Archivi tag: vacanze

A caccia di uova tra i cristalli Swarovski!

Decorato, colorato, di cioccolato o… di cristallo! L’uovo è il protagonista della Pasqua, una delle feste più amate e sentite della tradizione tirolese. La regione turistica di Hall Wattens, dove storia, cultura e natura si incontrano, regalando esperienze indimenticabili, invita a scoprire di persona gli eventi e le usanze che si tramandano nel tempo legate a questa festa. Il mercatino di Pasqua propone uova decorate di ogni tipo e la mostra Art on eggs espone esemplari di diversi materiali e decorati con varie tecniche. Le uova più luccicanti si trovano però nel Regno del Gigante: i Mondi di Cristallo Swarovski organizzano una Caccia alle uova di Pasqua tra i cristalli per tutta la famiglia. Un modo divertente per conoscere le Camere delle meraviglie, allestite con i cristalli dai più importanti artisti e designer di fama internazionale.

Continua la lettura di A caccia di uova tra i cristalli Swarovski!

Christmas in Monaco

Il Natale quando arriva arriva e nel Principato di Monaco le feste sono proprio dietro l’angolo. Meravigliose luminarie sono pronte ad addobbare la città a partire dalla fine di novembre, mentre, fino ai primi di gennaio, numerosi appuntamenti animeranno la destinazione più glamour della Costa Azzurra.

Continua la lettura di Christmas in Monaco

Innsbruck: un Natale fantastico

Innsbruck ogni Natale è caratterizzata da nuovi eventi… Dalla prima settimana di Avvento fino alla Befana: questo è il periodo più bello dell’anno in cui la città diventa ancora più attraente. E’ sarà davvero gran festa per tutto il tempo con i magnifici mercatini di Natale ricchi di atmosfera, luci, cortei, concerti…

natale 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I mercatini (dal 15 novembre al 23 dicembre 2016)
Il Natale nel centro storico di Innsbruck è tradizione, romanticismo e atmosfera. Le bancarelle del mercatino di Natale si fanno spazio fra le case medievali di fronte al Tettuccio d’oro. Le 70 bancarelle sono una miniera inesauribile di addobbi per l’albero, opere d’artigianato artistico, prodotti in lana e altri regalini.
Una piattaforma offre una magnifica vista panoramica sui tetti degli stand mentre la banda dei “fiati della torre” regala sottofondi magici con la sua musica natalizia tradizionale. Vale assolutamente la pena fare un giro nella Kiebachgasse, una stradina parallela alla Erzherzog-Friedrich-Straße che si trasforma in vicolo incantato con personaggi delle favole più famose che dall’alto di facciate, balconi e cuspidi osservano i passanti. Il mercatino di Natale del centro storico è aperto tutti i giorni dalle 11.00 alle 21.00. I negozi nel centro storico chiudono però alle 20.00.

Le luci (dal 25 novembre 2016 al 6 gennaio 2017)
Un moderno mare di luci accoglie gli ospiti del mercatino di Natale della via Maria-Theresien-Straße. Un’attrazione particolare viene offerta da un cristallo di rocca di diversi metri che illumina la via più prestigiosa di Innsbruck .
Alberelli addobbati con piccole luci orlano lastrada. Circa 30 bancarelle offrono ai visitatori specialità culinarie invernali e idee regalo.
Le luci sono visibili dalle 11.00 alle 21.00. Le bancarelle di oggettistica chiudono però alle 20.00. Fanno eccezione il 24 dicembre in cui gli stand sono aperti dalle 11.00 alle 15.00 e il 25 dicembre che è giorno di chiusura.

L’Avvento

  • Perfetta per famiglie con bambini: nella Marktplatz che costeggia l’Inn durante il periodo pre-natalizio (dal 15 novembre al 23 dicembre 2016) sorge un mercatino di Natale che sembra un piccolo paese. Inoltre questo mercatino (aperto tutti i giorni dalle 11.00 alle 21.00) offre un variegato programma per bambini: qui i più piccoli, fra l’altro, possono cavalcare un pony, coccolare gli animali di una piccola fattoria, assistere agli spettacoli dei burattini e ascoltare fantastiche fiabe. Nella piazza in inverno si trova anche un nostalgico carosello. Figure intagliate con amore trasportano i giovani ospiti. Un albero di cristallo di 14 metri scintilla nel mezzo della piazza. Inoltre 60 bancarelle offrono specialità gastronomiche e la possibilità di fare acquisti.
  • Il mercatino di Natale panoramico della Hungeburg (dal 19 novembre al 23 dicembre 2016) offre la miglior visuale su una Innsbruck avvolta nel manto invernale. Gli impianti di risalita Nordkettenbahnen portano gli ospiti direttamente dalla centrale fermata del palazzo dei congressi fino a quest’idillico punto panoramico.
    Questo mercatino di Natale (aperto tutti i giorni dalle 13.00 alle 19.00) è invitante per la sua tranquillità pre-natalizia, ma allo stesso tempo offre tutto quello che si può desiderare da un mercatino dell’Avvento: punch, snack, bancarelle con addobbi e accessori natalizi “made with love”.
  • L’Avvento al mercatino di Natale di St. Nikolaus (dal 25 novembre al 23 dicembre 2016) è tranquillo e rilassante. Alcune bancarelle (aperte dalle 16.00 alle 21.00) si addensano nella piccola piazza Hans-Brenner-Platz sulla via Innstraße. Qui l’Avvento si mostra dal suo lato migliore: musica natalizia tradizionale e biscotti come quelli della nonna.
  • La piazzetta di Wilten è un posto di cui i visitatori s’innamorano immediatamente. È lo scenario di un piccolo mercatino di Natale che si svolge dal 28 novembre al 23 dicembre 2016 (da lunedì a venerdì dalle 16.00 alle 20.00, sabato dalle 14.00 alle 20.00).
    Bio-vin-brulé e prelibatezze sarde aspettano gli ospiti di questo mercatino. Qui il programma include artigianato originale, brevi concerti e cultura così come spettacoli dei burattini per i più giovani.
  • I Krampus scorrazzano per la città con maschere intagliate e pellicce. Già prima di Natale, San Nicola porta dei piccoli regali. Bande e cori rallegrano l’Avvento con musiche natalizie. Ovunque si espongono presepi costruiti con amore per i dettagli e si preparano dolci tradizionali come i tipici biscotti di Natale. Un’usanza particolarmente interessante è il Natale in montagna di Igls. Tutto il paese viene coinvolto e prepara un corteo in costumi storici. Chi volesse partecipare ad un corteo a Innsbruck non può perdersi “L’arrivo di Gesù bambino”: centinaia di bambini vestiti da angeli, pastori e un Gesù bambino sfilano attraverso la città; a conclusione, un coro commovente sulle note di “Astro del Ciel”.

 

gesu bambino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cosa mangiare
Oltre ai deliziosi punch fumanti e al vin brulè, un’altra specialità di Innsbruck il Kiachl: un krapfen di origini contadine che viene fritto al momento e riempito con una farcia dolce o salata. Altre leccornie da gustare sono il “Christstolle”, un tipico dolce natalizio con canditi e uvetta, e il “Kletzenbrot”, un pane alla frutta.

Hotel Terme Merano: punto di partenza per escursioni, eventi d’arte e cultura, shopping e puro relax

L’estate è la stagione ideale per vivere in libertà le bellezze della natura. La vacanza di puro relax fra escursioni, cultura e shopping è all’Hotel Terme Merano dove scegliere di soggiornare è una decisione strategica; la sua posizione è centrale, sia rispetto alla città con i suoi eventi nelle piazze, monumenti e musei da visitare e i numerosi negozi dove fare buon shopping, che alle mete più lontane da raggiungere con escursioni per tutti da fare a piedi o in bicicletta. Un punto di partenza per avventurarsi anche in alta quota alla scoperta del territorio e delle sue perle paesaggistiche.

Continua la lettura di Hotel Terme Merano: punto di partenza per escursioni, eventi d’arte e cultura, shopping e puro relax

Estate a misura di bambino in Trentino da “Lana e dintorni”

È pensato per i piccoli ospiti il programma Estate per bambini che l’area turistica di Lana e dintorni, a due passi da Merano in Alto Adige, offre per i mesi di luglio e agosto e celebra quest’anno la sua 20^ edizione. Ogni giorno, dal lunedì al sabato, numerose le iniziative studiate per intrattenere le famiglie e far scoprire e conoscere la natura e le tradizioni del luogo ai giovani esploratori dai 6 ai 14 anni.

