Gika, un locale 3 in 1: pizzeria, ristorante e lounge bar

luglio 16, 2017 / Cibo, Locali

A pochi passi dal mio ufficio c’è il ristorante – pizzeria Gika, un posto che conoscevo, ma che non ho mai preso in considerazione visto che tendo sempre a complicarmi la vita recandomi per cena, pranzo o aperitivo in posti lontanissimi dalla sede del mio lavoro oppure da casa mia. Ma, una sera di mezz’estate, dopo una lunghissima giornata di lavoro, stremata dal caldo, affamata e senza idee su cosa cucinare per cena, ho deciso di recarmi nella pizzeria più vicina per mangiare qualcosa di buono e sano. Dopo cinque minuti di macchina, arrivo da Gika, un bel locale su due piani ubicato al confine tra Torre del Greco (ove lavoro) e Torre Annunziata.

Rimango subito colpita dall’accoglienza: il cameriere mi accompagna al tavolo, mi chiede che tipo di bibita preferisco, me la serve e mi porge il menù. Sembravano tutte buone le pizze elencate, tuttavia il mio sguardo critico era caduto sulla pizza “Gika DOP” (con pomodorini gialli, pancetta, provolone del Monaco, mozzarella di bufala e scaglie di parmigiano) e su “Le quattro eccellenze” (con pomodorino datterino giallo, provola, pepe, pomodoro San Marzano, mozzarella di bufala, pomodorino del piennolo, origano, aglio, pomodoro antico e scaglie di parmigiano). Poi mi ha raggiunta al tavolo il pizzaiolo, il maestro Gaetano Carponi (ha un curriculum di tutto rispetto, ha lavorato presso le pizzerie più importanti di Napoli), che mi ha consigliato due pizze fuori menù: la “Bocconcino” (con bocconcini di mozzarella di bufala, pomodoro del piennolo, pomodorino datterino giallo, e cornicione ripieno di ricotta) e la “sorpresa di Gika” (una stella a quattro punte differentemente farcite: scarola e provola, salsiccia e friarielli, salsiccia e peperoni, ricotta e cicoli).

Vista la ricchezza di ingredienti di queste due proposte temevo di rimanere sveglia tutta la notte a sorseggiare acqua. Così non è stato: sia grazie all’impasto che vien fuori da più di 24 ore di maturazione (quello delle mie pizze lievitava da tre giorni) e da un blend di tre farine (tra cui quella di tipo 1, poco raffinata e quindi ricca di fibre), sia grazie alla genuinità degli ingredienti utilizzati per le farciture. Insomma, un’esperienza “di gusto” che merita di essere vissuta almeno una volta a settimana. Tra l’altro Gika è anche ristorante e lounge bar. Un luogo fresco, giovanile e raffinato situato al centro di Torre Annunziata, a pochi passi dall’uscita autostradale. Il locale è dotato di un’esclusiva terrazza, dove è possibile cenare sotto le stelle. E’ inoltre un luogo ideale per organizzare feste o cene aziendali.
Affiliato alla Pizza Italian Academy, Gika ospita corsi per diventare chef o pizzaioli. Il locale aderisce inoltre allo Slow Food Day. Gika è anche pizzeria per celiaci, con pizze senza glutine realizzate – in un forno appositamente dedicato – con lo stesso procedimento usato per la pizza classica napoletana.
E dopo la pizza? La pizzeria Gika offre anche la possibilità di passare il resto della serata gustando ottimi cocktail elaborati da barman professionisti, sia alcolici che analcolici, preparati con frutta fresca di stagione selezionata ogni giorno.

A breve lo stesso format aprirà in altre province della Campania.
Pagina Facebook del locale: https://www.facebook.com/GikaPizzeria/.

Ristorante Pizzeria Gika
Corso Umberto I, 244, 80058 Torre Annunziata NA
#gikapizzeria #GikaSocial #Foodporn

 

Maria Consiglia Izzo

Buzzoole

Leave a reply