Archivi tag: Sant’Antonio Abate

“Piacere di conoscerci”: una rubrica dedicata ai giovani di Sant’Antonio Abate

Da un’idea del Sindaco di Sant’Antonio Abate, Ilaria Abagnale, che ha sempre avuto una particolare attenzione per i giovani e per le attività ad essi dedicate, come testimoniano i numerosi eventi ed attività organizzate, nasce a Sant’Antonio Abate una nuova rubrica dedicata ai talenti abatesi. “Piacere di conoscerci”, questo il titolo della rubrica, avrà il suo spazio dedicato sulla pagina Facebook e sul sito istituzionale del Comune di Sant’Antonio Abate.  
Obiettivo della rubrica – ha affermato il Sindaco – e’ quello di creare un momento di incontro e confronto con i cittadini, per una conoscenza più profonda dei talenti abatesi, per dare ai giovani la giusta importanza, il giusto valore, far capire loro quanto contano per noi e quanto è importante per noi entrare nelle loro vite, farne parte, ascoltarli; dar loro la consapevolezza che ci siamo, se ne avessero bisogno, e che sopratutto siamo fieri di loro“.

La settimana del bambino

Una settimana dedicata al bambino. Dal 2 al 6 maggio si terrà a Sant’Antonio Abate (NA), presso il Largo Pertini, una kermesse a sfondo sociale e culturale per i più piccoli, promossa dalla Associazione Vivi 80057 con il patrocinio della Regione Campania, della Città Metropolitana di Napoli e ovviamente del Comune di Sant’ Antonio Abate.

Continua la lettura di La settimana del bambino

Presentazione di “Trado”, l’opera vincitrice del “Divin Castagne Art”

Mercoledì 17 gennaio, alle ore 12:00, a Sant’Antonio Abate, presso la Casa Comunale, si terrà la consegna ufficiale dell’opera/installazione “Trado”, vincitrice della prima edizione del Concorso Internazionale d’arte contemporanea a cura dell’Associazione “Napul è”, nell’ambito dell’evento “Divin Castagne Art”.

Continua la lettura di Presentazione di “Trado”, l’opera vincitrice del “Divin Castagne Art”

1200 bottari per l’edizione 2018 della Festa di Sant’Antuono a Macerata Campania

Si terrà da venerdì 12 gennaio fino al 17 gennaio 2018 la nuova edizione della Festa di Sant’Antuono a Macerata Campania. La manifestazione si concluderà proprio nel giorno dedicato a Sant’Antonio Abate e sarà contraddistinta da mostre, laboratori culturali (di cucina, musicali e molto altro), giochi, seminari e altre occasioni tutte da scoprire. Sarà possibile anche degustare il piatto tipico, la past’e’llessa, vale a dire la pasta con le castagne lesse, in un grande evento che è organizzato dal Comune di Macerata Campania con l’Associazione Sant’Antuono & le Battuglie di Pastellessa (ONG accreditata UNESCO).

A Macerata Campania, comune della provincia di Caserta, sono iniziati lo scorso 8 dicembre 2017 i preparativi della manifestazione, che vedrà la sfilata di circa milleduecento bottari su diciannove Carri di Sant’Antuono, tutti a forma di barche in ricordo della leggenda che parla di un viaggio che il Santo avrebbe fatto dall’Africa su un’imbarcazione. I bottari percuotono in maniera armonica botti, tini e falci come dei veri e propri strumenti musicali e questa azione produce la caratteristica sonorità chiamata proprio ‘pastellessa’, così come viene denominato il piatto tipico. È palese il mix di religiosità, partecipazione popolare, tradizione e folclore, con dei richiami ad un antico valore apotropaico dei forti suoni capaci di spaventare e allontanare le presenze maligne. In particolare, citando alcuni dei momenti della festa, il 16 gennaio ci sarà l’accensione del Cippo di Sant’Antuono e la benedizione del fuoco e degli animali da parte dell’abate don Rosario Ventriglia e il 17, dopo la Processione e la Santa Messa dedicata a Sant’Antonio Abate, a mezzogiorno si potrà assistere al tradizionale spettacolo dei fuochi pirotecnici dove verranno fatte esplodere, come simbolo di distruzione del male, figure collegate alla vita del Santo quali ‘a signora ‘e fuoco, ‘o puorco, ‘o ciuccio e ‘a scala. La giornata continuerà poi con la sfilata mattutina e pomeridiana dei Carri di Sant’Antuono.

Ecco i nomi delle Battuglie di Pastellessa che parteciperanno: 1. Gli amici di Sant’Antonio, 2. Cantica popolare caturanese, 3. ‘O ritorno ‘e Sant’Antuono 4. I ragazzi del 2000, 5. L’ombra nov’, 6. ‘A cantenella, 7. Pastellesse Sound Group, 8. Suoni antichi, 9. L’anema ‘e Sant’Antuono, 10. L’epoca nov’, 11. I wagliun ru Coffee’s Time, 12. ‘U carr’ ‘e vasc’ ‘o vasto, 13. ‘A cumpagnia nov’, 14. La compagnia del 2011, 15. ‘U carr’ ‘e Casavr’, 16. Cantica popolare, 17. ‘A cumpagnia ‘e Sant’Antuono, 18. La piccola compagnia de “I punto esclamativo”, 19. Battuglia libera. L’evento, che aderisce alla ‘Giornata nazionale del dialetto e delle lingue locali’ organizzata da UNPLI, vede la partecipazione, inoltre, dell’Istituto Comprensivo di Macerata Campania, dell’Associazione Radici di Marcianise, delle Associazioni Giovane Città, Gioventù 2.0, Art Fusion e Futur Art di Macerata Campania, delle Majorette Shine Stars della Parrocchia San Nicola di Bari di Casal di Principe, dell’Associazione ‘Na Chiacchiera di Recale e la collaborazione dell’Associazione Giochi Antichi di Verona e di APLI.

Natale insieme a Sant’Antonio Abate 2017: dal 16 dicembre 2017 al 07 gennaio 2018

Quest’anno per la prima volta a Sant’Antonio Abate saranno allestiti i coloratissimi mercatini enogastronomici di Natale dove produttori e negozianti della zona, presenteranno e proporranno le proprie creazioni.

Parte dei mercatini sarà dedicata al food: dolci tipici di Natale che con i loro inebrianti profumi delizieranno il palato di grandi e piccini. Oltre a queste delizie, sarà possibile degustare fragranti panini e filanti pizze.

Per la gioia dei bambini, l’associazione ludico-culturale “Ross Animation in Wonderland” che opera sul territorio, proporrà ambientazioni fantasiose con gonfiabili, animazione, baby dance, palloncini, face painting e tante altre attrattive.
Il regno della fantasia arriverà fino in piazza, dove gli Elfi aiuteranno i più piccini nella stesura della letterina, che consegneranno direttamente a Babbo Natale.

Inoltre, nelle date del 24 e 31 Dicembre 2017, l’associazione ludico-culturale “La Girandola”, proporrà animazione itinerante, facendo arrivare per l’occasione, direttamente dal Polo Nord, il caro Babbo Natale, che percorrerà le strade di tutto il paese a bordo della sua slitta.

La gioia che allieta i cuori in questo magico periodo dell’anno, sarà amplificata dalle melodiose note dei canti natalizi che, tramite la filodiffusione, verranno trasmessi in tutto il paese.

Queste e tante altre attrattive, vi aspetteranno a Sant’Antonio Abate per vivere insieme un magico e sereno Natale.

 

Date e orari di apertura

Dal 16 dicembre 2017 al 07 gennaio 2018, ogni weekend, l’apertura è prevista dalle ore 17.00 alle 23.00

 

Divin Castagne: protagonisti oltre 40 chef, tra questi: Fabiana Scarica, Luca Natalini e Majda Nabaoui

Il 2017 è l’anno della svolta per il Divin Castagne: i tanti ospiti della settima edizione dell’evento, che si svolgerà a Sant’Antonio Abate (Napoli) dal 20 al 23 ottobre, ne decreteranno la trasformazione in festival dell’haute cuisine. Più di quaranta gli chef – sempre diversi e provenienti da tutta Italia – che ogni giorno si alterneranno ai fornelli delle cucine allestite in Largo Pertini. I Top Chef, dal toscano Luca Natalini alla modenese di origini marocchine Majda Nabaoui e alla campana Fabiana Scarica, cucineranno ognuno un piatto avente ovviamente come ingrediente principale la castagna. Piatti di alta cucina a prezzi contenuti, per consentire a tutti di provare il piacere di “mangiar bene” e per avvicinare i più giovani a un concetto sano e diverso di nutrizione. E poi show cooking, laboratori dedicati ai più piccoli, attività ludiche e masterclass.

Gli organizzatori dell’evento, tutti coalizzati nell’associazione “Napoli è”-  da anni impegnata nella promozione del patrimonio artistico, paesaggistico ed enogastronomico della Campania, strizzando un occhio al territorio dei Monti Lattari – hanno poi riservato un’area esclusivamente dedicata agli chef campani (stellati e non) che lavoreranno gli ingredienti locali spaziando dalla creazione di piatti della tradizione (ovviamente rivisitati) all’esecuzione di ricette “fusion”. Chef ben conosciuti al grande pubblico, perché facenti parte del progetto “Cenando sotto un cielo diverso”, coordinato dall’esperta in enogastronomia Alfonsina Longobardi.

Altra novità di questa edizione è il tema che anima l’evento: il cibo nell’arte e come arte. La kermesse è diventata “Wine, Food and Art Festival”: è stato infatti lanciato un Concorso Internazionale d’Arte Contemporanea, il “DivinCastagne Art”, aperto a tutti i giovani artisti (che potranno partecipare singolarmente oppure organizzati in gruppi) impegnati nelle discipline di pittura, scultura, fotografia e arti digitali. La cerimonia di premiazione si svolgerà il giorno 22 ottobre nell’ambito della manifestazione. Il concorso è nato grazie alla collaborazione dell’organizzazione dell’evento con la famosa pittrice Arianna Greco. La sua “Art’Enoica”  (una particolare tecnica che prevede l’utilizzo del vino per dipingere su tela) farà anche da cornice ad un altro punto cardine dell’evento: un percorso di degustazione del vino, che trasformerà la location in un’enoteca a cielo aperto dove numerose aziende vinicole proporranno le proprie eccellenze con l’ausilio di sommelier qualificati.

Ad affiancare il Divin Castagne nell’organizzazione, la scuola Cru Forma Mentis che si occupa della formazione dei giovani chef del futuro.

 

Programma generale

  • Stand enogastronomici, spettacoli, attività e musica
    dalle ore 8 alle 23.30
  • Ludus – Giochi di Bacco
    dalle 20.00 alle 23.30
    Giochi a squadre legati al mondo del vino e alla convivialità: in programma anche il palio delle botti
  • Sagra del fungo chiodino e mostra micologica
    dalle 19.00 alle 23.30
    Esposizione di più di 170 specie di funghi
  • Ritrovo Camper
    dalle 8.00 alle 23.30
    Sarà allestita un’area appositamente dedicata ai camper. È previsto il servizio navetta per raggiungere l’evento
  • 22 ottobre (dalle ore 8)
    Randonnée – Ciclopedalata in Costiera Amalfitana
    I ciclisti pedaleranno lungo uno dei percorsi panoramici più belli d’Italia
  • Attenzione alta, come sempre, ai bambini: nell’area Kids (ubicata in Piazza Don Mosè Mascolo) i piccoli ospiti dell’evento potranno mettere le mani in pasta nel corso di mini laboratori di cucina gestiti da cuochi ed esperti del settore

DiVin Castagne

www.divincastagne.it

Pagina Facebook: www.facebook.com/divincastagne80057/

Il Divin Castagne è in fermento

Manca poco più di un mese alla settima edizione del Divin Castagne, l’evento che dal 20 al 23 ottobre 2017 delizierà il palato di migliaia di buongustai che giungeranno a Sant’Antonio Abate da tutta la Campania (e, perché no, da altre regioni d’Italia) con piatti tipici le cui ricette sono rielaborate  da rinomati chef per l’occasione. Minimo comune denominatore delle pietanze servite e degli intrattenimenti in programma il connubio tra le castagne (e dunque il cibo sano e buono), il vino e l’arte.

Continua la lettura di Il Divin Castagne è in fermento

Dal 14 al 16 luglio a S. Antonio Abate una kermesse esclusivamente dedicata all’”Oro Rosso”

Oro Rosso, la festa del pomodoro e della sua tradizione, ritorna a Sant’Antonio Abate (Na) dal  14 al 16 luglio. Giunto alla quinta edizione, questo evento oltre ad essere un’importante opportunità d’incontro per produttori e consumatori di uno degli ingredienti più apprezzati della cucina italiana, quest’anno rappresenta l’occasione per l’avvio di un’iniziativa che unisce spirito imprenditoriale, innovazione e finalità sociali: il pomodoro, di cui la zona vesuviana ne è un giacimento, sarà elaborato e affiancato a un altro ingrediente fiore all’occhiello della nostra amata terra, ovvero la pasta, in un unico packaging. Il tutto sarà poi messo in vendita con il marchio “Oro Rosso” e il ricavato servirà ad ampliare le attività del centro parrocchiale Santa Maria Rosanova e a rendere sempre più confortevoli i locali della vecchia fabbrica ove esso è ubicato, stesse finalità per cui da cinque anni si ripete l’evento.

Continua la lettura di Dal 14 al 16 luglio a S. Antonio Abate una kermesse esclusivamente dedicata all’”Oro Rosso”