Yasu, quando il sushi unisce le culture

Febbraio 20, 2019 / Cibo, Locali

Passione, competenza e conoscenza in materia di cucina e cultura giapponese sono alla base di Yasu. Non un semplice ristorante giapponese, ma un vero e proprio ristorante di cucina fusion giapponese di altissima qualità. Yasu decide di scegliere il sushi come esperienza del palato, come ricerca delle fragranze autentiche che solo un prodotto fresco e preparato con la giusta competenza possono offrire. Il locale nasce su un territorio difficile, sul quale l’imprenditoria sta cercando di lavorare tanto, per ridare luce al territorio: Varcaturo, in provincia di Napoli.
Yasu sposa l’idea di unire due culture distanti ed eterogenee e rapportarsi alle similitudini tra oriente e occidente, con un’offerta che va dal tonno fresco, al salmone selvaggio, dai gamberi di Mazara del Vallo al riso di qualità preparato, come tradizione vuole, nella Hangiri in bamboo. Il punto di forza sta nell’innovazione gastronomica, di cui ne sono esempio i ravioli con fiori eduli (con colori delicati da giardino zen, ragù di carne napoletano e crema di Parmigiano Reggiano), o il maialino nero, cotto per 24 ore a bassa temperatura e servito come fosse sashimi. Completano il menu tipicità come il calamaro fritto servito con salsa agrodolce, “la foglia d’oro” e una varietà di etichette eccellenti, caratterizza la carta del locale.

Leave a reply