Il Cardinale Crescenzio Sepe alle scuderie di Villa Favorita per la presentazione del libro di Giovanni Antonio Gravinia “L’Angelo della Spada”

febbraio 16, 2017 / Eventi, Tempo libero

Sabato 18 Febbraio , alle ore 18.00,  presso Le Scuderie Reali di Villa Favorita sarà presentato il libro di Giovanni Antonio Gravina  “L’angelo della spada. Echidna, la principessa Tuaregh Vol. I” Edito da Prospettiva Editrice Roma. Interverrà all’evento S.E. il Cardinale Crescenzio Sepe  Arcivescovo Metropolita di Napoli. Questo libro fa parte della rassegna “Incontri con gli Autori” promossa ed organizzata dall’ Associazione Internazionale Aster Academy con il Patrocinio del Comune di Ercolano.  Interverranno, tra gli altri, Giuseppina Scognamiglio, Docente di Letteratura Teatrale Italiana Università Federico II di Napoli, e Alfredo Ranieri, Avvocato e Scrittore. Modera il giornalista Salvatore Perillo. Saluti di Alessio Follieri,  Presidente Internazionale Aster Academy.

Omnes qui in amore dignus. Anni 50 del secolo scorso, viene mandato in scena “Artù e i Cavalieri della Tavola rotonda”. I giovani protagonisti sono chiamati a sperimentare sentimenti ed emozioni che segneranno indelebilmente le loro vite fino a condizionarne il destino. Tra Michele-Parsifal e Eliodora-Ginevra sboccia un amore travolgente che li condurrà, per vie diverse e sofferte, ai confini del mondo, dello scibile umano, alle soglie del soprannaturale, nello sterminato deserto del nulla. Luogo altro, due eminenti ricercatori riescono a decifrare antichi e sibillini scritti di Platone, Leonardo e Gioffredo, riuscendo a svelare il grande mistero che lega Alessandro il grande e il suo sacello ai vaticini di Siwa e le tavole smeraldine; il dono di Toth, il dio scriba di Osiride, agli uomini. Altrove, Echidna, la superba e solitaria principessa Tuaregh dalla bellezza statuaria; la sua storia si intreccia per fato e destino avverso con quello di Michele, di Eliodora, in un crescendo emozionale fatto di leggende, storie, speranze, fino a sfociare in un amore impossibile eppur voluto, cercato; condannata per questo a trascinarsi solitaria nell’immenso deserto del nulla. Ma sarà il suo straziante canto d’amore, il suo pianto, levati alla luna, alle stelle, il percolato di cuore che porterà alla metamorfosi di Michele in El-echim, il designato, l’Angelo della spada, colui che muoverà battaglia al male assoluto nella lontana terra desertica del Sahara, un conflitto apocalittico dal sapore eterno, ciclico, contro il quale la spada di un Angelo può spezzarsi, non il cuore di una donna innamorata, capace di mutuare la propria felicità per la radiosa alba di un nuovo giorno.

L’Autore
Giovanni Antonio Gravina nasce nel 1951, svolge i suoi primi studi tecnici a Caserta dove si diploma presso l’Istituto Statale Tecnico nel 1970. Lavora, solo più tardi, dopo anni, prosegue la sua formazione a Napoli dove, dopo aver conseguito presso l’Ateneo Federico II la laurea in Architettura, continua la sua esperienza in ANAS fino al 2011 come Dirigente Tecnico. L’attività Dirigenziale lo porta alla stesura di saggi storico-artistici-filologici che trovano pubblicazione su riviste specializzate di settore. Chiuso il rapporto lavorativo con l’Azienda, può finalmente coltivare la sua grande passione giovanile, scrivere.
In piena attività lavorativa ha redatto numerose opere a soggetto tecnico – artistico, qualcuna, scelta come progetto pilota dal Ministero dei Trasporti e delle infrastrutture. Vive e lavora a Portico di Caserta, ridente paesino dell’hinterland Casertano.

Leave a reply