La cosmesi Made in Italy protagonista al Cosmoprof Bologna

Il cosmetico Made in Italy sarà protagonista indiscusso del Cosmoprof Worldwide Bologna 2015.

Il valore del mercato cosmetico italiano – fa sapere Fabio Rossello, Presidente di Cosmetica Italiaha superato i 9.500 milioni di euro nel 2014. Il comparto ha registrato un calo dei consumi marginale (-1,4%) e un aumento delle esportazioni del 5,5% per un valore superiore ai 3.300 milioni di euro. L’impatto dell’export sostiene la produzione, 9.370 milioni di euro, in crescita dell’1%.

Il convegno internazionale promosso dall’Area Tecnica sarà quest’anno intitolato a Ambiente, Salute, Bellezza. La sostenibilità in cosmetica: un’opportunità imprescindibile per le sfide del futuro. L’incontro, in programma per la mattina di venerdì 20 marzo presso il Palazzo Congressi (9.30/13.30), radunerà numerosi ospiti ed opinion leader tra istituzioni, società di ricerca, esperti di settore, rappresentati del mondo accademico e dei consumatori, per una riflessione su sviluppo sostenibile e benessere, la vera sfida del nostro tempo.
Ecco gli altri appuntamenti in programma:

  • Le recenti rilevazioni del Centro Studi, racchiuse nel Report of the beauty supply chain, animeranno il Trend Forum presso Cosmopack venerdì 20 marzo alle ore 14. “L’esclusività della cosmetica – anticipa Gian Andrea Positano, responsabile del Centro Studi – rispetto ad altri comparti manifatturieri italiani si conferma non solamente per l’industria trasformatrice, ma anche per tutta la catena di produzione, espressione di un sistema armonico e proattivo“. Questi stessi contenuti verranno riproposti anche sabato 21 marzo alle ore 11 presso la Lounge di Cosmetica Italia (Padiglione 21N).
  • Il futuro del salone di estetica visto dal consumatore. Con questo titolo Alias curerà un intervento sul canale dell’Estetica: lunedì 23 marzo alle ore 14 presso Esthetiforum (Padiglione 14).
  • Lunedì 23 marzo alle ore 11 in Sala Bolero (Centro Servizi) avrà luogo il tradizionale convegno targato Camera Italiana dell’Acconciatura: “L’acconciatura professionale italiana nell’uscita dalla crisi. Istruzioni per l’uso”.
  • L’Accademia del Profumo conferma la propria presenza e replica la postazione interattiva dello scorso anno, allestita tra i padiglioni 21 e 22 con una esposizione dei profumi finalisti e tablet touch screen per il voto, per permettere ai visitatori di votare il Miglior profumo dell’anno nell’ambito del 26° Premio Internazionale del Profumo fino al 23 marzo, giorno di chiusura della manifestazione.

 

0 commenti su “La cosmesi Made in Italy protagonista al Cosmoprof Bologna”

  1. Io mi affaccio quest’anno al mio primo CosmoProf ed ho già scritto alcuni post (tre sino ad ora) su quelle che sono le mie aspettative. Ho dunque apprezzato l’approccio del tuo post , tutto incentrato sul nostro amato Made In Italy. Mi farebbe piacere , se hai tempo di passare da me 🙂 un tuo parere.Grazie . Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *