Il regista Vincenzo Marra al Duel Village con il suo ultimo film ‘La Prima Luce’

Vincenzo Marra, uno dei registi più interessanti dell’attuale panorama cinematografico italiano, sarà al Duel Village martedì 3 novembre alle ore 21 nell’ambito del cineforum di Caserta Film Lab. Sul grande schermo il suo ultimo film “La Prima Luce“, con protagonista Riccardo Scamarcio, presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia.

Continua la lettura di Il regista Vincenzo Marra al Duel Village con il suo ultimo film ‘La Prima Luce’

Tante sorprese sotto l’albero per i nostri amici a 4 zampe

Natale è sempre più vicino e il pensiero vola alla lista regali per genitori, fidanzate/i, amici, mariti e mogli. Ma anche i nostri amici a 4 zampe meritano un pacchetto da scartare! Flexi propone un piccolo scrigno per tutti gli amanti dei cani, contenente il guinzaglio allungabile VARIO e i principali accessori della gamma:

  • la luce led, per illuminare le passeggiate nelle ore serali o con scarsa visibilità;
  • il pratico box multiuso per avere sempre a portata di mano uno spuntino per Fido o per i sacchettini igienici;
  • il cinturino Soft Stop da applicare al guinzaglio per evitare gli strattoni al collo del cane.

La linea VARIO, pluripremiata per i tecnologici sistemi di sicurezza e per il design ricercato, è disponibile nella taglia M sia con corda che con fettuccia e in 4 colori (rosso, blu, marrone, antracite).
I gift-box VARIO sono disponibili presso i migliori punti vendita specializzati.

Flexi ha pensato anche a quanti vogliono fare un regalo raffinato, adatto a chi insegue uno stile unico: l’esclusiva linea Leather, acquistabile presso lo store milanese Pellux in Piazza San Fedele.
Il flexi Leather è interamente realizzato a mano con pelli di alta qualità, in due diverse colorazioni (marrone e nero). Le linee morbide e sinuose racchiudono il meglio della tecnologia tedesca e dispositivi di frenata rapida e in due tempi, che rendono le passeggiate con il proprio amico a 4 zampe un momento spensierato e rilassante.
Natale è vicino, ma quest’anno sarà più facile compilare la lista dei regali e sorprendere gli amici speciali, a 2 e 4 zampe!

Flexi

Flexi è l’azienda tedesca che ha inventato il guinzaglio avvolgibile e che in oltre 40 anni di storia è diventata leader di mercato grazie alla qualità dei propri guinzagli. Flexi si caratterizza per design, comfort e sicurezza, frutto di una ricerca costante rivolta a migliorare la qualità del prodotto e a renderlo sempre più adatto alle diverse esigenze dei proprietari. Grazie a questo approccio innovativo, Flexi è stato premiato nel 2014 all’International Forum Design e al Red Dot Award come Product Design.

Premio internazionale “Città di Napoli” Memorial “Libero Bovio”

Sabato 31 ottobre 2015 alle ore 10, presso il complesso monumentale “San Severo al Pendino” (Via Duomo, 286 – Napoli) si terrà la V Edizione del Premio Internazionale “Città di Napoli” Memorial “Libero Bovio”, promosso dal Cav. Domenico Cannone, Presidente dell’Accademia Internazionale Partenopea Federico II. Alla manifestazione prenderanno parte personalità del mondo della cultura, dell’arte, dello spettacolo e del mondo accademico.

Continua la lettura di Premio internazionale “Città di Napoli” Memorial “Libero Bovio”

Le Spose di Roan sfilano al Kanathé

Grande attesa a Napoli e in Campania per un appuntamento di alta classe, il Wedding Day firmato Roan Eventi, che avrà luogo sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre dalle 16,30 alle 19,30 presso il complesso Kanathé sito in via Spiaggia Romana 31\33 a Bacoli. Domenica sera inoltre, alle ore 20, si svolgerà la sfilata di moda de “Le Spose di Roan”.
Nel corso della serata avrà dunque luogo la presentazione della collezione di alta moda sposa firmata Roan. Abiti di straordinaria qualità per un matrimonio da favola saranno presentati al pubblico in una location fiabesca, direttamente sulla spiaggia di uno dei litorali più belli e paesaggistici della Campania, quale il Kanathé. In passerella: La Sposa e San Patrick del gruppo Pronovias e Dimitrius Dalia Haute Couture.
Non solo moda, ma anche tanto spettacolo per questa due giorni dedicata al mondo del wedding. Nel corso delle serate ci terrà uno spettacolo di mimo dell’agenzia Puorta del Sol e una Rumba di due Ballerini della scuola di ballo
Sara Club.
Make Up Artist della serata Alessandro Cerciello, hair stylist Vincenzo Farina.
L’evento è aperto alle coppie che si apprestano a vivere il giorno del Sì, la competenza e la professionalità del team Roan sarà a loro disposizione per fornire consigli preziosi per l’organizzazione del proprio matrimonio.
L’ingresso all’evento è gratuito e nel corso della serata ci sarà anche l’estrazione di un premio: una crociera MSC per due persone. Basterà compilare il coupon che verrà distribuito domenica alle coppie o scaricarlo dalla pagina ufficiale facebook di Le Spose di Roan.

01

Al teatro Palapartenope “MUSICAL…che passione!!!”

Il Teatro Palapartenope è lieto di presentare la grande proposta abbonamento “Musical..che passione!!!“. Tre imperdibili appuntamenti, tre grandi musical “per tutti i gusti e tutte le orecchie”, a partire dalle travolgenti ed appassionate musiche e liriche de “I Promessi Sposi“, in un nuovo e grande allestimento diretto da Michele Guardì, per proseguire con i musical che incendieranno letteralmente la platea e la faranno ballare al ritmo delle famosissime hit del Rhythm & Blues, con “The Blues Legend, il musical“, con la regia di Chiara Noschese, e gli indimenticabili successi rock’n’roll di John Travolta ed Olivia Newton John nel musical più longevo della storia “Grease, il musical“, nella nuova edizione firmata da Saverio Marconi e la storica Compagnia della Rancia.
Tre uniche occasioni di mostrare ai giovani e meno giovani, un genere, il musical, protagonista indiscusso delle platee di tutto il mondo, con le più affermate compagnie e i migliori performer italiani ed internazionali.
Il Teatro Palapartenope nell’ambito della sua politica di prezzi per “un teatro accessibile a tutti”, propone:

  • I Promessi Sposi: 27 e 28 novembre ore 21.00; 29 novembre ore 18.00
  • The Blues Legend, il musical: 12 dicembre ore 21,00
  • Grease, il musical: 11 marzo 2016 ore 21,00.

Abbonamento ai tre spettacoli:
Primo Settore:      76,00 euro
Secondo Settore: 62,00 euro

Abbonamento Ridotto per: Over 65, Under 14, CRAL
Primo Settore:      65,00 euro
Secondo Settore: 56,00 euro

Info&Contatti Teatro Palapartenope
tel.:  081 570 00 08 – 081 762 82 16
email: info@palapartenope.it

 

Babbo Natale e il suo villaggio alla Mostra d’Oltremare di Napoli

Grande novità quest’anno per Babbo Natale e il suo villaggio che approderanno con renne, elfi, la magica fabbrica di giocattoli e tanto altro nel cuore di Napoli, alla Mostra d’Oltremare, con il Santa Claus Village, dopo il successo delle edizioni passate presso la Pineta Varca d’Oro (Giugliano-Napoli).

Continua la lettura di Babbo Natale e il suo villaggio alla Mostra d’Oltremare di Napoli

L’“Indimenticabile” defilè di Bruno Caruso Priveé al club HBtoo

Si svolgerà in una location tipicamente underground,  al club HBtoo in via Coroglio 156 Napoli, domenica 15 novembre alle ore 20.00, la sfilata di presentazione della collezione 2016 dello stilista napoletano Bruno Caruso.

Continua la lettura di L’“Indimenticabile” defilè di Bruno Caruso Priveé al club HBtoo

La collezione “Shock” di Enrico Rubinacci

È colorata, sfarzosa e caldissima la “Shock Collection” di Enrico Rubinacci Pelliccerie, presentata durante un happening che si è tenuto nello storico atelier di Napoli, a Chiaia. Giornaliste, fashion blogger, amiche di Enrico e Annamaria Rubinacci hanno assistito alla sfilata e provato capi e accessori della nuova collezione che quest’anno punta sul pop e sul casual chic. Indossatrici per un giorno: Margherita Marchese, Barbara Satriano, Alessia Candela, Giovanna Paduano, Stefania De Rosa, Fabiana Luongo, Mila Gambardella.

Continua la lettura di La collezione “Shock” di Enrico Rubinacci

Un calcio in bocca fa miracoli

27 ottobre – 1 novembre 2015: Galleria Toledo incontra la radio… In effetti non è esattamente così. A voler essere più precisi e per amor di verità è la radio che incontra la letteratura, per far si che approdi sulle tavole dei palcoscenici sotto forma di adattamento teatrale.
Con “Un calcio in bocca fa miracoli” ci ritroviamo immersi nel racconto umoristico di Vecchiaccio, pestifero pensionato dal carattere arcigno e un po’ “mariuolo”, e dei suoi peculiari amici, piccoli eroi per piccole avventure, ai quali anima e tormenta la vita tra brontolii e stramberie geniali; assieme troviamo disseminati sapienti elementi narrativi, ingredienti di sana e arguta ironia che tanto ricordano il lieve stilismo di Calvino e Rodari, mescolati delicatamente alla satira sociale e alla migliore tradizione della commedia di costume.
Meno noto al pubblico come scrittore – ma decisamente famoso, in coppia con Dose, come conduttore del programma radiofonico “Il ruggito del coniglio”, in onda su Radio2 da circa vent’anni – Marco Presta ha già pubblicato per Einaudi diversi libri, tra cui il romanzo satirico “Un calcio in bocca fa miracoli”, la cui stralunata cattiveria è messa ora in scena da Giancarlo Cosentino, per la regia e adattamento di Massimo Maraviglia e per il divertimento del pubblico dei teatri.
È la storia di un ex falegname, un “vecchiaccio” maniaco ladro di penne che, prima di chiudere bottega, decide di lasciare la sua arte e i suoi attrezzi a un giovane apprendista. Pur di imparare un mestiere, il ragazzo sopporta le piccole angherie di Vecchiaccio e soprattutto i suoi incresciosi soliloqui, che quasi sempre hanno come protagonista Armando il Pizzicagnolo, “l’oracolo dello stracchino”. Armando, “anziano pazzo e disadattato” (così lo definisce Vecchiaccio), è di fatto il suo alter-ego ed unico amico, e in quanto tale un po’ non lo regge e un po’ lo segue e lo asseconda nei suoi bislacchi piani, come quello di cercare due giovani a suo avviso tra loro compatibili e adatti a una storia d’amore quasi d’altri tempi. Così, nel racconto di Vecchiaccio, Armando girovaga per negozi, strade, bar, fino a intercettare i due soggetti adatti al piano: Giacomo e Chiara, due ragazzi come ce ne sono milioni al mondo: lei commessa di profumeria, lui giovane disoccupato. Come uno scaltro (e improbabile) agente segreto, Armando spende la gran parte del suo tempo e i risparmi di una vita a organizzare, concertare, controllare tutti i passi necessari a che i due giovani s’incontrino e proseguano insieme un cammino. Tutto questo nell’ombra, e con la complicità dello stesso Vecchiaccio recalcitrante. Al racconto concorrono altri due piani di narrazione, in qualche modo correlati tra loro: i tentativi (dai toni grotteschi e a un tempo poetici) di Vecchiaccio per conquistare la procace portinaia dello stabile in cui abita, e le pericolose incursioni salutiste della sua figlia Anna, spina nel fianco, “grillo”, forse suo unico grande amore. Come in ogni storia che si rispetti, ciò che accade diviene il pretesto per raccontare d’altro. Vecchiaccio parla di una vecchiaia che non rinsecchisce a dispetto di malanni, desideri delusi, matrimoni falliti, amori negati, che a dispetto del fracasso insopportabile della vita stessa conserva e accarezza le cose importanti e con esse si accompagna, tra un rimbrotto, uno scherzo di cattivo gusto, un ricordo ridicolo, un gesto affettuoso, fino alle soglie del gran finale.
L’adattamento del materiale narrativo, e la regia sono stati aspetti simultanei di uno stesso processo, aperti alla valorizzazione della componente umana e relazionale dei personaggi, certo la parte più interessante di questo materiale narrativo; c’è stato un tentativo di valorizzare quel fondo di verità che non ha a che vedere né con realtà né con finzione. Pochi effetti speciali, pochi oggetti, misura ed equilibrio nella scansione quasi musicale dei momenti, dosaggio nell’alternanza dell’elemento comico con quello riflessivo. Regia invisibile, pienamente al servizio degli attori, della cura dei loro gesti e delle loro traiettorie, a disegnare un reticolo di affetti e di emozioni che si dipana tra gli interstizi delle parole, per una messa in scena che facesse del sorriso un’opportunità per pensare, e del pensiero un’opportunità per sorridere. (Massimo Maraviglia)
Galleria Toledo teatro stabile d’innovazione
via Concezione a Montecalvario, 34 80134 Napoli

I bijoux di Regina Schrecker

Da New York a Napoli:  Regina Schrecker, stilista di moda internazionale, è stata la special guest di un esclusivo fashion event by Maridì Communication svoltosi il 23 ottobre pomeriggio nell’elegante boutique di preziosi di Anna e Barbara Barra, situata nel salotto di Napoli  in via Bisignano.
Regina Schrecker ha esordito  da giovanissima a New York nel mondo dell Haute Couture come top model. Divenuta nel tempo una stylist apprezzata di  collezioni di alta moda ispirate ad una maniera di vestire  anticonformista ed all’avanguardia ma ricca di suggestioni, la Schrecker incontrò il suo amico di sempre, il pop artist Andy Warhol, che le dedicò una coppia di ritratti e la fotografia per la copertina della rivista “Interview”. Questa elegante Signora “Mitteleuropea” per formazione e background culturale, in Italia, in particolare a Firenze, scopre la passione per la moda, interpretata come forma d’arte, ma vissuta anche come “impresa” tanto da conseguire  prestigiosi riconoscimenti come “La Mela d’oro” della Fondazione “Marisa Bellisario”.
In un’atmosfera radical chic, rigorosamente black & white  curata da Zebby di  Diego e Stefania Chiaiese  con il flower design Biagio Morra , gli ospiti del vernissage – tra cui Gustavo Barra, Maria Pia De Magistris, Gisella Bardi, Rosy Famiglietti, Caterina Mottola, la Contessa Maria Teresa Rocco di Torrepadula, Paola Mazzitelli, Annamaria Peluso, Marisa Messina, Annamaria Donnarumma, Manuela Di Napoli, Annamaria Del Guercio, Maria Teresa Giordano, Betty Morra, Giovanna Gentile, Franco Calandro con la figlia Viviana, Gianni Langella, Antonietta Giannotti, Francesco Comite, Lina Carcuro – hanno ammirato gli originali gioielli griffati Regina Schrecker, indossati da splendide mannequin che hanno inscenato  un estroso trunk show su un black carpet on the road al ritmo del live sax by Gianluca Scala. Sorseggiando vini doc campani e gustando delicati finger food gli invitati – tra cui Gigi ed Antonella Caiazzo, Eugenio ed Alessia Cimmino, Ugo di Paola, Iolanda Landi, Alfredo e Francesca Buffardi, Valeria Capuano, Antonio Della Notte, Luigi Pomponio, Antonio Barba, Anna CataldoElena Aceto di Capriglia, Barbara Vollero, Barbara Perrone Capano, Annella e Caterina PriscoDaniela Turrà, Edwige Nastri, Daniela Farone, Paola Cafiero, Carla Librera, Tina Passaro, Anna Imperatore, Bianca Ottone, Fiorella De Rosa e Giuseppe Brandi, Luisa Citarella ed Agostino Salza, Teresa Caporale ed Alberto D’Alessandro – hanno ammirato i preziosi monili, realizzati tutti in maniera artigianale, utilizzando materiali semi preziosi quali la madreperla con diverse sfumature, le perle barocche di fiume, i bastoncini di jais, le gocce di raro Cristallo  di Rocca, le perle colorate e gli strass Swarovsky accostati alle perline di prezioso vetro di murano, il corallo naturale ruvido in rosso naturale e total black. Particolarmente apprezzate le parure “Novecento”, “Brodway”, “Charleston”, “Mademoiselle” (Cocò) a gli estrosi  completi “Capri Dream”, “Black Power” a “Snow Crystal”, come alcuni pezzi in esposizione di Bijoux d’Epoca  della privat collection di Lady Schrecker.
<< Grazie Napoli! – ha esclamato  visibilmente emozionata la signora Scherecker al termine della manifestazione – Questa è una città che adoro, e da cui traggo puntualmente tanta vitalità ed energia positiva. Il sole, il mare, i colori ed i paesaggi ineguagliabili di Napoli, il calore umano dei suoi abitanti sono per me fonti preziose e costanti di nuove ispirazioni, nel mio luminoso percorso d’arte>>.