EBU KIDS A ROMA: intelligenza artificiale a sostegno dell’industria dell’audiovisivo

L’uso dell’intelligenza artificiale nella produzione di cartoni animati e di programmi per ragazzi è stato al centro dell’incontro a Roma dei responsabili dei canali kids delle tv pubbliche europee. Su invito di Rai Kids e della European Broadcasting Union (EBU), 17 broadcaster pubblici si sono incontrati giovedì 21 e venerdì 22 marzo a Roma, presso la sede Rai di Viale Mazzini, per una due giorni di studio e di sviluppo di progetti comuni.

La programmazione per bambini e famiglie è un punto qualificante della missione del servizio pubblico televisivo europeo. Con il contributo della Rai e delle principali TV europee, dalla BBC alle TV pubbliche francese, tedesca, spagnola e dei paesi scandinavi, sono stati avviati nuovi progetti di collaborazione nel campo dei programmi tv e dei cartoni animati.

Nel corso della due giorni è stato esaminato il rapporto fra canali TV e offerta non lineare nei differenti paesi. La collaborazione delle TV pubbliche, anche di fronte alle politiche ondivaghe delle piattaforme, si è confermata come una realtà essenziale per la tutela e lo sviluppo dell’industria audiovisiva indipendente europea.

All’incontro erano i rappresentanti delle tv pubbliche di Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Islanda, Irlanda, Lettonia, Lituania, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ucraina, Regno Unito e Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *