Far diventare la Campania “terra di cinema”: la mission dell’ottava edizione del Galà Cinema Fiction

ottobre 4, 2016 / Cinema, Tempo libero

E’ partita ieri l’ottava edizione del “Galà del Cinema e della Fiction“, kermesse ideata e prodotta da Valeria Della Rocca, Presidente dell’Associazione Donne & Turismo e Managing Director della Solaria Service, con la direzione artistica di Marco Spagnoli, che ha l’obiettivo di valorizzare le risorse artistiche e paesaggistiche della Regione Campania attraverso l’audiovisivo, interpretato come uno strumento prezioso per incrementare lo sviluppo economico del territorio e di tutti (o quasi) i segmenti economici in esso compresi.

La conferenza stampa di apertura
Nel corso della conferenza stampa di apertura svoltasi ieri mattina a Napoli, presso la Sala Cenzato dell’Unione Industriali, è stato presentato il programma dell’evento che è stato ufficialmente inaugurato ieri sera con l’anteprima nazionale del film di Marco Danieli “La ragazza del mondo“, nelle sale dal 10 novembre.

Il Galà riscuote sempre più successo ed è un evento tanto atteso perché i distributori, i produttori e tutti gli esponenti del comparto dell’audiovisivo attendono questo momento per parlare di Cinema in Campania e di cineturismo – ha spiegato Valeria Della Rocca, ideatrice e produttrice della manifestazione –. Questa edizione è ricca di nuovi contenuti: oltre alle proiezioni al Posillipo destinate al pubblico e alla Città, il 5 ottobre si parlerà di legge sull’audiovisivo e di turismo, e delle connessioni tra il cinema, la moda e il cibo nel corso di un workshop che durerà un’intera giornata. Il Galà è nato otto anni fa con l’obiettivo di accendere i riflettori sulle potenzialità della nostra Regione, il turismo deve essere elemento fondamentale di crescita, anche i dati lo confermano: non dimentichiamo che vale circa l’11% del Pil nazionale”.

Il cinema e la fiction sono, oltre a momenti di intrattenimento, volani per l’economia – ha commentato in conferenza Antonio Parlati, vice direttore del centro Rai di Napoli -, fanno bene al turismo e, quindi, al territorio“.

Presente in conferenza anche l’Assessore regionale al Turismo, Corrado Matera: “Il Galà del Cinema e della Fiction è un evento di grande promozione per la Campania, e va sostenuto con sforzo e determinazione“. “Questi giorni – ha riferito – sono particolarmente delicati perché in sede regionale stiamo per approvare la Legge sul Cinema, fortemente voluta dal Presidente De Luca che ha intenzione di conferire la giusta dignità a questo settore trascurato per troppo tempo. È un’occasione da non perdere e per questo occorre una normativa chiara ed utile allo sviluppo di un percorso di implementazione dell’ offerta turistica legata alla valorizzazione territoriale attraverso il cineturismo“. “Il Turismo – ha concluso l’assessore – è un elemento di forza per il sistema Campania, e l’argomento deve interessare in maniera trasversale tutti, soprattutto considerando gli enormi flussi di visite di questo ultimo anno”.

Oltre ai nomi sopra citati, erano presenti in conferenza: Anna Capasso (cantante e attrice), Antonio Manca (sceneggiatore), Ester Gatta (Eles Couture), Lucia Mascino (attrice), Marco Danieli (regista), Marco Spagnoli (direttore artistico del Festival), Maridì Vicedomini (giornalista e addetto stampa dell’evento), Massimiliano Gallo (attore), Maurizio Gemma (direttore della Film Commission Regione Campania), Michele Lettieri (presidente dell’Accademia della Moda in Campania), Patrizio Rispo (attore), Shalana Santana (attrice e modella), Veronica Mazza (attrice).

Il concorso
Il momento più atteso del Galà è quello dedicato alle premiazioni del concorso dei film, delle fiction e degli spot selezionati tra quelli realizzati in Campania nel corso della precedente stagione cinematografica. Selezionati per il genere “Film Commedia”: “A Napoli non piove mai” di Sergio Assisi, “Ma che bella sorpresa” di Alessandro Genovesi, “Se mi lasci non vale” di Vincenzo Salemme, “Si accettano miracoli” di Alessandro Siani, “Troppo Napoletano” di Gianluca Ansanelli, “Vita, Cuore, Battito” di Sergio Colabona. Per la categoria “Film Drama”: “Bagnoli Jungle” di Antonio Capuano, “Due euro l’ora” di Andrea D’Ambrosio, “Gramigna” di Sebastiano Rizzo, “Indivisibili” di Edoardo De Angelis, “La Buona Uscita” di Enrico Iannaccone, “Per amor vostro” di Giuseppe M. Gaudino. In concorso anche le “Serie tv”: “Gomorra 2” diretta da Stefano Sollima, Francesca Comencini, Claudio Cupellini, Claudio Giovannesi; “Non dirlo al mio capo” e “Sotto copertura” entrambe di Giulio Manfredonia. Infine, concorrono per il segmento “Spot Pubblicitario”: “Campania sicura 2016”, “Impero Couture 2016”, “Dolce e Gabbana 2016”, “Leerdammer 2015”, “Carpisa 2016” ed “OptimaItalia”.
Infine, ai Premi ufficiali si affiancheranno gli importanti riconoscimenti assegnati ad autorevoli rappresentanti del mondo dello spettacolo, tra i quali il Premio Speciale alla carriera, il Premio Speciale Stampa, quello Cinema e Teatro ed ancora un Premio per le opere prime, dedicato alla memoria del napoletano Francesco Rosi, tra i più celebri registi del panorama cinematografico internazionale scomparso nel gennaio dello scorso anno. All’assegnazione di quest’ultimo premio concorreranno: “La ragazza del mondo” di Marco Danieli con Michele Riondino e Sara Serraiocco; “Banat – Il viaggio” di Adriano Valerio con Edoardo Gabbriellini e Elena Radonicich; “Le ultime cose” di Irene Dionisio con Fabrizio Falco e Roberto De Francesco; “Pecore in Erba” di Alberto Caviglia con Davide Giordano e Anna Ferruzzo; “Un posto sicuro” di Francesco Ghiaccio con Marco D’Amore, Matilde Gioli e Giorgio Colangeli.

Il galà di premiazione
La serata di premiazione, che si svolgerà il 7 ottobre nella suggestiva location del Castello Medievale di Castellammare di Stabia (Napoli), ospiterà tra gli altri i maggiori esponenti del mondo dello showbiz nazionale e sarà condotta da Maurizio Casagrande. Madrine dell’evento saranno Shalana Santana, attrice di origini brasiliane protagonista dell’opera prima di Francesco Albanese “Ci devo pensare”, e Giulia Andò, attrice palermitana molto apprezzata per la sua interpretazione in “Viva la libertà”, al fianco di Toni Servillo e Valerio Mastandrea, e tra le protagoniste della serie tv “Questo è il mio paese”, diretta da Michele Soavi.
In occasione della prima conferenza stampa, tenutasi a Roma la scorsa settimana, sono stati già assegnati i primi due riconoscimenti a Massimo Ranieri e Marco D’Amore. Il primo, celebre attore e interprete teatrale, ha ricevuto il Premio Eccellenza Artistica; a Marco D’Amore è andato invece il Premio Miglior Attore di Fiction 2016 per la sua iconica interpretazione di Ciro Di Marzio in “Gomorra – La Serie”, serie cult prodotta da Sky.
La giuria, a cui è stato assegnato il compito di esaminare le varie opere selezionate e attribuire i Premi alle singole categorie, è presieduta dal giornalista Tonino Pinto e composta dal professor e critico cinematografico Valerio Caprara, dagli sceneggiatori Daniele Cesarano e Nicola Guaglianone, dal direttore del Corriere del Mezzogiorno Enzo D’Errico, dal regista e produttore Riccardo Grandi, dal critico cinematografico Enrico Magrelli, dall’assessore al Turismo della Regione Campania Corrado Matera, dal direttore della direzione generale Turismo MIBACT Francesco Palumbo e dalla giornalista Miriam Mauti.

Il Galà del Cinema e della Fiction della Campania gode del patrocinio morale della Regione Campania, del Comune di Napoli, dell’Unione Industriale di Napoli e conta sulla proficua collaborazione della Film Commission – Regione Campania. Tra gli sponsor di questa edizione sono da annoverare: Eles Couture, Università Telematica Pegaso, Banca Stabiese.

 

Leave a reply