Wind invita a rimanere coi piedi per terra

settembre 16, 2015 / Curiosità, News

Nel 2013 esce in tutte le sale cinematografiche “Her” (lei), un film scritto e diretto da Spike Jonze, con protagonista Joaquin Phoenix (Theodore nel film), che si è aggiudicato il premio Oscar per la miglior sceneggiatura originale. Il film descrive un futuro non troppo lontano nel quale i computer hanno un ruolo di primissimo piano nella vita delle persone, a tal punto che il protagonista si innamora di una voce artificiale. Dietro una storia semplice eppure profonda e originale, Jonze indaga sulla natura e sui rischi dell’intimità e dei rapporti umani nel mondo contemporaneo. Lo fa però senza presentarci la tecnologia come nemica insidiosa, senza critiche palesi e senza sollecitare emozioni cupe.
Due anni dopo Wind torna sullo stesso argomento con un nuovo, piccolo pezzo di cinema realizzato con la collaborazione di Ogilvy & Mather Advertising: in #unagrandegiornata vengono messe in contrapposizione la vita reale e quella virtuale, la tecnologia amica che migliora la vita e la tecnologia che isola.
Protagonista del film è un ragazzino sui dodici anni che deve scegliere fra trascorrere un pomeriggio a giocare davanti allo schermo di un device o giocare davvero a calcio con i suoi amici del cuore: sceglierà questi ultimi e passerà così una giornata meravigliosa che non avrebbe altrimenti vissuto. Il messaggio è chiaro: meglio rimanere coi piedi per terra, ci sono avventure che non possono essere vissute attraverso la tecnologia; la vita vera offre e offrirà sempre esperienze più complete.
Il “corto” di Wind è stato firmato e filmato da Giuseppe Capotondi, che ha confezionato un film pieno di gioia di vivere, energia, divertimento ed emozioni.
La colonna sonora è l’indimenticabile “Rocket Man” di Elton John.
:Buzzoole

Leave a reply