Notte Bianca a Caserta, artisti d’eccezione per la manifestazione dell’anno

Dopo tanta attesa si delinea il programma della Notte Bianca di Caserta che si terrà sabato 7 dicembre a partire dalle ore 17:00 a Caserta, un evento gratuito finanziato da privati intercettati dal promotore della manifestazione l’Avv. Gian Piero Menditto e della società Showlive.

Un evento realizzato, anche quest’anno, grazie al duro lavoro dell’avvocato Gian Piero Menditto, presidente associazione “Caserta chiama Caserta” in stretta collaborazione con l’agenzia di comunicazione e promozione eventi SHOWLIVE e con l’Ing. Fusco Salvatore, impegnato nel ruolo di tecnico della sicurezza e con il Comune di Caserta.

Collaborazioni strette dal team dell’evento, guidato dall’Avv. Gianpiero Menditto e dal Comune casertano al fine di rendere l’evento impeccabile in termini organizzativi, di sicurezza e qualità. Un evento concepito, ancora una volta, per valorizzare la città di Caserta e le sue innumerevoli potenzialità. Ospiti d’eccezione dell’evento saranno i cantanti Erminio Sinni ed Andrea Sannino oltre ai rapper Priore, Big Effe ed Eris Gacha, mentre tra i gruppi musicali spiccano i Maleizzappa. Inoltre saranno a disposizione del pubblico un’area ludica dedicata ai bambini ed aree food.

Il programma 

Piazza Vanvitelli (lato Chalet Genovese) start ore 20.30

Rassegna artistica con gli Arka – Luca Ruzza – Saverio D’Andrea – Alessandra Tummolillo – Tonia Cestari e special guest: I Maleizzappa.

Largo San Sebastiano start ore 20.30

L’angolo del piacere nostrano a cura di Cucinando by Fiorenzo Liotti.

Corso Trieste (lato ZTL start) ore 21.00

Terza tappa del CE GUSTO tema anni 60 la Notte del Boom e Tradizionali Truck Food.

Piazza Margherita start ore 22.00

Erminio Sinni live ed ANDREA SANNINO in concerto a seguire Dj set Alessio Desgro, quest’ultimo a partire dalle ore 01.00.

Piazza Ruggiero start ore 23.00

La Piazza Young, Kidma, Priore, Eris Gacha, Big Effe e Dj set by Radio Punto zero, quest’ultimo a partire dalle ore 01.00.

Via Douhet (verso Piazza Gramsci) start ore 22.00

L’angolo danzante con I Baila Caliente e Dj set a partire dalle ore 01.00.

L’organizzazione ringrazia le varie aziende casertane che hanno collaborato alla realizzazione dell’evento, in particolare alla società POWERGAS , azienda fornitrice di gas e luce in Italia per il contributo dato.

Info

Pagina Facebook 

Evento Facebook

Contatto Instagram 

Alla Clinica “Ruesch” protagonista l’Ortopedia 2.0

Sala piena al Centro Studi della Clinica “Ruesch” di Napoli – sita in viale Maria Cristina di Savoia n.39 – dove si è tenuto il convegno dal titolo “La Rigenerazione in Ortopedia 2.0”, a cura del Prof. Rinaldo Giancola, che ha sviscerato in ambito ortopedico le nuove interventistiche rispetto alla rottura del femore, un problema sempre più sentito in virtù dell’invecchiamento della popolazione, con notevoli costi sul SSN italiano e in termini di “peso” per i pazienti colpiti e per le loro famiglie.

Continua la lettura di Alla Clinica “Ruesch” protagonista l’Ortopedia 2.0

GlarKimon: sulla passerella di “Cenando sotto un Cielo Diverso” la moda inclusiva di Rosita Coppola

