L’arte di Einat Dan torna all’Alessandra Amabile Academy

gennaio 13, 2016 / Eventi, Tempo libero

Dopo l’ottimo riscontro dello scorso anno, Alessandra Amabile torna ad ospitare la truccatrice di fama internazionale Einat Dan con un interessante workshop che si svolgerà il 24-25-26 gennaio nella sede dell’Alessandra Amabile Academy (in via Nazionale delle Puglie 3, Casalnuovo, Napoli).
L’incontro, rivolto ai professionisti del settore si articolerà in tre giornate, ognuna dedicata ad un tema specifico.

Alessandra Amabile, reduce dal successo riscosso alla Fiera dell’Aestetica 2015, consolida il rapporto con la make up artist di origini israeliane, professionista di fama indiscussa, che ha iniziato la sua carriera come make up artist a Tel Aviv per poi continuare a New York City prima, e in Italia poi. Il 2015 l’ha vista trionfare come miglior “costume design” al Cinema Hollywood -International Fashion Film Award. Oggi Einat vive a
Berlino dove continua la sua carriera come una delle principali make up artist internazionali nel settore della moda, bellezza, body painting e contemporaneamente continua la sua attività di insegnamento con master
class e workshop per truccatori professionisti in giro per il mondo.
Nel 2012 ha creato inoltre una linea di pennelli chiamata MIA che continua a riscuotere un notevole successo.Nel suo portfolio spiccano lavori per importanti nomi della moda: Tommy Hilfiger, Fendi, Valentino,
Vivienne Westwood, Etro, Jean Paul Gaultier, Gian Marco Venturi, Argento Vivo, Le Makiage, Morellato, Muccino, Nouba Make up -Italy, Oroblu e Rocco Barocco, Revlon israel, Sickens, Soft Touch Make Up, XOXO Bags.
I suoi lavori sono stati pubblicati anche su importanti editoriali tra i quali: Vogue, Vogue sposa, Elle, Instyle, Tatler, Maxim, Reve, Trucco e Bellezza, make up artist magazine, Istituto, Solis, Kaltblut, collezione Gracian, Fashion & Beauty.
Addetti ai lavori e non resteranno sbalorditi dal suo innato talento nell’utilizzare il corpo come una tela sulla quale esprimere tutta la sua arte.

Leave a reply