NapoliTen: dieci fotografi per Napoli

Maggio 9, 2019 / Eventi

10 è il numero formato dalla somma delle prime quattro cifre (1+2+3+4=10): per i pitagorici in particolare corrispondeva alla Tetraktys e quindi esprimeva la totalità, il compimento. Nascendo dall’unione di 1 e il suo contrario, 10 rappresenta non solo la globalità dei principi universali ma anche il dissolvimento, la fine.

Perfetto e dunque divino – non a caso – 10 a Napoli è stato e resta il numero di Maradona, indimenticato e indiscusso eroe della migliore stagione calcistica del Napoli.

10 è anche il filo conduttore della nuova collettiva fotografica, NapoliTen, organizzata da Rosario Morisieriche sarà presentata venerdì 10 maggio, alle ore 10, presso Palazzo San Giacomo.

Interverranno l’assessore allo sport Ciro Borriello, lo scultore e pittore di fama internazionale Lello Esposito, che da circa 30 lavora sui simboli di Partenope nel suo studio atelier di Palazzo Sansevero, e il fotografo e giornalista Luciano Ferrara, fondatore (con Serena Santoro) della prima agenzia fotogiornalistica del Sud Italia, la Nouvellepresse, tra i primi ad esplorare la cosiddetta marginalità svelandone globalità e l’umanità, in città punto di riferimento per la fotografia, la creatività e la cultura con il suo spazio polivalente Tribunali138, gestito con l’artista mosaicista Sofia Ferraioli .

Il nome NapoliTen gioca sull’ambivalenza: in tedesco, infatti, napolitenvuol dire napoletano, come tutti i fotografi in esposizione, mentre in inglese tensignifica 10, come il numero dei fotografi in esposizione con scatti centrati sui diversi aspetti che caratterizzano Napoli: Allegria (Federico Righi), Passione (Anna Pane), Trasgressione (Robbie Mcintosh), Spiritualità (Giuseppe Maione), Arte (Tiziana D’Auria), Integrazione (Salvatore De Rosa), Lavoro (Michele De Filippo), Tradizione (Emilia Sensale),Violenza (Alessandra De Cristofaro), Sport (Francesca Cilento) Fotografo per professione e per passione, oltre 30 anni di esperienza e una profonda conoscenza della nostra città, Morisieri è ideatore e curatore delle maggiori collettive fotografiche organizzate in città negli ultimi anni. Sua Pentalogy, 150 scatti di 50 fotografi, in corso (fino all’8 giugno) presso i musei di Scienze Naturali, sua “KukuaPamoja, Vivere insieme, L’integrazione possibile”, al MANN con 16 fotografi,  “A fatica”, presso la basilica pontifica di San Francesco di Paola con 26 autori a novembre 2018, e a dicembre, a Procida, e “Hug-abbraccio” con 27 autori.

Morisieri per le sue esposizioni sceglie sempre location di grande fascino, spesso inedite, convinto che la fotografia possa essere al tempo stesso mezzo ed occasione per scoprire e far scoprire, in un dialogo continuo, le infinite bellezze della nostra città. Sensibile alla sperimentazione, per le sue mostre coniuga la maestria nella stampa, acquisita in 3 decenni di attività, e nuovi materiali per i supporti, dalle proiezioni digitali a pannelli morbidi come tele realizzati in composti plastici.

NapoliTen sarà visitabile negli spazi della scalinata di Palazzo San Giacomo per tutto il Maggio dei Monumenti.

Leave a reply