Archivi tag: fiere

Il wedding mentor Andrea Riccio a Milano per Antonio Riva

Le passerelle milanesi hanno ospitato dal 6 al 9 aprile la Milano Brindal Week presso Sì SposaItalia Collezioni,  fiera internazionale del wedding  e “kermesse della moda” dedicata alle novità per la sposa 2019. Tra le eccellenze dell’haute couture era presente anche Antonio Riva, lo stilista che ha esaltato il “made in Italy” mescolando sapientemente eleganza e sobrietà. Come per i suoi precedenti allestimenti fieristici, anche in quest’occasione il couturier si è affidato alle esperte mani e alla eccelsa creatività dell’architetto scenografo napoletano Andrea Riccio, primo wedding mentor in Italia, ideatore del marchio “Wedding Solution” e del metodo basato sullo studio della personalità, il NO COPY, che attraverso un percorso collaudato permette di ideare uno stile ed un allestimento personalizzato per ogni evento, nel pieno rispetto dei desideri e della personalità del cliente.

Continua la lettura di Il wedding mentor Andrea Riccio a Milano per Antonio Riva

Aestetica 2017: Beauty Difference

Aestetica Beauty Difference” è il concept che animerà la XXI° edizione di Aestetica   che si svolgerà nella consueta location della Mostra d’Oltremare di Napoli nei giorni 11, 12 e 13 Novembre.<
Confermata la sua posizione di prima fiera di settore del centro sud, si fa pioniera della promozione di un concetto di bellezza fondato sulla valorizzazione e la cura di sé, attraverso la sua ricca vetrina espositiva per gli operatori del settore, italiani e stranieri. Aestetica Beauty Difference, viaggiando controcorrente, quest’anno si allontana ancora di più dalla fatiscenza intrisa nello stereotipo di bellezza che il mondo social e i mass media ci impongono da anni, opponendosi a una bellezza artefatta e innaturale, troppo spesso connessa ad atti invasivi e lontani anni luce dal rispetto di sé.

Continua la lettura di Aestetica 2017: Beauty Difference

“Ti sposo”: i mondi del wedding e dello spettacolo a Villa Campolieto

Manca poco all’appuntamento con l’alta moda sposa, che sarà protagonista nella splendida location di Villa Campolieto ad Ercolano in occasione della kermesse “Ti Sposo” in programma dal prossimo 30 settembre fino al giorno 8 ottobre.

Continua la lettura di “Ti sposo”: i mondi del wedding e dello spettacolo a Villa Campolieto

Vino, Veronafiere: da oggi Brexit, ma a Vinitaly è remain

«Seguiamo con attenzione le vicende della Brexit e il suo impatto sul commercio, in particolare del nostro vino. A oggi però sembra stia sortendo l’effetto contrario: a Vinitaly infatti si sono già stati registrati 400 nuovi buyer del Regno Unito mai venuti a Vinitaly, che si aggiungono agli oltre 500 presenti ogni anno». Lo ha detto, oggi in occasione dell’avvio ufficiale del processo di uscita di Londra dall’Unione Europea, il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani.

«Ovviamente – ha proseguito – è presto per prevedere cosa sarà del nostro vino nel secondo Paese importatore al mondo, ma ritengo che i freni commerciali non convengano a nessuno. Il Regno Unito esporta verso l’Ue l’equivalente annuo di 2,1mld di euro in liquori e distillati e importa dal Continente 1mld di bottiglie di vino per 2,6mld di euro. Un business, quello del vino Ue, che per la Wine and Spirit Trade Association (Wsta) britannica vale nel Regno Unito il 55% di un settore da quasi 20mld complessivi di euro. Confidiamo – ha concluso Mantovani – nella negoziazione da parte della filiera europea del vino, un prodotto che ha visto incrementare notevolmente i suoi consumi a scapito della birra».

Di Brexit si parla a Vinitaly (9-12 aprile, www.vinitaly.com), nel corso della tradizionale tavola rotonda su Vino e Gdo, con focus proprio sulle prospettive per il vino italiano nel canale della Grande Distribuzione in Gran Bretagna dopo l’uscita dall’Ue (lunedì 10 aprile, ore 10.30). Sotto la lente i possibili effetti negativi, che per il direttore della potente Berkmann Wine Cellars, Alex Canneti – presente al convegno – possono rivelarsi non banali. «La Brexit – ha detto – è una sfida per le vendite dei vini europei poiché Australia, Sud Africa e Nuova Zelanda saranno i primi Paesi al mondo a istituire trattati bilaterali con il Governo inglese. L’unica soluzione a questa minaccia è consentire al Regno Unito un periodo di 10 anni per condividere le stesse condizioni commerciali e gli stessi oneri doganali dell’Unione Europea, oltre a negoziare un trattato di libero scambio. Ma certamente – ha concluso Canneti – i formaggi e il vino sono più esposti ai rischi rispetto ad altre forniture come le auto, le medicine e i prodotti finanziari, e quindi più oggetto di provocazioni politiche, come quella del segretario di Stato per gli Affari Esteri, Boris Johnson, che ha minacciato di alzare i dazi sul Prosecco».

Nel 2016, secondo l’Istat, le esportazioni di vino italiano hanno superato la cifra record di 763,8mln di euro (+2,3% sul 2015) grazie proprio alla performance del Prosecco. Scesi a 311,5mln di euro invece i volumi (-6,8%) ma in crescita il prezzo medio, a 2,45 euro/litro (+9,9%)

 

“Ti Sposo” a Villa Campolieto

Si svolgerà a Villa Campolieto (Ercolano), una delle 122 meravigliose ville vesuviane che fanno parte del Miglio D’Oro, l’edizione 2016 di “Ti Sposo“, che si terrà dall’ 1 al 9 ottobre.
In occasione di questo evento,organizzato da Ares Eventi e Minerva e giunto all’ottava edizione , il Comune di Ercolano ha messo a disposizione tre aree parcheggio gratuito e dei taxi collettivi.

A margine della fiera è, come di consueto, previsto un fitto calendario di appuntamenti con specialisti del settore per mostrare  tutte le nuove tendenze ai futuri sposi per il loro d-day wedding. Attesi inoltre numerosi ospiti del jet set internazionale e volti noti del mondo dello spettacolo che assisteranno alle sfilate che ogni sera si svolgeranno al palasfilate allestito in Villa. Testimonial di quest’anno: Francesco Testi e, la fidanzata, l’attrice Reda Lapaite; Cristina Buccino; e Francesca Valtorta, protagonista di Squadra Antimafia.
Novità di quest’anno il concorso rivolto alle coppie di futuri sposi dal titolo “Vinci Ti Sposo 2016”: basta registrarsi sull’apposita pagina ufficiale del concorso (presente sul web e su facebook), compilare il form con i propri dati e tentare la fortuna! L’estrazione avverrà in nei giorni della fiera, in particolare nella serata di giovedì 6 Ottobre. Altra novità: Miss e Mister Ti Sposo.
Grande spazio – come ogni anno – sarà dedicato alla moda e alle sfilate di rinomate sartorie e stilisti del wedding e dell’haute couture: Atelier Boccia, Sartoria Acanfora, Gianni Molaro, Pinù Couture, Ines Torino, La Venere Atelier, Lilli Spose e Atelier Anita Sposi.

Di seguito il programma dettagliato dell’evento:

  • SABATO 1 Ottobre
    ore 18.00 Taglio Nastro con Gianni Molaro
    Aperitivo di apertura
    ore 20.00 Defilè Alta Moda GIANNI MOLARO
    Testimonial : Francesca Valtorta
  • DOMENICA 2 Ottobre
    ore 10.00 / 22.00 Apertura Fiera
    ore 20.30 INES TORINO ATELIER Testimonial: Reda Lapaite
    Sfilate:
    Atelier BOCCIA
    SARTORIA ACANFORA con Testimonial Francesco Testi
    PINU COUTURE
  • Da LUNEDI’ 3 Ottobre a VENERDI’ 7 Ottobre: CONCORSO “MR. TI SPOSO”
  • SABATO 8 Ottobre
    ore 19.30 ATELIER LA VENERE
    ore 21.30 ATELIER LILLI BOUTIQUE
    SFILATA PINU’ COUTURE
  • DOMENICA 9 Ottobre
    ore 19.30 INES TORINO ATELIER
    ore 21.30 ATELIER ANITA SPOSI
    Testimonial CRISTINA BUCCINO

Conducono le serate: lo speaker e presentatore tv Gaetano Gaudiero e la giornalista e conduttrice televisiva Francesca Scognamiglio, che curerà le selezioni di Mister e Miss Ti Sposo.
Testimonial della campagna Ti Sposo: Nicola Coletta.

Sponsor: Fashion Mix, Givova, Foto Morisieri, Priscilla Beauty World Make Up, Exeno Group, Armonie gioielli, Aura Luxury eventi.
Radio ufficiale: Kiss Kiss Italia.

Da Napoli all’Oriente, e ritorno…

Il Festival dell’Oriente, la più importante fiera internazionale interamente incentrata su culture, popolazioni e tradizioni Orientali, sebbene quest’anno a Napoli ha fatto solo capolino (l’evento è durato tre giorni, non più sei come nella prima edizione), rimane comunque un evento imperdibile, ricco di entusiasmanti novità.
Alla Mostra d’Oltremare dal 23 al 25 settembre si è svolto un grande happening dedicato a tutte le affascinanti sfaccettature dei paesi Orientali. Migliaia di visitatori si sono immersi completamente nella pura e magica atmosfera Orientale, grazie ad un’infinita serie di attività ed esperienze: mostre fotografiche; mostre di abiti tradizionali, di armature dei guerrieri Samurai Giapponesi, di armi antiche, di stupendi Bonsai; un grande Bazar Orientale di prodotti tipici; cerimonie tipiche come le tradizionali cerimonie dell’Ikebana, della vestizione del Kimono e la cerimonia del tè; ristoranti etnici; numerose esibizioni di arti marziali; workshop gratuiti; la danza del cinema Indiano Bollywood, la Danza del Ventre, e numerosi altri show e performances…
Di seguito delle gallery fotografiche che riprendono alcune aree o momenti dell’evento:

  • Mostre di abiti tradizionali – Il Kimono è l’abito tradizionale Giapponese. Tuttavia oggi viene utilizzato soltanto nelle occasioni speciali. A seconda dell’occasione d’uso e di chi lo indossa, l’abito presenta nomi diversi: ad esempio, il kimono maschile si chiama “Yumata”, mentre il kimono indossato dalle bambine/ragazze “Furisode”. Indossare il kimono è una vera e propria arte, per la quale le giovani giapponesi frequentano una scuola, a conclusione della quale vengono insignite del titolo di “Maestre di vestizione del kimono”;
  • L’Esercito di Terracotta è un leggendario insieme di statue di splendidi guerrieri collocate nel Mausoleo del primo imperatore Qin a Xi’an, il più importante sito archeologico di tutta la Cina (nel 1987 sia il Mausoleo che l’Esercito di statue sono stati inseriti nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO). I guerrieri in terracotta sono vestiti con corazze in pietra e dotati di armi. Il loro compito simbolico era quello di servire e proteggere l’Imperatore nell’Aldilà;

 

dsc_0049

 

  • Il Grande Dragone Cinese è un leggendario animale colossale con corpo di serpente, zampe di pollo, testa di coccodrillo, baffi simili a quelli di un pesce gatto, criniera e corna di cervo: raffigura dunque un miscuglio di tutte le specie animali. E’ un simbolo di buon auspicio: è l’incarnazione del concetto di Yang, il Bene/Spirito-Fecondo associato all’acqua. Il Dragone è dunque la creatura portatrice di pioggia, nutrimento per le messi e gli armenti, e non il mostro distruttore sputa veleno/fuoco della tradizione occidentale.

