Il regista Vincenzo Marra al Duel Village con il suo ultimo film ‘La Prima Luce’

ottobre 31, 2015 / Cinema, Tempo libero

Vincenzo Marra, uno dei registi più interessanti dell’attuale panorama cinematografico italiano, sarà al Duel Village martedì 3 novembre alle ore 21 nell’ambito del cineforum di Caserta Film Lab. Sul grande schermo il suo ultimo film “La Prima Luce“, con protagonista Riccardo Scamarcio, presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia.

“La Prima Luce” è la storia di un fallimento di un amore amplificato dalla separazione da un figlio e racconta quanto può essere straziante per un genitore dover vivere senza il suo bambino e di come l’amore di un padre per suo figlio possa  superare ogni confine. Tema delicato quello della contesa dei figli dopo la fine di un rapporto  sentimentale qui aggravato anche dalla diversa nazionalità dei genitori e dalla fuga di uno dei due. La separazione ai tempi della globalizzazione potrebbe essere il sottotitolo di un film che Marra ha trattato con estrema intelligenza. Il sentimento che si vive in tutto il film è infatti il disagio che i due protagonisti vivono nei Paesi che li ospitano e la sceneggiatura supporta bene questo disagio creando una atmosfera essenziale, pulita e senza sentimentalismi inutili. Il film sarà proiettato anche mercoledì 4 novembre alle ore 17.30.

La Prima Luce locandina

LA TRAMA

Marco, giovane e cinico avvocato rampante, vive a Bari con la sua compagna Martina e il loro piccolo Mateo di 8 anni. Martina, latino americana, si è trasferita in Italia dopo aver conosciuto Marco.La nostra storia inizia quando il rapporto tra i due è ormai alla fine. Martina vuole tornare a vivere nel suo paese con Mateo ma questa scelta escluderebbe Marco e lui non glielo consente, troppo profondo è l’amore e il legame con suo figlio. Dopo un periodo lacerante, Martina decide di scappare insieme a Mateo e si reca nel suo paese facendo perdere ogni traccia. Il tempo per Marco inizia a scorrere più lento, non ha nessuna notizia di suo figlio e dopo un periodo di angoscia e sbandamento decide di andare a cercarlo. Una volta arrivato in Sud America si ritrova in una metropoli di 6 milioni di persone, indifferente e indecifrabile. Dopo lunghe e inconcludenti ricerche Martina e Mateo sembrano davvero essere svaniti nel nulla, ma…

 

 

Leave a reply