Seconda edizione del premio “Amo Napoli”

Questi i premiati della seconda edizione: per la sezione imprenditoria Marco Russo, farmacista. Per l’artigianato Enzo Sedente e Ciro Apicella, hair stylist internazionali. Per l’editoria il giornalista e micro-editore Marco Lobasso e Gianfranco Coppola per il libro Campioni per sempre. Per lo sport il presidente del CONI Campania, Sergio Roncelli, Per la medicina il dottor Franco Di Stasio, medico odontoiatra e giornalista. Per il food un nome storico della pasticceria napoletana: Armando Scaturchio, il re della sfogliatella partenopea. Per la fotografia Giorgio Di Maio, architetto e fotografo di “Armonia Nascosta”. Per l’imprenditoria giovanile Stefano Popolo con la sua Start Up Jirama.  Per la legalità Giovanni Forte, proprietario del Caffè per la legalità, premiato non a caso da Daniela Di Maggio madre dello sfortunato Giò Giò. Per la ristorazione Simone e Daniele Testa, proprietari del ristorante di Monterusciello Punto Nave. Per la categoria Solidarietà l’associazione “Il Sorriso del principe” con il presidente Raffaele Guarino. Per la moda unica donna premiata Ilaria Vitagliano con il suo brand luxury beachwe ed infine per il personaggio televisivo dell’anno campano l’avv Giuseppe Gargiulo ex arbitro e noto opinionista sportivo tv. Al termine della serata, tutti a brindare con i vini di Raffaele Moccia produttore divino Agnanum anche lui premiato come  miglior vigneto delle città metropolitane.

Tra gli organizzatori oltre che ideatori dell’evento insieme a Palmieri anche Pino Esposito, Riccardo Guarino e Michele Lunella. Media partner le trasmissioni tv WeCanDance, Divi e Dive, Onda Azzurra Vip Show, e Tifo Azzurro.

Successo per la seconda edizione del premio “Amo Napoli” a cura delle associazioni Dama Club e Stamm Ca’, in collaborazione con Rinascimento Partenopeo. Il teatro di IAV (In Arte Vesuvio) ha ospitato l’evento che ha l’obiettivo di dare un riconoscimento a chi si adopera per lo sviluppo della città operando in prima linea non necessariamente sotto i riflettori. Dopo la prima edizione, nella quale il comitato organizzatore aveva deciso di premiare tredici donne che si erano distinte nei rispettivi ambiti, questa volta è toccato agli uomini, per un’alternanza che continuerà di anno in anno. Ospiti della serata, presentata dalla showgirl Emanuela Tittocchia e da Italo Palmieri, il comico Angelo Di Gennaro e il duo musicale “Napoletan Power” di Sasa’ Cosenza e Carlo Cuomo.

Questi i premiati della seconda edizione: per la sezione imprenditoria Marco Russo, farmacista; per l’artigianato Enzo Sedente e Ciro Apicella, hair stylist internazionali; per l’editoria il giornalista e micro-editore Marco Lobasso e Gianfranco Coppola per il libro Campioni per sempre; per lo sport il presidente del CONI Campania, Sergio Roncelli; per la medicina il dottor Franco Di Stasio, medico odontoiatra e giornalista; per il food un nome storico della pasticceria napoletana, Armando Scaturchio; per la fotografia Giorgio Di Maio, architetto e fotografo di “Armonia Nascosta”; per l’imprenditoria giovanile Stefano Popolo con la sua Start Up Jirama; per la legalità Giovanni Forte, proprietario del Caffè per la legalità, premiato non a caso da Daniela Di Maggio (madre dello sfortunato Giò Giò); per la ristorazione Simone e Daniele Testa, proprietari del ristorante di Monterusciello Punto Nave; per la categoria Solidarietà l’associazione “Il Sorriso del principe” con il presidente Raffaele Guarino; per la moda unica donna premiata Ilaria Vitagliano con il suo brand luxury beachwear; ed infine per il personaggio televisivo dell’anno campano l’avv Giuseppe Gargiulo, ex arbitro e noto opinionista sportivo tv.

Al termine della serata, tutti a brindare con i vini di Raffaele Moccia, produttore di vino Agnanum, anche lui premiato come  miglior vigneto delle città metropolitane.

Tra gli organizzatori oltre che ideatori dell’evento insieme a Palmieri anche Pino Esposito, Riccardo Guarino e Michele Lunella. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *