionato (sconto di 3 euro sul costo del biglietto)

N.B: Suggeriamo di utilizzare scarpe comode. E’sconsigliata la partecipazione per chi ha problemi motori, a  causa della conformazione del luogo. Saranno ammessi alla visita i bambini superiori a 10 anni d’età.

 

Evento Facebook

Successo per “Arte e Moda” alla Galleria Borbonica di Napoli

Lo scenario spettacolare e unico della Galleria Borbonica di Napoli è stato il suggestivo palcoscenico della decima edizione di “Arte e Moda prendono forma”, l’happening, ideato da Ludovico Lieto e organizzato da Visivo Comunicazione. Fil rouge della kermesse la galassia, lo spazio e le sue meraviglie, dalle profondità del sottosuolo il pubblico intervenuto ha percorso i cunicoli della Galleria sotterranea, gestita dal geologo Gianluca Minin, compiendo un viaggio metaforico verso mondi inesplorati.

Abiti preziosi e seducenti come opere d’arte sono affiorate dalle viscere della terra, mostrando la sposa del futuro secondo Atelier Nicola D’Errico, che per l’occasione ha presentato i nuovi capi della collezione Bridal e un abito “Galactico”, ispirato al tema predominante dell’evento, che ha lasciato senza fiato i presenti. Lungo il percorso di “via delle Memorie” della Napoli sotterranea, hanno preso vita “tableaux vivant” di splendide modelle che hanno indossato le nuove preziose creazioni firmate Mello Gioielli. Le indossatrici hanno incantato il pubblico con acconciature/scultura a cura di “Team Leo” e make-up artistico affidato al team dell’Accademia di trucco “Liliana Paduano” e sono state oggetto di shooting live a cura fotografi del CSF. In programma durante l’happening anche un abbinamento inconsueto e solo apparentemente distante: Arte e Motori.

L’artista “Weronique Art” ha realizzato in estemporanea un bodypainting multiplo, ispirato al mondo dei motori e dell’auto, con un richiamo particolare ai brand Alfa Romeo & Jeep, marchi di punta del Motor Village Napoli, partner dell’iniziativa. Ingranaggi, luci e cilindri hanno preso vita sul corpo dei modelli, resi meccanici dal pennello dell’artista. In mostra una collettiva d’arte contemporanea sul tema “Galactica” a cura di Valeria Viscione e performance artistiche dal vivo, nuova tendenza dell’arte contemporanea che ha permesso ai visitatori di entrare in contatto diretto con gli artisti e assistere al processo creativo di un’opera. Artisti in mostra: Bruia, Roberto Barberi, Nunzio Meo, Domenico Sepe, Gaetano Di Maiolo, Pietro Mingione, Stefania Sabatino, Viviana Di Leva, Sara Tonello, Mariella Ridda, Mario Cicalese, Mario Sepe, Gianpiero D’Alessandro, Grazia Famiglietti, Dario Bonifacio, ION, Petra Scognamiglio, Mauro Palumbo, Filomena Auzino, Vanna Veglia, Architettura Nuda di Francesco Scardaccione e fotografie di Mario Ferrara, Roberto Pierucci, Erica Settembre, Roberto Viccari. Perfomance live di “Aerial Hoop” della compagnia Aerial District, performance/spettacolo di Fabulouskhate, “The Drone Experience” di Dario Di Franco, performance al trapezio del duo “Cloudy ropes” e ancora danza con “Imperfect Movement”, coreografato da Valeria Papale e la compagnia di danza contemporanea “Malaorcula” di Marcella Martusciello.

Protagonista della serata anche “l’arte del gusto” con Alba catering, Vini Sorrentino, Olii Schinosa e la Pasticceria Capriccio di Raffaele Capparelli che hanno stupito il pubblico con creazioni culinarie ispirate all’evento. Partner dell’iniziativa: Atelier Nicola D’Errico, Motor Village Napoli, Mello Gioielli, Fineco Bank , Team Leo, Alba Catering, Sorrentino Vini, Accademia trucco Liliana Paduano, Olii Schinosa, CSF – Centro Servizi e Formazione, Pasticceria Capriccio.

 

