Alta, bruna, occhi verdi, sorriso smagliante: Francesca Lenta rappresenta il prototipo della bellezza mediterranea che ad un gradevole aspetto fisico unisce un temperamento grintoso e determinato, capace di stravolgere e rinnovare la propria vita professionale non appena avverte il desiderio di cimentarsi in nuove sfide. 

Non a caso, a marzo 2021, alla soglia dei suoi primi 40 anni, ed in piena pandemia, la vulcanica Francesca ha deciso di fondare il fashion brand “Fatale”, realizzando così un sogno che la stessa inseguiva fin da piccola

Come nasce il brand Fatale?

Correva la primavera del 2021 ed io, praticando lo smart working, non potendo attendere alla mia attività che prestavo nella sede dell’azienda di mio marito, giravo per casa come una “leonessa in gabbia”, pensando a cosa avrei potuto inventarmi per uscire da uno stato di torpore e di rilassatezza forzata che non mi appartenevano  affatto.  Fu così che un giorno, ricordando la mia bella e spensierata adolescenza in cui per l’uscita del sabato sera, spesso con l’aiuto di mamma Susy, sarta professionista,  realizzavo abiti originali al fine di avere un look personalizzato che mi distinguesse dalla mie coetanee , è riemersa la forte passione nutrita per la moda. A quel punto espressi a mio marito il desiderio di lanciarmi in una nuova mission d’impresa e, grazie al suo prezioso sostegno morale ed economico, ho fondato “Fatale”” 

Perché il nome “Fatale””?

La denominazione del brand deriva proprio dalla coincidenza temporale che si è verificata tra il periodo buio della pandemia e la mia decisione di reagire positivamente ad una condizione a me molto distante, dando vita alla realizzazione concreta di un sogno che fino a quel momento non avevo avuto il coraggio di esternare”.

Chi è la l’icona della moda a cui si ispira?

Valentino Garavani: di lui ho sempre ammirato l’ eleganza dei suoi abiti  dalle linee pulite ed i tagli impeccabili” . 

Ci parli  della sua prima collezione… 

Essa è destinata  ad una donna in carriera, imprenditrice o professionista, che vive on  the road, prediligendo un’eleganza tou le jour,  indossando capi basic quali tailleur o tubini con una cartella colori dalle nuance vivaci ma non aggressive, così da avere un look gradevole per l’intero arco della giornata“.

Il suo esordio è stato già un successo; il must have della Spring Summer Collection 2022?

Il tailleur declinato in più varianti, sia per le giacche concepite corte, over o lunghe avvitate e sia per i pantaloni proposti affusolati, o palazzo o semplicemente classici. Posso con molto orgoglio affermare di avere riscosso tantissimi consensi, che devo confessare con molta sincerità non mi aspettavo; tutto ciò mi ha spinto a continuare questo percorso con maggiore entusiasmo e convinzione e stiamo lavorando per la realizzazione della Fall Winter Collection 2022/23, ispirata ugualmente alla donna in perenne attività, con l’inserimento ovviamente del capospalla, accanto a tailleur ed abiti mettibili in ogni momento della giornata”.

Ci dia qualche anticipazione sui colori e sui tessuti  della Fatale Fall Winter Collection 2022 /23…

La tavolozza colori si basa sempre sulle tonalità pastello mentre i materiali ovviamente sono quelli invernali e variano dalle lane pure al cady e le paillettes  per gli outfit after six”…

Francesca Lenta potremmo dunque concludere che i sogni non sono solo desideri?

Certamente! Ogni sogno può divenire realtà! Basta avere tanta passione ed un pizzico di coraggio, e per magia ogni desiderio si materializzerà!”.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.