Archivi tag: Avellino

L’Irpinia tra arte, musica e spettacoli.

Da Calitri a Sant’Angelo dei Lombardi, da Avella a Montecalvo passando per il capoluogo irpino. Sta per concludersi la prima parte di “Percorsi in Irpinia. Arte, Natura e Cultura” a cura della Provincia di Avellino. Il progetto, che coinvolge 50 comuni dell’avellinese, propone oltre 50 eventi di musica, teatro e arte nei luoghi più belli e suggestivi del territorio, tutti ad ingresso gratuito.

Il ricco programma estivo prevede il prossimo appuntamento il 13 settembre (ore 20,30) all’ anfiteatro romano di Avella con l’atteso concerto di Enzo Gragnaniello e Solis String Quartet feat. Peppe Servillo e Raiz. La prima parte del progetto si concluderà, invece, il 15 settembre con due eventi in contemporanea: ad Avellino (Corso Vittorio Emanuele) saliranno sul palco Peppe Servillo e Solis String Quartet mentre ad Avella (Piazza Municipio) si esibirà Mario Zamma in Sbussolati.  Valorizzazione del territorio e riscoperta della capacità attrattiva della provincia avellinese tra gli obiettivi di “Percorsi in Irpinia”, un progetto unico nel suo genere per qualità e numero di eventi proposti. Quest’anno infatti la Provincia, guidata dal presidente Domenico Biancardi, ha moltiplicato, in maniera significativa, la proposta artistica.

“In qualità di presidente della Provincia – ha dichiarato Domenico Biancardicredo fortemente nelle potenzialità attrattive del territorio irpino e ritengo che con le giuste strategie e con iniziative di qualità, si possano raggiungere risultati importanti. Percorsi in Irpinia si sta dimostrando un concreto supporto alla valorizzazione della nostra splendida provincia con oltre 500 artisti coinvolti tra cantanti, attori e performer. Grande il riscontro di pubblico che ci sprona a continuare su questa strada”.

Ebbanesis, il teatro di Clan H, Marco Zurzolo, Giosi Cincotti, Mariano Bellopede, Daniela Fiorentino, Apres la Classe, Zeketem, Makardia sono solo alcuni degli artisti che si sono esibiti da agosto nelle piazze, nei cortili e nei palazzi storici: dal bellissimo castello di Bisaccia al centro storico di Gesualdo, dal Palazzo Caravita di Sirignano al Palazzo Caccese di Greci solo per citare alcuni luoghi.

La seconda parte del progetto è attesa per il periodo natalizio con ospiti ed eventi a tema.

VertegliaMater: un viaggio viaggio esperenziale in Irpinia

Manca poco a VertegliaMater, l’evento in programma dal 24 al 28 luglio 2018 nello scenario suggestivo dell’Altopiano di Verteglia a Montella (AV) ai piedi del Monte Terminio. Un vero e proprio viaggio esperenziale quello di VertegliaMater, che attraverso il potere aggregante e attrattivo della musica di qualità mostrerà al grande pubblico quelli che sono i punti di forza dell’Irpinia: l’agroalimentare, il territorio, l’ecologia e le risorse.

Continua la lettura di VertegliaMater: un viaggio viaggio esperenziale in Irpinia

L’enoteca Divino presenta un “Tuffo nel Passato”: il Greco di Tufo e il Baccalà 2.0

Continua Tufo Experience, il 22 giugno alle ore 19.30 presso l’Enoteca Divino, nel cuore di Tufo, nodo nevralgico della produzione di uno dei vini bianchi più rinomati in Italia. Tre i Greco di Tufo Docg protagonisti dell’evento abbinati, sapientemente dalla squadra di Onav Avellino, ad altrettanti finger food a base di baccalà, il ‘Pesce di Montagna’ per eccellenza, consumato storicamente nell’entroterra campano. L’evento vuole celebrare il legame imprescindibile che il territorio conserva con la cultura enogastronomica. E, nel contempo,  porre l’accento su come determinati abbinamenti nati da retaggi antichi riescano ad adattarsi alle nuove tendenze gastronomiche, così come a quelle enologiche, conservando vivo il legame con il territorio.

Continua la lettura di L’enoteca Divino presenta un “Tuffo nel Passato”: il Greco di Tufo e il Baccalà 2.0

“Tempo d’Estate”: la nuova collezione dell’Atelier Cerrone

Tempo d’Estate”: questo il titolo del Fashion Event che si terrà all’Atelier “Cerrone”, nel cuore della città di Avellino, domenica 15 aprile, ore 18,30, al fine di presentare la collezione Primavera Estate 2018 del Brand “Cerrone”. Un happening di alto profilo che vedrà in pole position una magica fusione tra l’arte e la moda, intendendo quest’ultima come la forma più evoluta di espressione in continuo divenire.

Continua la lettura di “Tempo d’Estate”: la nuova collezione dell’Atelier Cerrone

Al via alla VI edizione di Wine Fredane

Da venerdì 21 luglio a Domenica 23 luglio, dalle 18,00, all’Agriturismo La Serenella, a Capriglia Irpina, in provincia di Avellino, si svolgerà la VI edizione di Wine Fredane, il salone dedicato ai vini da vitigno autoctono, organizzato da Marco Trasente, per la promozione del territorio, dei suoi produttori ed alla diffusione delle eccellenze enogastronomiche italiane.

Tre serate in cui i produttori italiani presenteranno i loro vini agli importatori, alla stampa e al consumatore finale in una serie di appuntamenti, incontri, wine tour, concorsi e degustazioni.

30 le etichette dei vini in degustazione presso i banchi di assaggio tra cui le tre DOCG d’Irpinia, Fiano di Avellino, Greco di Tufo e Taurasi, nonché DOC, Aglianico, Coda di Volpe e Falanghina, Lacryma Christy del Vesuvio e il Pompeiano Igt, il Primitivo di Manduria, il Nero di Troia e il Negramaro dalla Puglia ed i vini del Piemonte.

Quest’anno l’evento sarà patrocinato dall‘ONAV, Organizzazione Assaggiatori Nazionali di Vino, delegazione di Avellino, rappresentata da Giuseppe Iannone, dal suo staff tecnico- composto da Veronica Freda e Felice de Vito- nonchè dal Sigaro Toscano, Club degli Amici della Dolce Vita, in un’area appositamente dedicata.

Novità della sesta edizione la degustazione dell’Olio Extravergine, che quest’anno, farà il suo esordio con degustazione guidata e descrizione del produttor, titolare dell’azienda agrituristica ospitante, La Serenella. 

Altra novità di quest’anno, la partecipazione di cantine provenienti anche dalla Puglia e dal Piemonte, pronte, con i loro rossi intensi, ad emozionare e coinvolgere il pubblico di appassionati. Ampio spazio, inoltre, verrà dedicato alla degustazione del Brandy prodotto dall’Istituto Tecnico Agrario di Avellino e delle grappe irpine della Distilleria Antonellis, in abbinamento con il Sigaro Toscano.

L’ultima serata, Domenica 23 luglio, sarà dedicata al Fiano di Avellino Docg, in cui si svolgerà la seconda edizione del Premio “Antoine Gaita”, in ricordo del famoso vigneron irpino, con premiazione del miglior Fiano di Avellino Docg. 

Grazie alla collaborazione con l’Osteria De Curtis di Avellino, storico locale nel cuore del centro storico di Avellino, l’area degustazione sarà curata dallo chef Pasquale Mastrogiacomo, che preparerà, per l’occasione, piatti tipici del territorio.

La “session” degustativa terminerà con la presentazione di piatti tipici della cultura tradizionale dell’Alta Irpinia, sempre a cura dallo chef Pasquale Mastrogiacomo, a giornalisti, blogger e influencer del settore per condividere e raccontare l’evento attraverso le loro sensazioni ed emozioni.

PROGRAMMA:

  • VENERDI’ 21 LUGLIO:
  • Ore 18,00: Apertura dei banchi d’assaggio dei vini e dei punti gastronomici.
  • Ore 21,00: Brindisi di apertura della manifestazione.
  • Ore 21,30: Musica Live LUMANERA – folk irpino.
  • O re 21,30: Degustazione guidata: Irpinia Aglianico Doc
  • SABATO 22 LUGLIO:
  • Ore 18,00: Apertura dei banchi d’assaggio dei vini e dei punti gastronomici.
  • Ore 21,00: Musica Live DJ SET con L. Frisetti, G. Capobianco, A.J. Conte.
  • Ore 21,30: Degustazione guidata: Sfumature di bianco.
  • DOMENICA 23 LUGLIO:
  • Ore 18,00: Apertura dei banchi d’assaggio dei vini e dei punti gastronomici.
  • Ore 19,00: Degustazione guidata solo per la Stampa,
  • Ore 21,00: Musica Live COMOVERÃO con Simona Boo e Diego Imparato – bossa nova e samba.
  • Ore 21,30: Degustazione guidata: Declinazioni di Rosso.
  • Ore 22,00: Cerimonia di Premiazione delle cantine vincitrici .

Le aziende:

  • Antichi Coloni, Paternopoli (Av) 
  • Azienda Agricola Rosa Manfredini, Lapio (Av)
  • Bellaria, Roccabascerana (Av)
  • Bosco de Medici, Pompei (Na)
  • Ca’ di Tulin, Cisterna d’Asti (At)
  • Caiaffa Vini, Cerignola (Fg)
  • Cantina Sanpaolo, Torrioni (Av)
  • Cantine Catena, Montefalcione (Av)
  • Cantine Matrone, Boscotrecase (Na)
  • Cantine Sebastianelli, Guardia Sanframondi (BN)
  • Colli di San Domenico, Chiusano San Domenico (Av)
  • Distilleria Antonellis, Venticano (Av)
  • Commenda Magistrale, Maruggio (Ta)
  • Fonzone, Paternopoli (Av)
  • I Gaudi, Candida (Av)
  • Istituto Tecnico Agrario, Avellino (Av)
  • Macchie Santa Maria, Montemiletto (Av)
  • Nardone Nardone Domenico, Pietradefusi (Av)
  • Panacea, Grottolella (Av)
  • RadicIrpine di Canonico e Santoli, Paternopoli (Av)
  • Salvatore Magnoni, Rutino (Sa)
  • Tenute Erméra, Lizzano (Ta)
  • Torricino, Tufo (Av)
  • Vadiaperti, Montefredane (Av)
  • Vigne Irpine, Santa Paolina (Av)
  • Villa Diamante, Montefredane (Av) 
  • Vini Fratelli Follo, Castelvetere sul Calore (Av)

WINE FREDANE è un’associazione ideata da Marco Trasente, appassionato imprenditore ed enologo di Montefredane, in provincia di Avellino. Cultore della materia, è titolare dell’Enoteca Wine Fredane, sita nel cuore del centro storico di Avellino, che annovera una ricca selezione di etichette nazionali ed internazionali.

Obiettivo dell’associazione è la promozione del territorio e la valorizzazione della cultura enogastronomica irpina organizzando degustazioni, concorsi, convegni e rassegne. Con l’evento Wine Fredane, in particolare, vuole celebrare e dare visibilità in Italia e all’estero all’enogastronomia e alla viticoltura delle regioni italiane, evidenziando il profondo legame con il territorio, le tradizioni, la salvaguardia dell’ambiente e dell’agricoltura di qualità.

Agriturismo La Serenella

A soli 6 km da Avellino, la struttura di trova nel paesino medioevale di Capriglia Irpina, arroccato come un presepio, su una collina a 575 m. s.l.m., dominato dal castello dei Principi Caracciolo Carafa.

Il paese è noto per aver dato i natali a “Gian Pietro Carafa” [Papa Paolo IV – Pontefice dal 1555 al 1559] ed è ubicato all’interno del Parco Regionale del Partenio.

Le verdi terre dell’ Irpinia – così è chiamata la Provincia di Avellino dal toponimo Hirpus, ovvero lupo nella lingua degli Osci, abitanti che tra i primi insediarono queste terre – sono davvero un patrimonio unico di natura e cultura, ospitalità e gastronomia.In questi luoghi vale la pena soggiornare sia d’ estate che d’ inverno.

Il panorama che si gode da queste colline e tra i più belli che l’Irpinia possa offrire e dall’alto dei monti, nei giorni di cielo terso, si arriva a vedere addirittura il golfo della vicina Napoli.

In questo contesto si inserisce l’azienda agrituristica La Serenella, inaugurata dal titolare Carmine Spiniello nel 1998, che produce vino, olio evo e marmellate, tutte di propria produzione.

Location: AgriResort La Serenella – via San Sebastiano, 32 – 83010 Capriglia Irpina (AV).