Edizione “Galactica” per Arte e Moda alla Galleria Borbonica

Sabato 17 marzo, dalle ore 19.30, si terrà la decima edizione di “Arte e Moda prendono forma” alla Galleria Borbonica, l’happening ideato da Ludovico Lieto e organizzato da Visivo Comunicazione. Performance artistiche si mescoleranno con la moda nelle profondità sotterranee di Napoli, lungo il percorso di “via delle Memorie” della Galleria Borbonica di via Morelli, gestita dall’Associazione Borbonica Sotterranea di Gianluca Minin.
Una sposa contemporanea e attenta alle nuove tendenze quella che Atelier Nicola D’Errico mostrerà al pubblico, attraverso installazioni artistiche futuristiche dedicate alla collezione Bridal. Abiti preziosi e seducenti che esaltano la figura femminile, come opere d’arte affioreranno dalle viscere della terra per brillare nel sottosuolo napoletano. E ancora, “tableaux vivant” di modelle prenderanno corpo, lungo l’affascinate percorso sotterraneo, per mostrare le nuove preziose creazioni firmate Mello Gioielli. In programma per l’happening anche un abbinamento inconsueto: Arte e Motori. L’artista “Weronique Art” realizzerà in estemporanea un bodypainting multiplo, ispirato al mondo dei motori e della auto, e più esattamente ai brand Alfa Romeo & Jeep, marchi di punta del Motor Village Napoli, partner dell’iniziativa.
In mostra una collettiva d’arte contemporanea sul tema “Galactica” a cura di Valeria Viscione e perfomance artistiche dal vivo, nuova tendenza dell’arte contemporanea che permetterà ai visitatori di entrare in contatto diretto con gli artisti e assistere al processo creativo di un’opera.
Artisti in mostra: Bruia, Roberto Barberi, Nunzio Meo, Domenico Sepe, Gaetano Di Maiolo, Pietro Mingione, Stefania Sabatino, Viviana Di Leva, Sara Tonello, Mariella Ridda, Mario Cicalese, Mario Sepe, Gianpiero D’Alessandro, Grazia Famiglietti, Dario Bonifacio, ION, Petra Scognamiglio, Mauro Palumbo, Filomena Auzino, Vanna Veglia, Architettura Nuda di Francesco Scardaccione e fotografie di Mario Ferrara, Roberto Pierucci, Erica Settembre, Roberto Viccari.
Perfomance live di “Aerial Hoop” della compagnia Aerial District, performance/spettacolo di Fabulouskhate, “The Drone Experience” di Dario Di Franco, performance al trapezio del duo “Cloudy ropes” e ancora danza con “Imperfect Movement”, coreografato da Valeria Papale e la compagnia di danza contemporanea “Malaorcula” di Marcella Martusciello.
Protagonista della serata anche “l’arte del gusto” con Alba catering, Vini Sorrentino, Olii Schinosa e la Pasticceria Capriccio di Raffaele Capparelli che stupiranno il pubblico con creazioni culinarie ispirate all’evento.
Partner dell’iniziativa: Atelier Nicola D’Errico, Motor Village Napoli, Mello Gioielli, Fineco Bank , Team Leo, Alba Catering, Sorrentino Vini, Accademia trucco Liliana Paduano, Olii Schinosa, CSF – Centro Servizi e Formazione, Pasticceria Capriccio.

 

INFORMAZIONI

Pagina evento FB: http://bit.ly/2Fgcay4

Biglietti: http://bit.ly/2orXcxT

Arte e Moda prendono forma alla Galleria Borbonica: l’appuntamento del 26 marzo è dedicato all’#LORODINAPOLI

Le profondità sotterranee di Napoli accoglieranno, domenica 26 marzo, dalle ore 19.30, la nona edizione di “Arte e Moda prendono forma alla Galleria Borbonica”. L’evento, ideato da Ludovico Lieto e organizzato da Visivo Comunicazione, fonde le diverse espressioni dell’arte con la moda, in un luogo unico al mondo: la Galleria Borbonica di via Morelli a Napoli, gestita dall’Associazione Borbonica Sotterranea di Gianluca Minin che, con un estenuante lavoro che tuttora prosegue, l’ha resa il più affascinante percorso del circuito della Napoli sotterranea.

Continua la lettura di Arte e Moda prendono forma alla Galleria Borbonica: l’appuntamento del 26 marzo è dedicato all’#LORODINAPOLI

Arte e Moda prendono forma alla Galleria Borbonica per l’ottava volta

Si è svolta domenica 17 aprile l’ottava edizione dell’evento “ARTE E MODA PRENDONO FORMA ALLA GALLERIA BORBONICA (ACQVA EDITION)“, kermesse ideata dal pubblicitario Ludovico Lieto e organizzata da Visivo Comunicazione.
Scenario esclusivo dell’evento è stata ancora una volta la Galleria Borbonica di via Morelli a Napoli, il più affascinante percorso del circuito della Napoli sotterranea e vanto dell’ingegneria civile borbonica in sotterranea, un percorso emozionante e di inestimabile valore venuto alla luce grazie al continuo lavoro dell’associazione Borbonica Sotterranea di Gianluca Minin ed Enzo De Luzio.
Per questa edizione è stato aperto al pubblico il nuovo percorso di visita “La Via delle Memorie” e gli ingressi sono stati due: quello all’interno del Garage Morelli e quello al numero 14 di via Monte di Dio, attraverso la galleria “Interno A14” di Vincenza Donzelli, che ha fatto parte del percorso espositivo.
In occasione dell’evento “Arte e Moda prendono forma” le profondità del sottosuolo napoletano hanno funto da suggestiva cornice alle performance artistiche dal vivo e ai quadri moda che hanno visto protagoniste la moda femminile con gli abiti della boutique Matvila Luxury, e le nuove tendenze della moda mare proposte dalla boutique Segreti. Protagonista anche “l’arte del gusto” con Squisito, Alba catering e Concettina ai Tre Santi che hanno stupito il pubblico con creazioni culinarie ispirate all’evento. In mostra una collettiva d’arte contemporanea sul tema dell’Acqua a cura di Valeria Viscione. Diverse le perfomance artistiche dal vivo, nuova tendenza dell’arte contemporanea che ha permesso ai visitatori di entrare in contatto diretto con gli artisti e assistere al processo creativo di un’opera.

