La zeppola fritta ai limoni di Giacchino Murat:” questo il Christmas cake di Palazzo Murat, lo storico Albergo settecentesco di Positano, che Aniello Cascone, Chef della Casa, propone al fine di omaggiare la tradizione positanese  che considera “La zeppola fritta”, il dessert natalizio della “perla della Costa d’Amalfi” per eccellenza. 

Celebrando la leggenda  che vuole Murat, mitico conduttore francese, divenuto re di Napoli nel 1808, ospite d’èlite nella stagione estiva della magnifica struttura ispirata al “barocco” napoletano della scuola vanvitelliana, attualmente brillantemente gestita dai cugini Giuseppe Vespoli, Benedetta Russo, Vito Attanasio ed in linea con “Il Concorso della zeppola d’oro”, che durante il periodo natalizio, vede tutti i cittadini positanesi impegnati nella realizzazione del pasticcino con ricette personalizzate basate su ingredienti segreti ed un tocco di magia,  lo Chef Cascone come alternativa alla  versione classica, presenta la zeppola fritta al profumo dei  limoni del giardino di Palazzo Murat con il suo orto botanico a km 0. “Per realizzare la zeppola ai limoni di Gioacchino Murat, “ spiega  Cascone, “suggeriamo elementi semplici ma di grande qualità; in particolare occorrono:  500  gr di farina manitoba, 200 gr di farina italiana, 5 gr di sale, 10 gr di miele, 5 gr di cannella, 100 gr di limoni canditi , 5 gr di lievito, 250 gr di latte fresco, 50 gr di zucchero.  Per le modalità di esecuzione del piatto, ha  concluso Cascone, “ lasciamo ai nostri interlocutori una libera interpretazione, giammai svelando i segreti  della cucina del  ristorante “Al Palazzo”  che rappresenta una delle location più ambite del turismo d’èlite della Costa d’Amalfi nel mondo 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *