Lush Spring Prize: un premio di £200.000 a favore di progetti di rigenerazione sociale e ambientale

gennaio 28, 2017 / Curiosità, News

Lush, brand etico di cosmetici freschi e fatti a mano, e Ethical Consumer Research Association, cooperativa di ricerca e consulenza, presentano il Lush Spring Prize, un nuovo importante premio volto a devolvere un fondo di £200.000 a favore di progetti di rigenerazione sociale e ambientale in tutto il mondo.

La rigenerazione è un concetto chiave che si propone di portare oltre il sostenibile i mezzi di sussistenza e le economie, per far rivivere gli ambienti danneggiati. Lush Spring Prize nasce proprio al fine di supportare i progetti di rigenerazione, ovvero i sistemi e le pratiche olistiche volti a risolvere problemi ambientali, sociali ed economici; l’obiettivo è quello di ripristinare e ringiovanire, non semplicemente sostenere.

Il Lush Spring Prize è un fondo annuale volto a supportare coloro che operano nel campo della rigenerazione ed è suddiviso in quattro categorie principali.

•) Intentional Projects (£50,000): un sostegno volto a premiare, fin dalle fasi iniziali, idee potenzialmente rivoluzionarie.

•) Young Projects (£75,000): progetti da 1 a 5 anni in fase di crescita.

•) Established Projects (£50,000): progetti di successo capaci di resistere alla prova del tempo.

•) Influence Award (£25,000): attività di lobbying o di organizzazione di campagne a supporto di progetti di rigenerazione volte a influenzare la politica e l’opinione pubblica

È possibile scaricare i moduli per la candidatura dal sito web ufficiale del Lush Spring Prize. Le candidature chiudono il 28 febbraio 2017; un panel eterogeneo di giurati si riunirà a marzo e i vincitori saranno annunciati durante un’importante cerimonia di premiazione ammaggio 2017. Sono ammesse candidature da ogni parte del mondo.

 

LUSH SPRING PRIZE
I progetti di rigenerazione a livello globale tendono ad abbracciare i valori della permacultura (che si basa su tre principi fondamentali: attenzione verso la terra, cura delle persone ed equa distribuzione), agroecologia e biomimetica; sono sistemi a ciclo chiuso volti a ripristinare le proprie risorse.
I progetti più conosciuti sono quelli di “agricoltura rigenerativa” e di permacultura, quel sistema di funzionamento naturale virtuoso che nasce con l’obiettivo di arricchire gli ecosistemi locali e offrire alternative sostenibili all’agricoltura convenzionale. La rigenerazione può tuttavia essere applicata anche a progetti di solidarietà, di resilienza comunitaria, di generazione di risorse rinnovabili o di risanamento delle funzioni dell’ecosistema.

Il Lush Spring Prize si propone di supportare iniziative in cui l’energia, le risorse naturali e i materiali vengono conservati e utilizzati al fine di contribuire a uno sviluppo equo; l’obiettivo è quello di sostenere le comunità che lavorano e sviluppano iniziative in collaborazione, e non contro, la natura. Sono tanti gli esempi di come le persone possano vivere in armonia tra loro e con la natura, ma queste storie spesso non sono raccontate; il Lush Spring Prize si propone di dar voce a queste realtà e contribuire ad ampliare la conoscenza sensibilizzando l’opinione pubblica relativamente ai progetti di rigenerazione sociale e ambientale.
Lush Spring Prize nasce da una collaborazione tra Lush Fresh Handmade Cosmetics e Ethical Consumer; si propone di accrescere la conoscenza relativa al concetto di rigenerazione sottolineandone il grande potenziale nel portare oltre il sostenibile i mezzi di sussistenza e le economie.

ETHICAL CONSUMER
Ethical Consumer Research Association è una cooperativa inglese no profit che si occupa di ricerca e consulenza, specializzata in tematiche ambientali, animali e sociali.

LUSH
Lush produce e commercializza cosmetici freschi e fatti a mano a base di ingredienti di prima qualità come frutta e verdure fresche, spesso biologiche o provenienti dal commercio equosolidale presente in 49 paesi. Dalla sua fondazione, 20 anni fa, Lush si è distinta per innovazione e etica: tutti i prodotti sono cruelty free e rigorosamente non testati su animali, realizzati nel pieno rispetto dell’ambiente (sono spesso solidi e privi di confezione o dotati di un imballaggio riciclato al 100%), hanno una data di produzione e una di scadenza. Lush acquista i propri ingredienti in maniera etica attraverso un team di Ethical Buying.

Leave a reply