dsc_0052

  • – I concetti di Yin (nero) e Yang (bianco) sono i più importanti e diffusi in tutta l’ideologia asiatica. Hanno origine dall’antica filosofia cinese, dall’osservazione del giorno che si tramuta in notte e della notte che si tramuta in giorno, dalle riflessioni che Laozi faceva nei confronti del fuoco, notandone il colore, il calore, la luce e la propensione della fiamma a svilupparsi verso l’alto. Sono i concetti alla base del Taoismo e del Confucianesimo, nonchè di molte branche della scienza classica e della medicina tradizionale cinese. In pratica, ogni cosa rappresenta un dosaggio fluido e misterioso di Yin e Yang. La tradizione accorda alla natura femminile tutto ciò che è Yin, e alla natura maschile tutto ciò che è Yang. Inoltre Yin rappresenta ciò che è freddo, oscuro, umido e inerte, e Yang quel che è caldo, chiaro, secco e in movimento.

dsc_0082

  • – Il viaggio fotografico tra le etnie orientali del fotografo milanese Fabrizio Crippa.
  • Un Bazar orientale in cui si può trovare veramente di tutto: dai tessuti ai monili, dagli amuleti agli incensi, dalle statue alle campane tibetane, dai tappeti agli attrezzi per intagliare le verdure, dai cosmetici all’abbigliamento…
  • Tante le proposte culinarie dei vari paesi, in grado di conquistare qualsiasi palato, grazie a un connubio di sapori eccezionali, da poter gustare seduti in veri e propri ristoranti, allestiti come quelli tradizionali.

Il Festival dell’Oriente è un’occasione, insomma, per scoprire e apprezzare un mondo lontano e ritrovarlo in un magico turbinio di musica, danze, colore e divertimento.
La prossima tappa del Festival si svolgerà in Puglia, precisamente a Bari (Fiera del Levante), nei giorni 30 settembre, 1 – 2 – 7 – 8 e 9 ottobre.

Festival dell’Oriente a Napoli: domani l’inaugurazione

Da domani Napoli sarà ancora più bella grazie al fascino, alla magia e alla bellezza del mondo orientale! Dopo il grande successo della prima edizione, che ha entusiasmato migliaia di visitatori (all’incirca 60.000), il Festival dell’Oriente si prepara ad incantare nuovamente la città partenopea con una seconda edizione dalla durata minore, ma comunque ricca di novità.
Anche quest’anno la location prescelta sarà la Mostra d’Oltremare, dove i visitatori avranno modo di immergersi nell’atmosfera di paesi lontani ed affascinanti dal 23 al 25 settembre dalle ore 10:30 alle ore 23:00.
Spettacoli folkloristici di grande impatto, attività ed esperienze a disposizione del pubblico, mostre culturali ed aree interattive, un grande bazar orientale ricco di prodotti tipici e curiosità introvabili, numerosi punti ristoro dove gustare prelibatezze etniche, conferenze e seminari, la Cerimonia del Mandala (che chiuderà l’evento)… Un entusiasmante viaggio tra Cina, Giappone, Vietnam, India, thailandia, Indonesia, Sri Lanka, Mongolia e tantissimi altri paesi ricchi di fascino e mistero.

14453940_10210483351386195_1125517806_o

 

Salute e Benessere: da Oriente a Occidente

Un’oasi di relax e salute, in cui ricevere trattamenti e massaggi, assistere ad incontri di approfondimento su tematiche legate al benessere psicofisico, riscoprire proprietà e benefici di prodotti naturali e biologici, lasciarsi avvolgere dall’intenso aroma di spezie ed infusi e partecipare ad attività e workshop di moltissime discipline olistiche: tutto questo e tanto altro ancora vi aspetta a “Salute e Benessere: da Oriente a Occidente”, lo speciale settore wellness del Festival dell’Oriente che si svolgerà a Napoli (Mostra d’Oltremare) dal 23 al 25 settembre.
Un format che trova spazio con un intero padiglione dedicato, dove il pubblico avrà a propria disposizione una vasta gamma di iniziative ed esperienze: stand commerciali con ogni tipologia di prodotti biologici, naturali ed eco-sostenibili; aree ristoro improntate su un’alimentazione sana e bilanciata, che contempla anche scelte vegetariane e vegane; grandi esperti nazionali ed internazionali che proporranno al pubblico terapie, sedute personalizzate e consulenze; operatori certificati a disposizione per far conoscere e sperimentare massaggi e trattamenti.

Holi Festival
Un’esplosione di colore, gioia ed allegria si prepara a travolgere Napoli per salutare con entusiasmo la fine della stagione estiva. E’ l’Holi Festival, che si terrà il 24 e il 25 settembre sempre nell’ambito del Festival dell’Oriente.
Nato da una trdizione spirituale indiana, l’Holi Festival ripropone gli originali valori di amore, pace, armonia e celebrazione della vita in una connotazione unica nel suo genere: non soltanto una straordinaria pioggia di colore, ma anche la coinvolgente musica e l’animazione nello stile del cinema Bollywood, per danzare, divertirsi e fare festa tutti insieme all’insegna dell’allegria e dell’integrazione sociale, culturale ed etnica. Una grande celebrazione collettiva dove non ci sarà spazio per la tristezza e per il dolore, ma solo per la felicità e l’euforia, in un magico incontro ed intreccio tra cultura orientale ed occidentale.
Info:
23-24-25 settembre, dalle 10:30 alle 23:00, Napoli presso Mostra d’Oltremare, nel contesto del Festival dell’Oriente.
Biglietto d’ingresso: 12 euro (che include la partecipazione a Salute e Benessere: da Oriente a Occidente, al Festival dell’Oriente ed all’Holi Festival).

Monya Grana presenta al Mipel la collezione Primavera Estate 2017

Monya Grana Hybla, il brand di borse luxury dallo stile barocco Made in Sicily che ha come tratto distintivo i mascheroni delle facciate nobiliari, presenta la sua collezione Primavera Estate 2017 “Fashion innovation” al Mipel di Milano.
Il brand ragusano ideato dalla stilista omonima parteciperà per la prima volta dal 3 al 6 settembre 2016 al Mipel, FieraMilano Rho stand G10, la manifestazione internazionale dedicata alla pelletteria e all’accessorio moda.

Continua la lettura di Monya Grana presenta al Mipel la collezione Primavera Estate 2017

Torna a Napoli il Festival dell’Oriente

Torna finalmente a Napoli la magia, il fascino e la bellezza del mondo Orientale! Dopo lo straordinario successo della prima edizione, che ha entusiasmato migliaia di visitatori, il Festival dell’Oriente si prepara ad incantare nuovamente la città Partenopea con una seconda edizione ricca di fantastiche novità.
Anche quest’anno il contesto prescelto sarà la Mostra d’Oltremare, dove i visitatori avranno modo di immergersi nell’atmosfera di paesi lontani ed affascinanti nei giorni 23-24-25 settembre dalle 10:30 alle 23:00.
Un intenso week-end all’insegna della cultura, del folklore e dell’intrattenimento, tra Cerimonie tradizionali, musica, danza, spiritualità, arti marziali, benessere, colori, profumi e magia delle terre d’Oriente.

Continua la lettura di Torna a Napoli il Festival dell’Oriente

Napoli capitale del tattoo

Napoli è tra le città italiane dove sono più diffusi i tatuaggi. Forse è per questo che è stata scelta per il secondo anno consecutivo come location dell'”International Tatoo Fest” che si svolgerà alla Mostra d’Oltremare dal 20 al 22 maggio. Un festival secondo a nessuno in Italia nel panorama degli eventi legati al mondo dei tatuaggi. Una galleria d’arte “in carne ed ossa” ove oltre 300 tatuatori, di fama nazionale ed internazionale, metteranno in mostra la propria arte facendo suonare all’unisono le loro macchinette.

ARTISTI DA TUTTO IL MONDO. Ideato da Costattoo (al secolo Costantino Sasso), il festival sarà un evento dedicato alle nuove espressioni artistiche legate al mondo della body art e della body modification. Perchè il tatuaggio non è solo un modo per decorare il proprio corpo, ma anche è una forma di comunicazione e, soprattutto, ha dato vita negli ultimi anni a un indotto economico importante.
Nel Padiglione 10, dalle ore 13 di venerdì alle 22 di domenica, si potrà assistere alle performance di artisti provenienti da Nuova Zelanda, Australia, Canada, Usa, Korea, Porto Rico, Giappone, Uruguay e da tutta Europa. Tutti pronti a darsi battaglia in numerosi contest giornalieri divisi per categorie: small, big, tribal, ornamental, japanese, traditional, coloured, black and grey, best of the day e best in show. In palio per i primi due classificati viaggi in nave per Ventotene, Ponza, Isole Eolie e Croazia.

