Le Zirre Limited Edition: collezione spring/summer 2016

Perchè Le Zirre?
“In tanti ci chiedono:’“Cosa vuol dire: Le Zirre?’. Le Zirre in Napoletano vuol dire Terribili e per noi rappresenta un nomignolo di famiglia.
Come nascono Le Zirre?
L’idea di realizzare borse in tessuti pregiati nasce quasi per caso: avevamo a casa uno scampolo di tessuto bellissimo e pensando e ripensando cosa poterne fare, è nata la prima borsa; da quel momento siamo sempre alla ricerca dei tessuti migliori e di nuove tecniche per la realizzazione della Zirra perfetta.



Le Zirre Napoli è un brand napoletano nato da un’idea di Pierluigi ed Eleonora Frezza.
Pierluigi dopo aver vissuto un periodo a Milano è rientrato a Napoli e si occupa di tutti gli aspetti commerciali e produttivi delle Zirre, mentre Eleonora segue gli sviluppi della produzione e l’amministrazione. L’azienda è a tutti gli effetti una realtà familiare, tanto che nel progetto è coinvolta anche Paola (la mamma), il cuore pulsante delle Zirre.
Lavorano insieme e cercano di completarsi al fine di raggiungere uno dei primi obiettivi prefissati: il Lusso Accessibile.
Il Lusso Accessibile è il punto di forza delle Zirre, ovvero realizzare accessori moda con tessuti pregiati
applicando un ricarico minimo.
Altre caratteristiche sono l’artigianalità e l’unicità di ogni prodotto. La produzione segue un processo unico in cui gli artigiani utilizzano materiali della migliore qualità tagliandoli, trattandoli e cucendoli a mano. La filiera produttiva è interamente italiana, i tessuti provengono dalle risulte delle grandi aziende; si compie in questo modo un processo di riciclo creativo: ciò che in passato non aveva utilizzo, oggi prende vita nei prodotti Le Zirre Napoli Limited Edition.
Le Zirre presentano quasi settimanalmente nuovi modelli.
I modelli di punta della stagione estiva sono la shopper e la Rigida.
La Shopper e’ il modello con il quale le Zirre sono nate, la sua caratteristica e’ il manico rigorosamente in Selleria e i sui colori vivaci.

Le mondrian
Gli esemplari sono caratterizzati da più tessuti (tinta unita o decorati) assemblati insieme, tramite fasce di tessuto nero, per formare un unico e colorato quadro inspirato ai famosissimi dipinti dell’artista Piet Mondrian.

LE ZIRRE-6def

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le artistiche
Questi esemplari sono caratterizzati da un tessuto dipinto a mano dall’artista Giancarlo Frezza.

OXALAB: una piattaforma digitale su cui acquistare accessori inediti

OXALAB è un progetto napoletano dedicato al design: una piattaforma digitale su cui acquistare accessori inediti, uno staff esperto in attività di tutoraggio e supporto alla prototipazione degli oggetti, una vetrina per l’artigianato contemporaneo di qualità. OXALAB è un sistema nato per valorizzare le idee e trasformarle in prodotto, creato da chi da tempo lavora nel settore: Silvia Caliendo, architetto e designer; Fabio De Luca, titolare dal 1996 di un’azienda di lavorazione laser su metacrilato, legno e metalli; Ivan Ferreri, architetto e designer.

Continua la lettura di OXALAB: una piattaforma digitale su cui acquistare accessori inediti

Party Magazine: la nuova rivista che racconta e fotografa Napoli

E’ nata Party Magazine, la nuova rivista dedicata alla città di Napoli e ai suoi eventi.
La vocazione è quella di raccontare la Napoli glamour e culturale attraverso la penna di giornalisti e illustratori e il click di fotografi, che la vivono di giorno e di notte. Arte, design, feste, moda, cultura, street art, libri, musica, teatro, impresa, artigianato. E poi uno sguardo al mondo social, alla tecnologia, alle serie tv; rubriche dedicate al food, alle mamme, al bon ton, agli animali, al fitness, alla bellezza. Su ogni numero l’intervista Poker d’assi, quattro domande incrociate a quattro personaggi che conoscono bene Napoli e lo speciale Cover the top dedicato al lavoro di illustratori italiani e stranieri.
Mimmo chiama, Gigi risponde è la rubrica di Carratelli e Necco che scrivono: “un dialogo a menù libero tra due antichi giornalisti di Napoli, coetanei e sintonizzati sulla lunghezza d’onda del pallone nei tempi andati e aperti in ogni luogo e in ogni occasione a duelli oratori di facezie e nequizie”.
La copertina e la grafica si ispirano alle riviste patinate degli anni ’30, dove l’utilizzo dell’immagine diventa evocativo, ironico e punta a colpire l’attenzione piuttosto che ad anticipare i contenuti. Il logo della testata, “party”, ha il cuore formato dalla parola “art”, le fotografie e le illustrazioni descrivono tutto ciò che rende la città così attraente.

copertina THE party

“Le statue movibili” al Teatro Sannazzaro

Ultimo appuntamento tutto da ridere per la stagione 2015/16 del Teatro Sannazaro (Via Chiaia 157, Napoli) con “Le statue movibili”, riadattamento di un’antica farsa di Antonio Petito per la regia di Lello Serao, che vede impegnato in scena Ciro Esposito, Daniela Ioia, Daniele Marino, Niko Mucci, Biagio Musella, Ciro Pellegrino, e la partecipazione di Nunzia Schiano. Repliche sabato 7 e domenica 8 maggio.

SINOSSI
Una giovane di famiglia rustica, relativamente agiata, viene in città a cercarsi un altro destino, ma non riesce, per indolenza e lentezza, se non a indebitarsi col padrone di casa e a vivere di espedienti e di dolce far niente. “Le statue movibili” inizia con l’ingresso in scena di un signore, ricco e supponente proprietario di case, che viene a proporre al protagonista, Felice Sciosciammocca, e al suo servo Pulcinella di dargli in fitto gratuitamente per un po’ di mesi un appartamento: con la presenza del giovane e del suo servo il signor proprietario vuole sfatare la leggenda che la casa sarebbe abitata da spiriti. Il testo de Le statue movibili (attribuito ad Antonio Petito) è uno dei tanti tasselli che hanno segnato il percorso della cosiddetta ‘mutazione’, ovvero l’inarrestabile processo che terminerà con Scarpetta e che vede la definitiva affermazione del ‘Felice’ a dispetto della storica maschera di Pulcinella, che per secoli aveva segnato le scene. La sensazione, in questo testo, è che siamo ancora in una fase interlocutoria di questo processo: Felice è un giovane scanzonato studente e Pulcinella ancora un servitore scaltro, capace di risolvere, con le sue trovate, le disgrazie a cui la miseria e la costante mancanza di denaro condanna i due. Lo spirito è quello allegro e vivace che regna nelle case degli studenti squattrinati, per i quali l’amore, il gioco, il divertimento e il mangiare a sbafo costituiscono le uniche preoccupazioni della giornata.

As-salāmu ‘alaykum: cronache dall’Afghanistan, dal Kosovo e dal Libano

Lunedì 2 maggio alle ore 17.30 Lorenzo Peluso presenterà As-salāmu ‘alaykum alla libreria Feltrinelli di corso Trieste, Caserta. Interverranno all’evento il Colonnello Vincenzo Lauro – comandante del Quartier generale italiano della Base Nato di Lago Patria -, Ottavio Lucarelli, – presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania -,  e la giornalista Daniela Volpecina che modererà l’incontro.

Il libro
As-salāmu ‘alaykum è un diario delle esperienze di un giornalista embedded al seguito delle missioni militari italiane in Afghanistan, Libano e Kosovo. Una testimonianza sul campo del contributo dato dalle truppe italiane alle popolazioni locali per garantire uno stato di pace duraturo. Cronaca, fotografia e ricordi personali in un accavallarsi di tante voci e di tanti sguardi, gli occhi di quei bambini kosovari e libanesi, che sono la speranza per un futuro migliore.
Inconsapevole del turbinio di emozioni che stanno per travolgere la tua mente, continui a guardare quelle immagini. Ma intanto cresce l’attesa. Più guardi quelle foto, più sale la voglia di tornare. Ti mancano quei colori, quei silenzi, quei rumori. Ti mancano le voci, i paesaggi, la paura, l’incoscienza. Ti mancano quegli amici che, speri, siano lì ad aspettare te.

L’autore
Lorenzo Peluso è nato a Sanza (Sa) il 17 dicembre del 1971. Giornalista embedded. Nella sua carriera, in teatri di guerra, ha realizzato per il quotidiano “La Città “ e il “Corriere del Mezzogiorno” reportage da Herat e da Kabul, in Afghanistan. Inoltre, si è occupato della stabilizzazione dei Balcani e del Libano, oltre che dei campi profughi siriani. È direttore di “Quasimezzogiorno.it”, giornalista di Radio Alfa e corrispondente per il Corriere del Mezzogiorno.

Terza Tappa “Miss & Mister New Generation 2016” dell’agenzia Mondo Eventi Campania

Bellezza e musica: un connubio che diventa opportunità rivolta alle nuove generazioni! Questo e molto altro è Miss & Mister New Generation, concorso che continua il suo percorso con la terza tappa negli studi di Italia Mia sabato 30 aprile alle 18.30. Il concorso di bellezza organizzato dall’agenzia moda e spettacolo “Mondo Eventi Campania” di Carlo Sommella affianca alle sfilate un casting per nuove promesse canore. Si tratta di “Compilation New Generation”, che prevede un tour e il reclutamento di nuove proposte per Sanremo, con la possibilità di partecipare alla realizzazione di alcuni progetti con etichetta discografica indipendente. Si tratta, dunque, di un doppio appuntamento, di un vero e proprio spettacolo che mette insieme i partecipanti al concorso di bellezza e quelli al concorso canoro. I modelli e le modelle saranno seguiti dalla maestra di portamento e posa fotografica Pina Fiorucci, fotomodella e testimonial ufficiale dell’agenzia Mondo Eventi Campania, mentre i numerosi cantanti, solisti e band, verranno selezionati dall’etichetta indipendente BSS Production di Massimo Curzio. All’evento parteciperanno tanti ospiti di spessore e una giuria di esperti del settore che valuterà i concorrenti. Le foto saranno realizzate dal fotografo ufficiale di Mondo Eventi Campania, Gaetano Sarno. Per dare dei volti in rappresentanza dei valori sani di una società futura, si è scelto di individuare una testimonial per la sezione Miss, quale Mariafrancesca Avallone e un testimonial per la sezione Mister, quale Maurizio Esposito. Entrambi giovanissimi e pieni di sogni, porteranno in giro il messaggio di speranza di un futuro migliore visto dalle “New Generations”.
Tutti i ragazzi e le ragazze che vogliono mettersi in gioco e lanciare questo messaggio di speranza possono telefonare al 329 24 87 467, le iscrizioni sono aperte!

Con My Dietor Cuor di Stevia il momento dello zucchero non è poi così tragico

Manca poco all’estate: in questo periodo dell’anno si inizia a seguire un’alimentazione controllata, che coadiuvata a una regolare attività sportiva, aiuta ad arrivare in forma alla tanto agognata prova costume. Così, soprattutto le donne, quando entrano nella fase “dieta mode on”, fanno tante rinunce e cedono a compromessi alimentari pur di ottenere un corpo sano (uno fra tutti il famoso caffè amaro).

Continua la lettura di Con My Dietor Cuor di Stevia il momento dello zucchero non è poi così tragico

Presentato a Napoli il 67esimo gp Lotteria

Presentata con la madrina Barbara Petrillo la 67esima edizione del gran premio Lotteria Saint Vincent Resort&Casino (€ 581.900 Master du Trot Uet metri 1600 domenica 1 maggio all’Ippodromo di Agnano), da sempre affascinante corsa di trotto.
Da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio torna a Napoli la tre giorni internazionale del trotto. Si inizia con la giornata gentlemen del venerdì (inizio corse ore 14.30) impreziosita dalla Supertris Gianni Castelluccio e dalla sfida internazionale tra gentlemen Italia│Usa Memorial Carlo Saturno, articolata in quattro prove: due il venerdì, una il sabato, con finale la domenica.
Nella ricchissima vigilia del Lotteria di quest’anno – che si aprirà la mattina del sabato con il convegno internazionale “Ippica Futura” (ore 9.30 Hotel Montespina) – si correrà il Gran Premio Regione Campania Trofeo Mago D’Amore (Uet, gruppo 2, euro 77.000, metri 1600 per cavalli europei di 4 anni), oltre all’attesissima Speed Race Memorial Emilio Giugliano, corsa-spettacolo sui 200 metri e alla prima tappa della World Summer Cup Junior, campionato internazionale per giovanissimi drivers di Belgio, Francia, Italia e Svezia che si sfideranno in sulky ai ponies (inizio corse ore 14.20).
Il gran finale della tre giorni si rinnova quest’anno con l’inserimento di una Supertris per anziani internazionali, che nella giornata di domenica (inizio corse ore 14.10) andrà ad arricchire la tradizionale programmazione, consistente nelle cinque corse del Lotteria in tre batterie, finale e consolazione, la consolazione del Trofeo Campili ed una limitata invito per femmine anziane. In apertura e chiusura di convegno si svolgeranno due corse ponies e due corse mini trotter.
Come sempre il Lotteria day avrà inizio al mattino (ore 10.30, ingresso 5 euro) con apertura del parco, attività per le famiglie, area bambini, spettacolo equestre rinascimentale “giostra dei sedili”, sbandieratori di Marino Marzano, oltre alla charity collegata al gran premio in favore dell’associazione Milleculure (testimonial: Patrizio Oliva) Palco Radio Marte con Gigio Rosa, palco su pista d’erba con la madrina Barbara Petrillo e gli ospiti Audio2, Julia Burdulì, Gianni Guarracino, Enzo Garramone. Non mancherà il glamour con il dress code del gran premio “Hats please” ovvero signore in cappellino tra le quali sarà premiato il cappello più glam dell’ippodromo.

In 100.000 al Napoli Comicon 2016

Si è chiuso ieri, lunedì 25 aprile 2016, con uno straordinario successo di pubblico la XVIII edizione di Napoli COMICON.
Anche quest’anno la Mostra d’Oltremare ha ospitato quattro giorni di festa per migliaia di giovani e giovanissimi. Nell’edizione, che aveva come tema il rapporto tra fumetto e audiovisivo, un ruolo di primo piano l’ha avuto il programma dedicato alle serie tv: il pubblico di Comicon ha potuto godersi in anteprima il pilot di Outcast, il primo episodio della nuova stagione di Trono di Spade, l’episodio crossover Supergirl/Flash e l’inizio della nuova stagione di Fear The Walking Dead. Ma a Comicon sono sbarcati anche i divi delle serie tv, a partire dagli attori di Outcast, accolti con entusiasmo dai fan, fino a Michael Cudlitz, interprete di The Walking Dead, i cui fan ieri, sin dalle 7 del mattino si sono pazientemente messi in coda per assicurarsi la possibilità di un autografo e una foto con “Abraham”. Entusiasmo anche per Gabriele Mainetti, fresco trionfatore ai David di Donatello, che ha portato al Napoli Comicon il suo “Lo chiamavano Jeeg Robot”, per il divo del web e della tv Frank Matano e per il regista e la protagonista di “Veloce come il vento”, Matteo Rovere e Matilda De Angelis.
Molto apprezzato anche il percorso delle mostre, quest’anno all’insegna del legame tra fumetto e audiovisivo: filo conduttore che ha segnato la seconda tappa di un triennio tematico dedicato alla relazione tra il Fumetto e il sistema dei Media. A dare “l’impronta” alle mostre la figura del “Magister”, un’icona di riferimento tra i grandi autori di fumetto, del cui ruolo è stato insignito quest’anno Silver, il geniale “papà” di Lupo Alberto, personaggio tra i più noti e amati del fumetto italiano. La produzione del magister è stata celebrata nella mostra “In bocca al lupo, ma non solo…” – molto apprezzata anche dai giovanissimi ospiti di Comicon – che ha ripercorso la lunga carriera dell’autore modenese attraverso i suoi personaggi più famosi ma anche le collaborazioni degli inizi e le tante campagne sociali e promozionali.

Tra la mostra su Dc Comics a Villa Pignatelli – spiega a chiusura di manifestazione Luca Boschi, direttore artistico – e quelle alla Mostra d’Oltremare  su Lupo Alberto, i fumetti in TV, Nathan Never e PK, gli appassionati e i giovani aspiranti fumettisti hanno potuto ammirare quest’anno un numero di tavole originali come raramente avviene in un festival sui Comics. Venendo qui c’è stata quindi l’opportunità di studiare da vicino un’enorme varietà di opere di caratura internazionale, realizzate con acrilici, china e tecniche diverse. Il contatto diretto con le opere ha risvolti didattici evidenti ed è un tratto distintivo della manifestazione di cui siamo particolarmente fieri, in un’epoca digitale, in cui i disegni realizzati con la tavoletta grafica vanificano la possibilità di realizzare esposizioni come questa”.  E quest’anno decine di giovani fumettisti hanno avuto a Comicon la chance di muovere i primo passi professionali nella nona arte, presentando il proprio portfolio a editori e artisti,.

Gli appassionati di fumetto a Napoli COMICON hanno avuto l’opportunità di farsi autografare libri da grandi star italiane e internazionali, dal grande Don Rosa (che in tre giorni ha firmato 7.000 dediche, stabilendo il nuovo primato internazionale), ad Adam Kubert e John Bolton fino ai mangaka Okamoto e Kaneko, al richiestissimo  Zerocalcare, il cui “Kobane calling”, che ha vinto un riconoscimento al Premio Micheluzzi, è anche primo nella classifica dei libri più venduti in Italia. E poi ManaraLiberatoreSilvia ZicheRatigherBaru
Sul palco di Napoli Comicon anche quest’anno migliaia di Cosplayer hanno dato sfogo alla loro creatività nei concorsi vinti per la sezione pro dal cosplay di Lilith e per la sezione challenge da Mulan.

E’ stata ancora una volta – spiega il direttore della manifestazione Claudio Curcio una festa per le migliaia di ragazzi venuti al Comicon da tutta Italia. Siamo orgogliosi anche perché sempre di più diamo un contributo alle presenze turistiche a Napoli in primavera con un’iniziativa di svago ma che conserva solide basi culturali. La prevendita online ha ridotto ancora di più le code e i biglietti nominali hanno contribuito a un clima sereno e gioioso per ragazzi e famiglie”.

Ieri, ultima giornata, sono stati assegnati i premi Imago, concorso per le scuole quest’anno dedicato al tema “Ri-cliclando”: per la categoria fumetto breve under 15 ha vinto Emanuela Fiorella Guarino; over 15 Barbara Ansaldi; disegno-illustrazione-grafica under 15 Martina Lamonaca; disegno-illustrazione-grafica over 15 Sonia Crispo. Il premio “Spaccanapoli”, riservato ai fumettisti partenopei, è stato invece assegnato a Mirka Andolfo per “Paradiso. Sacro/Profano”, edizioni Dentiblù. Napoli Comicon dà appuntamento agli appassionati alla XIX edizione, che sarà dedicata al rapporto tra “Fumetto e Web” e si terrà dal 28 aprile al 1 maggio 2017.

 

IV edizione di By Tourist on the Sea

Si apre con la due stelle Michelin Antonio Mellino la IV edizione dell’evento By Tourist On the Sea, manifestazione itinerante organizzata dalla società By Tourist di Luisa Del Sorbo  che vedrà in tour tra Positano, Capri e Napoli i charter brokers internazionali del mondo dello yachting di lusso. Dal 6 all’8 maggio sono dunque in programma i fam trip e le crociere che permetteranno la scoperta dei Golfi di Napoli e Salerno, dalle baie più nascoste ai luoghi più suggestivi, dai sapori tradizionali ai ristoranti rinomati ed innovativi.
Il 6 la cena di benvenuto, nel corso della quale ci sarà una breve presentazione con l’intervento di Francesco Luise, Manager dell’Agenzia Marittima Luise – marchio storico italiano risalente al 1847 -, con sede centrale a Napoli e 35 sedi in Italia, azienda oggi leader indiscussa in Italia nel mondo dei servizi di lusso agli operatori dello Yachting.
Faccio i miei complimenti all’organizzazione e al team della By Tourist – commenta con orgoglio Francesco Luise – l’evento è cresciuto notevolmente in 4 anni e ha permesso di inserire mediaticamente e dal punto di vista turistico la Campania al centro dell’attenzione mondiale. Positano, Capri e Napoli saranno le location privilegiate“.
A coordinare il tutto Luisa Del Sorbo con il team di professionisti della By Tourist, che attraverso i marchi registrati 30Nodi e Gusto Mediterraneo dal 2007, ha messo in campo un gruppo di esperti nel mondo del gusto e della nautica, permettendo alle aziende del territorio campano di rafforzare il proprio marketing, con strategie finalizzate alla promozione territoriale, spingendole a lavorare in sinergia, ponendosi come unico e grande obiettivo la promozione internazionale della Campania, dai sapori al turismo di lusso. La kermesse si avvale di partner di prestigio nel mondo dello yachting, del lusso e dei sapori: Luise Group, Palumbo ShipYard, Bulgari, Italian Yacht Masters, Le Agavi di Positano, Plaghia Charter, Gruppo Battellieri di Amalfi, Premium Charter, I 4 Passi di Nerano, Palazzo Petrucci di Napoli, President di Pompei, La Caravella di Amalfi, Da Paolino a Capri, Marina Molo Luise, Pastificio Leonessa e il Castello Medioevale di Castellammare di Stabia.
Il 7 mattina a Positano, presso l’Hotel a 5 stelle Le Agavi, si svolgeranno gli incontri b2b dove si potrà accedere solo previa registrazione e conferma dell’organizzazione.
ll tour continuerà via mare, a bordo del caicco Silver Star, che condurrà gli ospiti a Capri tra botteghe di profumi, shopping tour con un referente del prestigioso marchio Bulgari, con sede sia a Capri che a Napoli, e pranzo da Paolino.
A sera il rientro ad Amalfi e la cena nell’esclusiva galleria di arte vietrese allestita da Antonio Dipino del ristorante La Caravella, dove continuerà l’assaggio tra sapere e sapori del territorio campano. Qui allestì le sue prime mostre Andy Warhol, qui ci sono in menù piatti che raccontano il passaggio di personalità di spessore della letteratura italiana, come Salvatore Quasimodo, che definiva la costiera il suo giardino con tappa fissa a La Caravella, ribattezzando il soufflé al limone dello chef Dipino con il nome “Il sole nel Piatto”, la cui ricetta è rimasta indelebile nel tempo.
L’8 il viaggio continuerà con la navigazione guidata nell’Area Marina Protetta di Punta Campanella, visita al Castello Medioevale di Castellammare di Stabia e pranzo a Napoli, al ristorante Palazzo Petrucci. Il pomeriggio ci sarà la visita alla Marina Molo Luise di Mergellina, al Cantiere Palumbo nel Porto partenopeo e lo shopping tour con “Bulgari&Champagne” nella sede napoletana di Bulgari, dove lo chef stellato Paolo Gramaglia del ristorante President stupirà gli ospiti con giochi di fiamme e bollicine. La serata si concluderà a Positano con i saluti finali.
La manifestazione si avvale da quest’anno di una partnership tecnica molto importante: l’associazione “ItalianYacht Masters – illustra Luisa Del Sorbo, ideatrice dell’evento  –. Grazie al team dell’associazione ed al coordinamento del presidente Gino Battaglia e del Comandante Dario Savino, siamo riusciti a creare un appuntamento a Napoli, dal 7 al 10 novembre, per i Comandanti dei Superyacht, con momenti di formazione ed alta specializzazione, in cui i Comandanti potranno approfondire le novità fiscali e normative ministeriali per navigare in Italia e in particolar modo sulle coste campane, ma soprattutto potranno fare dei corsi di aggiornamento, unendo l’utile al dilettevole, con ore di formazione ed informazione unite a visite guidate ed itinerari turistici”.