Archivi tag: nuovo singolo

SI DDICE MAMMA: il nuovo singolo di Michele Selillo

Stando a casa, in questo periodo di quanratena, si riscoprono antichi valori e sentimenti un po’ sopiti dalla nostra vita frenetica. Ma la mamma è la mamma, e in tempo di pandemia è il nostro pensiero costante: mamme lontane, mamme in quarantena, mamme ricoverate, mamme in case di cura e mamme nelle nostre stesse case. Spinto da tutte le notizie trasmesse dai telegiornali Michele Selillo, giovane e bravo cantautore napoletano, ha deciso di scrivere “Si ddice mamma”, con gli arrangiamenti di Maurizio Bosnia, in cui ha voluto esprimere la gratitudine, l’amore, il bene carnale di un figlio nei confronti della propria mamma per ringraziarla dei tanti sacrifici fatti nel corso della propria vita pur di accontentare e di non far mancare nulla alla sua creatura. Un modo per ricordare anche la Festa della Mamma.

Quando si dice la parola mamma, si dice tutto. Tra le sue braccia puoi trovare pace, serenità, conforto, sollievo, lei ti cresce con carezze, tanto amore e tanti baci, trova sempre il tempo per ascoltarti e per consigliarti nel miglior modo possibile. La mamma è il bene più prezioso che si ha, va sempre ascoltata e coccolata, il suo ricordo, quando non c’è più, va sempre custodito preziosamente”. Michele ha voluto osare di più: per realizzare il video del suo nuovo singolo ha chiesto ad amici, fan, conoscenti, ma anche all’immenso pubblico dei social di inviare una foto della propria mamma e le ha montate tutte insieme. “È stato un successo incredibile, in pochissimo tempo sono arrivate oltre 600 immagini, foto di mamme napoletane, mamme italiane, mamme europee; mi è venuta l’idea perché ritenevo giusto e doveroso omaggiare quelle donne, che possono essere mamme naturali, ma anche mamme adottive, mamme a distanza e donne che hanno fatto le veci di una mamma. Io e il mio manager Gianni Madonna abbiamo scelto le foto e il regista Francesco Polise ha effettuato il montaggio del video, che sta riscuotendo tanto successo e gradimento. Il video è stato prodotto dalla 10 Lab. Le nostre madri ci hanno dato la vita, la vita è un bene prezioso e va custodito con cura. Bisogna avere sempre cura della propria mamma o del suo ricordo. Grazie per aver condiviso con noi le vostre foto, parola di Michele Selillo”.

Hurricane: il nuovo singolo di Kate Wild!

“La canzone è stata scritta in età adolescenziale, in un periodo della mia vita in cui provavo rabbia verso il mondo intero, avevo la terribile folle incondizionata voglia di raggiungere e realizzare i miei sogni, i miei obbiettivi ostacolati spesso da diversi eventi e persone” – afferma Kate Wild –  “il brano nasce per far parlare il mio coraggio e l’ardente ribellione che è sempre stata in me, per esprimere i miei ideali in semplici ma efficaci parole, per far comprendere all’ascoltatore tutta la rossa passione che ho verso la musica, il mio lavoro, il mio mondo”.

 

 

Caterina Calabrese in arte Kate Wild, nasce a Lanciano il 2 maggio del 1999. All’età di 6 anni inizia lo studio del pianoforte e del canto insieme al padre Nicola Calabrese docente di pianoforte classico al Conservatorio di Pescara. Ha proseguito gli studi artistici con la chitarra acustica all’età di 13 anni nello studio di registrazione del maestro Stefano Barbati, da lì ha sempre cantato e suonato live per i locali in varie parti dell’Abruzzo insieme a lui. Suona il basso da autodidatta. A 14 anni inizia a studiare danza hip hop/reggae/moderna e contemporaneamente teatro. Nel 2015 ha partecipato al Festival della chitarra acustica a Sarzana cantando e interpretando cover pop/soul R&B. Scrive canzoni da quando ha 15 anni, e quest’anno ha cominciato a lavorare professionalmente sul primo inedito “Hurricane”. Nel 2017 ha intrapreso gli studi all’Accademia Internazionale del Musical di Pescara. Da marzo del 2019 fa parte dell’Alpa Model Agency di Roma.

 

 

Johnny Ponta: “Sogni” il nuovo singolo estratto dal suo album PROVACI

Sogni è un brano semplice e profondo, scritto dopo avere avuto alcune esperienze di vita complicate come possono essere la perdita di un amico o il cambio città” – commenta Johnny“Al centro comunque c’è la bellezza e l’imprevedibilità della vita che a qualsiasi età vale sempre la pena vivere”.

Il cantautore a fine novembre sarà in concerto in Sicilia e poi in un tour in Alto Adige. La tournèe di Johnny toccherà anche il Trentino, con alcune date teatrali, dove si esibirà in uno show intitolato “Medicina e Musica”. Infine, per l’estate 2020 ci sarà un concerto in America, nell’Indiana in ricordo del nonno che ci ha vissuto per 40 anni.

Gianni Pontarelli, in arte Johnny Ponta, nasce a Pontecorvo in provincia di Frosinone e cresce a Vallemaio, altro meraviglioso comune della stessa provincia. A soli 6 anni, Johnny impugna la matita per scrivere la sua prima poesia e a 10 anni, dopo aver riparato una vecchia chitarra Eko, compone la sua prima canzone. La musica, sua grande passione, lo accompagna durante gli anni dell’adolescenza e anche in quelli successivi nei quali si dedica agli studi e agli esami universitari per laurearsi in medicina. Il cantautore trova però anche il tempo per scrivere nuove poesie e nuove canzoni tanto da riuscire a partecipare a concerti e al concorso Paolo Pavanello di Trento. Dopo essere diventato tecnico federale della Fise per l’equitazione americana e dopo essersi guadagnato il titolo di campione regionale di Reining, fonda e costruisce un centro di ippoterapia a Salorno (BZ) dove, nel frattempo, si è trasferito a vivere con la sua famiglia, i suoi cavalli e i suoi cani.

Nel 2016 Johnny Ponta registra il suo primo CD dal titolo “Maval” e si esibisce in concerto al teatro Gries di Bolzano per la Onlus AIAS per poi replicare nel 2017 nel comune di Vallemaio, ritornando alle sue origini. Nel 2018, sempre nel teatro di Gries a Bolzano, lancia –accompagnato dalla sua band- il suo secondo CD “Provaci” in gran parte registrato a Nashville dove svilupperà collaborazioni importanti come quella con Charlie Morgan, ex batterista di Elton John. Di recente ha portato la sua musica live in tutto il Nordest dell’Italia e si appresta a nuovi appuntamenti live.

 

www.johnnyponta.com

Facebook 

Le bambole di Giotto: il nuovo singolo de LE CALCIATI!

Online su YouTube il video deLe bambole di Giotto”,il nuovo singolo de LE CALCIATI, che vede alla regia Laïoung, direttore della fotografia Adolphe Sarr e Editing and EFX Federico Lanzarotta.

“Abbiamo scritto questo brano per raccontare nostre esperienze personali, parlando e romanzando, di fatti avvenuti nella nostra vita, e in quella di molte altre donne, superati e non  e vogliamo sfatare il concetto donna-oggetto. Rimanendo sempre sul tema della violenza sulle donne, aggiungendo il fattore denaro, che viene usato spesso dall’uomo per comprare il corpo di una donna o per sottometterla psicologicamente in quanto, e purtroppo in alcuni casi, è più debole economicamente.” – commentano Le Calciati.

Nessuno si può arrogare il diritto di essere proprietario di un altro essere umano, o sentirsi superiore in base a ciò che possiede o alla forza fisica. I soldi non sempre fanno vivere una favola, soprattutto se in cambio viene violata la libertà altrui.

LE CALCIATIElvira e Mary, sono sorelle unite anche da un rapporto di grande amicizia e dalla passione per la musica. Fin dalla tenera età si dilettano a scrivere e registrare le loro canzoni, immedesimandosi e immaginando di essere parte di un gruppo musicale tutto al femminile. Nella vita sono sempre state paladine dell’onestà, non hanno mai sopportato le ingiustizie e il bullismo e sono sempre intervenute quando è capitato loro di trovarsi in situazioni del genere. Orbitano fin da piccole intorno al mondo dello spettacolo prediligendo però, alla carriera, la famiglia. Oggi che sono mamme tengono a sottolineare l’insegnamento che danno ai loro figli, ovvero i valori fondamentali come il rispetto per qualsiasi tipo di diversità, sesso, colore della pelle e o posizione sociale. Proprio per questo hanno deciso di fare qualcosa che coinvolga la maggior parte dei giovani con questo nuovo progetto musicale, ma non si fermeranno qui!

Luci Stroboscopiche a Londra: il nuovo singolo di Daniele Barsotti!

Luci Stroboscopiche a Londra, scritto da Daniele Barsotti con Marco Canigiula, Marco Di Martino e Francesco Sponta è un brano che aiuta a riflettere per ricordarci che è bello vivere e amare.

Dopo aver pensato a varie alternative, l’approccio scelto per girare il videoclip è stato quello più semplice e minimale – dichiara Francesco Faralli, regista del video – L’idea è stata quella di far vedere la ragazza amata a cui si rivolge il cantante/protagonista come se fosse una serie di immagini fugaci e vagamente eteree, come se fossero freschi ricordi che affiorano nei luoghi visitati dall’artista. La scelta dei posti è stata guidata anche dalla volontà di omaggiare i paesaggi toscani dove è cresciuto Daniele. Lo stile delle riprese – di comune accordo col giovane e talentuoso direttore della fotografia Alessio Hong – è stato scelto proprio per sottolineare il carattere sognante e dinamico che segue lo sviluppo della canzone, utilizzando obiettivi vintage che hanno conferito il particolare look delle immagini, con giochi di riflessi registrati direttamente in fase di shooting utilizzando prismi e altre superfici trasparenti e sfaccettate che rifrangessero la luce.”


“La mia musica –
 dice Daniele – è generata principalmente da sentimenti positivi o negativi che mi hanno coinvolto, che mi coinvolgono e mi coinvolgeranno. Secondo me attraverso la musica, si possono dire cose che a parole risulterebbero difficili. L’alchimia che cerco di creare tra musica e testo rafforza ancor di più il messaggio che intendo trasmettere. La musica non si può “spiegare” e non c’è niente che nella musica sia sbagliato o giusto, non è come la matematica… nella musica tutto è basato sulle emozioni che riesci a trasmettere.”

Daniele Barsotti, 36 anni, residente a Gugliano (Lucca), inizia a cantare all’età di 6 anni. Passano gli anni e cresce la passione per il canto a cui si unisce quella per la musica, a 17 anni inizia a studiare chitarra. A 21 anni, dopo aver vinto la battaglia con un serio problema di salute, inizia a prendere lezioni di canto lirico e di organo. Da 23 anni a 30 sposta la sua formazione dal percorso lirico a quello di canto moderno, seguendo diversi insegnanti, per cercare di cogliere i vari aspetti dell’arte del canto. Parallelamente al mondo della musica , Daniele coltiva anche la passione della sartoria, che con il tempo e la pazienza, oggi, è il mestiere che gli permette economicamente, di avventurarsi nel meraviglioso mondo della musica. Daniele ha iniziato come voce in un gruppo e partecipato da solista ad alcuni concorsi canori e spettacoli a livello locale. Ben presto però sono arrivati i risultati anche a livello nazionale: Festival di Solarolo (2002), le tappe di X Factor Ancona, Roma e Milano (2005 – 2008), la semifinale di Castrocaro a Napoli (2010) la finale di AreaSanremo (2016).

La svolta musicale e umana arriva però nel 2016 grazie a Giovanni Balduini, produttore del suo primo vero disco “Dimenticherò”. La comune passione per la musica si trasforma, da parte di Balduini in una vera e propria scommessa su Barsotti e sulle sue potenzialità. I primi risultati non fanno che dare ragione a Balduini: numerose apparizioni su TV2000 e altri canali tv, ospite d’onore del Carnevale di Viareggio, live in tutta Italia. Ad agosto 2017 l’uscita del singolo “Chiara” con la presentazione in anteprima al Caffè de La Versiliana. Nel 2018, arriva il singolo ”Niente” di Giulio Iozzi e Alessandro Secci, presentato a fans e addetti ai lavori il 27 Maggio con videoclip realizzato da Stefano La Mendola. Il 6 agosto dello stesso anno Daniele Barsotti, apre il concerto di Gloria Gaynor, esibendosi con alcuni brani del suo repertorio pop, di fronte a una folla di 15 mila spettatori.

Daniele Barsotti partecipa alle selezioni del festival di Castrocaro 2018 con esito positivo, fino alla partecipazione della finalissima su Rai 1 il 10 agosto, aggiudicandosi, con il brano “Inevitabile” scritto da Stafano La Mendola, Chiara Nikita Masini e Orazio Fontes, il “Premio SIAE” come miglior interpretazione e testo. Attualmente sta lavorando ad un importantissimo spettacolo teatrale itinerante chiamato “Specchio delle mie brame” dove, attraverso cover, inediti e parti recitate, si racconterà. Parlerà del suo vissuto artistico e umano, problemi di accettazione, obesità, oncologia fino alla rinascita……tutto questo lo vedrà coinvolto a partire da gennaio 2020.

Daniele Barsotti : Facebook Instagram

In radio e disponibile in tutti gli store e le piattaforme digitali “Non so se amarti” il nuovo singolo di Maikol Arcarisi.

“Ho scelto di interpretare questo brano – dichiara il cantautore – perché ho voluto condividere una mia esperienza personale di forte emotività.” – continua – “E’ un brano che ha segnato e chiuso un momento importante della mia vita e che mi ha proiettato nel futuro. Penso sia una situazione che molte coppie vivono e non trovano il coraggio di affrontare”.

Per quanto riguarda il videoclip di NON SO SE AMARTI“, il regista commenta: “Fin dal principio abbiamo cercato di raccontare metaforicamente questa canzone in un’esperienza diretta dall’artista, ponendo Maikol in primo piano e risaltando il ricordo del suo amore che si allontana quasi svanendo e poi torna ma con il dubbio che non sia la cosa giusta. Abbiamo cercato di incuriosire con una storia che tra ricordi ed emozioni mette lo spettatore in condizioni di immaginare un finale con libera interpretazione”.

Classe ‘85 cantautore e soprattutto grande voglia di trasmettere emozioni con la sua voce. La singolare predisposizione di Maikol Arcarisi afferma il giovane cantante. E sua mamma ad indirizzarlo verso la carriera musicale. “Mi chiese se potessi fargli un favore, e cioè di imparare le canzoni che lei amava così tanto”, dice Maikol. Non ha dovuto insistere molto per convincerlo. A 12 anni Maikol rimane coinvolto dalla musica romantica e allo stesso tempo ritmata della famosa band di quegli anni, stiamo parlando dei celebri Backstreet Boys, che, lo appassionano al punto tale da renderlo un loro fan sfegatato. Questa è stata per Maikol una carica in più per iniziare anche a cantare in inglese ed è cosi che decide subito di partecipare ad un concorso canoro. In quella occasione non è riuscito a raggiungere la vittoria ma è stata per lui un’esperienza comunque determinante perché gli ha permesso di conoscere e confrontarsi con tantissime persone più brave e preparate, e questo lo ha spinto ad impegnarsi maggiormente per accrescere la sua preparazione. A diciannove anni Maikol ha già le idee chiare sui suoi obiettivi futuri. Nell’ estate 2004 dopo essersi diplomato all’Istituto Tecnico Nautico di Palermo, decide di fare l’esperienza di animatore che proseguirà anche con un risvolto nel campo musicale. Infatti, conquista nel 2005 il suo primo premio nel Premio “Fuori La Voce” come miglior interprete. Nello stesso anno si unisce ad un gruppo musicale locale, dove inizia a cantare e, a far conoscere e crescere il suo nome nelle varie province siciliane, cominciando cosi anche a partecipare a vari concerti di piazza dove viene apprezzato ancor di più dal pubblico.

Nel 2006 partecipa a diverse trasmissioni televisive, nella sua Sicilia. Nel 2007 è in gara ad un concorso canoro radiofonico, mandato in onda da Primaradio, ottenendo ottimi risultati. Nel 2008 aumentano le richieste di Live in molti locali di Palermo e non solo, facendosi strada nell’ambito della night music.

Proprio in quel periodo, Maikol inizia a lavorare al primo album inedito dal titoloILLUSIONE D’AMORE”.  Il disco è un insieme di racconti delle emozioni positive e negative che una storia d’amore può far vivere, Il giovane cantautore cerca di ricreare attraverso l’ascolto dei suoi brani una sorta di riflessione interiore per chi vive quei momenti in cui l’amore a volte dona ed in altre toglie la felicità. I brani sono tutti scritti e composti da Maikol.

Il giovane Maikol Arcarisi non perde mai di vista il “sogno” di potersi affermare nel mondo musicale, e forse per questa sua tenacia viene preso come corista di Luciana Turina, facendo con lei un tour siciliano. 

L’Estate successiva, nel 2011, Maikol è su Rai Uno, e partecipa come concorrente al Programma “Un Minuto per Vincere” presentato da Max Giusti. Questa esperienza gli regala una maggiore visibilità sui social.

Negli anni a seguire riprende a studiare canto e partecipa a diversi concorsi e, tra gli altri, arriva alla fase semifinale del Premio Mia Martini 2019. Attualmente sta preparando il nuovo progetto con brani inediti. 
Cantare è per Maikol il modo giusto per arrivare alla gente, e liberarsi di tutte le sue emozioni che solo così  riesce a tirar fuori.

Maikol Arcarisi: Facebook Instagram

Comme faccio: il secondo singolo di Michele Selillo!

È stato pubblicato il secondo singolo “Comme faccio” scritto da Michele Selillo e Sergio Iodice, musicato dallo stesso Selillo e Luigi Serretta, arrangiato da Maurizio Bosnia, mixato e masterizzato nello studio di Francesco Di Tullio, suonato da Maurizio Bosnia al piano, Maurizio Fiordiliso alla chitarra, Gaetano Diodato al basso e Alfredo Golino alla batteria. Michele, napoletano doc, originario dei Quartieri Spagnoli, nato sotto il segno della Bilancia, dopo il successo del primo brano, Pe ce fa’ nnammurà, è tornato sulle scene musicali con il suo secondo singolo incentrato su un amore tormentato, su di un innamorato che è stato lasciato e che grida la sua disperazione e il suo dolore con intensità e trasporto.

Per il video il cantautore partenopeo si è affidato ad un serio e valente professionista, Marco Cantone, che ha pensato ad una sceneggiatura semplice, ma efficace e coinvolgente. Le riprese sono state effettuate nella splendida e magica location di Villa Domi e hanno visto la partecipazione straordinaria della bella e brava modella Francesca Mazza. Il singolo, che sta riscontrando un ottimo gradimento e sta crescendo vertiginosamente nelle visualizzazioni, è stato presentato ufficialmente nel corso della sesta edizione di Girando Intorno al Vesuvio, il cineforum organizzato dalle imprenditrici Candida e Marinella Gifuni per le scuole di ogni grado ed istruzione dell’hinterland nolano e vesuviano. Intanto Michele Selillo sta proseguendo nella sua promozione tra ospitate, interviste, presentazioni e show case.

Comme faccio

Comme Faccio

Testo: Michele Selillo – Sergio Iodice

Musica: Michele Selillo – Luigi Serretta

Produzione Video: MRC Studios Regia: Marco Cantone Ass. Alla Camera: Gennaro Sommella

Attrice: Francesca Mazza

Location: Villa Domi Napoli – Domenico Contessa

Info e Booking Agenzia La Nuova Napoli: +39 3382302963

Marketing and Comunication: Berardinelli & Co.