IL FENOMENO. Quella del tatuaggio non è affatto una moda o un’invenzione recente. La pratica di decorare la pelle in maniera permanente nacque addirittura durante l’Età del Ferro (1200-1000 a.C.), salvo poi tornare in auge nel fine Ottocento e conoscere un boom negli Anni ‘20 e ’30. Quello che un tempo era visto come il segno di appartenenza ad una tribù, ed appariva solo sui corpi di marinai e carcerati, oggi è una vera e propria mania, una pratica diffusa in tutti gli strati sociali.
Durante la tre giorni i tatuatori polinesiani mostreranno come venivano effettuati i tatuaggi nell’antichità (ovvero con delle bacchette, praticando delle vere e proprie incisioni).

UN EVENTO PER TUTTI. «L’International Tattoo Fest sarà una occasione unica per vedere esprimersi in contemporanea i migliori tatuatori di tutto il mondo – così Costattoo – . La convention inoltre presenterà molti momenti di svago dando spazio anche alla creatività di altri artisti come writer, disegnatori e musicisti. Una tre giorni per trascorrere del tempo libero anche consumando buon cibo e magari per farsi un tatuaggio, perché tatuarsi colora la propria vita». «I tatuatori che interverranno non solo animeranno l’evento – continua Sasso – ma coglieranno anche l’occasione per visitare la nostra bella Napoli».

IL CIRCO DEI TATUATORI. All’esterno del padiglione, nel Giardino dei Cedri, l’associazione culturale “Il Circo dei Tatuatori” metterà in piedi una serie di iniziative che vedrà impegnati non solo tatuatori ma anche writer e disegnatori. Spazio anche per i più piccoli con un laboratorio pittorico dedicato a loro tra colori, body e face painting.

MUSICA DAL VIVO. Tanta musica (dal rock, al pop, al folk, passando addirittura per il bourlesque) nel Giardino dei Cedri, una vera e propria kermesse di band selezionate dalla Volcano Promotion: Fall Has Come, Isole minori settime e As Mercy Comes di venerdì; Mastribes, Aged Teen e Thelegati al sabato; Le Fasi, Dirty Smiles, Dresda Code i djs Lady lucky, Suzie Q. e la ballerina Sery Page di domenica. Tutti artisti giovani, ma con un’esperienza internazionale alle spalle. Radio Kiss Kiss sarà per il secondo anno partner dell’evento. Queste le parole di Luca Sepe, notissimo conduttore della radio e appassionato di tatuaggi, che ha preso parte alla conferenza stampa di presentazione dell’evento svoltasi questa mattina: “Questa è una fiera dedicata all’arte, perché il tatuaggio è ormai riconosciuto come una forma d’arte“.

LA CITTADELLA DEL FOOD. E sempre nell’area del Giardino dei Cedri saranno presenti numerosi stand con prodotti della tradizione partenopea e non solo. Si va dalla pizza al panino, dalla birra ai cocktail, ed ancora dolci, caffè e persino prelibatezze fresche di caseificio.

SOCIALE. La tre giorni sarà anche una occasione per sensibilizzare i partecipanti al sociale. Saranno presenti, infatti, le associazioni “Save the children”, “Scarpetta rossa” e “Carmine Gallo” con dei gazebi nel giardino per presentare le loro iniziative benefiche.

Dove: Mostra d’Oltremare, ingresso piazzale Tecchio
Quando: dal 20 al 22 maggio 2016
Orari: ore 13/23 venerdì; ore 12/23 sabato; ore 12/22 domenica
Prezzi: € 15 ingresso giornaliero e € 35 abbonamento

13235047_10209373365157233_1873894918_o 13241598_10209373364917227_1956728514_o