Si chiama «adaptive fashion», è la moda che si rivolge a persone con disagi, negli Stati Uniti e in Gran Bretagna tutti ne parlano… e la seguono!  Si tratta di un fenomeno esploso di recente che ha acceso i riflettori sulle esigenze di chi si muove grazie a una sedia a rotelle o ad altri tipi di ausili, di chi ha protesi e di chi convive con malattie croniche ma che, non per questo, rinuncia  a sentirsi desiderabile e glamourous. A “Cenando sotto un Cielo Diverso”, l’evento la cui mission è plasmare un mondo inclusivo attraverso il cibo buono da mangiare e “funzionale” per la salute dell’organismo, con l’ausilio di campagne pubblicitarie, e – da quest’edizione – attraverso la moda; sfileranno, infatti, ragazzi con disagi che indosseranno degli abiti che non hanno nulla da invidiare a quelli delle passerelle parigine.
Alfonsina Longobardi, ideatrice della kermesse, e Ciro Langella, nutrizionista e creatore di “SANA FOOD”, la prima rete di aziende che producono cibi “funzionali” (ovvero cibi che contribuiscono al corretto funzionamento dell’organismo), hanno realizzato assieme alla manager Grazia Infranzo e alla stilista Rosita Coppola una linea originale ed esclusiva di kimono “made in Italy” brandizzati “GlarKimon” . Pezzi unici, indossabili sia dalle donne che dagli uomini, adatti a tutte le forme (da passerella e non). Essi saranno presentati in occasione dell’evento che si svolgerà nella serata di domani, domenica 1 dicembre, presso Villa Domi (ubicata in via Salita Scudillo, a Napoli). Visto che il mood di “Cenando Sotto un Cielo Diverso” è sin dalla sua prima edizione il “buon gusto”, la stilista emergente presenterà in tale occasione anche due capi da lavoro da lei disegnati appositamente per gli chef. Gli abiti in passerella saranno poi venduti durante la serata ed il ricavato sarà devoluto in beneficenza.
L’appuntamento vedrà all’opera più di 80 cuochi presso le stanze di una delle più belle ville napoletane: un evento di beneficenza che sarà animato da chef stellati (hanno già dato conferma della loro presenza Ciro Sicignano, Domenico Stile, Gianluca D’Agostino), cuochi di accalorato livello, pasticcieri, maestri panificatori, pizzaioli, produttori locali, cantine vinicole, bar tender, aziende agroalimentari d’eccellenza… Sarà possibile passeggiare nelle sale della Villa godendo delle sue bellezze architettoniche ed assaporando le leccornie preparate dagli chef presso le varie postazioni allestite, tutti piatti studiati con un ingrediente principale di partenza: la gioia di donare a chi è meno fortunato di noi! Come di consuetudine, l’edizione invernale di “Cenando sotto un Cielo Diverso” prevede anche lo svolgimento di un galà di beneficenza che si terrà il 12 dicembre presso un’altra bellissima location, ubicata nel casertano, ovvero Tenuta San Domenico. In questa occasione, oltre a un parterre artistico d’eccezione che animerà la serata, saranno protagonisti ai fornelli: gli chef stellati Danilo Di Vuolo, Giuseppe Aversa, Michele de Blasio, Michele De Leo e Raffaele Vitale; i maestri panificatori Domenico Fioretti e Filippo Cascone; e il pastry chef Marco Aliberti.
Due le mission di questa edizione dell’evento: raccogliere denaro necessario all’acquisto di giochi da donare durante il periodo natalizio ai bambini ospedalizzati presso il reparto di nefrologia pediatrica del Santobono Pausilipon (obiettivo ormai storico dell’edizione invernale di “Cenando sotto un Cielo Diverso”) e presso quello di cardiochirurgia pediatrica dell’ospedale Monaldi, e il prosieguo della raccolta fondi per la costituzione di un laboratorio ludico didattico per persone affette da sindromi schizofreniche.
Testimonial della kermesse sono  Floriana Messina – ex concorrente del Grande Fratello, ed oggi presentatrice, influencer, e nominata dai tifosi napoletani madrina della loro squadra del cuore – e l’attore Francesco Albanese. Durante le due serate interverranno numerosi personaggi legati mondo della musica e dello spettacolo, come il cantautore Michele Selillo ed il modello e attore Nicola Coletta, che saranno egregiamente introdotti dalla presentatrice ufficiale della kermesse Ida Piccolo.