OSTERIA DE CURTIS

Nel centro storico di Avellino, a ridosso del Comune. Ottima cucina locale e gustosi piatti della tradizione irpina, come fusilli avellinesi, pomodoro e caciocavallo. E, poi, il tipico baccalà alla “pertecaregna”, con peperoni cruschi, piatto dell’alta Irpinia e vanto del nostro splendido territorio.

WINE FREDANE 

Corso Umberto I, 24, 83100 Avellino AV

Telefono0825 461583 – 3898773158

winefredane@gmail.com 

Pagina facebook: Wine Fredane

La birra fa VentiTRE’ a Gesualdo Expone!

Partirà mercoledì prossimo, 31 maggio, a Gesualdo (Avellino), nell’ambito della sedicesima edizione di “Gesualdo Expone”, un percorso degustazione davvero atipico nel suo genere che fa leva sull’incontro tra due tradizioni gastronomiche: quella irpina, con i suoi prodotti tipici, e quella brassicola, birra di qualità in primis. Infatti, i prodotti del territorio saranno abbinati a una delle migliori marche di birra campane, la VentiTRE’, che ha fatto della qualità un sinonimo vincente.
La fiera, che avrà inizio mercoledì e si protrarrà fino alla domenica successiva, è organizzata dal Comune di Gesualdo in collaborazione con l’associazione Agorà onlus.
Tra i tanti iniziative in programma, il laboratorio gastronomico proposto da Guido, Clementina, Jacopo e Jenni (i quattro ragazzi under 35 che hanno fondato più di due anni fa il Birrificio) è sicuramente tra le attività più interessanti: ambientato nella grotta del complesso Pisapia/Mattioli, prevede l’accostamento delle sei birre griffate “VentriTRE’” (Amaranta, Esperia, Tamatea, Urania, Aura, Ambrosia) a salumi, formaggi, pasta fresca e torrone “made in Irpinia”. Le degustazioni si terranno tutti i giorni dalle ore 11 alle ore 23:30. Per chi non riesce a rinunciare ai lievitati, le stesse birre potranno essere degustate in abbinamento e pizze e panuozzi presso un altro stand allocato in piazza Umberto I.
Le birre “VentiTRE’”, realmente artigianali, non subiscono filtraggio o pastorizzazione, sono realizzate solo con ingredienti di assoluta qualità e sono prodotte nel rispetto dell’ambiente, infatti il 100% del ciclo produttivo avviene utilizzando fonti energetiche naturali e rinnovabili.

VentiTRE’, perché?

23 litri è stato il volume della prima cotta.
23 è il numero civico del laboratorio di produzione.
23 luglio è la data di fondazione del birrificio.

Le birre
Prodotte a Grottaminarda, nella valle dell’Ufita, le birre del birrificio VentiTRE’ sono preparate con acqua delle sorgenti irpine, pregiate, abbondanti e stabili nel tempo.

  • Amaranta (American IPA) – Il nome di questa birra – dal termine grecoamarantos (che non sbiadisce) – ne fa intuire il carattere esuberante. E’ caratterizzata da un deciso dry-hop di luppoli americani, sentori fruttati ed esotici. L’amaro finale persiste chiedendone un altro sorso.
  • Esperia (Witbier) – Gli antichi greci con il termine “Esperia” indicavano le terre ad Occidente, Italia compresa. Questa birra viene prodotta utilizzando frumento, seguendo in parte la tradizione medievale. L’aggiunta di coriandolo, arancia amara e luppolo le conferisce un sapore fruttato ed acidulo, molto rinfrescante.
  • Tamatea (Nelson Sauvin Pale Ale) –Una birra che asce fuori da un pensiero romantico di un indigeno neozelandese dalla quale questa bevanda prende il nome. Un eroe Maori passato alla storia per un gesto che ha dato il nome a una collina. Il suo aroma rimanda, infatti, all’aria fresca delle verdi colline: fruttato e simile al Sauvignon Blanc.
  • Urania (Oatmeal Stout) –Urania nella mitologia greca è la musa consacrata all’Astronomia. Il suo nome significa “Cielo”, ed è proprio al cielo notturno che il colore di questa birra rimanda. Caratterizzata da abbondante schiuma color cappuccino, chi la beve la deve sorseggiare lentamente per carpire i piacevoli sentori di cioccolato e caffè.
  • Aura(Strong Golden Ale) – Una birra bionda dal colore oro carico, potente al naso, ma fresca, caratterizzata da note di albicocca e frutta candita. Il bocca è equilibrata, con eleganti note fruttate, che si fondono con un sentore dolce e mieloso che maschera la sua generosa gradazione alcolica.
  • Ambrosia (American Barley Wine) – L’Ambrosia, il cibo e la bevanda degli Dei… Una birra per le occasioni speciali, dall’alto contenuto alcolico, con aroma di luppoli floreali, arricchita dal gusto del miele, suo elemento essenziale. Come il vino, trae giovamento da un lungo invecchiamento.

