Terziario Donna Confcommercio Napoli presenta “Napoli è Donna. Premio Lydia Cottone”

febbraio 14, 2018 / Eventi, Tempo libero

Torna “Napoli è donna. Premio Lydia Cottone” a cura di Terziario Donna Confcommercio Napoli. La terza edizione dell’evento vede tra le premiate la chef stellata Marianna Vitale, la paralimpica Imma Cerasuolo, la direttrice generale di Smau Valentina Sorgato e la consegna del premio alla carriera all’attrice Isa Danieli.

Il Premio è il riconoscimento dedicato all’artista partenopea scomparsa alla fine degli anni 90’ autrice, tra l’altro, della scultura dedicata a Salvo D’Acquisto ubicata in Piazza Carità a Napoli.
La terza edizione dell’iniziativa, organizzata e curata da Terziario Donna Confcommercio Napoli, intende premiare tutte quelle donne – giornaliste, attrici, medico, ricercatrici, scrittrici, artiste, imprenditrici – che lavorano con dedizione e successo dando lustro a Napoli e alla Campania, ma che alcune volte rimangono nell’ombra.

La bellezza salverà il mondo” è il tema della manifestazione che quest’anno si terrà venerdì 16 febbraio alle 11 nella sala del Complesso di Santa Maria La Nova, come spiega la presidente del gruppo Terziario Donna Confcommercio Napoli, Arianna Cavallo: “Questa edizione è stata la più faticosa da organizzare perché per la prima volta abbiamo deciso di svolgere la cerimonia in un luogo diverso dalla nostra sede. Abbiamo scelto Santa Maria La Nova perché in questo magnifico complesso sono conservate alcune opere dell’artista Lydia Cottone. Siamo pronti ad accogliere il pubblico e tutti i cittadini che vorranno conoscere le donne napoletane che alacremente e ogni giorno lavorano per fare grande la nostra città”.

Quest’anno il premio sarà conferito a ben 24 donne tra cui: la chef stellata Marianna Vitale, la nuotatrice paralimpica Imma Cerasuolo, la direttrice generale di Smau Valentina Sorgato, la console generale statunitense a Napoli Mary Ellen Countryman. L’attrice Isa Danieli riceverà il premio alla carriera.

Le donne, giorno dopo giorno, prendono coscienza della loro forza ed affermano sempre più il proprio valore nelle comunità dove operano, grazie soprattutto alla propria dedizione, alla passione, alla sensibilità, alla tenacia. Terziario Donna fin dal primo giorno ha guardato oltre il proprio settore ritenendo che solo facendo rete tra le eccellenze si possano portare esempi positivi, come le quattro giovani donne talentuose che riceveranno il riconoscimento, soprattutto in un periodo molto difficile come quello che stiamo vivendo”, sottolinea la presidente Arianna Cavallo.

L’evento gode del patrocinio morale della Regione Campania, del Comune di Napoli e dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Partners della manifestazione: Scuola di Cinema di Napoli, Gallucci Cisterna dell’Olio, Cuori di Sfogliatella, Rainone Fiori, Enterprise Contact.

 

ELENCO PREMIATE 2017

  • Giovani talentuose: Bruna Pironti, Mariasole Pollio, Mariapia Bocchetti, Nicoletta D’Addio.
  • Premi di settore: Marialaura Massa, Enrica Amaturo, Donatella Chiodo, Rosy Rox, Maria Amato, Alessia e Roberta Giancristofaro, Olimpia Pasolini, Cristina Zagaria, Emma e Teresa Naldi, Imma Cerasuolo, Marianna Vitale, Lucia Niespolo, Susanna e Marianna Moccia, Ornella Falco, Valeria Viscione.
  • Premi Speciali: Mary Ellen Crountryman, Nina Soldano, Carmela Manco.
  • Premio nazionale: Valentina Sorgato.
  • Premio alla carriera: Isa Danieli.

 

Lydia Cottone è autrice di opere simbolo della città di Napoli, città dove nacque nel 1922 e morì all’età di 76 anni. Diplomata all’Accademia delle Belle Arti di Napoli intraprese la strada della figurazione neorealista per conquistarsi ben presto uno spazio autonomo di taglio espressionista. Suoi il monumento a Salvo D’Acquisto in Piazza Carità, i due gruppi bronzei di “Alfa e Omega” nel nuovo cimitero di Poggioreale e il “Podista e il Discobolo” esposti nei giardinetti di Piazza Quattro Giornate. Nel cortile del Complesso di Santa Maria La nova sono esposte le sue pietre ollari, donate all’Ente Provincia di Napoli (oggi Città Metropolitana) nel 1998, un anno prima della sua scomparsa. Altre sue opere sono esposte in importanti sedi europee come Copenaghen e San Pietroburgo.

 

Leave a reply