Archivi tag: concerti

Francesco Mussoni in concerto con lo spettacolo “Le cose ultime, cantautorato tra contaminazione e divertimento”

Sabato 16 novembre ore 21.00, Francesco Mussoni sarà in concerto al Teatro del Navile di Bologna con lo spettacolo “Le cose ultime, cantautorato tra contaminazione e divertimento”. La location, è un luogo privilegiato per la musica e le arti, situato nelle immediate vicinanze della casa di Lucio Dalla, da cui è stato fondato nel 1998 insieme a Nino Campisi, che ne è tuttora direttore artistico, e Marcello Balestra.

Il cantautore riminese sarà accompagnato dai musicisti Fabrizio Flisi (pianoforte) e Gianluca Morelli (chitarra e sequenze elettroniche). Aprirà lo spettacolo la bolognese Eleonora Paroli, cantante, presentatrice e docente di canto, autrice dello spettacolo musicale “A modo mio”, presente sul territorio bolognese e modenese da diverso tempo.

Francesco Mussoni commenta: “Ho deciso di includere, oltre ai miei brani inediti che compongono circa la metà dello spettacolo, alcune canzoni dei grandi cantautori italiani, qualcuna molto conosciuta, altre quasi dimenticate. L’idea è quella di riportarli alla luce reinterpretandoli nella maniera a me più congeniale: divertendomi a contaminarli e al tempo stesso rispettarli” – continua il cantautore – “Ho iniziato scrivendo canzoni, cercando di rientrare sempre in determinati canoni oramai definiti in cui il cantautorato italiano si riconosce, poi mi sono chiesto se fosse possibile contaminare quello stile nei modi più disparati: dall’aggiunta di elementi elettronici o semplificando invece l’arrangiamento per riportare la canzone alla fase della sua nascita, quella in cui viene composta su uno strumento solo come il pianoforte o la chitarra. Personalmente ritengo che alcuni grandi classici dei cantautori italiani siano più belli e contemporanei se spogliati degli adattamenti tipici dell’epoca in cui sono stati composti.”

Francesco Mussoni è un cantautore riminese che ha deciso di prendere sul serio la musica in modo improvviso e tardivo. Non sentendosi di appartenere ad un genere musicale ben preciso, ama spaziare dal cantautorato italiano alle sperimentazioni elettrofolk di oltreoceano. Nel dicembre 2017 è uscito il suo primo EP dal titolo Fiato, anticipato nel periodo estivo dall’omonimo singolo, realizzato mediante una campagna di crowdfounding e distribuito dalla YourVoice Records. Nel 2018 firma con PMS Studio in seguito alla sua esibizione al Teatro del Navile di Bologna all’interno della rassegna “Bologna, una città per cantare”, dove vince il premio della giuria per il migliore arrangiamento. Il 2019 inizia con l’uscita del singolo “Spazio Libero” e successivamente con “La corrente delle cose ultime”, brano da cui è stato tratto un videoclip per la regia di Davide Montecchi.

La Corrente delle Cose Ultime

Gianni Fiorellino: concerto al Palapartenope!

Un grande evento musicale andrà in scena a Napoli, presso il teatro Palapartenope il prossimo 11 gennaio 2020: debutterà infatti lo spettacolo “SONO SEMPRE IO. Da un viaggio lungo una vita” di Gianni Fiorellino.

Il concerto, organizzato da GS Live di Carmine Lombardo e prodotto da Leone Produzioni, è comunque figlio di uno strepitoso sold out dello scorso anno, ed è perciò, un concerto più maturo, consapevole, e dove il fulcro di ogni cosa, dalla logica dello spettacolo alla musica, è la famiglia. Motivazione che viene espressa, oltre che nel concerto, anche nel nuovo disco, in uscita a fine novembre. Tracce inedite, un featuring con Coyote, e tracce che raccontano prevalentemente l’amore, ma visto da varie angolature. Da quelle più crudeli e inaspettate, alle passionali immancabili. Il disco comprenderà anche i brani “Malatia” e “Tre rose rosse”, due singoli che hanno già incontrato il parere favorevole del pubblico. Il titolo del disco, che è prodotto e distribuito da Mea Sound, sarà lo stesso di quello del concerto. “SONO SEMPRE IO. Da un viaggio lungo una vita ” lo si ritroverà nel disco, come pezzo autobiografico, dove Gianni, metaforicamente, prende per mano la moglie e la porta a ripercorrere con se il tragitto della vita, fino a quando si sono incontrati. Un viaggio emozionale in cui sarà possibile, per ogni ascoltatore, immedesimarsi fino a riconoscersi in quella grande favola che è la vita, fatta di affetti e di legami. Un inno all’amore che arriva al cuore.

Il costo del biglietto per il primo/secondo settore è di 25€;  20€ per il terzo; 15 per le tribune. Disponibili su go2.it

Club Partenopeo, Luchè in concerto

Venerdì 21 giugno il rapper Luchè salirà sul palco del Club Partenopeo (via Coroglio, 144). Un appuntamento, organizzato dal gruppo Festival, che arriva pochi giorni dopo la riedizione del suo secondo album “Potere” che conterrà “Stamm Fort” in collaborazione con Sfera Ebbasta, “Parliamo” prodotta da Charlie Charles, Burn, “Non abbiamo età” remixata da Max Brigante ed una nuova strofa di Tony Effe in “10 anni fa” con Coco. Intanto è al lavoro per il suo primo libro che avrà come titolo “Il giorno dopo”. Open show dalle 23 con Dus poi la crew composta da Ask,Goldie e Sunny.

Sabato, invece, spazio alla disco a tema storico, a cura del gruppo Discopolis, per una stagione estiva che ripercorrerà le varie ere, dalla preistoria fino ai millenials e al futuro. 

CLUB PARTENOPEO
È uno dei locali più frequentati durante le estati napoletane. Di giorno grazie al solarium con splendida vista sul golfo di Pozzuoli, di notte con eventi live e dj set. Dotato anche di un ristorante è anche luogo ideale per le proprie feste e cerimonie. Per prenotazioni e maggiori informazioni chiamare al 0815704407.

LUCHÈ
Ex componente dei Co’Sang, l’artista napoletano, al secolo Luca Imprudente, ha al suo attivo quattro album da solista e vanta collaborazioni con artisti come Emis Killa, Clementino, Gué Pequeno e Baby K. Conta oltre 100 milioni di visualizzazioni su YouTube. È definito uno degli emergenti nel panorama dalla musica italiana.

FESTIVAL
Nato nel 2015 da una costola del progetto Reggaevolution ha portato negli anni artisti internazionali come Maluma e Ozuna. Festival fa del suo format di svago e d itendenza il suo punto di forza per il divertimento dei giovani della città di Napoli.

DISCOPOLIS
Il gruppo propone un format che punta al divertimento, al glamour e alla moda. Ogni settimana una “macchina del tempo” farà rivivere i vari momenti della storia: dalla Preistoria al mMedioevo passando per i balli della corte di Francia fino ai moti rivoluzionari della swinning London degli anni ’60. Si toccheranno anche i fenomeni più recenti come i milliennials e si viaggerà nel futuro. Sabato all’insegna della buona musica con balli sfrenati e grande divertimento.

Open Tour 2019: Fabio Concato al Teatro Lendi

Al Teatro Lendi di via A. Volta 176 (strada provinciale Frattamaggiore -Sant’Arpino) sta per arrivare lo spettacolo fuori abbonamento più atteso della stagione. Venerdì 22 marzo, dalle ore 21, sul palcoscenico del teatro diretto da Francesco Scarano salirà Fabio Concato, in compagnia del Musici, per un bel viaggio fatto di ricordi e di emozioni. La data rientra nel calendario dell’Open Tour 2019.

Sarà l’occasione per ascoltare non solo i grandi “successi”, ma anche tanti altri brani del suo ricco repertorio di oltre 40 anni di carriera. “Domenica bestiale”, “Fiore di Maggio”, “Guido piano”, “Rosalina”, “051222525”,” Sexi tango”, “Gigi”, fino ai singoli dell’ultimo album uscito nel 2012 dal titolo “Tutto qua”. Queste sono solo alcune delle canzoni del concerto, riproposte con nuovi arrangiamenti e scelte secondo i temi più cari all’artista. Il repertorio viene riproposto con grande energia e complicità, assieme agli stessi musicisti che hanno contribuito alla realizzazione dell’album: Ornella D’Urbano (arrangiamenti, piano e tastiere), Stefano Casali (basso), Larry Tomassini (chitarre) e Gabriele Palazzi Rossi (batteria).

Dopo questo “fuori programma”, arriva la chiusura di stagione con tre straordinarie donne in palcoscenico: Maria Grazia Cucinotta, Michela Andreozzi e Vittoria Belvedere in “Figlie di Eva” (dal 10 al 13 aprile).