 

Pagina Facebook:  “Cenando Sotto un Cielo Diverso”

 

Peppino di Capri live a Sorrento per l’anteprima del film “Alessandra – Un grande amore e niente più” di Pasquale Falcone

Peppino di Capri sarà il protagonista dell’evento di apertura delle Giornate Professionali di Cinema a Sorrento. Lunedì 2 dicembre alle ore 17, all’Hotel Hilton Sorrento Palace, l’artista si esibirà live proponendo anche il brano “Un grande amore e niente più”, con un nuovo arrangiamento inserito nel film “Alessandra” di Pasquale Falcone che verrà proiettato in anteprima la sera stessa alle 21,30 al teatro Tasso con il cast in sala. Tre storie d’amore, tre generazioni, “Alessandra” è una commedia romantica ambientata su un’isola fantastica, ricca di spunti musicali.

Tra i protagonisti Sergio Muniz, Sara Zanier, Eleonora Facchini, Antonio Apadula, Giacomo Rizzo, Pietro De Silva, Rosaria De Cicco, Alessandra Tumolillo, Fabio Massa, Sergio Sivori, Sabrina Marciano e lo stesso Peppino Di Capri. Special guest i maestri pizzaioli Gino Sorbillo, Salvatore Lionello, Vincenzo Capuano, i food blogger Vincenzo Falcone Delicious, Egidio Cerrone alias Puok&Med, e Marco Infante che interpretano se stessi in una scena del film.

Prodotto da Pragma

Installata la prima “Little Free Library” del Centro Studi e Ricerche Ateneo

La “Little Free Library” un’iniziativa coordinata dalla Dott.ssa Mariapina Accardo, Psicologa Psicoterapeuta e  presidente di Ateneo, associazione di promozione sociale. Sono piccole librerie in legno in cui è possibile prendere e posare gratuitamente libri di lettura dando vita ad un circuito virtuoso.

 

 

Modalità di adozione: una persona singola, un ente privato, un ente pubblico, una parrocchia, una singola classe, un intera scuola, un singolo docente, un gruppo docenti, un’ associazione, contattando la Dott.ssa Mariapina Accardo al 3395703477. È possibile progettare personalmente il modello della libreria, definire la decorazione e persino darle un nome. Un apposita targa, affissa alla base della libreria, ne indicherà i dati anagrafici.

“Adotta una Little Free Library” è una delle iniziative di “IL BAULE DEI RACCONTI”, un progetto di utilità culturale con alla base un approccio psicologico, volto  a promuovere l’importanza della lettura a tutte le età.

 

 

La lettura favorisce la conoscenza, la riflessione, il pensiero creativo e lo sviluppo cognitivo. Uno degli obiettivi di Ateneo è creare sempre maggiori canali di confronto e promuovere esperienze relazionali, emotive, senso civico e sensibilità.

L’Aggiustafavole

Benefattore: Ateneo a.p.s.

Collocazione: Scuola primaria plesso T. Minniti

Progettazione e Realizzazione: Libellule di Legno di Rossella Guarino

Data di nascita: 20 novembre 2019

Primo Summit Interdisciplinare sulle mutilazioni genitali femminili

Un successo straordinario di affluenza: posti in piedi in aula magna alla Federico II per il primo summit contro le mutilazioni genitali femminili: più di 600 spettatori in sala per assistere a un evento emozionale educativo, realizzato in un format tutto nuovo d’approccio olistico dedicato a Bogaletch Gebre, l’attivista africana per i diritti delle donne morta lo scorso 2 novembre a Los Angeles. Emozionare, scuotere le coscienze e depositare il seme della consapevolezza che ricostruire si può grazie alla chirurgia plastica ricostruttiva e rigenerativa così che ogni donna mutilata puo’ riappropriarsi della propria sessualità: il 25 di novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne è questo il messaggio fondamentale.

Presenti Luigi Califano, preside scuola di medicina, Concetta Giancola e Maria Tirassi, presidi del CUG ateneo e AOU Federico II, Carlo Verna, presidente dell’ordine nazionale dei giornalisti, e Francesco D’Andrea presidente SICPRE Società Scientifica Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva Rigenerativa ed Estetica dal 1934 e Gennaro Trezza presidente AIUG, Associazione Italiana di Urologia Ginecologica e del pavimento pelvico, che insieme a Max Brambilla e Stefania De Fazio, coordinatori del capitolo di chirurgia genitale SICPRE, hanno siglato per la prima volta dalla fondazione delle società, un accordo per la stesura congiunta delle linee guida riguardanti la chirurgia plastica ricostruttiva rigenerativa e estetica genitale, conferendo alla giornata un momento storico di enorme rilievo: un progetto di cooperazione scientifica a beneficio della qualità di cura e del diritto alla salute della donna inteso come diritto al benessere e quindi diritto a vivere pienamente la propria sessualità. Una faculty trasversale che ha rappresentato tutte le categorie professionali coinvolte nella tematica delicata e complessa.