 

GESUALDO EXPONE
Dal 31 maggio al 4 giugno 2017
Birrificio VentiTRE’: stand n. 3 (piazza Umberto I) e n. 4 (Complesso Pisapia/Mattioli)
www.birrificioventitre.it
Info: info@birrificioventitre.it

Il Grande Spettacolo dell’Acqua

Il Grande Spettacolo dell’Acqua si protrarrà per altre tre serate: su il sipario il  26, 27 e 28 agosto (ore 21), ancora un fine settimana di repliche sul Lago San Pietro, a Monteverde. A grandissima richiesta, la fondazione “Insieme per…” ha infatti deciso di mettere in scena altre tre repliche dello spettacolo, che ha finora incantato oltre venticinquemila spettatori.
L’Ufficio Informazioni di Monteverde è stato negli ultimi giorni inondato di richieste di prenotazioni, e per questa ragione la fondazione ha voluto mettere in calendario ulteriori tre rappresentazioni dello spettacolo. In queste tre date sarà possibile cenare presso il ristorante dell’area lago, mentre non è prevista la messa in scena dello Spettacolo dell’Aria.
Tre rappresentazioni del Grande Spettacolo dell’Acqua e della vita e del messaggio di San Gerardo Maiella, dunque, per premiare la grandissima richiesta di un pubblico che ancora una volta non ha fatto mancare il proprio apporto all’azione della fondazione, impegnata in progetti di solidarietà e carità cristiana in Italia e nel mondo.
INFO E PRENOTAZIONI:
www.grandespettacolo.it
0827.1713055

La Juta a Montevergine: 3 giorni di eventi tra musica,danze popolari, sfilate e artisti di strada

Dal 10 al 12 settembre Ospedaletto d’Alpinolo (AV) ospiterà la XVII edizione de La Juta a Montevergine, tre giorni di celebrazioni ed eventi, tra musica, incontri, danze popolari, sfilate e artisti di strada. La grande festa popolare, che ogni anno anima il borgo avellinese con poco più di duemila abitanti, è divenuta negli anni un punto di riferimento per la Campania e non solo.

Continua la lettura di La Juta a Montevergine: 3 giorni di eventi tra musica,danze popolari, sfilate e artisti di strada

Ad Aeclanum è di scena la storia

A Mirabella Eclano è di Scena la Storia con un progetto elaborato dall’Assessorato al Turismo ed agli Eventi del Comune in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica della Campania.
Per una notte l’antica Aeclanum rivive grazie alla ricostruzione storica dell’assedio della città avvenuto nel 89 a.C. con figuranti in costume ed attori che riproporranno al pubblico le fasi salienti della conquista della città da parte del generale romano Silla.  Il pubblico potrà attraversare l’intero tracciato urbano riportato alla luce grazie agli scavi archeologici e visitare l’area che da anni è oggetto di un laborioso lavoro di valorizzazione per una sempre più consapevole fruizione del parco archeologico e di tutti i beni culturali del territorio irpino.

Continua la lettura di Ad Aeclanum è di scena la storia

Al via ad Aquilonia il Workshop “TRADUZIONI”: design come processo di rigenerazione

 

Grande entusiasmo per la presentazione del Workshop “TRADUZIONI – DESIGN COME PROCESSO DI RIGENERAZIONE”, tenutasi l’11 giugno presso il Museo delle Città itineranti del Comune di Aquilonia. L’iniziativa, ideata da +tstudio/rihabitat e organizzata dal Gal Consorzio Cilsi, accenderà i riflettori sul territorio irpino fino al 21 giugno, ponendosi l’obiettivo di diffondere e innovare il patrimonio di sapienze artigianali sedimentate in questo luogo attraverso l’interazione con il design e l’arte contemporanea.

Continua la lettura di Al via ad Aquilonia il Workshop “TRADUZIONI”: design come processo di rigenerazione