Hermanos, Bagnoli Spot: al via il Crowfounding Concert al JAMESSession di Agnano

Un docufilm per raccontare che Bagnoli non è solo amianto, bonifica mancata e tempo sprecato, ma è anche musica, cultura e arte a trecentosessanta gradi. “Bagnoli Spot: lo stato dell’ARTE” è il progetto promosso dagli Hermanos, il Virtuoso Guitar Trio (Francesco Cavaliere, Nico di Battista e Max Puglia) che intende dare uno spaccato reale delle risorse artistiche presenti sul territorio, a partire proprio da un estratto del loro concerto al Bologna Jazz Festival 2018, special guest il Grammy Award drummer Horacio “El Negro” Hernandez. Un viaggio attraverso le molteplici realtà artistiche bagnolesi, da sempre protagoniste della vita musicale e culturale della città. Dalla scuola di batteria RR Sound di Roberto Perrone (batterista di Edoardo Bennato), alla sala di registrazione New Reel, al Live Music Club Vineapolis, all’Arenile, al Centro Sociale Lido Pola – Bancarotta. Una fucina di talenti e di arte che gli Hermanos raccontano nel loro DVD, per andare oltre le consuete speculazioni sulla situazione stagnante ormai intrinseca nella periferia Ovest della città di Napoli. Per farlo, il trio promuove un’iniziativa di crowfounding, che sarà lanciata il prossimo 9 marzo al JAMESSession di via Antiniana ad Agnano: con un contributo di € 10 si potrà assistere al concerto, si riceverà un CD degli Hermanos, e si acquisirà il diritto di ricevere il DVD che verrà prodotto grazie alla raccolta fondi.
Il crowfounding è una pratica di microfinanziamento dal basso che mobilita persone e risorse: una forma di finanziamento collettivo, all’interno di un processo collaborativo di un gruppo di persone che decide di utilizzare il proprio denaro in comune con altri, allo scopo di sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni.

I prossimi appuntamenti di “Autunno musicale”

Un fine settimana ricco di appuntamenti per la musica classica. Da venerdì 2 novembre la rassegna itinerante, giunta alla XXIV edizione, Autunno Musicale, condurrà chi la seguir nel cuore della sua mission e alla scoperta di nuovi e suggestivi luoghi che insieme ai musicisti dell’Orchestra da Camera di Caserta, diretta dal Maestro A. Cascio, saranno i veri protagonisti dei nuovi appuntamenti.

Continua la lettura di I prossimi appuntamenti di “Autunno musicale”

Ritorna il Bagnoli Jazz Festival

Squadra che vince non si cambia”: stessa location, il Viale Campi Flegrei di Bagnoli; uguali lo sponsor, l’enoteca “Vineapolis” e Il Patron e Direttore Artistico, il chitarrista Max Puglia. Il 4, 5 e 6 maggio si terrà la V edizione del Bagnoli Jazz Festival, manifestazione autogestita che non parla solo il linguaggio del Jazz…

Continua la lettura di Ritorna il Bagnoli Jazz Festival

Noisy Naples Fest 2018: COEZ in concerto all’ETES Arena Flegrea

Dopo l’incredibile successo discografico siglato dal doppio disco di platino ed un singolo, “La musica non c’è”, con oltre 30 milioni di stream su Spotify, e dopo un tour invernale con 28 date tutte sold out ancora prima di partire che si è concluso facendo esplodere per ben due volte il PalaLottomatica a Roma, l’artista rivelazione del 2017, COEZ annuncia un nuovo imperdibile concerto, che si svolgerà il 29 Giugno all’ETES Arena Flegrea di Napoli per il Noisy Naples Fest 2018.

Continua la lettura di Noisy Naples Fest 2018: COEZ in concerto all’ETES Arena Flegrea

BONOBO in concerto il 12 giugno presso l’ETES Arena Flegrea

Il producer britannico ha scelto Napoli per la sua unica data italiana: il 12 giugno presso l’ETES Arena Flegrea.
Nel 2017 BONOBO, osannato dalla stampa anglosassone e non solo, ha già collezionato innumerevoli sold out, è stato protagonista dei maggiori festival europei – dal Club to Club al Sonar, come headliner – e ha regalato ai tanti fan italiani tre show magnetici e indimenticabili al Fabrique di Milano, al Luglio Suona Bene di Roma e al Locus Festival di Locorotondo.

Continua la lettura di BONOBO in concerto il 12 giugno presso l’ETES Arena Flegrea

Noisy Naples Fest 2018: i Kasabian in concerto a luglio all’Arena Flegrea

Ho deciso di dare a me stesso sei settimane per scrivere un album, come si usava fare in passato, che fosse veramente ispirato. Volevo essere sicuro che non ci fosse niente di più, di modo che le canzoni potessero diventare dei classici. Nessun autocompiacimento, niente fronzoli. Ho sentito Berry Gordy (famoso produttore e autore, fondatore della Motown) dire che se un pezzo non ti arriva nelle prime 4 battute allora è finita, così mi sono buttato a lavorare con questa classica attitudine old-school di scrittura”.

Continua la lettura di Noisy Naples Fest 2018: i Kasabian in concerto a luglio all’Arena Flegrea