La chair woman Stefania De Fazio, consigliere SICPRE, ha coordinato con eleganza e chiarezza l’evento e gli interventi scientifici. Tra le relatrici: la ginecologa Alessandra Kustermann che ha illustrato le tecniche chirurgiche di plastica rigenerativa e ricostruttiva più moderne e che restituiscono alla donna mutilata un ripristino pressoché’ completo di funzionalità e estetica; Annamaria Colao, docente della prima cattedra Unesco “educazione alla salute ed allo sviluppo sostenibile” ha toccato il tema delicato della sessualità negata; Valentina De Giovanni, presidente sezione Napoli dell’ AMI, l’Associazione degli Avvocati Matrimonialisti, ha affrontato l’analisi della – famiglia ambito della mgf – e quindi il dramma di una madre rea di un delitto penale se artefice della mutilazione alla propria figlia, ma anche la valutazione di integrazione giuridica delle linee guida della legge Bonino del 2006 con l’introduzione dello specialista in chirurgia plastica ricostruttiva rigenerativa e estetica nell’equipe proposta e che non ne prevede ad oggi la figura; Annamaria Iannicelli, direttore attività didattiche professionalizzanti – corso di laurea in infermieristica – Università Federico II ha condiviso i primi dati sul sondaggio di analisi della conoscenza dell’ argomento mutilazioni genitali femminili, in ambito del territorio italiano; Aurora Almadori, chirurgo plastico e responsabile del topic mutilazioni genitali per SICPRE con la De Fazio, ha parlato dell’approccio umano, clinico e chirurgico delle mgf e condotto in diretta la testimonianza di una donna vittima di questa pratica.

Momenti toccanti: il video iniziale di una mutilazione eseguita su una bambina africana nel corso della cerimonia di iniziazione, scioccante nella sua crudezza ma vero: – ho voluto fermamente che le immagini fossero trascritte integralmente senza alcuna forma di censura e non sottotitolate – ha sostenuto la De Faziopoiché il sonoro in lingua originale: il pubblico doveva percepire ciò che accade in realtà, ancora oggi nel XXI secolo e provare l’orrore che lo accompagna 

Rosaria De Cicco ha commosso l’audience recitando magistralmente un monologo sulle mgf di Betta Fiorito, giornalista Rai 24, presente anche lei all’evento e lo scrittore Maurizio De Giovanni ha emozionato profondamente il parterre condividendo con il pubblico i sentimenti contrastanti generati in lui dall’esperienza fruita durante i summit stesso.

In occasione della giornata speciale, ha visto il battesimo il personaggio di Superniña, una nuova supereroina bambina, nata dalla fantasia della pittrice e illustratrice di Comix Lucia Franciosa, napoletana doc e della De Fazio e che diventerà paladina di tutte le bambine a rischio di mgf in un progetto di cooperazione con le scuole, i media e la Sergio Bonelli editore, già sensibile a tematiche sociali e umanitarie attraverso campagne specifiche e che già pubblica i fumetti tratti dalle serie noir di Maurizio De Giovanni “I bastardi di Pizzofalcone” e “Commissario Ricciardi”.

Legato al summit il concorso artistico per allievi delle scuole superiori con premiazione finale e confronto di una scuola per tappa; partecipa rappresentando Napoli e provincia l’istituto alberghiero “Petronio” preside Filippo Monaco e con la coordinazione degli alunni da parte della professoressa Nadia Settes.

Immagine logo dell’evento: “the lost Venus” della surreal artist Cristina Burns.

L’evento, pensato in forma multidisciplinare e itinerante vede la prossima data il 6 febbraio 2020, in occasione della giornata contro le mgf e l’infibulazione e si svolgerà a Milano.

Tappe successive: Roma, Palermo, Sassari, Salerno e così via, sempre con lo stesso format vincente ma con una faculty di esperti locali così che ci sia la totale interazione con il territorio.

