Cala il sipario sull’edizione 2017 del Social World Film Festival

luglio 31, 2017 / Curiosità, News

Svelati durante la serata del 29 luglio i premi della 7a edizione del Social World Film Festival. La “Giuria Giovani”, composta da giovani dai 23 ai 35 anni, ha scelto come miglior lungometraggio e miglior regia “Saawan” di Farhan Alam. “Il padre d’Italia” di Fabio Mollo  si aggiudica il premio come miglior attore (Luca Marinelli) e miglior attrice (Isabella Ragonese) ed il Gran Premio della Giuria Critica presieduta dal regista Alessandro D’Alatri. La miglior sceneggiatura è quella di “Orecchie” scritta da Alessandro Aronadio.

La “Giuria Ragazzi”, composta da ragazzi campani dai 15 ai 23 anni, ha scelto come miglior cortometraggio “Mio amigo Naim” ex aequo “Lurna“. La Miglior Regia va a Nadia Kibout per “Le ali velate”, miglior attore Francesco Pannofino per “La partita“, miglior attrice Diaryatou Daff per “Lurna”. La miglior sceneggiatura è quella di Benoit Bargeton per “Beauty Building“. Il Gran Premio della Giuria Critica, presieduta dalla regista Cinzia Th Torrini, va a “La partita” di Francesco Carnesecchi.

La “Giuria Doc”, formata da persone diversamente abili, ha decretato come miglior documentario “La città adattabile” di Peppe Mastrocinque. La miglior regia è quella di Tony Trupia per “Ero malerba”, la miglior sceneggiatura è di Elisa Butti e Nicola Bogo per “Very nice shoes”. Il gran premio della giuria di qualità va a “Samosely – I sopravvissuti di Cernobyl” di Fabrizio Bancale.

MusicaMia” di Andrea Carotenuto vince la sezione “La città del cortometraggio”. Nella sezione “Focus” trionfano i lungometraggi “La santa” di Cosimo Alemà e “Il viaggio” di Alfredo Arciero, e il cortometraggio “La Barba” di Alfredo Mazzara.

Gli ospiti
Icona di bellezza e di bravura, l’attrice Claudia Cardinale ha ricevuto il Premio alla Carriera alla 7a edizione del Social World Film Festival. La musa di Luchino Visconti, Federico Fellini e Pasquale Squitieri si è racconatata attraverso le fasi della sua carriera in piazza Mercato – Arena Loren venerdì 28 luglio recitando alcuni passi dei più celebri film nazionali ed internazionali. Alla Cardinale è stata anche dedicata dedicata una retrospettiva con la proiezione di “8 e mezzo”, “Il Gattopardo”, “I guappi”. L’attrice è stata insignita del titolo di Ambasciatrice del Museo del Cinema della Penisola Sorrentina.

«Il Social World Film Festival ha avuto da sempre un’atmosfera “magica” – così Giuseppe Alessio Nuzzo, direttore generale del Festival e regista -. Un festival che è partito, come tutte le cose belle e genuine, da un’idea astratta, un sogno che poi è diventato una “magica” realtà”.

Carrellata di artisti sul red capet per il Gran Gala di chiusura di sabato 29 luglio: il regista Alessandro D’Alatri, Maria Pia Calzone, Lello Arena, Fabio Fulco, Maurizio Casagrande, Giorgio Marchesi, Monica Nappo, i Foja, Maria Pia Calzone, e tanti altri.

Non solo cinema
Cinema internazionale martedì 25 luglio con la proiezione del film “La Bella e la Bestia” di Bill Condon (Usa, 130’) in piazza Mercato – Arena Loren.
Nel pomeriggio dello stesso giorno al Castello Giusso per la rassegna “Letteratura, Cucina e Cinema” presentazione del romanzo “Don Alfonso 1890, Salvatore Di Giacomo e Sant’Agata sui Due Golfi” di Raffaele Lauro con la partecipazione dell’autore.

Ogni pomeriggio in Piazza Umberto I la “Radio Marte Zone” con spazio per approfondimenti, presentazioni e incontri con i registi dei film in concorso.

Il Social World Film Festival si inserisce nel più ampio progetto della Città di Vico Equense “Promorecupevalorizza Penisola”, candidato ai POC 2014-2020 finanziati dalla Regione Campania.

Leave a reply