Miss TX Italia: il 28 gennaio all’Auditorium Porta del Parco

Tutto pronto per la prima edizione di Miss TX Italia, il concorso di bellezza e portamento nazionale, ideato e organizzato da Stefania Zambrano, attrice cinematografica e teatrale, influencer, icona del movimento Lgbtqi italiano (gay, lesbiche, trans, queer e gender non conforming e intersessuali), e da Fabio Capelli, che nasce quest’anno dalle ceneri di tanti concorsi nazionali che si sono fermati a causa dell’epidemia del Covid.

Come location di questo ritorno in campo è stata scelta Napoli e, in particolare, lo spazioso e accogliente Auditorium Porta del Parco (in via Diocleziano, 341). Si parte alle ore 20.30, al timone della kermesse di bellezza la conduttrice Paola Puglia, che, nella scorsa edizione di Miss Trans Europa, ha curato brillantemente il backstage del concorso; tante le concorrenti che giungeranno da tutta Italia per aggiudicarsi la fascia, la corona e lo scettro; numerosi gli ospiti che allieteranno la serata come Francesco Nozzolino, volto noto televisivo e presenza fissa in molte trasmissioni Mediaset, Raffaella D’Andrea, vincitrice di Miss Trans Europa 2023, Kauanna Costa, Stephany De Castro, Paola Perez, Laura Di Bari, Sara Finizio, Miss Trans Europa 2018 e Miss di tutte le Miss del Mondo. 
Le future Miss saranno votate e selezionate da un’attenta e seria giuria presieduta dal giornalista Antonio D’Addio e composta da giornalisti, blogger, influencer, personalità del mondo della cultura. Numerose e scottanti le tematiche che saranno affrontate: omofobia, transfobia, bullismo, cyberbullismo, violenza, discriminazione: un’occasione per trascorrere una serata in totale allegria e divertimento, ma anche un pretesto per discutere e riflettere sui diritti del mondo LGBT.
“Più passa il tempo e più mi sto accorgendo che la società sta rendendo di nuovo invisibili le ragazze trans: una condizione bruttissima, che ti lascia tanto dolore. Di giorno in giorno aumentano le difficoltà per noi femminielli di Napoli e di tutto il mondo: le nuove generazioni sono più violente, stiamo tornando indietro, la colpa è anche dei social; le persone nascoste dietro alla tastiera sfogano tutta la loro rabbia e le loro frustrazioni in maniera inaccettabile. Inoltre, le nuove generazioni stanno trovando molte difficoltà nel lavoro, per la crisi economica così profonda che stiamo vivendo sta aumentando la prostituzione, le strade si stanno riempiendo di lucciole ed escort, anche mamme e mogli stanno iniziando a vendere il proprio corpo, per necessità, a pochi soldi. Ormai sono diventata un punto di riferimento per il mondo Lgbt e sto notando troppe cose sbagliate, da quando è stato abolito il reddito di cittadinanza la prostituzione è aumentata per necessità e per bisogno, ci si vende per fare la spesa e per poter mettere un piatto a tavola”, ha sottolineato Stefania Zambrano, ideatrice del concorso. Chi sarà la reginetta più bella d’Italia? Lo scopriremo il 28 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *