Archivi tag: accessori

LA VITA È UN BALLO “IN MASCHERINA”

L’estro dello stilista Luigi Bruno è inarrestabie: il noto couturier partenopeo in questi mesi, oltre a continuare a ideare e produrre abiti da sposa e di alta moda, ha disegnato e messo in produzione una linea di mascherine (alcune abbinate ai suoi vestiti) che sono pensate per un ballo in maschera ma che sono a tutti gli effetti delle mascherine di comunità, ovvero “mascherine lavabili in materiali multistrato idonei a fornire un’adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso” (prodotte ai sensi dell’art. 16, comma 2, del D.L. 18/2020, sotto la responsabilità del produttore che ne garanisce la sicurezza). I materiali utilizzati per la loro creazione non sono noti per causare irritazione o qualsiasi altro effetto nocivo per la salute e non sono altamente infiammabili.
Luigi, estroverso e geniale, ha vestito numerose donne dello spettacolo: Maria Giovanna Elmi, Alessandra Canale (per la quale ha disegnato l’abito nuziale), Matilde Brandi, Annalisa Minetti, Brigitta Boccoli, Nadia Bengala, Demetra Hampton, Eleonora Cecere, Naike Rivelli, Donatella Rettore, le compiante Marta Marzotto e Monica Scattini; e poi numerose principesse, contesse, marchese, direttrici di giornali, giornaliste, inviate televisive, etc. Ha partecipato a diversi programmi Rai e si è divertito accanto a Pupo su Sky in un campo non suo (la cucina). La sua collezione dedicata alle dive del cinema ha varcato l’oceano, è una delle più ricercate dai collezionisti. L’abito “Italia” fu esposto al Metropolitan Museum of Art (MET) di New York nel 2011, anno delle celebrazioni per i 150 anni del nostro amato Paese.
Gli abiti griffati “Luigi Bruno Haute Couture” vestono le donne residenti in diversi paesi del mondo: Italia, Inghilterra, Argentina, Scozia, Germania, Corea, Emirati Arabi, Norvegia, Finlandia. Perciò anche le sue mascherine in versione deluxe sono già sul volto di migliaia di persone che vogliono tutelarsi e tutelare dal contagio, ma con stile. Non si tratta di semplici mascherine usa e getta, ma di dispositivi che rispondono a pieno alle linee guida dettate dalle istituzioni e realizzate con tessuti lavabili. Parte del ricavato della loro vendita sarà devoluto in beneficenza all’associazione “I Diritti Civili nel 2000, Salvamamme Salvabebè” per supportare il progetto “La valigia di Salvataggio”.”Invito le donne a proteggersi ‘con il cuore’ – dichiara lo stilista -. Indossando le mascherine che ho realizzato potranno tutelare loro stesse e contribuire ad una giusta causa“.LA VALIGIA DI SALVATAGGIO – Associazione Salvamamme
La Valigia di Salvataggio”, è il progetto dell’Associazione Salvamamme rivolto a donne in fuga da situazioni di violenza. Donne che subiscono violenza da parte dei mariti, compagni o ex partner, che hanno lasciato la casa in cui vengono maltrattate. Ad ognuna viene donata una valigia per ricominciare piena di beni di prima necessità, informazioni salvavita e molto altro: l’essenziale per chi, con coraggio, ha deciso di contrastare la violenza, in fuga, magari senza nulla, ma mai sola. La valigia, e tutto ciò che essa contiene, vuole attutire il senso di rinuncia e di perdita  sostituendolo con l’idea  di un nuovo inizio,  attraverso  i  beni  consegnati  e attraverso l’insieme di azioni a sostegno della persona, così da rendere centrale e concreto il messaggio della ripartenza. L’associazone Salvamamme opera da oltre quindici anni intervenendo nei momenti cruciali dell’abbandono e della solitudine delle mamme e delle famiglie in condizioni di grave disagio socio-economico.   
More info: www.luigibruno.net

“L’oro di Napoli”: l’artigianato incontra la cultura gastronomica nei gioielli di Flavio Toro

Pizza, tarallo, babà e sfogliatella sono da secoli le fondamenta della cultura gastronomica partenopea. Per omaggiare la città e le sue antiche tradizioni, il giovane maestro orafo Flavio Toro ha deciso di lavorare ad una collezione che faccia da ponte tra la sua arte e quella culinaria: ecco “L’oro di Napoli”.

Continua la lettura di “L’oro di Napoli”: l’artigianato incontra la cultura gastronomica nei gioielli di Flavio Toro

ELYSSE: le borse che fanno impazzire uomini e donne

Lo spirito delle storiche botteghe italiane è condensato nella classe delle creazioni di Elysse. Nata dalla creatività di Elina Arangelova, la collezione di borse femminili e maschili è disegnata e progettata direttamente dalla maison ed  è costruita ed assemblata dai designer che sanno interpretare al meglio il nostro tempo e garantiscono l’elevata qualità del prodotto.

Continua la lettura di ELYSSE: le borse che fanno impazzire uomini e donne

Peace & Love la nuova collezione firmata Le Zirre Napoli

Peace & Love è questo il nome della nuovissima collezione Spring Summer 2018 firmata dal brand Le Zirre Napoli® e ispirata al ’68 di cui quest’anno si celebrano i 50 anni. Un’epoca vivace i cui entusiasmi e voglia di lasciare il segno rispecchiano il mood di questa collezione di borse e accessori glamour e incisive che saranno presentate in anteprima assoluta dal 23 al 26 febbraio in occasione della Fashion Week di Milano, presso l’Opificio 31 di via Tortona.

Hanno un messaggio forte e colorato da veicolare le quattro linee che compongono questa collezione e a cui Le Zirre consegna la sua personale rivoluzione in ambito fashion “a portér”

 La Chanella

Ricalca ironicamente il nome di un brand famoso; il tessuto bouclé declinato in tanti modelli dalle forme sia morbide che rigide.

La Crazy Color

Il suo punto di forza sono i tessuti molto ricercati, dalle sete allo shantung, bouclé ecc. lavorati insieme a creare, come per tutte le borse, un prodotto unico nel suo genere. Il simbolo della pace è poi il fiore all’occhiello di questa produzione proposto in vari colori e fantasie.

La Paint

E’ una linea vincente del brand napoletano, lavorata “ad arte”. Originale e speciale per la sua resa estetica di borsa-tela dipinta, rappresenta un must have per chi cerca accessori mai scontati.
 
La Pop Art

Strizza l’occhio alle creazioni stile Andy Warhol dove protagonista è sì il colore ma abbinato a righe, forme geometriche e disegni di grande carattere e personalità.
 
Nel ricordo di un contesto storico in cui le regole erano sovvertite, così come ragioni e convinzioni, e dove si dava una scossa al mondo a suon di contestazioni per un mondo migliore oggi si fa largo una collezione di forte impatto e tutta da scoprire. Diffidare delle imitazioni, le vere e original sono solo brand Le Zirre Napoli®.

1978-2018: Compagnia del Viaggio celebra 40 anni!

In occasione del prossimo MIPEL 113 Compagnia del Viaggio celebra 40 anni! L’azienda specializzata nel settore valigeria e accessori viaggio viene fondata a Firenze nel 1978 da Roberto Gista e la moglie Lucia. Dopo 40 anni di attività, l’azienda toscana è ancora di proprietà della famiglia Gista e vede ora ai vertici amministrativi la seconda generazione, Lorenzo, in qualità di Amministratore Delegato e Direttore Generale. Lorenzo Gista, è attualmente anche Consigliere dell’Associazione Italiana Pelletteria – Aimpes.

Continua la lettura di 1978-2018: Compagnia del Viaggio celebra 40 anni!

Le Zirre Napoli(R) festeggia il Natale con amici speciali nel nuovo concept store a via san Pasquale

Le borse più colorate e fashion di Napoli faranno da cornice ad un appuntamento speciale e mondano firmato Le Zirre Napoli.

Il brand di accessori originali e ricercati invita i suoi amici speciali per un brindisi insieme in vista del Natale, occasione anche per festeggiare la recente apertura del concept store in via san Pasquale 27. Attori, vip, blogger e personalità vicine al team Le Zirre sono dunque attese per questo evento esclusivo per pochi venerdì 15 dicembre dalle ore 13 alle 15.

