“E se mi comprassi una sedia?”, la risposta napoletana al film campione d’incassi di Checco Zalone

Parte da Napoli la sfida a “Quo Vado?” di Checco Zalone. Con coraggio, irriverenza e un pizzico di provocazione, il film “E se mi comprassi una sedia?” vuole competere con il fenomeno campione d’incassi, raccontando un pezzo d’Italia, quella della produzione cinematografica, i suoi bisogni ed i suoi sogni. Scritta, diretta e interpretata da Pasquale Falcone (“Amore con la S Maiuscola”, “Lista civica di provocazione”, “Io non ci casco”), la pellicola è impreziosita da tre citazioni, tratte dai film “Cosi parlò bellavista”, “Miserie e Nobiltà” e da uno sketch di Massimo Troisi.
Continua la lettura di “E se mi comprassi una sedia?”, la risposta napoletana al film campione d’incassi di Checco Zalone

La Clinica Hera propone corsi grautiti di avvicinamento alla nascita

Da anni la Clinica Hera accompagna le coppie nel cammino che conduce al coronamento del sogno di genitorialità, dalla ricerca della gravidanza alla nascita stessa. Il lustro della Clinica è nato dalla figura di uno dei più bravi ed amati ginecologi campani, il compianto Dr. Sabatino Russo, tuttora esempio e fonte di ispirazione del Centro e di tutte le persone che hanno avuto il piacere di collaborare con lui. È proprio in suo onore ed in onore della passione che nella sua vita ha profuso per il suo lavoro e per le sue pazienti, che da quest’anno la Clinica Hera ha deciso di dar vita ad un Corso gratuito di Accompagnamento alla Nascita, rivolto a tutte le gestanti del territorio (indipendentemente dal ginecologo di fiducia), che vedrà la partecipazione attiva di validi e plurireferenziati professionisti del settore, in collaborazione con la Clinica Santa Patrizia di Napoli. L’evento inaugurale si terrà l’11 Maggio alle ore 15:30 presso la Clinica Hera, con diversi interventi autorevoli, ed è aperto a chiunque voglia partecipare. Il Corso si snoderà in 7 incontri ed avrà inizio alla 30° settimana di gestazione. Per info ed iscrizioni è possibile rivolgersi ai servizi di accettazione della Clinica Hera o della Clinica Santa Patrizia.

Clinic Center Hera, via Santa Caterina da Siena 36 – Giugliano in Campania (Na) tel: 081 5067919
Casa di Cura Santa Patrizia, Via Privata Ricci, 19 – Napoli tel: 081 703 2111

Simona Ventura madrina dell’edizione 2017 di Napoli Moda Design

Sarà Simona Ventura la madrina della seconda edizione di ‘Napoli Moda Design‘ che dal 3 al 14 maggio animerà il ‘Chiaia District’, il quartiere più elegante della città, con un circuito di mostre, installazioni e happening e il coinvolgimento delle più importanti aziende del settore e brand internazionali, artisti e influencer.

Ho accettato volentieri l’invito del mio amico Maurizio Martiniello – afferma la conduttrice – a partecipare come madrina all’apertura della manifestazione Napoli Moda Design. Quindi vi aspetto numerosi il prossimo 3 maggio a Villa Pignatelli. Non mancate!“.

Simona Ventura è una donna di spettacolo e comunicazione intelligente, aperta, curiosa e coinvolgente – spiega l’architetto Maurizio Martiniello, ideatore e direttore artistico della manifestazione che ha per tema conduttore ‘LuxuryIdeas‘ –  una vera artista sempre in prima fila nei grandi appuntamenti della moda e del design italiano. La sua presenza entusiasta a fianco del nostro progetto, riassunto nello slogan ‘il design veste la moda’, testimonia l’originalità del circuito NMD e le sue potenzialità. Ma anche, ancora una volta, la ritrovata centralità di Napoli in questi settori strategici. Oggi più che mai, insomma, possiamo dire che Napoli è di moda“.

E proprio Simona Ventura taglierà simbolicamente il nastro nell’evento di apertura di Napoli Moda Design 2017 nella neoclassica Villa Pignatelli, atteso happening  ‘red dress code‘, che proporrà alla città un percorso nelle eccellenze della sartoria napoletana, con installazioni e tante sorprese ma anche importanti appuntamenti nel settore del design. Cuore della manifestazione per 12 giorni sarà  Piazza dei Martiri, dove sorgerà una spettacolare opera di design trasparente con al suo interno un giardino.

Il 12 maggio ‘aperimoda’ in tutte le boutique del circuito.
Il format televisivo AMOREMODADESIGN realizzerà uno special sull’edizione Napoli Moda Design 2017, che sarà trasmesso da canali Sky e Digitale Terrestre.

Di seguito il link al videomessaggio Facebook di Simona Ventura:
http://bit.ly/2ofZm5O 

Palazzo Borghese: la location ideale per il tuo evento a Firenze

Palazzo Borghese, una perla nascosta nel centro di Firenze, è una location in pieno stile neoclassico disponibile per ospitare molteplici tipologie di evento: matrimoni, meeting aziendali, congressi, cene di gala, eventi a tema, degustazioni, concerti, sfilate.
Situato a pochi passi da Piazza del Duomo e Piazza della Signoria, il suo ingresso è contraddistinto da un imponente scalone d’onore che conduce al piano nobile. Il cuore del Palazzo è costituito dalla Sala degli Specchi e dalla “Galleria” o “Salone delle Feste”, gioiello architettonico e artistico: duecento metri quadrati di affreschi, stucchi, bassorilievi, nicchie, statue, colonne e tendaggi.

CENNI STORICI
La storia dell’attuale Palazzo Borghese Aldobrandini inizia in pieno Quattrocento, quando i fratelli Salviati, decisero di ingrandirlo; i lavori di ristrutturazione durarono fino ai primi del XVI secolo. Ai Salviati però, divenuti nel frattempo marchesi, il palazzo così ottenuto dovette sembrare troppo modesto per cui ne affidarono una seconda completa ristrutturazione all’architetto Gherardo Silvani (1579 – 1675). A seguito del matrimonio di Anna Salviati con il Principe romano Marcantonio IV Borghese, molti dei beni dei Salviati passarono al Principe Camillo Borghese, il quale prese provvisoria dimora presso il Palazzo, all’indomani delle sue nozze con Paolina Bonaparte. Il ricco Principe rinnovò nuovamente il palazzo in occasione delle nozze del Granduca Ferdinando III con la principessa Maria Ferdinanda di Sassonia nel maggio 1821, affidando i lavori al giovane architetto Gaetano Baccani. Dopo la morte del Principe Borghese, il Palazzo fu ereditato da altre note famiglie fiorentine, fino a quando nel 1843, il proprietario decise di offrire tutto il primo piano dell’edificio per la costruzione del “Casino di Firenze”.

CONGRESSI
Il palazzo dispone di più sale di diversa capienza, tutte utilizzabili per meeting da 10 a 300 persone con molteplici possibilità di allestimento. I welcome coffee, coffee break e light lunch, preparati con cura dal servizio di catering interno, allieteranno i partecipanti durante i congressi.

CENE DI GALA
Palazzo Borghese è una location d’eccellenza per l’organizzazione di cene di gala e ricevimenti di vario genere.
La cura negli allestimenti, la cucina internazionale con impronta toscana completamente realizzata all’interno dei locali, la ricerca delle materie prime d’eccellenza, la presentazione dei piatti unita all’esclusività del palazzo, renderanno la serata indimenticabile per gli occhi e per il palato.

 
MATRIMONI
Questo edificio storico mette a disposizione le sue magnifiche sale per organizzare un matrimonio esclusivo e indimenticabile. Gli spazi del Palazzo sono caratterizzati da un arredamento sfarzoso e da un’atmosfera fiabesca. Avrete la possibilità di scegliere soluzioni differenti per allestire il vostro ricevimento nuziale e di ospitare tra le 200 e le 300 persone in un solo ambiente. La struttura offre la possibilità di celebrare la cerimonia in loco, incorniciando la vostra promessa d’amore in un contesto unico. Il catering interno di eccellente livello si prenderà cura del banchetto nuziale, con una proposta culinaria ampia e adatta a soddisfare ogni esigenza. Si possono personalizzare i menù in base ai diversi gusti e alle eventuali esigenze di ospiti vegetariani, vegani e celiaci. È possibile affittare in esclusiva l’intero palazzo o solo le sale che ospitano l’evento. Sarà senza dubbio un matrimonio da favola!

LA CENA RINASCIMENTALE
Le Serate Rinascimentali sono tra i programmi più invitanti di Palazzo Borghese, dove gli ospiti potranno assaporare l’emozione di una notte rinascimentale in questa splendida cornice. Una volta salito lo scalone d’onore i partecipanti riceveranno un caldo ed indimenticabile benvenuto dallo staff, che indosserà originali costumi rinascimentali. Anche la cena seguirà il tema dell’epoca e verrà allietata da musicisti, ballerini ed un divertente giullare che andrà saltellando tra i tavoli coinvolgendo i partecipanti durante la serata. Questi ultimi avranno inoltre modo di intervenire più volte, poiché i nostri artisti si occuperanno di far indossare ad alcuni di loro i tipici costumi e di accompagnarli in piccoli, semplici passi di danza.
La cena, interamente servita da camerieri in costume, sarà accompagnata da musiche e balli tipici dell’epoca, dando vita ad un insieme capace di far riassaporare l’atmosfera tipica degli antichi banchetti fiorentini del XV secolo.

EVENTI
Palazzo Borghese è la location ideale per la realizzazione di eventi di vario genere, siano essi aziendali o privati:
• Aperitivi
• After Dinner
• Sfilate
• Intrattenimento
• Foodshow
• Sigari e Cioccolato
• Cene di gala
• Matrimoni

Visita il sito www.palazzoborghese.it!

 

 

Buzzoole

Utilizza un biglietto da visita in PVC trasparente per lasciare il segno

Oggi più che mai il biglietto da visita è molto più che una semplice formalità, è diventato una necessità: rappresenta l’immagine tua e della tua azienda.  È la prima impressione che i clienti hanno del tuo brand determinando se ti ricorderanno o meno e se lo faranno in modo positivo o negativo.

Continua la lettura di Utilizza un biglietto da visita in PVC trasparente per lasciare il segno

Totò le Mokò, il panino dedicato al Principe della risata

Totò è nel cuore dei napoletani,  lo dimostrano le centinaia di iniziative che in queste settimane sono state organizzate a Napoli in occasione del cinquantenario della sua scomparsa. Molte frasi di Antonio De Curtis sono un cult per i partenopei, e ben note a tutti gli italiani, cresciuti con i suoi film e le sue battute esilaranti.
Il Principe della risata amava ogni aspetto godurioso della vita e, quindi, il buon cibo. Con lo stesso spirito Mauro De Luca, con i figli Giuseppe e Marco, nel menù delle loro hamburgherie Sciuè il Panino Vesuviano hanno dedicato a Totò un panino goloso. Il tema punta sul film più amato da Mauro, Totò Le Mokò, ed il panino porta il medesimo titolo. Con questa iniziativa i tre imprenditori intendono sostenere il progetto 50 Anni senza Totò ideato e curato dalla Fondazione San Gennaro per il recupero di due piazze del rione Sanità: Largo Vita e Piazzetta San Severo, dove saranno installate opere d’arte dedicate all’artista. Il motto è L’Arte genera L’Arte. Pertanto parte del ricavato della vendita del panino Totò le Mokò sarà devoluto a tale progetto.

Il panino
Il film ha tempi molto dinamici e ritmati tra battute, musiche e viaggi e, soprattutto, racconta come Totò Le Mokò sia riuscito a realizzare i suoi sogni con un finale quasi fiabesco e molto musicale. Le scene sono ambientate tra Napoli ed Algeri, quindi Mauro, Giuseppe e Marco hanno cercato di combinare sapori che appartengono ai due territori uniti dal Mediterraneo. L’approccio è giocoso, seguendo lo stile goliardico di Totò, anche se ogni particolare è stato curato per accendere l’attenzione sull’intero anno dedicato alle celebrazioni alla carriera dell’attore partenopeo che, in questa occasione, ha ricevuto la laurea ad honorem alla memoria dall’Università degli Studi Federico II di Napoli in discipline dello spettacolo.
Si dice che l’appetito vien mangiando, in realtà viene a star digiuni: è la sua battuta nel film Totò al Giro d’Italia. Ci piace pensare che Totò si sarebbe “consolato” con questo panino – afferma Mauro -, magari chiedendo il bis, lui che spesso nei film raccontava in maniera divertente la fame vissuta personalmente e da tutti gli italiani dopo la seconda guerra mondiale”.
Nel panino Totò le Mokò non poteva non esserci la salsiccia, cibo popolare e tradizionale spesso rappresentato nei suoi film. “Birra e salsiccia”, tra l’altro, è la celebre parola d’ordine da lui scelta in Totò Sceicco, accompagnata da una smorfia labiale di intima intesa tipicamente napoletana e resa straordinaria dalla sua maschera. Quindi salsiccia di maiale nero casertano, un prodotto del territorio campano, scelto secondo lo stile di qualità di Sciuè il Panino Vesuviano, cipolla grigliata di Alife di Antonietta Melillo, caciocavallo di bufala, olio extravergine di oliva Torretta dalle colline di Salerno, e salsa harissa a base di peperone per richiamare Algeri, dove questo condimento è molto presente nella cucina locale. Nel periodo estivo la salsa sarà preparata con la papaccella napoletana prodotta da Bruno Sodano, piccolo agricoltore di Pomigliano d’Arco dove c’è la sede storica dell’hamburgheria Sciuè il Panino Vesuviano. Gli ingredienti scelti raccontano anche la continua ricerca di prodotti enogastronomici realizzati da piccoli agricoltori campani che lavorano per salvaguardare le colture tipiche e storiche del territorio.

Quisquilie e pinzillacchere, due sono le sedi ove è possibile degustare questo e tanti altri squisiti panini: Pomigliano d’Arco (in via Passariello 49) e Salerno (Lungomare Trieste, civico 90).

Per informazioni sul progetto della Fondazione San Gennaro 50 Anni senza Totò: https://www. fondazionesangennaro.org/ larte-genera-larte/.

Sagra dei Virni e degli Asparagi: dal 5 al 7 maggio a Cerreto Sannita

Il 5, 6 e 7 maggio si terrà a Cerreto Sannita (Benevento) la XIVª edizione della Sagra dei Virni e degli Asparagi organizzata da APTC “Associazione di Promozione del Territorio Cerretese” con il patrocinio del Comune ed in collaborazione con l’Associazione Culturale “CampaniaChe… ti passa”
Questa manifestazione, che rappresenta un importante momento di promozione delle coltivazioni locali, celebra uno dei prodotti tipici di Cerreto Sannita, ossia il Fungo Virno, un fungo primaverile della specie Calocybe gambosa, re della cucina locale, le cui caratteristiche organolettiche sono seconde solo al tartufo.
Programma
 
L’evento si svolgerà a Piazza Luigi Sodo.

venerdì 5 maggio

  • Ore 17:00 – Apertura della sagra e presentazione delle Aziende del territorio.
  • Ore 19:00 – Apertura stand gastronomici e, a seguire, musica dal vivo.

sabato 6 maggio

  • Ore 17:00 – Apertura della sagra e presentazione delle Aziende del territorio.
  • Ore 19:00 – Apertura stand gastronomici e, a seguire, musica dal vivo.

domenica 7 maggio

  • Ore 9:30 – Raduno in piazza per una passeggiata nella storia (,unirsi di scarpe comode e vari accessori da Trekking): rientro con pranzo alle ore 13:00.
  • Ore 11:00 – Apertura stand gastronomici.
  • 0re 15:00 – Passeggiata nella storia con la collaborazione di uomini a cavallo.
  • Ore 17:00 –  Apertura stand gastronomici e, a seguire, musica dal vivo.
Il Virno
 
Il “Virno”, o “Tricholoma georgi” è un fungo primaverile della specie Calocybe gambosa, re della cucina cerretese, le cui caratteristiche organolettiche sono seconde solo al tartufo.
Questo fungo è meglio noto in Italia con il nome di prugnolo. Esso cresce nelle aree montane dei comuni di Pietraroja e Cerreto Sannita, nel Parco Regionale del Matese, ai margini dei boschi, fra rovi, biancospini o rose canine, ad una quota media di 1.000 m\slm, da metà aprile alla seconda metà di maggio (da cui il nome di fungo di S. Giorgio, la cui ricorrenza è celebrata il 23 aprile), in aree a forma “di ferro di cavallo” (vernere) nelle quali il colore dell’erba è più intenso e contribuisce a formare i famosi circoli delle streghe o linee a zig-zag attribuite nella fantasia popolare al passaggio delle “janare” .
Il virno è un fungo particolarmente ricercato in tutta Italia per le ottime caratteristiche organolettiche e per l’incredibile versatilità: esso si accompagna egregiamente ai robusti  vini rossi locali, a base di aglianico e barbera, e ad una bianca e fresca falanghina e può essere consumato crudo previa marinatura, grattato sulle tagliatelle fresche, servito a “stracciatella” con le uova strapazzate o con la carne di agnello, cotto con olio ed aglio fresco, essiccato per un odore particolarmente pronunciato o conservato sott’olio previa scottatura in acqua ed aceto.
PER INFO E CONTATTI
Tel: 3471012301

Cultura a colori: domani la presentazione della rivista e del relativo premio da Eccellenze Campane

Mercoledì 26 aprile, alle ore 10.30, presso l’Aula Magna di Eccellenze Campane (Via Brin Benedetto, 69 – Napoli), si terrà la conferenza stampa di presentazione del terzo numero dell’edizione cartacea del giornale “Cultura A Colori”. Nell’ambito dello stesso evento saranno, inoltre, consegnati i riconoscimenti della prima edizione del premio “Cultura A Colori, alle Eccellenze Campane”. Numerosi gli ospiti del mondo dello spettacolo come l’attrice e cantante Anna Capasso, l’attore e regista Lucio Pierri, lo scrittore Maurizio De Giovanni, lo sportivo Massimiliano Rosolino, la cantante Giulia Luzi, l’attore Marco Casabona e molti altri. Tantissimi anche i rappresentanti del giornalismo e delle realtà del nostro territorio, che prenderanno parte all’evento.

Continua la lettura di Cultura a colori: domani la presentazione della rivista e del relativo premio da Eccellenze Campane

E’ solo un altro Comicon: il cortometraggio dell’edizione 2017 della Fiera del fumetto

Napoli COMICON – Salone Internazionale del Fumetto (28 aprile – 1 maggio)  presenta È solo un altro Comicon, cortometraggio diretto da Claudio Di Biagio (regista Vittima degli eventi e Freaks), realizzato da Slim Dogs, con protagonisti: Andrea Delogu, Fabrizio Biggio, Roberto Recchioni, Zerocalcare, Giacomo Bevilacqua, Milo Manara e Francesco Montanari. Saranno proprio Andrea Delogu (conduttrice radio/tv, scrittrice) e Fabrizio Biggio (attore e conduttore televisivo) a condurre la cerimonia dei Premi Micheluzzi 2017, i prestigiosi riconoscimenti assegnati ogni anno dalla manifestazione partenopea ad autori e pubblicazioni del mondo del Fumetto, che si terrà a Napoli COMICON domenica 30 aprile.

Continua la lettura di E’ solo un altro Comicon: il cortometraggio dell’edizione 2017 della Fiera del fumetto

68esimo gran premio Lotteria trofeo Graded: Napoli capitale del trotto

Il Premio Lotteria di quest’anno riveste carattere internazionale e visto l’eccezionale flusso turistico che Napoli sta registrando l’ippodromo non sarà da meno con Timoko, il cavallo più ricco del trotto francese, una super dotazione della corsa con oltre 800mila euro in batterie e finale, la partecipazione di imprenditori ed operatori quali l’aeroporto di Capodichino e le terme di Agnano“. Lo ha detto Pier Luigi D’Angelo presidente della Ippodromi Partenopei durante la presentazione stampa da D’Angelo Santa Caterina dove si è svolto il sorteggio del gran premio Lotteria in cartellone l’1 maggio all’ippodromo di Agnano.

Continua la lettura di 68esimo gran premio Lotteria trofeo Graded: Napoli capitale del trotto