11 artisti per Uomini in cANTo, un grande evento a favore di ANT

aprile 15, 2016 / Eventi, Tempo libero

Soffierà un vento nuovo al concerto del 7 maggio al Pala Banco di Brescia, per la stimolante presenza nel cast di giovani artisti già affermati nel panorama musicale italiano. Un’apertura alle nuove generazioni, per sensibilizzarle alla solidarietà verso chi soffre, perché la malattia non ha età.

I protagonisti del concerto del 7 maggio saranno in tutto 11. Fra i big si esibiranno: Gianluca Grignani, Enrico Ruggeri, Tiromancino e Umberto Tozzi, artisti molto amati dal pubblico e dal repertorio consolidato. Eccellenti anche i nomi dei giovani: Alessio Bernabei, ex leader Dear Jack e protagonista di Sanremo 2016 con Noi siamo infinito; Giovanni Caccamo, autore di Malika Ayane, vincitore di Sanremo giovani 2015 e piazzatosi al terzo posto nel 2016 in coppia con Deborah Iurato; Francesco Gabbani, vincitore di Sanremo 2016 sezione nuove proposte con Amen con cui ha già vinto il disco d’oro; Giosada, cantautore e vincitore di X Factor 2015; Ermal Metal, ex frontman del gruppo indi rock La fame di Camilla, autore di molti successi interpretati da Emma, Francesco Renga e Patty Pravo, anche lui protagonista di Sanremo 2016; Nesli, cantautore e rapper fratello di Fabri Fibra. Un cast che testimonia l’importante momento che stiamo vivendo: la musica è giovane e in grande evoluzione.
Pop, Indi, Rapper e tanta generosità per Uomini in cANTo, tutti gli artisti partecipano gratuitamente a favore della Fondazione ANT, a sostegno dell’assistenza medica gratuita a casa dei malati di tumore. Sono aperte le prevendite su TicketOne e presso la sede ANT di Brescia, il costo dei biglietti va da 13 € fino a 33 € (poltrone).

Fondazione ANT Italia Onlus opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità). Dal 1985 a oggi ANT ha assistito, in modo completamente gratuito 113.000 malati oncologici (dato aggiornato a dicembre 2015). In 10 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria) 4.000 malati vengono assistiti ogni giorno a domicilio da 20 équipes di operatori sanitari ANT che assicurano, al Malato ed alla sua Famiglia, tutte le necessarie cure di tipo ospedaliero e socio-assistenziale. Sono complessivamente 433 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari e funzionari) cui si affiancano oltre 2.000 Volontari attivi nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dei medici. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del “benessere globale” del Malato. Fondazione ANT è inoltre fortemente impegnata nella prevenzione oncologica, con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio dei progetti nel 2004 sono stati visitati gratuitamente 125.000 pazienti in 72 province italiane (dato aggiornato al dicembre 2015). Le campagne di prevenzione si attuano sia presso strutture sanitarie offerte gratuitamente ad ANT, sia negli ambulatori ANT, sia all’interno dell’ambulatorio mobile – BUS della Prevenzione. Il mezzo, dotato di strumentazione diagnostica all’avanguardia (mammografo digitale, ecografo e videodermatoscopio) consente di realizzare visite di prevenzione nell’ambito dei vari progetti ANT sul territorio nazionale. Fondazione ANT opera in Italia attraverso 120 Delegazioni, dove la presenza di Volontari è molto attiva.
Alle Delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di sensibilizzazione e raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza sanitaria domiciliare. Prendendo come riferimento il 2014, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati cittadini (27%) e alle manifestazioni di raccolta fondi organizzate (28%) al contributo del 5×1000 (12%) a lasciti e donazioni (10%). Solo il 18% di quanto ANT raccoglie deriva da fondi pubblici. ANT è la 11^ Onlus nella graduatoria nazionale del 5×1000 su oltre 35.000 aventi diritto nel medesimo ambito.

Music Association è un’associazione senza scopo di lucro, nata nel 2006 ma già attiva nel 2000, attenta a dare spazio alla musica e a giovani artisti, ed organizzatrice di numerose ed importanti iniziative, prima fra tutte il “Festival di Ghedi”. Roby Facchinetti, Nek, Annalisa, Enrico Ruggeri, Alexia, Marco Masini sono solo alcuni dei testimonial che negli anni si sono alternati sul palco del Festival di Ghedi, vetrina dedicata a brani inediti che da oltre 15 anni coinvolge cantanti, band e giovani promesse del nostro paese forte della collaborazione artistica di Sony Music e Warner Chappell. Dal 2000 a oggi il Festival di Ghedi ha scoperto e promosso artisti come le Ladies Gang (ospiti fisse a Domenica In 2015/2016), Metrò (concorrenti nell’ultima edizione di Amici), Roberta Pompa (approdata con successo a XFactor 7), Chiara Beltrame (The Voice 2015), Giulia Dagani (The Voice 2014), Silvia Olari (protagonista ad Amici 2008/2009)  e autori ormai affermati come Fabio Campedelli, anche compositore per Alessandra Amoroso, Annalisa e Chiara, e Oscar Angiuli, autore e compositore di Anna Tatangelo, Annalisa e Bianca Atzei. La selezione degli artisti avviene attraverso audizioni live in tutta Italia, grazie a una giuria selezionatrice di qualità composta da: Antonio Vandoni direttore artistico di Radio Italia solomusicaitaliana e Radio Italia TV, e direttore artistico del Festival di Ghedi; Marco Ragusa e Roberto Rossi, direttori rispettivamente di Warner Chappel e Sony Music; Elio Cipri della Red Fish edizioni musicali; Luca Colombo, primo chitarrista dell’Orchestra del Festival di Sanremo e stretto collaboratore di artisti come Eros Ramazzotti.
Dal 2011 Music Association affianca Fondazione ANT.

Leave a reply