Venerdì 22 ottobre, alle ore 19, presso lo spazio polivalente “Stecca” (sito all’interno del complesso degli ex Mulini Meridionali Marzoli, in via Calastro 8 a Torre del Greco) si svolgerà la presentazione del libro di poesie “Occhi a mandorla”. All’evento interverranno (oltre all’autore): il Professor Rosario Pinto, critico e docente d’arte presso l’università Federico II; il pittore Cristoforo Russo, autore dell’opera raffigurata sulla copertina del libro; il direttore del giornale “La Tofa” Angelo Di Ruocco,; ed ovviamente i rappresentanti della casa editrice Graus. Presenterà la giornalista Maria Consiglia Izzo.

“Occhi a mandorla” è una raccolta di poesie unite da un unico filo conduttore: l’amore. Dalle parole di Pietro Chiariello, semplici ma allo stesso tempo profonde, riscopriamo l’amore per la vita, per la propria famiglia, per un grande calciatore quale Diego Armando Maradona, ma soprattutto l’amore provato per una donna, anche senza conoscerla realmente. Come afferma Cristoforo Russo nell’introduzione: “Leggere una poesia, osservare una copertina, maneggiare un testo, sentire dei suoni, percepire degli odori, digerire delle amarezze: Occhi a mandorla è tutto questo e non solo. Il Professor Pietro Chiariello con quest’ultima opera dimostra ancora di essere nel pieno della sua potenzialità espressiva“.

E saranno proprio 12 opere di Cristoforo Russo (appartenenti alla serie “Mahanattan Transfer”) a fare da cornice all’evento. Questo artista italiano – ed orgoglio torrese, allievo del compianto maestro Vito Esposito – è solito raffigurare i momenti ispiratori della vita, dai cieli abbaglianti agli abbracci umani. Lavorando principalmente con oli, usa pennellate morbide ma vivaci e una tavolozza calda ed equilibrata per catturare un gioco dinamico alla luce. Per Russo, la pittura è un mezzo per comunicare la presa della natura su di lui: il modo in cui lo spinge a rinunciare alla ragione a favore di una sensibilità nei confronti dei suoi simili.

Alla presentazione seguirà un aperitivo con dj set.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *