Archivi tag: cinema

Ischia Film Festival, Luglio: “Trasformiamo in positivo il momento difficile vissuto”

Dall’Ischia Film Festival, fin dai primi giorni, è arrivato un messaggio molto importante per il rilancio del cinema e c’è anche chi, come Sergio Rubini, ha sottolineato come la categoria degli attori, del cinema e di tutto ciò che ruota attorno ad esso sia un po’ bistrattata, l’ultima a ripartire dopo il Covid19.

Continua la lettura di Ischia Film Festival, Luglio: “Trasformiamo in positivo il momento difficile vissuto”

Cinema, al via l’Ischia Film Festival: premio alla carriera a Sergio Rubini

Al via domani, sabato 27 giugno, la diciottesima edizione dell’Ischia Film Festival che si svolgerà in versione ibrida, in parte al Castello Aragonese in parte online sul portale www.ischiafilmfestivalonline.it, esplorando il legame tra cinema e location secondo il format della rassegna.

Continua la lettura di Cinema, al via l’Ischia Film Festival: premio alla carriera a Sergio Rubini

La Film Commission Regione Campania in campo per far ripartire il cinema

Parola d’ordine: Campania sicura. Per rilanciare, in questa delicata fase il turismo, per dare sostegno alle famiglie, per accogliere di nuovo i turisti e per riportare la gente a teatro e al cinema ma anche per far ripartire il comparto delle produzioni audiovisive.

Se da un lato la Regione Campania annuncia un piano concreto di interventi per i lavoratori dello spettacolo dall’altro l’allarme della categoria è forte, lamentando carenza di tutele e sussidi economici. Si teme di veder disperdere un know how acquisito con fatica e un fervore che negli ultimi anni è diventato vigoroso. Grande è l’impegno della Film Commission Regione Campania per far ripartire l’economia dello spettacolo, come ha annunciato il direttore Maurizio Gemma, intervenuto su piattaforma streaming in video conferenza durante il laboratorio di Produzioni Audiovisive Teatrali e Cinematografiche dell’Università Orientale, diretto dal docente, filmaker e direttore dell’associazione culturale Ved Francesco Giordano. Riguardo la crisi che attraversano tutti i comparti produttivi Maurizio Gemma annuncia di essere al lavoro con l’APA, associazione produttori audiovisivi, per lo studio dei protocolli di sicurezza per far ripartire presto i set e le produzioni, molte delle quali interrotte.

La legge Cinema del 2016 è un buon punto di partenza per tutelare l’audiovidivo made in Italy e quello made in Campania, sempre più florido. Il legame tra sviluppo del comparto audiovisivo e promozione turustica dei territori è evidente e va promosso anche con la tax credit”, sostiene Gemma, che sottolinea anche come  la Regione ha annunciato che le leggi regionali per il cinema saranno rifinanziate e rese triennali. Un traguardo raggiunto a fatica dalla Film Commission Regione Campainia. Già negli anni scorsi la Regione Campania ha potuto, tramite il programma triennale e il Piano Operativo annuale, stanziare risorse per interventi in favore della produzione, dell’esercizio e della promozione cinematografica, che hanno permesso anche l’aggiornamento professionale, l’attività delle associazioni di cultura cinematografica, la formazione e l’alfabetizzazione del pubblico, specie di quello giovane atttaverso azioni innovative anche in collaborazione con le istituzioni scolastiche e universitarie.

Un supporto importante al settore è anche il progetto sulla digitalizzazione e la creazione di una piattaforma digitale unica per la Campania. Maurizio Gemma, sollecitato dal produttore, fondatore della Sly Production e Duel Cinema Silvestro Marino, intervenuto all’incontro streaming, ha focalizzato l’attenzione sulle sale cinematografiche  da tutelare, non solo per la loro funzione emotiva, magica, immersiva, ma perché presidi sociali, baluardo e punto fermo della collettività. “Le piattaforme digitali arrivano dove non arriva la sala, che non può sparire e la Regione” – spiega Maurizio Gemma – immagina un sostegno concreto per alleggerire i costi di gestione, compresi quelli del personale, adattando la legge regionale 2020 per il settore alle esigenze emergenziali legate al covid delle imprese dello spettacolo”. Un supporto importante al settore è anche il progetto annunciato sulla digitalizzazione e la creazione di una piattaforma digitale unica per la Campania

Lo sceneggiatore e video editor Italo Scialdone dal suo osservatorio francese incontra a distanza gli studenti dell’Orientale di Napoli

Italo Scialdone ritorna all’Univesità Orientale di Napoli, questa volta non nel ruolo di studente, ma salendo in cattedra, seppur virtualmente, dopo l’esperienza di due anni fa che già lo vide protagonista di uno degli incontri-lezione voluti e organizzati dal docente, regista, videomaker Francesco Giordano, nell’ambito del nuovo ciclo del Laboratorio di Produzioni Audiovisive Teatrali e Cinematografiche, entrato ormai nel vivo in modalità e-learning con importanti risultati in termini di feedback degli allievi, ancora più forte in forma di seminario come nell’ultimo incontro.

Continua la lettura di Lo sceneggiatore e video editor Italo Scialdone dal suo osservatorio francese incontra a distanza gli studenti dell’Orientale di Napoli

Aperte le iscrizioni di NaNo Film Festival

Durante le riprese del documentario “Cafè – Storia di una ribalta napoletana”, il regista Vincenzo Lamagna ha incontrato Lello Serao, gestore del TAN (Teatro Area Nord). L’incontro, avvenuto principalmente per programmare le riprese del documentario, ha portato a qualcosa di nuovo e inaspettato. Da qui, infatti, è nata l’idea di creare un Festival dedicato ai cortometraggi. Il nome NaNo Film Festival richiama il TAN ed è l’acronimo, appunto, di Napoli Nord.

Le iscrizioni saranno aperte dal giorno 01/02/2020 al 25/05/2020. Sono ammessi cortometraggi di durata massima di 20 minuti, realizzati a partire da gennaio 2017, appartenenti a una delle seguenti categorie:

Corto Drama

Corto Comedy

Corto Documentary

Corto Animation (animazione per almeno il 70% della durata totale)

Corto Campano (l’autore dev’essere nato in Campania e/o il corto dev’essere stato girato in Campania)

 

È possibile iscriversi attraverso diverse piattaforme:

FestHome

FilmFreeway

Mail + PayPal = info specifiche su NANOFESTIVAL

La quota d’iscrizione è così stabilita:

€ 2.00 FESTHOME SPECIAL entro il giorno 09/02/2020

€ 3.00 entro il giorno 28/02/2020

€ 5.00 entro il giorno 15/04/2020

€ 10.00 entro il giorno 25/05/2020

 

La notifica della selezione avverrà il 01 Giugno 2020 e la serata di premiazione si terrà il giorno 5 Giugno 2020 presso il TAN – Teatro Area Nord (Via Nuova Dietro la Vigna, 20 – Napoli). Per ogni categoria, verrà premiato il Miglior Corto con una targa. Tra i cinque vincitori verrà scelto il Miglior Film che, oltre alla targa, riceverà un premio in denaro.

La Giuria è costituita da Pupille&Papille, il Cineforum del TAN.

 

NaNo Film Festival

Facebook

Instagram

nanofilmfestival@gmail.com

Best Actor Award: Paco De Rosa candidato come miglior attore!

Paco De Rosa tra i candidati al premio di miglior attore Drammatico al Best Actor Award, grazie alla sua interpretazione nel film: “Ed è subito sera“. Ennesima soddisfazione per l’attore partenopeo, reduce da vari successi, sia al cinema con “Vita, Cuore, Battito” e  “Finalmente Sposi” per citarne alcuni, che a teatro, con la seconda edizione di “Fatti Unici” andata in onda sulla RAI. Paco De Rosa ha ottenuto la nomination per la sua performance nel film “Ed è subito sera” che racconta, in chiave romanzata, le ultime settimane di vita di Dario Scherillo, vittima innocente di camorra. Un film d’impegno sociale e civile, che lo ha visto confrontarsi con attori del calibro di Franco Nero, Salvatore Cantalupo, Gianluca Di Gennaro.

Il Best Actor Award è una competizione cinematografica riconosciuta dall’IMDB , con evento annuale di proiezioni, concepita con lo scopo di celebrare attori provenienti da tutto il mondo. La missione del premio è riconoscere il talento e la passione e premiare le migliori interpretazioni della recitazione del cinema indipendente. Solo i migliori film di un anno intero sono selezionati dalla giuria per l’annuale evento di proiezione a New York City.

Paco De Rosa è il nome d’arte di Pasquale De Rosa (Napoli, 20 febbraio 1986). Nel 2009 partecipa al suo primo film: “Fortapasc”, diretto da Marco Risi che narra la storia di Gian Carlo Siani, giornalista ucciso dalla camorra. Successivamente inizia la sua fruttuosa collaborazione con l’attore, autore e regista Ciro Ceruti, entrando nella sua compagnia teatrale e con il quale gira due film: “Fallo per papà” e “La legge è uguale per tutti…forse ”, e l’ultima stagione della storica sit-com ”Fuori corso”. Dall’esperienza teatrale con Ceruti nasce anche la collaborazione con Nando Mormone, ideatore e produttore di Made in Sud, che apprezza le sue interpretazioni sul palcoscenico, tanto da inserirlo nel cast del film “Vita cuore battito” prima e dello show di RAI 2 “Fatti unici” in seguito. Grazie alla sua partecipazione alla sit-comedy live, nel ruolo del “fuorilegge” Braccio di Ferro, viene diretto da Lello Arena e recita assieme ad attori comici come Paolo Caiazzo, Maria Bolignano, Ciro Ceruti. Oltre al Teatro e alla Televisione è molto attivo sopratutto nel campo cinematografico, dove prende parte a molti film di successo come “All’improvviso un uomo” Regia di Claudio Insegno dove recita assieme a Massimiliano Gallo e Biagio Izzo, “Effetti-indesiderati” Regia di Claudio Insegno con Massimiliano Gallo, Biagio Izzo, Francesco Procopio, Gianluca Di Gennaro, “Finalmente sposi” Regia di Lello Arena con gli Arteteca, Sergio Friscia, “Caccia al tesoro” Regia di Carlo Vanzina con Vincenzo Salemme, Carlo Buccirosso e Max Tortora, “Felicissime condoglianze” Regia di Claudio Insegno con Enzo Salvi, Andrea Roncato, Milena Miconi, Simona Ceruti e il trio ArdonePeluso Massa.Da due anni è anche uno dei protagonisti del cast dei CIAK e MEDICO ,progetto web che sta riscuotendo grande successo sia a livello Regionale che Nazionale.

Omovies Film Festival 2019: ecco i vincitori della 12a edizione

Proiettate 95 opere provenienti da tutto il mondo, sette giorni tra incontri e dibatitti, due gala tra apertura e premiazione, tutto ambientato tra la Fondazione Made in Cloister, la Scuola di Cinema di Napoli e il Rainbow Center. Cala il sipario sulla 12esima edizione dell’Omovies Film Festival 2019, diretto da Carlo Cremona, ed è tempo di bilanci: «La dodicesima edizione di Omovies è stato un successo in termine di partecipazione – così Cremona – siamo partiti coinvolgendo le scuole che hanno aderito con grande interesse ed entusiasmo, passando le proiezioni dei film alla presenza di registi e autori, fino al gala di premiazione che ha visto una sala strapiena di uomini e donne che hanno assistito a uno spettacolo sobrio, elegante e condotto con maestria da Priscilla queen of Mikonos».  

Continua la lettura di Omovies Film Festival 2019: ecco i vincitori della 12a edizione

Work in progress per “Un premio per la vita” e “Black Dressed Lady – la donna vestita di nero”

Sono iniziate le riprese di due mediometraggi a sfondo sociale firmati DGPhotoArt Cinema, la casa cinematografica presieduta dal videomaker e regista Davide Guida.

Continua la lettura di Work in progress per “Un premio per la vita” e “Black Dressed Lady – la donna vestita di nero”

L’undicesima edizione di Chocoland è dedicata al cinema

Sarà dedicata al mondo del cinema l’undicesima edizione di Chocoland, la più importante kermesse del centro sud dedicata al cioccolato. La rassegna, organizzata da D2 Eventi, patrocinata dalla quinta Municipalità e dal Comune di Napoli e realizzata in collaborazione con il Cna, è in programma al Vomero dal 29 ottobre al 3 novembre 2019 e si snoderà tra via Scarlatti e via Luca Giordano.

Continua la lettura di L’undicesima edizione di Chocoland è dedicata al cinema