Dal grande sacco di Natale firmato Le Zirre sputeranno tanti regali di Natale di ogni genere e fantasia. Oltre agli accessori che identificano il brand sarà possibile ammirare anche le proposte fashion, dagli avvolgenti capispalla ai capresini, fino ai cappelli e scialli. Imperdibile appuntamento di Natale quindi nel nuovissimo concept store già affermato quale punto di riferimento nel cuore di Chiaja per lo shopping glamour e ricercato.

L’alta gioielleria de Le Sibille incontra le spezie per creazioni uniche ed esclusive

Portano fortuna in amore, ma sono anche amuleti contro l’infedeltà; simboleggiano la trascendenza per il popolo Maya e Azteco oppure sono considerati catalizzatori di onde positive, in grado pure di tenere lontani gli incubi. Sono le leggende e le antiche credenze legate a sette spezie – caffè, cacao, vaniglia, cannella, peperoncino, noce moscata e anice stellato – che si fondono con l’argento e il bronzo per diventare esclusivi gioielli taylor made presentati da Le Sibille. Anime di questa maison romana fondata nel 1990, Camilla Bronzini, Francesca Neri Serneri e Antonella Perugini che dopo ventisette anni di ricerca e successi aprono al pubblico il loro nuovo atelier in Prati (via Muzio Clementi 68B).

Continua la lettura di L’alta gioielleria de Le Sibille incontra le spezie per creazioni uniche ed esclusive

L’azienda di profumi di nicchia Nobile 1942 crea la Fragranza Suprema “Perdizione” in collaborazione con Daniele Giovani

Dalla collaborazione tra Daniele Giovani, anima dell’innovativa boutique salotto di Corso Genova 13 (Milano), capace di selezionare ricercati accessori, e la storica Azienda genovese Nobile 1942, brand italiano che profuma di arte e tradizione, nasce la fragranza suprema “Perdizione”, l’irresistibile “perfume code”.  L’eau de Parfum dalla elegante confezione rosso fuoco, rilascia in sequenza intriganti note olfattive, che dal bergamotto e pompelmo passano al nèroli e fior d’arancio scaldati dall’ylang-ylang e dalla rosa. Per finire al legno di cedro insieme alla vaniglia e al muschio. Un pout-pourri di sensazioni e suggestioni che accompagnano una donna speciale e il suo desiderio di raccontarsi in dettagli dalle mille emozioni. Saper “indossare” una fragranza non è da tutte…

Continua la lettura di L’azienda di profumi di nicchia Nobile 1942 crea la Fragranza Suprema “Perdizione” in collaborazione con Daniele Giovani

Galalite, bachelite & Co. 121 impugnature d’ombrello e altre meraviglie

La storia raccontata in questa mostra è curiosa: un ricco campionario di impugnature di ombrello in galalite (“corno artificiale”) prodotte artigianalmente a Casalmaggiore negli anni Cinquanta da Fulvio Rangoni e Umberto Ghezzi, mai arrivate sul mercato perché “bruciate” dalla scoperta e dalla diffusione del Moplen, plastica ben più economica e adatta a riprodurre in serie ogni oggetto… compresi manici per parasole/parapioggia. Nonostante il mancato decollo della ditta FAIO, quelle impugnature di ombrello sono a testimoniare ancora oggi le capacità artigianali ed artistiche che hanno saputo raggiungere Rangoni e Ghezzi, la tecnica e l’inventiva un po’ “guascone” che purtroppo non hanno tenuto conto dell’evolversi dei tempi. Custodite negli anni, quelle impugnature di ombrello in resina ora sono patrimonio di tutta la città, donate da Franco Rangoni e Ariela Ghezzi al Comune di Casalmaggiore e conservate – dopo la mostra –  presso quello scrigno di eccellenze casalasche che è la Scuola Bottoli, sezione staccata del Museo Diotti, di cui è conservatore Valter Rosa.

Continua la lettura di Galalite, bachelite & Co. 121 impugnature d’ombrello e altre meraviglie

La summer collection di Giulia Barela

Il flash di un tramonto d’estate nell’incanto di luoghi impressi nella memoria di una designer che sa fondere la sua innata sensibilità artistica nella ricerca di forti emozioni.
Sogni a occhi aperti e ricordi indelebili sono il trait d’union delle collezioni gioiello firmate Giulia Barela, espressione di un accessorio d’autore dal timbro inconfondibile, plasmato ad arte tra forme e materiali innovativi.

Continua la lettura di La summer collection di Giulia Barela