A Napoli il cibo parla una nuova lingua grazie a ‘ZZAMBù

Apre questa sera a Napoli ‘Zzambu, una nuova burgeria/pizzeria ubicata sul lungomare Partenope (al civico 9) , un mix di esperienze legate alla tavola, un punto di congiunzione tra musica e cibo, cultura anglosassone e cultura napoletana…

Il naming rappresenta, difatti, la “joint venture letterale” di pizza e hamburger e trae ispirazione da quello che nasce come un linguaggio sottodialettale, usato dai musicisti partenopei fin dal ‘700: la Parlesia!

Pino Daniele, icona ed essenza verace partenopea, fu già un audace precursore di tutto ciò, inglobando, in molti suoi testi, i tanti termini di questa vera e propria lingua.

Il binomio, partendo dall’amalgama della realtà anglofona e quella napoletana, giunge a quello che è il vero punto di snodo di tutta questa fusion: il Food.

Eccellenza riconosciuta e attribuita alla cucina napoletana, sia in Italia che all’estero, la pizza è stata inglobata in questo progetto nella persona di Salvatore Di Matteo, pizzaiolo e friggitore napoletano, ultimo erede di una dinastia storica di pizzaioli, nata nel 1897 nella cinta urbana partenopea.

Salvatore sceglie di affiancare Zzambù col suo nuovo format, incentrato sul racconto della tradizione della pizza napoletana, grazie ad un percorso fatto di evoluzione, attraverso la ricerca di prodotti di eccellenza legati al concetto di territorialità, che lo hanno gradatamente condotto ad un concept di pizza “gourmet”.

Egli affianca il progetto ‘’Zzambù’’, nato da un’idea di quattro professionisti napoletani che, dal canto loro, possono vantare esperienze e competenze in un altro apprezzato campo gastronomico: la Burgeria!

Napoli come scenario, lungomare come teatro… Il cibo parla una nuova lingua grazie a ‘Zzambù!

Il party inaugurale si svolgerà mercoledì 31 maggio a partire dalle ore 19:30.

Hashtag ufficiali: #salvatoredimatteo #Zzambù

 

La birra fa VentiTRE’ a Gesualdo Expone!

Partirà mercoledì prossimo, 31 maggio, a Gesualdo (Avellino), nell’ambito della sedicesima edizione di “Gesualdo Expone”, un percorso degustazione davvero atipico nel suo genere che fa leva sull’incontro tra due tradizioni gastronomiche: quella irpina, con i suoi prodotti tipici, e quella brassicola, birra di qualità in primis. Infatti, i prodotti del territorio saranno abbinati a una delle migliori marche di birra campane, la VentiTRE’, che ha fatto della qualità un sinonimo vincente.
La fiera, che avrà inizio mercoledì e si protrarrà fino alla domenica successiva, è organizzata dal Comune di Gesualdo in collaborazione con l’associazione Agorà onlus.
Tra i tanti iniziative in programma, il laboratorio gastronomico proposto da Guido, Clementina, Jacopo e Jenni (i quattro ragazzi under 35 che hanno fondato più di due anni fa il Birrificio) è sicuramente tra le attività più interessanti: ambientato nella grotta del complesso Pisapia/Mattioli, prevede l’accostamento delle sei birre griffate “VentriTRE’” (Amaranta, Esperia, Tamatea, Urania, Aura, Ambrosia) a salumi, formaggi, pasta fresca e torrone “made in Irpinia”. Le degustazioni si terranno tutti i giorni dalle ore 11 alle ore 23:30. Per chi non riesce a rinunciare ai lievitati, le stesse birre potranno essere degustate in abbinamento e pizze e panuozzi presso un altro stand allocato in piazza Umberto I.
Le birre “VentiTRE’”, realmente artigianali, non subiscono filtraggio o pastorizzazione, sono realizzate solo con ingredienti di assoluta qualità e sono prodotte nel rispetto dell’ambiente, infatti il 100% del ciclo produttivo avviene utilizzando fonti energetiche naturali e rinnovabili.

VentiTRE’, perché?

23 litri è stato il volume della prima cotta.
23 è il numero civico del laboratorio di produzione.
23 luglio è la data di fondazione del birrificio.

Le birre
Prodotte a Grottaminarda, nella valle dell’Ufita, le birre del birrificio VentiTRE’ sono preparate con acqua delle sorgenti irpine, pregiate, abbondanti e stabili nel tempo.

  • Amaranta (American IPA) – Il nome di questa birra – dal termine grecoamarantos (che non sbiadisce) – ne fa intuire il carattere esuberante. E’ caratterizzata da un deciso dry-hop di luppoli americani, sentori fruttati ed esotici. L’amaro finale persiste chiedendone un altro sorso.
  • Esperia (Witbier) – Gli antichi greci con il termine “Esperia” indicavano le terre ad Occidente, Italia compresa. Questa birra viene prodotta utilizzando frumento, seguendo in parte la tradizione medievale. L’aggiunta di coriandolo, arancia amara e luppolo le conferisce un sapore fruttato ed acidulo, molto rinfrescante.
  • Tamatea (Nelson Sauvin Pale Ale) –Una birra che asce fuori da un pensiero romantico di un indigeno neozelandese dalla quale questa bevanda prende il nome. Un eroe Maori passato alla storia per un gesto che ha dato il nome a una collina. Il suo aroma rimanda, infatti, all’aria fresca delle verdi colline: fruttato e simile al Sauvignon Blanc.
  • Urania (Oatmeal Stout) –Urania nella mitologia greca è la musa consacrata all’Astronomia. Il suo nome significa “Cielo”, ed è proprio al cielo notturno che il colore di questa birra rimanda. Caratterizzata da abbondante schiuma color cappuccino, chi la beve la deve sorseggiare lentamente per carpire i piacevoli sentori di cioccolato e caffè.
  • Aura(Strong Golden Ale) – Una birra bionda dal colore oro carico, potente al naso, ma fresca, caratterizzata da note di albicocca e frutta candita. Il bocca è equilibrata, con eleganti note fruttate, che si fondono con un sentore dolce e mieloso che maschera la sua generosa gradazione alcolica.
  • Ambrosia (American Barley Wine) – L’Ambrosia, il cibo e la bevanda degli Dei… Una birra per le occasioni speciali, dall’alto contenuto alcolico, con aroma di luppoli floreali, arricchita dal gusto del miele, suo elemento essenziale. Come il vino, trae giovamento da un lungo invecchiamento.

 

GESUALDO EXPONE
Dal 31 maggio al 4 giugno 2017
Birrificio VentiTRE’: stand n. 3 (piazza Umberto I) e n. 4 (Complesso Pisapia/Mattioli)
www.birrificioventitre.it
Info: info@birrificioventitre.it

BCOutlet compie un anno di attività

BCOutlet, l’innovativa galleria commerciale con 27 partner dei settori food e fashion e circa 400 brand rappresentati, ha festeggiato il suo primo anno di attività con un esclusivo party sulla terrazza della struttura, nel Parco commerciale Campania a Marcianise.

Continua la lettura di BCOutlet compie un anno di attività

Diet Party con Gianluca Mech nel Parco Termale di Agnano

Si è svolto in settimana un “aperitivo con le amiche” a base di prodotti Tisanoreica nel rinnovato parco delle Terme di Agnano a Napoli. L’imprenditore e life coach delle star, già naufrago de l’Isola dei Famosi, Gianluca Mech ha infatti scelto l’area delle nuove Terme per incontrare le sue amiche e i clienti per illustrare il nuovo programma di dimagrimento e dispensare consigli su come prepararsi alla prova costume.

Continua la lettura di Diet Party con Gianluca Mech nel Parco Termale di Agnano

Anteprima nazionale Habanos Lounge e Punch 48

Giovedì 25 maggio la Tabaccheria Sisimbro organizza per clienti e amici un evento esclusivo per celebrare una grande novità: la creazione della prima Habanos Lounge italiana. Habanos Lounge è un nuovo progetto mondiale di Habanos s.a. che ha come obiettivo quello di selezionare location caratterizzate da sedi prestigiose, personale qualificato e vasto assortimento di sigari cubani; lo scopo di questa iniziativa è quello di fornire un servizio sempre più qualificato all’utenza Habanos.

Continua la lettura di Anteprima nazionale Habanos Lounge e Punch 48

“Mates Festival”, Napoli capitale europea dei giovani

Napoli sarà capitale europea dei giovani grazie al “Mates Festival” che si terrà dall’ 1 al 3 giugno 2017 presso il Parco dell’Ippodromo di Agnano nell’ambito del “Giugno Giovani” promosso dal Comune di Napoli. L’evento nasce come uno dei più grandi appuntamenti socio-culturali ed artistici del Meridione legati al mondo della musica sotto la bandiera dell’amicizia. Un vero e proprio raduno di respiro internazionale, in una città dove solidarietà, musica e buonumore regnano da sempre. Il villaggio sarà per tre giorni l’ombelico della creatività tra espressioni di tante forme d’arte, passando dalla musica per arrivare alla street-art ed alla fotografia.

Continua la lettura di “Mates Festival”, Napoli capitale europea dei giovani

#INFINITY: la pizza che non teme la prova costume

Mangiare la pizza sarà d’ora in poi un‘esperienza culinaria  extrasensoriale, grazie al Maestro Luigi d’Auria, patron della pizzeria vomerese “Mondo Pizza” (sita in via Francesco Netti, 1) e ideatore di un prodotto che racchiude la tradizione napoletana e l’innovazione: il giro di pizza “Infinity”. Un alimento che è arte e spirito contemporaneamente, fatto con ingredienti di qualità che, abbinati, danno vita ad un involtino colorato e dal gusto che tende all’infinito. Visto l’approssimarsi del periodo estivo, Luigi ha pensato ad una versione “healthy” di questo prodotto: l’impasto, che subisce tempi abbastanza lunghi di lievitazione, fornisce già una grossa mano in termini di leggerezza, digeribilità e alimentazione sana; la farcitura con mozzarella fior di latte “magra”, yogurt, pomodorini datterini e nuvole di ricotta la rende ancora più leggera. Tutti ingredienti sani, di alta qualità, i cui quantitativi sono equilibrati in maniera tale che il prodotto finale sia piacevole al palato, sano, e poco calorico.

Mai condannare la pizza! E’ una pietanza completa e, se l’impasto è fatto a regola d’arte e gli ingredienti utilizzati per la farcitura sono di qualità, molto digeribile – spiega Luigi D’Auria -. Può essere consumata anche dagli sportivi o da chi segue un regime dietetico ipocalarico. Ad esempio il pomodoro, un must have della pizza, contiene vitamine, sali minerali e antiossidanti”.

 

Per chi alle calorie non è molto attento, ecco le altre versioni golose dei giri di pizza: parmigiana e fiordilatte; salsiccia, friarielli e fiordilatte; prosciutto cotto e fiordilatte; verdure (di stagione) e fiordilatte. E non finisce qui: Luigi sforna ogni giorno nuove “idee gustose”, perciò conviene seguire sia il suo sito internet che i profili social del locale:

www.napolimondopizza.it
FB: Mondo Pizza Vomero
Instagram: napolimondopizza

Mondo Pizza: Prima su TRIPADVISOR!

La pizzeria Mondo Pizza è il posto ideale per una cena in compagnia, tante le pizze e le birre presenti nel menù tutte rigorosamente cotte in forno a legna con impasto a lunga lievitazione.
Non manca la birra, con decine delle migliori etichette italiane e straniere!
Sperimentazione continua di sapori e abbinamenti, una ricerca portata avanti con amore e dedizione mettendo al primo posto sempre la qualità dei prodotti utilizzati.

Luigi D’Auria il pizzaiolo “Zen” 

Figlio d’arte, appartiene alla terza generazione di un’importante famiglia di panificatori e pizzaioli. Luigi D’Auria dopo 22 anni di duro lavoro ha imparato ad associare le conoscenze organolettiche a quelle filosofiche concretizzando così il connubio tra arte e spirito. E’ fermamente convinto che le emozioni interagiscono con la materia e l’energia, plasmandone la struttura invisibile. Tutto ciò influisce sulla qualità del prodotto e sui suoi benefici nutrizionali.
Le intenzioni modificano la realtà, la pizza è preparata da un essere umano , l’uomo per fare una pizza buona deve essere virtuoso: così come influisce l’acqua, un elemento essenziale per la pizza, così influiscono i pensieri positivi di colui che la prepara.

Una forma d’arte, la pizza, non può essere trattata in modo meccanico: va sentita, è un corpo vivo, l’energia che essa contiene proviene dal pizzaiolo.

Luigi è stato insignito di tanti riconoscimenti, tra questi:

  • Riconoscimento dal Ministro dell’Agricoltura per la Vera Pizza Napoletana nel mondo.
  • 1º Classificato al corso “Miglior Pizza della Regione Campania 1998” rilasciato dalla Fipe Confcommercio.
  • Premio “Pizza Fest 2000”.
  • Riconoscimento onorario “Pizza Fest 2001” dalla Squadra Nazionale Pizzaioli Acrobatici.
  • Responsabile forno autorità nel 2002 con riconoscimento del Comune di Napoli.
  • Premio alla Carriera 2014/2015.

La scuola

Luigi D’Auria, maestro pizzaiolo e patron di Mondopizza, ha deciso di condividere la sua esperienza con tutti coloro che vogliono approfondire la loro conoscenza sull’arte della pizza. Ha perciò avviato sia corsi amatoriali che corsi di formazione per aspiranti pizzaioli. Di seguito gli argomenti trattati: pizza napoletana (in forno), pizza a metro (in forno), pizza a pala (in forno elettrico), pizza in teglia (in forno elettrico), pizza acrobatica. Luigi organizza anche corsi di friggitoria, rosticceria, cucina e pasticceria.
A breve aprirà un centro benessere dove sarà possibile anche pernottare: un’oasi del suto e del benessere, in cui gli ospiti potranno imparare l’arte della pizza e connettersi con l’universo ritrovando l’equilibrio della propria anima.

Pizzeria Mondo Pizza
via Francesco Netti, 1
Napoli
Tel. 081 2411973
info@infinityfood.eu

I piatti di Luigi Tramontano: racconti per il palato…

Una delle caratteristiche che differenziano l’uomo da tutte le altre specie animali consiste nella finalità del cibarsi: mentre l’uomo mangia per stare bene, gli animali mangiano per sfamarsi. Ergo, mentre gli animali sono disposti a mangiare qualsiasi cosa e in qualsiasi condizione pur di appagare la loro fame, l’uomo invece per stare bene ha bisogno di mangiare dei piatti che non potrebbe mangiare altrove in luoghi che lo facciano sentire “come a casa”…  L’ albergo cinque stelle Le Agavi di Positano è uno di questi luoghi. Un vero paradiso: il panorama è incantevole e si gode da qualsiasi angolo dell‘albergo, tutte le camere sono dotate di terrazze e balconi a picco sul mare, e – tra queste – 6 suite una delle quali con piscina privata, le altre con vasche per idromassaggio.
Due i ristoranti che vi fanno capo all’hotel: La Serra e Remmese.

I ristoranti
Aperto dal 1982 con un terrazzo da cui è possibile ammirare tutta la splendida baia, il ristorante “La Serra” è stato completamente rivisitato quest’anno dallo scenografo Gennaro Amendola. La sala è dominata da cupole decorate con foglie dorate e pavimento in maiolica azzurra. I tavoli per l’esterno, particolarissimi, sono stati realizzati a mano. Le tappezzerie ed il tovagliato sono realizzati ad hoc. Propone piatti tipici e specialità nazionali ed internazionali a pranzo, gourmet solo la sera. La cantina, curata da Nicoletta Gargiulo, con annessa champagneria guarda il mare e gode di una vista eccezionale.

Il “Remmese”, situato sull’ampia spiaggia privata che si affaccia su di un mare trasparente, è raggiungibile via mare o comodamente con una suggestiva funicolare collegata a due ascensori. Dalla vocazione romantica e rilassata, è possibile gustare la tradizionale cucina della Costiera amalfitana,  dove il pesce trionfa in tutte le sue varietà. Piatto da non perdere sono le Mafaldelle con ricci e frutti di mare. Come antipasto il gazpacho di pomodori cuore di bue con tartare di gamberi rossi e germogli. Ancora, da gustare tra i primi piatti  gli scialatielli al limone con vongole veraci e i pomodorini del piennolo, mentre tra i secondi il roast beef di tonno con verdurine e salsa mediterranea.

Lo chef
Lo stellato Luigi Tramontano approda all’Hotel Le Agavi di Positano in qualità di Executive Chef dei ristoranti La Serra e Remmese. Figlio d’arte, fu guidato dal papà Antonio ad esperienze formative di rilievo come l’Etoile Accademy. Originario della Campania, ha saputo ampliare la passione verso la cucina tipica regionale con nuovi spunti derivati dalle esperienze gastronomiche.
Ha collaborato presso alcuni dei più apprezzati alberghi e ristoranti italiani, tra cui il De Russie di Roma ed il Grand Hotel Quisisana di Capri. L’esperienza al Don Alfonso 1890, ristorante 2 stelle Michelin di Sant’Agata sui due Golfi, ha contribuito ad allargare i suoi orizzonti, puntando verso la diffusione della cucina mediterranea nel mondo.
Grazie al suo tocco di Re Mida sia Il Flauto di Pan di Villa Cimbrone a Ravello che la Terrazza Bosquet del Grand Hotel Excelsior Vittoria di Sorrento, dove ha lavorato come Executive Chef, hanno ottenuto la stella Michelin. Una nuova sfida lo aspetta nell’albergo Le Agavi che dall’alto domina l’intera baia di Positano, nel cuore della costiera, tra il verde della vegetazione e l’azzurro del mare.

I piatti
Le creazioni che Luigi Tramontano propone agli ospiti dell’hotel Le Agavi sono  dei racconti, concisi e mai banali, di quelli che riaffiorano alla mente ogni qualvolta si vive una situazione attinente. Descrivono la location, parlano del territorio ove essa è incorniciata, sono ricchi di colpi di scena. Fanno intuire il finale, ma non lo svelano… perché ogni boccone è diverso, fino alla fine!

Ecco qualche esempio:

·         Dentice affumicato con spugna di pan brioche salato alla cannella, salsa allo yogurt e aneto: un piatto di una notevole intensità olfattiva e persistenza gustativa. L’affumicatura regala una forte aromaticità al pesce, la salsa di yogurt e i lamponi conferiscono il giusto apporto di dolce e acidità.

·         “Mischia  Francesca “ in brodo di polpo, taccole, patate, e frutti di mare: pasta mista di Gragnano del Pastificio dei Campi cotta in brodo di polpo, accompagnata da crema di patate bianche e viola, leggermente macchiata con aggiunta di cozze, mandorle di mare, cannolicchi, polpo e olio al dragoncello.

·         Cernia con pesto di lattuga di mare, verdure, patate schiacciate allo zafferano e salse di olive taggiasche: la cernia è cotta a bassa temperatura con limone ed alghe, adagiata su un pesto di lattuga di mare; la cottura regala al pesce una consistenza morbida e succulenta, la salsa di olive taggiasche aggiunge aromaticità e lieve finale amaro.

·         In riva al mare: ciottoli con mousse al cocco, alghe con spugna al pistacchio, sabbia con crumble alla nocciola e il mare blu con infuso di curaçao. Il mare è l’infuso di curaçao, i ciottoli sono la mousse al cocco, il semifreddo al mango e le piccole mandorle al cioccolato, le alghe la spugna di pistacchio, la sabbia il crumble alla nocciola.

 

 

 

 

 

 

 

#SEBSStreetWorkoutNAPOLI: l’ultima frontiera del fitness

#StreetWorkoutNAPOLI  ARE YOU READY?

L’estate è in arrivo e il caldo inizia a farsi sentire, cosa c’è di meglio che un paio di ore di sport in compagnia all’aria aperta?

Sabato 27 maggio si terrà a Napoli il primo Street Workout partenopeo organizzato all’A.S.D. SEBS FIERA DELLO SPORT, già da 10 anni organizzatori dell’unica fiera del centro sud dedicata al fitness, alla danza allo sport in genere.

Continua la lettura di #SEBSStreetWorkoutNAPOLI: l’ultima frontiera del fitness