Continua la lettura di Estate a misura di bambino in Trentino da “Lana e dintorni”

Settimane di Alpinismo al Grand Hotel Kronenhof di Pontresina

Scalare le montagne e raggiungere la vetta con le proprie forze è una disciplina che attrae un numero crescente di  persone. Tuttavia le montagne richiedono rispetto e per scalarle è necessario conoscerne le specifiche caratteristiche e le tecniche di volta in volta più adeguate.

Continua la lettura di Settimane di Alpinismo al Grand Hotel Kronenhof di Pontresina

La classifica 2015 dei 20 Paesi più belli d’Italia secondo Skyscanner

Antichi borghi romani, castelli medievali, case bianche affacciate sul mare e panorami mozzafiato su paradisi naturali: ecco la lista dei 20 paesi più belli d’Italia stilata da Skyscanner per il 2015! Sono stati presi in considerazione i Paesi con una popolazione inferiore ai 16mila abitanti, che avessero una storia e un borgo ben conservato, e che esprimessero nel migliore dei modi le caratteristiche architettoniche e del paesaggio della Regione. Sono stati inoltre tenuti in considerazione tutti i commenti e messaggi inviati dagli utenti Skyscanner.

Serralunga d’Alba – Piemonte
Cominciamo la classifica con questa piccola perla nel cuore delle Langhe, in Piemonte: Serralunga d’Alba è un comune di circa 500 abitanti, sovrastato da un particolare castello medievale e circondato da colline ricoperte di vigneti. Un paesaggio stupendo e famoso in tutto il mondo, così come le bottiglie pregiate che vengono prodotte nella zona.

serralunga
Serralunga d’Alba

 

 

 

Fénis – Valle d’Aosta
Nella pittoresca Valle d’Aosta si trova questo piccolo comune molto famoso per il suo affascinante castello: uno dei manieri medievali meglio conservati d’Italia, il castello di Fénis è stato dichiarato monumento nazionale ed è il fiore all’occhiello di tutte le valli circostanti.

Fenis
Fénis – Valle d’Aosta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Porto Ceresio – Lombardia
Rimaniamo al nord, in Lombardia, quasi al confine con la Svizzera e niente meno che sulle sponde del suggestivo Lago di Lugano. Qui, immerso nel verde e incorniciato dalle montagne, si stende il bellissimo paese di Porto Ceresio, un pugno di case affacciato sulle acque cristalline del lago dove si respira un’aria fresca e pulita in tutte le stagioni.

vendita_appartamento_porto_ceresio_5660027431037551355
Porto Ceresio – Lombardia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Torbole – Trentino Alto Adige
Per essere precisi, il territorio di questo comune comprende due centri: Nago, situato alle pendici del Monte Altissimo (più di 2000 metri!) e Torbole, sdraiato sulle rive del Lago di Garda. Il panorama da queste parti è decisamente unico, con le cime che svettano da una parte e le acque calme del lago dall’altra. In mezzo a questo spettacolo non mancano le attrazioni più diverse: dalle escursioni alla scoperta dei forti austro-ungarici di Nago, alla bella chiesa di S. Andrea nel centro storico di Torbole, fino al sentiero panoramico di 4 km che costeggia il lago e naturalmente alla spiaggia, ideale per un bagnetto estivo.

Torbole - Trentino Alto Adige
Torbole – Trentino Alto Adige

Palmanova – Friuli Venezia Giulia
Questo incredibile paese del Friuli è chiamato anche la città stellata per la sua particolare pianta poligonale a stella con 9 punte. Palmanova venne costruita infatti dai veneziani come città fortezza nel lontano 1593, e dal 1960 è stata dichiarata monumento nazionale. Durante l’anno la cittadina ospita manifestazioni eno-gastronomiche e culturali e rievocazioni storiche.

Palmanova - Friuli Venezia Giulia
Palmanova – Friuli Venezia Giulia

Brenzone sul Garda – Veneto
La particolarità di questo splendido comune sulle rive venete del Lago di Garda è che, a guardare sulla mappa, quasi non si trova: questo perché non è costituito da un centro, una periferia o una forma tradizionale di centro abitato, bensì da tante frazioni e località sparse in un territorio eterogeneo, che si stende dalla costa verso l’interno montuoso, con ampie zone di natura incontaminata.

Brenzone sul Garda - Veneto
Brenzone sul Garda – Veneto

Bobbio – Emilia Romagna
Splendido borgo di origine romana, il cui centro storico medievale è ancora oggi perfettamente conservato. Appoggiato sulle sponde del fiume Trebbia, Bobbio gode di una splendida vista sui dolci pendii appenninici e vanta una attrazione di grande valore: la bellissima Abbazia di San Colombano, che, costruita nel 614 da parte dell’abate irlandese omonimo, nell’Alto Medioevo rese Bobbio un vivace centro culturale e tuttora attrae diversi visitatori. All’Abbazia si aggiungono inoltre numerosi monumenti interessanti, tra chiese, monasteri, palazzi, ponti e perfino le terme.

Bobbio - Emilia Romagna
Bobbio – Emilia Romagna

Dolceacqua – Liguria
Racchiuso in una delle valli liguri che dalle montagne si tuffano in mare, a pochi chilometri dal confine francese, Dolceacqua si stende lungo il torrente Nervia da centinaia di anni, ma non ha mai smesso di esercitare un fascino unico su chi ha la fortuna di visitarlo. Tra le attrazioni più belle spiccano il ponte romanico – e romantico – dipinto niente meno che da Monet durante le sue visite in riviera e il pittoresco castello fortificato che sovrasta il paese.

Dolceacqua - Liguria
Dolceacqua – Liguria

Anghiari – Toscana
Eccoci in centro Italia, nella regione che forse più di tutte ha reso famosi nel mondo i paesini che sembrano usciti da un quadro e che continuano a commuovere stranieri e non. La prima tappa della Toscana è Anghiari, in provincia di Arezzo, il Borgo medievale con la B maiuscola: arrampicato sul fianco della collina, le case in pietra che si colorano di rossastro al tramonto, la torre del campanile che fa da vedetta sulla valle, le stradine sali-scendi e i vasi di fiori sugli usci, che compaiono quasi per magia a ogni angolo del centro storico. Tutto intorno, naturalmente, i filari dei vigneti e il paesaggio sempre magico dei colli toscani.

Anghiari - Toscana
Anghiari – Toscana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Offagna – Marche
Scavalchiamo gli Appennini e approdiamo sul versante adriatico, dove sulla punta di una collina a pochi chilometri dal mare si erge Offagna, splendido borgo disposto intorno ad una imponente fortezza. Oltre ad essere alquanto affascinante e molto ben conservata, la Rocca di Offagna è uno dei più importanti Castelli di Ancona, il gruppo di venti fortificazioni che proteggevano i confini della repubblica marinara in età medievale. Le grandi torri merlate che sovrastano il borgo offrono uno spettacolo stupendo.

Offagna - Marche
Offagna – Marche

Spello – Umbria
Ecco un altro paese che non ha certo bisogno di presentazioni! La bellissima Spello vanta un passato glorioso, come testimoniano i resti della sua cinta muraria, e un presente che non è da meno. Oltre alle vie suggestive e agli scorci da cartolina, Spello produce ottimi oli extravergini di oliva grazie alle coltivazioni delle colline circostanti – un aperitivo perfetto accompagnato da fette di pane casereccio. Inoltre nel corso dell’anno si tengono mercati e manifestazioni da non perdere, come l’Infiorata, un weekend in cui le vie e le piazze del paese si riempiono di tappeti, quadri e composizioni molto elaborate tutto a base di… fiori!

maxresdefault (1)
Spello – Umbria

Loreto Aprutino – Abruzzo
Il paese si nasconde tra vigne e uliveti. Il suo nome altisonante fa riferimento all’Aprutino Pescarese, un pregiato olio di oliva DOP prodotto proprio in questa zona dell’Italia. Da non perdere la visita al castello baronale, situato nella parte alta del borgo, alle numerose chiese e abbazie e alle antiche porte di questa splendida cittadina immersa nel verde.

Loreto Aprutino - Abruzzo
Loreto Aprutino – Abruzzo

Sperlonga – Lazio
E finalmente il mare! Su un promontorio di roccia proteso nel Mar Tirreno sorge l’antichissimo paese di Sperlonga. Sviluppatosi nei secoli prima come paese di pescatori, poi sede di chiese e palazzi signorili, fino ad arrivare alla fortuna turistica di oggi, Sperlonga mantiene un fascino tutto particolare a causa della sua posizione arroccata e dei suoi tanti monumenti… Sperlonga non ci si annoia mai.

Sperlonga - Lazio
Sperlonga – Lazio

Venafro – Molise
Venafro, comune situato ai piedi dei monti che vanta una storia millenaria, e conosciuto anche come “città delle 33 chiese” dato l’alto numero di monumenti religiosi (dalla cattedrale a piccole cappelle fuori dall’abitato) presenti sul suo territorio. A questi si aggiungono luoghi di origine romana, come l’anfiteatro e il teatro, tanti palazzi nobili, un castello, numerosi musei e soprattutto le splendide vie strette tra le case. Tra tutte La Purtella, una via interamente coperta, lunga circa 5 metri e molto bassa, forse in origine un passaggio segreto.

Venafro - Molise
Venafro – Molise

Atrani – Campania
Nel cuore della meravigliosa costiera amalfitana si nasconde una perla di quelle rare perfino in Italia. Benvenuti ad Atrani, il più piccolo comune italiano per superficie (non arriva neanche a 1 chilometro quadrato) dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO. A differenza della vicinissima e molto più famosa Amalfi, questo borghetto ha saputo mantenere l’atmosfera autentica del villaggio di pescatori, con le case affacciate sulla spiaggia, le piazzette silenziose, i cortili e i vicoletti che si arrampicano su per la collina. Non ci sono dubbi: Atrani è un gioiello del Mediterraneo!

Atrani
Atrani – Campania

Brienza – Basilicata
Altra regione, altro bellissimo borgo. Eccoci nella selvaggia Basilicata, dove in mezzo ai monti e ai boschi si nasconde Brienza, paesino dal fascino misterioso e molto suggestivo. Si sviluppa in cerchi concentrici di vie e case attorno al Castello Caracciolo, posto al centro del borgo sulla sommità dell’altura e imponente nella sua struttura massiccia di origine medievale. Oltre a questo splendido maniero si possono ammirare numerose chiese, i portali delle antiche mura e la bella piazza centrale.

Brienza - Basilicata
Brienza – Basilicata

Morano Calabro – Calabria
Morano Calabro è situato in una posizione strategica sulla punta di un colle con vista su tutta la valle, cosa che in passato gli permise di espandersi e affermare la sua importanza nella regione. Di origine romana, Morano ha attraversato secoli di storia ed è arrivato all’età contemporanea in splendida forma, con luoghi di interesse molto affascinanti: tra tutti ricordiamo la chiesa dei Santi Pietro e Paolo, in cui sono custodite importanti opere d’arte, le architetture francescane di alcuni monasteri del paese e naturalmente il Castello Normanno-Svevo, posto sulla sommità del colle.

Morano Calabro - Calabria
Morano Calabro – Calabria

Locorotondo – Puglia
In una valle verde a pochi chilometri da Bari troviamo questo paesino che sembra finto talmente è bello. Il nome dice tutto: Locorotondo (o meglio, il suo centro storico) è un agglomerato di piccole case bianche disposte in cerchi concentrici, che danno al paese una forma perfettamente rotonda. Abbandonati i colori del centro Italia, qui il bianco immacolato spicca contro il blu del cielo e il verde dei vigneti.

BARI27
Locorotondo – Puglia

Caltabellotta – Sicilia
Località antichissima nell’entroterra in provincia di Agrigento, che vi stupirà per la sua incredibile posizione: il paese si trova infatti tutto abbarbicato su dei picchi montuosi, con un’alta rupe che domina le case e una conformazione che segue il pendio irregolare e aspro del territorio. Data l’origine e la lunga storia di Caltabellotta, non mancano monumenti e testimonianze di molte epoche diverse, tra cui resti archeologici greci e romani, le rovine del castello normanno sotto la rupe, un antico monastero benedettino, numerose chiese e molto altro ancora.

Caltabellotta - Sicilia
Caltabellotta – Sicilia

Bosa – Sardegna
Splendida cittadina adagiata sull’estuario del fiume Temo. Di origini molto antiche, oggi il centro storico di Bosa si erge sulle pendici di un colle, in cima al quale si trova un affascinante castello medievale. Le tonalità del rosa, del giallo e dell’azzurro che accendono le case del borgo e riempiono il lungofiume di colori sono uno spettacolo unico, che si aggiunge ai monumenti e ai numerosi luoghi di interesse di questo paesino sardo.

Bosa - Sardegna
Bosa – Sardegna