Scampia, il cinema nelle scuole: al via le attività

L’Istituto Galileo Ferraris di Scampia torna protagonista della promozione del linguaggio cinematografico e audiovisivo come oggetto e strumento di educazione e formazione, con il progetto “Visioni urbane oltre la città: da Scampia ieri, oggi e domani”, ideato da Sabrina Innocenti, presidente di Ecole Cinema, in associazione con Inbilico Teatro & Film di Andrea Canova e la collaborazione di Lemon Academy, realizzato nell’ambito del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola promosso da MiC e MiM.

L’iniziativa si concretizza in un programma di eventi dedicati alla formazione docenti e studenti, per sviluppare una didattica per immagini, educare al cinema e sensibilizzare la consapevolezza critica degli strumenti attraverso l’uso della macchina da presa per indagare la realtà circostante e interpretarla con la guida dei registi Claudia Brignone, Giuseppe Carrieri, Luca Lanzano e Rosa Maietta nella realizzazione di un documentario composto da 4 capitoli.

«Da tempo ormai l’Istituto Galileo Ferraris, con la direzione del dirigente Saverio Petitti, è impegnato in azioni innovative sul piano dell’uso dell’audiovisivo a scuola, come dimostra la presentazione al Giffoni Film Festival del film “Mezzanotte”. Gli eventi promossi ormai da questo connubio di competenze reciproche, aiutano lo sviluppo culturale locale e si configurano come azioni positive nel panorama scolastico italiano», ha spiegato Sabrina Innocenti.

Primo appuntamento il 4 febbraio alle ore 10 all’auditorium del Ferraris (via Antonio Labriola Lotto 2G) con la presentazione del progetto, proiezioni del corto “Le mosche” di Edgardo Pistone e del documentario “Selfie” di Agostino Ferrente seguito da analisi con dibattito. Secondo incontro l’11 febbraio con proiezioni cortometraggio “Il corridoio delle farfalle” di Claudia Brignone e Andrea Canova e documentario “La Villa” di Claudia Brignone.

Le attività si svilupperanno a partire da aprile con workshop per 40 docenti sulla formazione tecnica sul cinema e audiovisivo come strumento di indagine critica a cura dell’esperto Pietro de Tilla, e il laboratorio per 20 studenti in 6 incontri di alfabetizzazione visiva attraverso il cinema del reale: fase di scrittura, sviluppo e pre-produzione del progetto filmico a cura dell’esperto Andrea Canova e con la partecipazione degli esperti-registi Giuseppe Carrieri, Claudia Brignone, Luca Lanzano e Rosa Maietta.

Nella seconda parte il laboratorio verterà sulla produzione del documentario e alla realizzazione delle riprese audio e video di ognuno dei 4 episodi che compongono il film, seguito dalla post produzione presso gli studi di Inbilico Teatro & Film e della società Bronx Film che prevede le attività di montaggio audio e video, registrazione della colonna sonora, color correction, titling e subtitling, finalizzazione vari formati, trailer del film.

Sabato 27 maggio galà di chiusura e presentazione in anteprima del documentario realizzato dagli studenti, in presenza della rete di scuole e partner, degli enti di settore e istituzionali, dei soggetti ed i professionisti della filiera cinematografica coinvolti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *