Archivi tag: film

IL PROTAGONISTA DEL FILM ” LUI E’ MIO PADRE” CONQUISTA I BAMBINI DI AGROPOLI

Grande successo per l’anteprima nazionale del film “Lui è mio padre” del regista Roberto Gasparro, svoltasi ad Agropoli, città dove l’opera è stata interamente girata ed ivi in programmazione fino al 2 settembre.

Continua la lettura di IL PROTAGONISTA DEL FILM ” LUI E’ MIO PADRE” CONQUISTA I BAMBINI DI AGROPOLI

Cinema, al via l’Ischia Film Festival: premio alla carriera a Sergio Rubini

Al via domani, sabato 27 giugno, la diciottesima edizione dell’Ischia Film Festival che si svolgerà in versione ibrida, in parte al Castello Aragonese in parte online sul portale www.ischiafilmfestivalonline.it, esplorando il legame tra cinema e location secondo il format della rassegna.

Continua la lettura di Cinema, al via l’Ischia Film Festival: premio alla carriera a Sergio Rubini

“Un pugno di amici” il film che vede protagonisti il cast di Made in Sud e Sicilia Cabaret approda in esclusiva su Amazon Prime Video

Dal palco del Convento Cabaret allo schermo di Amazon Prime Video dal prossimo 20 maggio, il primo film con Tony Matranga ed Emanuele MinafòUn pugno di amici“. Prodotto dalla Tunnel Produzioni di Nando Mormone e da Sicilia Social Star, il film è scritto e diretto da Sergio Colabona e vede l’unione del cast di di Made in Sud e di Sicilia Cabaret.

Comicità siciliana quanto basta, un pizzico di immancabili tormentoni e un cast d’eccezione sono gli ingredienti della ricetta cinematografica che promette di saziare tutti, fan e non. Nella commedia infatti, insieme a Matranga e Minafò, anche Maria Bolignano, Mariano Bruno, Paride Benassai, I Ditelo voi, Angelica Massera, Titina Maroncelli, Piera Russo, Grazia Zappalà, Felicia Del Prete, Totino La Mantia, I 4 Gusti, I Respinti, I Badaboom, Ivan Fiore e tutto il cast di Sicilia Cabaret. La ciliegina sulla torta è la partecipazione straordinaria di Maurizio Casagrande.

Il film – e non poteva essere altrimenti – è completamente “made in Sud”. Le riprese sono state girate a Palermo e dintorni: tra Termini Imerese, Gratteri, Lascari e Isola delle Femmine (all’interno del Saracen Hotel). Sia per Matranga che per Minafò si tratta di un ritorno al passato, visto che buona parte dei ciak sono all’interno di un villaggio turistico, proprio dove il connubio ha avuto inizio. Filo conduttore l’amicizia.

“Ci siamo misurati con qualcosa di nuovo – commentano Matranga e Minafòe non vediamo l’ora di conoscere la risposta del pubblico che, grazie al lavoro di squadra corale con tutti i comici del Sud Italia, promette di essere davvero variegata. Hanno provato a boicottarci in tutti i modi – aggiungono scherzosamente – prima innescando una pandemia, poi facendo arrivare vicino alla terra un asteroide. Vediamo cosa si devono inventare prima del 20 maggio…”. 

Il film inizia con una rapina… senza bottino e alla persona “sbagliata”, un boss interpretato da Paride Benassai. Tony ed Emanuele, in un intreccio pirandelliano, vengono braccati da Maurizio Casagrande nei panni del commissario e dalla sua squadra di polizia sgangherata. Dopo una serie di esilaranti gag, i due dovranno sperimentare nuove idee per andare avanti e nascondersi da chi è sulle loro tracce. Al centro di tutto, però, un’unica certezza. Quando tutto va a rotoli, l’unico vero appiglio sono gli amici di una vita.

LUI E’MIO PADRE: fine delle riprese!

Ultimo ciak per il film “Lui è mio padre”, un progetto cinematografico del regista Roberto Gasparro, ispirato al nuovo “Umanesimo Ecologico” di Papa Francesco atto a riconoscere “una relazione di reciprocità responsabile tra essere umano e natura”. Il regista, di origine agropolese e di adozione torinese, ha ultimato le riprese del suo nuovo lavoro presso lo stabilimento della “CEAN” di Trofarello, main sponsor dell’opera. Ed è proprio negli ampi spazi della nota azienda torinese che si svolgerà tutta la fase post produzione del film, grazie ad una costruttiva partnership instaurata tra lo stesso Roberto Gasparro regista e socio amministratore di 35MM PRODUZIONI e Francesco Dragotto, AD di CEAN SPA che si svilupperà anche per progetti audiovisivi futuri. Il cinema rappresenta un prezioso strumento di osservazione dei fermenti culturali, economico-sociali di ogni epoca, trasponendo sul grande schermo le nuove tendenze in tutti i settori, spesso non ancora visibili nel quotidiano; e come tale, esso costituisce un’importante fucina di idee e di intuizioni da cui possono attingere tutte quelle aziende che intendono “INNOVARE” , ovvero essere parte integrante del fenomeno del “cambiamento”,  contribuendo  in maniera significativa allo sviluppo economico di un Paese.

Il lungometraggio si incentra sul rapporto affettivo genitoriale tra padre e figlia e vuol essere al tempo stesso una sorta di monito ad eliminare qualunque forma di pregiudizio nei confronti dei così detti “rifiuti” o materiali di scarto, considerando invece la spazzatura come fonte di risorsa, recupero, riuso, riparazione. Nel Cast accanto ai protagonisti Gianni Parisi e a Giulia Colantonio, figurano Giacomo Rizzo, Tony Sperandeo, Giovanna Rei, Ester Gatta, Massimiliano Rossi, Umberto Anaclerico, Barbara Bacci, Loredana Crispino, Rosario Iodice, Sergio Iodice, Stefano Boscolo, Uberto Celeste, Emilio Benevento, Francesca De Padova, Nadia Aulisio, Marco Reggiani. L’organizzazione del film è affidata a Domenico Russo ed a Luca Bonomo. Aiuto regista e fotografo di scena: Alessio Casula; i costumi sono a cura di Barbara Danisi

Lui è mio padre: un film ispirato al nuovo “Umanesimo Ecologico” di Papa Francesco

Terza settimana di lavorazione per il film “Lui è mio padre”, un progetto cinematografico del regista Roberto Gasparro, ispirato al nuovo “Umanesimo Ecologico” di Papa Francesco. L’opera, incentrata sul rapporto affettivo genitoriale tra padre e figlia, è girata interamente nella città di Agropoli, terra d’origine della famiglia Gasparro, che vede lo stesso regista trascorrere nella magica località cilentana le proprie vacanze da ben 44 anni e vuol essere al tempo stesso una sorta di monito ad eliminare qualunque forma di pregiudizio nei confronti dei così detti “rifiuti” o materiali di scarto, sostenendo il pensiero di Victor Davis Hanson che recita:” La spazzatura è una grande risorsa nel posto sbagliato a cui manca l’immaginazione di qualcuno perché venga riciclata a beneficio di tutti “.

Continua la lettura di Lui è mio padre: un film ispirato al nuovo “Umanesimo Ecologico” di Papa Francesco

Dal 6 gennaio in Campania si gira DARK ROOM con Christopher Lambert e un cast internazionale

Partono il 6 gennaio le riprese di DARK ROOM, thriller psicologico diretto da Vincenzo Franceschini e prodotto da Nicola Spanò per MadHat Production in associazione con Big Bang Production.

Continua la lettura di Dal 6 gennaio in Campania si gira DARK ROOM con Christopher Lambert e un cast internazionale

Terminate le riprese di “Nina e il Cielo”

Sono terminate le riprese del film breve “Nina e il Cielo” ultimo lavoro della Scuola di Cinema dell’Accademia di Belle Arti di Napoli coordinata da Stefano Incerti, lavoro tratto da un’idea di Ester Gatta e prodotto da Eduardo Angeloni per AN.TRA.CINE Film Industry in partnership con l’ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI NAPOLI insieme a ESGA TRADING.

Continua la lettura di Terminate le riprese di “Nina e il Cielo”

“Nina e il Cielo” l’ultimo lavoro della Scuola di Cinema dell’Accademia di Belle Arti di Napoli

Sono terminate le riprese del film breve “Nina e il Cielo” ultimo lavoro della Scuola di Cinema dell’Accademia di Belle Arti di Napoli coordinata da Stefano Incerti, tratto da un’idea di Ester Gatta e prodotto da Eduardo Angeloni per AN.TRA.CINE Film Industry in partnership con l’ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI NAPOLI insieme a ESGA TRADING.

Il progetto, opera prima di finzione a firma della giovane allieva Erica De Lisio e la sceneggiatura di Giovanna De Luca, descrive le problematiche esistenziali di due realtà adolescenziali “al femminile” apparentemente distanti, ma invece molto vicine: quella di Carlotta (Giorgia Agata) , la cui madre Matilde interpretata da Ester Gatta è un’esperta biologa molto dedita alla famiglia, donna severa ed intransigente nella vita quotidiana , e quella di Nina (Elena Foresta) che vanta una mamma di nome Ambra impersonata da Giovanna Rei, collezionista d’arte dal temperamento alquanto esuberante che conduce un tipo di vita sregolato, tra festini e vernissage.

L’incontro tra le due ragazze “dalla porta accanto” e l’amicizia spontanea che nasce tra di loro, comporterà il raggiungimento di uno status di sano equilibrio per entrambe e per le loro famiglie. Nel cast, come interpreti maschili, figurano Emilio Vacca e Nando Morra. Il film “breve” è girato interamente a Napoli, tra location interne nel cuore della città ed esterne quali il suggestivo sito di San Martino.

Tutti i premi del Galà del Cinema e della Fiction

Si è conclusa all’insegna  della celebrazione del  Talento l’undicesima edizione del  Galà del Cinema e della Fiction in Campania, kermesse che si è svolta tra Napoli e Castellammare di Stabia dal  7 all’ 11 ottobre con il Patrocinio della Regione Campania e del Comune di Napoli, in collaborazione con la Film Commission Regione Campania.

Continua la lettura di Tutti i premi del Galà del Cinema e della Fiction

Cristina Donadio protagonista del film breve “La scelta” di Giuseppe Alessio Nuzzo in concorso Giovani Autori Italiani

“La scelta – The choice” di Giuseppe Alessio Nuzzo è stato selezionato tra i finalisti dell’edizione 2019 di I Love GAI – Giovani Autori Italiani, l’atteso appuntamento dedicato ai talenti under 40 durante la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Il film breve, prodotto da Paradise Pictures in associazione con An.tra.cine e con il sostegno dell’Università di Foggia, Apulia Film Commission – Cineporto di Foggia e Film Commission Regione Campania, racconta in un unico piano sequenza di 10 minuti tra cameracar e flashback la malattia di una attrice, suggestioni della vera vita di Cristina Donadio, la temuta Scianel che durante le riprese della seconda stagione di “Gomorra – la serie” curava il cancro nella sua terra.

Nel cast la stessa Cristina Donadio (“Il Vizio della Speranza”, “Gomorra – La Serie”), Gina Amarante (“Gomorra – La Serie”, “Non dirlo al mio capo”) e Anna Brancati (“Gomorra – La Serie”).“La scelta – The choice” sarà proiettato alle ore 17 di venerdì 30 agosto al Cinema Astra del Lido di Venezia.

Classe 1989, Nuzzo torna dietro la camera da presa dopo il fortunato “Lettere a mia figlia” con Leo Gullotta, vincitore ai Nastri d’Argento di una menzione speciale e miglior corto al Giffoni Film Festival 2017. Ha fatto il suo esordio nel 2017 sul grande schermo con “Le verità”, thriller psicologico con protagonista Francesco Montanari. È l’autore dell’opera in verticale “Il nome che mi hai sempre dato” con Mariano Rigillo, prima opera di Rai Cinema su IGTV di Instagram, e dei documentari “Primitivamente” con Giancarlo Giannini e le musiche di Enzo Avitabile e “Manuale sull’Alzheimer” da settembre al cinema.

SINOSSI Una favola moderna, ispirata alla storia vera dell’attrice Cristina Donadio. Una donna si muove pensierosa su un set cinematografico; non riesce a mantenere lucidi i pensieri, come se fosse risucchiata al centro della Terra. In questa giornata particolare, il giorno del controllo, torna indietro nel tempo a quando, da giovane, una zingara le prese la mano e le disse: “Tu dalla vita avrai tutto, grandi fortune e grandi sfortune”…