Archivi tag: Palazzo Petrucci

Sunset Malandrino: percorso multisensoriale a Palazzo Petrucci tra arte, musica e cucina gourmet

Palazzo Petrucci apre le sue porte per “Sunset Malandrino”, l’esclusivo evento organizzato in collaborazione con Visivo Comunicazione, che si è tenuto sui quattro livelli del ristorante stellato di via Posillipo. Complice la luna e la magnifica vista su una delle più belle baie di Napoli, l’happening ha entusiasmato gli ospiti in un percorso degustativo multisensoriale. Dopo il benvenuto in terrazza, si è poi proseguito negli spazi della cantina, del ristorante e del nuovissimo Malandrino, l’elegante lounge bar fortemente voluto da Edoardo Trotta e Lino Scarallo, un ambiente dal design contemporaneo con immense vetrate vista mare. La connessione tra passato e futuro, tradizione e innovazione, è il fil rouge che ha unito le degustazioni e le performance in programma. In consolle Dj Cerchietto con una selezione musicale dal sound raffinato, brani anni ’70 e ’80 che hanno fatto storia, sulle cui note si sono esibite nella performance “Mimicry” le ballerine coreografate da Anna Malinconico. Partner d’eccezione la Maison Joseph Perrier, simbolo di una tradizione champenoise di eccellenza: gli ospiti hanno degustato il pregiato champagne della Maison in abbinamento alle creazioni dello chef stellato Lino Scarallo che si è ispirato al tema passato/futuro proponendo con uno show cooking con piatti inediti in versione finger food. E ancora, assaggi di pizza a cura della Pizzeria Palazzo Petrucci con Davide Ruotolo, accompagnate da una selezione di birre artigianali Karma. Il nuovo brand Brown Spirits ha proposto tre tipi di degustazione con i suoi distillati, liquori e amari, come la linea brand(Y)new, anche nella versione Orange, e gli amari Satyro. Gli appassionati di cocktails si sono divertiti con una rivisitazione dell’intramontabile “Angelo Azzurro”. In esposizione le preziose creazioni Mello, gioielli artigianali dall’elegante design Made in Italy. Il percorso è culminato al piano zero con una degustazione di primi piatti secondo Lino, in abbinamento ai pregiati vini Taurasi Colli di Castelfranci. Gli ospiti sono stati avvolti da un’atmosfera sognante e rilassante grazie alla complicità della musica con un’esibizione live al sax e alla performance dell’artista Weronique che ha realizzato in estemporanea un body painting “Flower Power” ispirato agli indimenticabili anni settanta. Grandi emozioni in terrazza e sulla spiaggia per la sorprendente esibizione di Circo Nero con le artiste dell’Aerial District. Infine, smoking corner a cura del Club Amici del Toscano con una selezione di sigari italiani.

La Sfogliacampanella per Pasqua diventa un dolce 3 in 1: pastiera e babà sono racchiusi in una sfogliatella

A Napoli è “granomania”: il contest “Vinci con i tuoi racconti di Grano Chirico” lanciato dall’azienda Chirico con il supporto della piattaforma di registrazione ricette mysocialrecipe.com ha scatenato la creatività di centinaia di chef e appassionati di cucina che si sono cimentati in golose ricette (primi e secondi piatti, contorni, appetizer, dolci) aventi come ingrediente principale il grano cotto.
Vincenzo Ferrieri, patron di “SfogliateLab” (l’hub del gusto di piazza Garibaldi che da anni delizia ogni giorno il palato di centinaia di persone che si accingono alla partenza) e Sfogliacampanella (piccola e leziosa pasticceria ubicata a San Biagio dei Librai), ha anche lui voluto contribuire all’iniziativa presentando un prodotto dolciario avente come ingrediente il grano Chirico. La Sfogliacampanella, il dolce due in uno (una sfogliatella con il cuore di babà) che ha tanto incuriosito i napoletani negli ultimi mesi, entra nel “mood pasquale” e viene farcita con ricotta aromatizzata al millefiori e grano Chirico. Essa sarà presentata per la prima volta  venerdì 31 marzo, alle ore 13.30, a Palazzo Petrucci, nel corso della cerimonia di premiazione del concorso.

Il menu dell’evento, interamente studiato e realizzato con il grano Chirico, sarà a cura della scuola di cucina e pasticceria Dolce & Salato guidata dallo chef Giuseppe Daddio in sinergia con lo chef di Palazzo Petrucci Lino Scarallo. Saranno serviti: bocconcini di maiale, papaccelle e crema di grano, zeppoline di pasta cresciuta con lardo ed erbette, baccalà e grano in crosta di pane verde, muffin di grano e salame.  Dulcis in fundo, saranno serviti quattro dessert griffati da nomi importanti della pasticceria campana: la Pastiera scomposta di Lino Scarallo; la Sfogliacampanella di grano di Vincenzo Ferrieri; la Pastiera Inversa di Giuseppe Daddio; il Chirigrano di Casa Infante.