Archivi tag: teatro

Amleto, essere o apparire?

Dopo l’esordio con Riccardo III, per la rassegna Shakespeare’s Summer Dream , arriva l’attesissimo Amleto. La location è la stessa, il Castello Lancellotti, a Lauro, che permette di  raccontare il bello con lo strumento del teatro e fa diffondere il teatro con lo strumento della bellezza. E’ questa una parte della mission de “Il Demiurgo” , una delle compagnie teatrali in assoluto più seguite e più talentuose  del panorama Campano.

Continua la lettura di Amleto, essere o apparire?

Riapro….a modo mio! Dal Teatro Bolivar in TV

Il 15 giugno è la data ufficiale per l’apertura di teatri e cinema, che arriva come una sorta di imbonimento a stagione praticamente chiusa. Il Teatro Bolivar c’è, raccoglie la sfida e apre, ma a porte chiuse. Da un’idea di Romina De Luca, lunedì 15 giugno ore 21, dagli spazi del Teatro Bolivar di via Bartolomeo Caracciolo 30, andranno in onda le riprese dello spettacolo “Riapro…a modo mio!”, visibile su ItaliaMia, canale 274 del digitale terreste, a cura di Lorenza Licenziati, nell’ambito del format televisivo …In Città.
Lo spettacolo è una composizione di diversi quadri, in ognuno dei quali un artista esprime nel proprio linguaggio la volontà di esserci, di generare arte, di dare e ricevere emozioni.
«Prendere impegni per la prossima stagione preoccupa e destabilizza- spiega Romina De Luca, direttore artistico del teatro– per l’impossibilità di riuscire a prevedere l’evoluzione del virus e per le restrizioni anti-covid che il Governo ha imposto, andando ulteriormente a gravare su un settore già fortemente provato dall’emergenza epidemiologica. Portare il teatro nella scatola televisiva è un po’ come privarlo della sua funzione sociale, di aggregazione, non può essere la soluzione definitiva. Ma in questo particolare frangente è un mezzo che abbiamo a disposizione per metterci nuovamente in gioco, con la stessa passione ed emozione di prima». Così, Renato Di Meo, alla regia teatrale e nelle vesti di interprete, porterà in scena due pièce teatrali, alternandosi con Imma Russo. Parliamo di testi di antiche radici da lui riadattate alla contestualità dei tempi moderni (come il San Gennaro chiamato in causa per salvare Napoli dall’epidemia). Roberta Tondelli omaggia Enzo Avitabile cantando When I believe, E ancora il teatro di Giorgio Gori, la danza aerea di Mariagrazia Manzo, la danza contemporanea di Luisa Pellino, la canzone napoletana interpretata da Mario Cavallini e il canto lirico di Miriam Artiaco, entrambi accompagnati al pianoforte dal Maestro Andrea De Luca. Tutte le arti performative trovano uno spazio di scena e si esprimono seguendo il filo rosso della volontà di ribadire l’importanza dell’espressione artistica e la funziona catartica del teatro.

 

 

Anche LiberTaxi e il suo presidente Enrico Romano, crede nell’idea di Romina De Luca. Con LiberTaxi è possibile scaricare l’App che mette a diretto contatto l’utente con i tassisti. Si può prenotare il taxi in qualsiasi momento e avere garantite puntualità e tariffe agevolate, soprattutto per chi deve andare in teatro.

Riapro…a modo mio!
Teatro Bolivar – via Bartolomeo Caracciolo 30 – Napoli

In onda su ItaliaMia – canale 274 del digitale terrestre

Gli artisti:

Renato Di Meo, Imma Russo, Giorgio Gori, Mario Cavallini, Roberta Tondelli, Mariagrazia Manzo, Luisa Pellino, Miriam Artiaco e Andrea De Luca.

La ‘cantattrice’ toscana Alessia Arena vince il Premio Speciale Off al Roma Fringe Festival raccontando la terza età

La giuria del Roma Fringe Festival 2020 presieduta da Manuela Kustermann e composta da Raffaella Azim, Ferruccio Marotti, Italo Moscati, Valentino Orfeo, Pierpaolo Sepe, Ulderico Pesce, Pasquale Pesce ha assegnato venerdì 24 gennaio alla ‘cantattrice’ toscana Alessia Arena il premio Speciale Off per lo spettacolo “Io sono Chi” diretto da Matteo Marsan e prodotto da Associazione Giotto in Musica con Associazione culturale V&C.

Continua la lettura di La ‘cantattrice’ toscana Alessia Arena vince il Premio Speciale Off al Roma Fringe Festival raccontando la terza età

“Mostri a parte” di e con Maurizio Casagrande: è sold out ovunque

È inarrestabile il successo dello spettacolo teatrale Mostri a parte di e con Maurizio Casagrande che anche al Teatro Cilea di Napoli ha registrato gli ennesimi sold out, idem al Teatro Augusteo di Salerno (serata legata alla raccolta fondi “Insieme per Sarno”).

Continua la lettura di “Mostri a parte” di e con Maurizio Casagrande: è sold out ovunque

La Fabbrica dei Sogni: un vero fenomeno di questa stagione teatrale!

Prosegue senza sosta il successo del musical firmato Tunnel Produzioni e Cose Production,  La Fabbrica dei Sogni registra continui sold out e file al botteghino.

La trama:

C’è un luogo magico in cui la realtà incontra e supera la fantasia, un posto in cui la follia è un modo di sentire la vita: è “LA FABBRICA DEI SOGNI”, il nuovo spettacolo di e con SAL DA VINCI, che dal 20 dicembre debutterà al Teatro Augusteo di Napoli e sarà in scena fino al 12 gennaio, per poi proseguire con un tour nazionale che farà tappa nei più grandi palcoscenici d’Italia. Sal Da Vinci, ideatore e regista dello show insieme a Ciro Villano, ne è anche il protagonista accanto all’attrice FATIMA TROTTA, conduttrice di successo, tra i volti noti della televisione italiana. Villano si conferma così straordinario autore e regista mentre fa sentire sul palco la sua inconfondibile verve comica.

Ad impreziosire il cast: 

Francesco Da Vinci reduce dall’ultima stagione di Gomorra, Ettore Massa, C. Villano, Daniela Cenciotti, Enzo Fischetti, Federica Celio. Il cast si avvale inoltre della preziosa partecipazione dei giovani talentuosi attori che si sono formati presso il Cilea Academy, la scuola delle arti performative del Teatro Cilea, e che sono: Davide Richiello, Elisabetta Romano, Luca Grassano, Luca Sciarrillo,  Ludovica Cinque, Mariateresa Russo , Alessandro Brunelli, Angelo Pepe , Annalisa Barbato,  Arianna Brunelli,  Asia Troiano,  Biagio Cipolletta, Camilla Bruno,  Carmine Bassolillo, Chiara Biagini ,Esmeraldo Napodano, Fabrizio Signore, Giuseppe Moscarella ,Giuseppe Tibaldi, Lorenzo Molitierno,Luca Gaeta, Maria Strazzullo, Mariagrazia Vitale, Mariangela Rinaldi, Mario De Prisco, Melina Merlino ,Michele Civitillo,Pasqualina Falsone, Roberta Marzio, Sara Carannante,  Serena D’alessio ,Valentina De Angelis ,Vittorio Armando Aubry.

Gli stessi attori provenienti dalla scuola diretta da Lello Arena aprono lo spettacolo con un pre-show straordinario che ha luogo all’esterno del teatro e nel foyer e catapultano subito il pubblico nella magia del musical.

La direzione artistica e la coreografia sono a cura di Marcello e Mommo Sacchetta, supervisione artistica è di Lello Arena.

Lo spettacolo, che segue l’esempio dei musical americani in grande stile, racconta la storia di un cantautore dimenticato dal mondo, che vive in un manicomio abbandonato e fatiscente prossimo alla demolizione. Eppure è quella la sua casa, il luogo in cui è cresciuto e in cui hanno preso vita le canzoni che lui immaginava un giorno di cantare in un teatro vero. È un artista “pazzo”, un sognatore, che immagina di trasformare le vecchie mura in cui abita in una casa di cura che possa accogliere i reietti della società e dar loro la possibilità di realizzare le loro aspirazioni: dar vita a un teatro in cui portare in scena i loro racconti. In questo progetto folle e pieno di straordinaria umanità, fa capolino un agente di polizia; incaricato dello sfratto della struttura, si lascia invece coinvolgere dai sogni dell’artista, diventando complice di una storia incredibile.

Note Autorali:

“La Fabbrica dei Sogni” è un “non luogo” che realmente esiste. È un posto magico dove si nascondono le persone che hanno paura del mondo; l’ultima roccaforte dei matti che vivono di sogni. È una favola romantica e divertente, scritta da Sal Da Vinci e da Ciro Villano, che coniuga le coreografie dirette da Marcello e Mommo Sacchetta, agli spettacolari effetti delle rappresentazioni. Non può inoltre mancare, in una produzione in cui tutto è stato curato nel minimo dettaglio, dalle luci agli abiti, i brani e le voci di grandi interpreti, per la direzione musicale e per gli arrangiamenti a cura di Adriano Pennino. Sal Da Vinci inoltre presenterà al pubblico, in anteprima assoluta, le canzoni inedite che saranno presenti nel suo nuovo disco, di prossima uscita.

“Bono Natale”: lo spettacolo di Walter Garibaldi che fa ridere la capitale

Standing ovation per “Bono Natale“, lo spettacolo scritto e diretto da Walter Garibaldi, andato in scena negli scorsi giorni al Flapper Cabaret di Roma. Per il regista, abituato ad un teatro certamente più impegnato, si tratta di un ritorno al demenziale, quando, appena maggiorenne, sperimentò il suo estro in allestimenti nei teatri della capitale.

Continua la lettura di “Bono Natale”: lo spettacolo di Walter Garibaldi che fa ridere la capitale

Presentazione della digitalizzazione dell’opera di Raffaele Viviani

Lunedì 16 dicembre, alle ore 10,00, al Teatro di Ateneo (Campus di Fisciano – Edificio A2), si terrà la presentazione della digitalizzazione dell’opera Teatro di Raffaele Viviani, realizzata presso i laboratori A.L.P.H.A.N.V.S. e Filosofia e linguaggi dell’immagine dell’Università degli Studi di Salerno, nell’ambito del progetto Cantieri Viviani, finanziato dalla Regione Campania e organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival.

Continua la lettura di Presentazione della digitalizzazione dell’opera di Raffaele Viviani

Paolo Caiazzo, Maria Bolignano e Ciro Ceruti in “Fatti Unici” con un nuovo episodio.

Dopo la fortunata avventura dello scorso anno, FATTI UNICI ritornerà nel cartellone del teatro Cilea con un nuovo episodio dal titolo “Trovatello” e anche quest’anno sarà uno spettacolo di innovazione artistica al servizio della comicità, figlio della fortunata serie televisiva andata in onda su RAI 2 sia nel 2016 che nel 2019, raccogliendo consensi sia di pubblico che di critica.
Il maestro Lello Arena ispirato da un’idea vincente del produttore Nando Mormone, dirige un cast di attori ben assortito capitanato da Paolo Caiazzo, Maria Bolignano e Ciro Ceruti.
La trama è ricca e variegata, il punto di forza del racconto è indicato nella sua semplicità, che si traduce in storie dal sapore quotidiano e in tempi teatrali ritmati. Lo spettacolo si avvale anche della tecnologia per avere la possibilità, durante il racconto, di cambiare più location. La prima location è ambientata in un commissariato dove Maria Bolignano, il commissario Marisa, cerca di dirigere un disorganizzato ufficio di polizia e, contemporaneamente, gestire le vicissitudini familiari con il fidanzato-collega Paolo Caiazzo e il fratello truffatore, con obbligo di firma, Ciro Ceruti. La seconda location è la casa dei tre protagonisti arricchita dalle stravaganze di Floriana, sorella di Ciro e Marisa, con chiari problemi mentali.  

Cast:
Paolo Caiazzo, Ciro Ceruti , Maria Bolignano, Camilla Bruno, Floriana De Martino, Mario De Prisco, Paco De Rosa, Adriana Di Vaio, Luisa Esposito, Francesco Mastandrea, Esmeraldo Napodano, Ciro Pauciullo, Angelo Pepe, Piera Russo

Scene: Roberto Crea 
Costumi: Rita Boccarossa 
Video scenografie: Mariano Soria 
Musiche : Frank Carpentieri
Make up: Ciro Florio 

Spettacoli: giovedì – venerdì – sabato ore 21 domenica ore 18 

Cilea Academy: nuova data per i test di accesso!

Appuntamento il 4 ottobre mattina presso la sede del teatro Cilea in Via San Domenico al Vomero per provare ad entrare a far parte del Cilea Academy, l’accademia delle arti performative diretta da Lello Arena, dove i partecipanti dovranno sostenere un test d’ingresso. 

Cilea Academy è fucina di nuovi talenti e luogo di aggregazione per creare una nuova generazione di artisti e, più in generale, per riavvicinare i giovani al teatro e all’arte. Un progetto formativo che, facendo tesoro dell’esperienza delle accademie di tradizione, intercetta e interpreta il cambiamento dei tempi e le mutate necessità degli aspiranti professionisti del Teatro; un luogo in cui alla didattica sarà affiancato un percorso di lavoro e di ricerca caratterizzato da obiettivi concreti, un luogo in cui si darà spazio alle idee degli allievi, in termini di creazione letteraria, scenica, audiovisiva ecc. con l’obbiettivo di formare i giovani a 360 gradi in tutte le discipline dando loro gli strumenti necessari ad avvicinarsi al mondo del teatro e a tutto ciò che ne fa parte. Il tutto avviene presso il noto teatro vomerese, guidato dal direttore generale Mario Esposito e dal direttore artistico Nando Mormone.

Gli allievi saranno accompagnati in un percorso completo e strutturato attraverso le varie materie: 

La prosa verrà affidata a Lello Arena. Quarant’anni di carriera ed un nome che, nell’ambito dell’innovazione nella tradizione, è una vera garanzia. Lello Arena, che sarà anche alla direzione della Cilea Academy, con il suo gruppo di docenti, farà da base al percorso didattico e lavorativo degli allievi. 

Il canto e la tecnica vocale, affidati a Enzo Avitabile, sassofonista, compositore e cantautore italianodalla fama internazionale, con oltre 40 anni di carriera, e fondatore di un genere musicale multietnico mai comune, che mette insieme tradizione e suoni inediti.

Il movimento coreografico ed arte scenica coordinati da Fabrizio Mainini, danzatore di fama e coreografo televisivo e teatrale (fra i più recenti lavori le coreografie per Made in Sud, per l’ultima edizione del Festival di Sanremo, Tale e quale show e I Migliori anni). 

La sezione Il Comico, voluta, ideata e diretta  da Nando Mormone, papà di Made in sud, che sarà dedicata alla comicità nell’attore. Insieme all’inventore di tanti format comici di grande successo, gli allievi avranno modo di studiare, sperimentare, ricercare e mettere in pratica le regole, i generi e tutti i segreti relativi alle varie tecniche comiche.                                                        

Il percorso dell’Academy è strutturato in un Triennio di studi, con frequenza tri-settimanale . Durante i tre anni vengono organizzati periodicamente degli Open Factory, degli stage con grandi Maestri della scena nazionale e internazionale, che si mescolano agli allievi della Academy.  La qualità dell’insegnamento dell’Academy e lo stretto rapporto vissuto dagli allievi con la realtà produttiva del Teatro Cilea e della Tunnel Produzioni favorirà, nel corso degli anni, l’inserimento nel mondo professionale, teatrale e cinematografico di un gran numero di diplomati.