“Esprimiamo le nostre più fervide congratulazioni allo staff del Benevento Calcio, – e in particolare al presidente Oreste Vigorito,  al ds Salvatore Di Somma e all’allenatore Marco Baroni –  che hanno conquistato la prestigiosa affermazione con la vittoria, ai play-off,  del campionato di serie B che proietta la squadra verso il campionato professionistico di serie A”: è questo il messaggio di auguri dei Dirigenti Nazionali campani, del Movimento Nazionale per la Sovranità, di Alemanno e Storace, Rosario Lopa e Alfredo Catapano, allo staff del Benevento Calcio a margine della vittoria ai play-off  e il relativo passaggio nella massima serie.

Esprimiamo il più sincero apprezzamento per il gran lavoro che Vigorito e Di Somma con il loro gruppo hanno svolto quotidianamente a favore del rilancio del calcio e di una diffusione di una sana cultura sportiva nella nostra regione. Dobbiamo  sottolineare l’importanza di una attenta programmazione, affinché agli eccellenti risultati che il Benevento ha già ottenuto, possano aggiungersi nuovi e sempre più gratificanti successi e che il cammino che verrà sarà foriero di successi per tutta la città Sannita e la Campania. Raccogliamo con entusiasmo e la rilanciamo, la proposta di Carlo Verna, giornalista Rai, di una partita tra il Benevento Calcio e la SSC Napoli da dedicare a Carmelo Imbriani. Ora, però, facciamo in modo che l’euforia della festa, non faccia dimenticare ai cittadini campani le emergenze quotidiane del nostro territorio, come Sicurezza, Emergenza Rifiuti,  la Salvaguardia Sanitaria, la crisi economica. Comunque, quello di oggi, rimane un risultato di assoluto prestigio, che fa onore alla città di Benevento e a tutto il Paese, e che sottolinea come nel calcio si possano rilanciare la storia, la cultura e le nuove prospettive economie e sociali di un popolo; naturalmente le istituzioni locali facciano la loro parte, magari non strumentalizzando con le solite demagogiche promesse, le solite frasi di circostanze e la consegna della solita medaglietta. Almeno per un giorno stiano da parte…“.

Leave a reply