 

Pomigliano d’Arco accende le luminarie di Natale

Domenica 1 dicembre alle ore 19,30 in piazza Leone a Pomigliano d’Arco si terrà la cerimonia dell’accensione delle luminarie a cura di Decolight srl, accompagnata dagli Sbandieratori Cavensi e da uno spettacolo sul tema dei quattro elementi della natura.

Sarà il primo di una serie di eventi che riempiranno le feste. In programma domenica 8 dicembre dalle 10 alle 13 lo spettacolo del Teatro nazionale dei burattini in piazza Leone. Mentre alle 18, in piazza Municipio, sarà la volta di IllumiNatale, la cerimonia di accensione delle proiezioni artistiche sovvenzionate dalla Camera di Commercio di Napoli. A seguire sarà inaugurato il Mercatino di Natale presente in piazza Leone fino al 24 dicembre.

Per tutto il mese, poi animazione, teatro dei burattini, villaggio di babbo natale, spettacoli di magia e concerti ci accompagneranno fino all’epifania.

Gli eventi sono organizzati da Associazione Pro Loco Pomigliano e patrocinati dal Comune di Pomigliano d’Arco – assessorato al commercio.

Tutti Uniti per il Sociale

Poker d’assi al femminile, nel ruolo di super guest per “Tutti Uniti per il Sociale” il Gran Gala prodotto dalla GU (Gianfranco Unione International Management) con la preziosa direzione artistica di Luciano Carino svoltosi lunedì sera 25 novembre a Villa Domi, Napoli, Maria Nazionale, in qualità di madrina (outfit Hanna Moore Milano ), Rosalia Porcaro, Nunzia Schiano, Rosaria De Cicco sono state le brillanti protagoniste di un evento diretto a celebrare in maniera significativa la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne; accanto a loro Ester Gatta,  Giovanna Rei, Eduardo Angeloni.

La serata condotta  da Gaetano Gaudiero (outfit Bruno Unione Sartoria Roma) si è articolata in più momenti, da quello dedicato all’audiovisivo con la proiezione di un cortometraggio destinato ad illustrare la violenza psicologica femminile dal titolo “L’Ultimo Passo del Perdono” con  Lando Buzzanca protagonista ad un flash di moda con in passerella, una capsule della new collection Autunno Inverno 2020/21 di Hanna Moore Milano con le scarpe di Gianni Marra, Hair e Make-up by Miriam Carino e lo staff HM Make-up Italy oltre ad un interessante intermezzo artistico con il vernissage di maestri napoletani  coordinati dal Professore Enzo Rujo che hanno presentato opere ispirate al femminicidio, mentre la giovane Simona Giglio si è cimentata nello “Scarobocchio”  in omaggio alla signora Maria Nazionale.  

Molto applaudite le perfomance di Maria Nazionale, Nunzia Schiano, Rosalia Porcaro, Rosaria De Cicco, che con grande generosità hanno voluto celebrare “la donna” interpretando pezzi recitati e canori. Ampio spazio anche alle premiazioni di esponenti dello spettacolo, dell’arte, dell’impresa e del professionismo “impegnati nel sociale”. In particolare sono stati insigniti: le attrici Nunzia Schiano, Rosalia Porcaro, Rosaria De Cicco, Valerio Iovinella, titolare della Union Security, la professoressa Patrizia Gargiulo, quale Presidente dell’associazione “Donne per il Sociale Onlus”, il professore Ruju, il patron di Villa Domi, Domenico Contessa, l’artista Angelo Iannelli, che in veste di Pulcinella, ha interpretato una performance sempre ispirata al tema del femminicidio. Emozionante il momento della “sorpresa” dedicato a Maria Nazionale, orchestrata dal patron della manifestazione Gianfranco Unione con l’avvento sul palcoscenico del gruppo musicale Soul Food, particolarmente caro alla nota cantante, che hanno suscitato l’entusiasmo ed il plauso di tutti i presenti intonando magistralmente un remake di un successo della Nazionale dal titolo “”Ragione e Sentimento. Dulcis in fundo, dinner buffet con un festival di prelibatezze ispirate alla tradizione culinaria partenopea e live music con tante sorprese per tutti i selezionatissimi invitati.

Fotografo ufficiale della serata Carlo D’Isanto.