Artisti in mostra:
Gennaro Regina, Nunzio Meo, Francesco Scardaccione e Roberto Pierucci, Atto Creativo, Monika Natalia Mazur, Teresa Cervo, Dario Di Franco, Umberto Koso Lodigiani, Petra Scognamiglio e Francesco Arpino, Vincenza Donzelli, Oxalab, Stefania Sabatino, Manuela Belfiore, Luminita Irimia, Marco Minin, Biagio Munciguerra, Gianpiero D’Alessandro, Simona Giglio, Giovanni Anastasia, Fausto Rullo, Maurizio Di Martino, Make an Object, Violante Varriale.

Performance live:
Giacomo Montanaro, Domenico Sepe insieme ad Arturo Sepe, Laura Ferraro e Takkin Trio, Lunacy danza con coreografie di Anna Malinconico, Megaris – Neapolis Mermaid, body painting di Stefania Sabatino, “Science art” di Marina Iorio con coreografie di Marco Auggiero interpretate dalla ballerina Giordana Carrese, Makena, Te.Co. Teatro di Contrabbando, Valeria D’Antonio, body painting di Pietro Mingione.

 

 

Apre al pubblico “La via delle Memorie”: un inedito percorso alla Galleria Borbonica

Dopo l’inaugurazione alla stampa con la presenza del Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, sabato 12 dicembre 2015 l’Associazione Borbonica Sotterranea è lieta di aprire al pubblico il nuovo percorso turistico della Galleria Borbonica denominato “LA VIA DELLE MEMORIE”.
Dopo anni di incessante lavoro, l’Associazione Borbonica Sotterranea presenta l’inedito percorso, scoperto e reso accessibile al pubblico grazie alla volontà del presidente Gianluca Minin ed il vicepresidente Enzo de Luzio con l’aiuto dei numerosi volontari che, nel corso del tempo, hanno collaborato all’operazione di scavi e pulizia del sottosuolo napoletano. La curiosità e l’ammirazione verso il lavoro svolto per il recupero del sito voluto nel 1853 da Ferdinando II di Borbone, denominato Galleria Borbonica, sono in continua crescita e, attualmente a Napoli, questo tipo di percorso “ritrovato” risulterebbe una novità assoluta per il pubblico.
Nell’agosto 2013, Gianluca Minin ed Enzo de Luzio iniziano a scavare all’interno di una cisterna del ‘600, adiacente alla Galleria Borbonica, cercando il passaggio verso il ricovero bellico del Palazzo Serra di Cassano, utilizzato per diverso tempo anche dall’ex Presidente delle Repubblica Giorgio Napolitano; dopo diversi mesi, il passaggio emerse dai detriti consentendo di entrare in una serie di ambienti di epoche diverse, su più livelli collegati da bellissime scale.
Tutto risultava in gran parte riempito da detriti derivanti dai resti degli edifici bombardati nella parte alta di Monte di Dio e versati subito della guerra nei pozzi; i componenti dell’associazione Borbonica Sotterranea, con l’aiuto di decine di volontari, hanno rimosso tutti i materiali consentendo il recupero di una porzione rilevante del sottosuolo della città. Gli ambienti superiori costituiscono le cave da cui fu estratto il tufo per la realizzazione del primo insediamento cinquecentesco dell’edificio e per quello che diventerà nel 1718 il nuovo palazzo della famiglia Serra di Cassano, su disegno di Ferdinando Sanfelice.
Durante il periodo bellico, si ampliò la scala già esistente di collegamento tra il palazzo con i suoi ambienti sotterranei, che furono opportunamente allargati e modificati. All’interno del ricovero, esiste un ambiente riservato alla Milizia Fascista dove c’era il telefono che consentiva ai militari di coordinare le loro funzioni operative anche durante i bombardamenti. La scala è costituita da 115 gradini che, partendo dal basso, terminano sotto il pavimento dello spazio polivalente Interno A14 gestito dal presidente Vincenza Donzelli. Proprio qui, la soglia di pochi centimetri sarà demolita dal basso nel momento dell’inaugurazione del percorso, ripristinando il passaggio chiuso dopo la guerra.
Sotto una montagna alta 15 metri di detriti è stata, inoltre, rinvenuta una seconda scala monumentale che collega gli ambienti superiori con il sottostante acquedotto della Bolla – spiega Minin -; una meravigliosa cisterna di fine ‘600 si presenterà riempita d’acqua: in passato, l’acqua veniva prelevata direttamente dal cortile minore del Palazzo Serra di Cassano attraverso un pozzo profondo 36 m. Il percorso prosegue poi fino ad un’enorme cisterna, all’interno della quale è stata creata una coltivazione di funghi cornucopia dal profumo intenso“.
Galleria Borbonica:  Vico del Grottone, 4, 80132 Napoli tel. 081 764 5808
Sito web: http://www.galleriaborbonica. com/it/home/