Manolo Blahnik: un’autobiografia e la prima linea di scarpe sportive

settembre 13, 2015 / News, Personaggi

Autobiografico, divertente, ricco di immagini mai pubblicate prima,ì: è uscito l’8 settembre negli Stati Uniti, il 17 settembre uscirà in Italia per Rizzoli. L’autore è Manolo Blahnik, il volume si intitola “Manolo Blahnik: Gesti fugaci e ossessioni” ed è un compendio di esilaranti conversazioni fra Blahnik e Mary Beard, docente di lettere all’università di Cambridge e con i registi Pedro Almodóvar e Sofia Coppola, con l’architetto spagnolo Rafael Moneo e con il suo amico giornalista e fotografo Michael Roberts.

Nel corso di questi dialoghi tortuosi fra lo stilista e i suoi ospiti, nel testo Blahnik snocciola molte delle sue passioni e qualche gossip. Per la lettura adora Giuseppe Tomasi di Lampedusa e Il Gattopardo è il suo romanzo preferito ma rilegge spesso anche Madame Bovary. Ama i film di Luchino Visconti e Michelangelo Antonioni, l’attrice Monica Vitti e colleziona vecchi film dagli anni ’20 ai ’40. Della moda odia i falsi (e le copie taroccate delle sue scarpe) ma adora gli eventi drammatici e assurdi che accadono solo in quell’ambiente, come quando disegnò le scarpe per il matrimonio di Kate Moss e il giorno delle nozze gliele rimandarono indietro perché non si abbinavano al vestito di Galliano.  Nel volume, per la prima volta, elenca le persone che lo hanno influenzato e supportato fin dai primi passi nel mondo della moda. In primis Diana Vreeland, caporedattrice di Vogue America negli anni ‘70 e successivamente consulente del Metropolitan Museum of Art per il settore della moda. Fu lei a convincerlo a disegnare scarpe mentre lui lavorava come designer teatrale. Segue la giornalista e scrittrice italiana Anna Piaggi. Non è il primo libro del noto stilista, ma questa sua biografia è sicuramente molto attesa.

11990517_885153888236960_7819731109606022574_n

Settantatré anni da compiere a novembre, oltre 40 anni di carriera, più di 30.000 stili diversi di scarpe (vendute al prezzo corrente di partenza di 700 dollari al paio), Blahnik è uno degli stilisti più noti al gentil sesso per le sue scarpe dai tacchi vertiginosi, lacci, cuciture e particolari che le rendono icone di glamour e sex appeal.
Nato a Santa Cruz de la Palma nelle Isole Canarie, trasferitosi presto a Londra con la sorella Evangeline, la sua prima boutique aperta negli anni ’70 in Old Church Street è stata regolarmente frequentata da Bianca Jagger, Marie Helvin and Jerry Hall.
Oggi è ritenuto tra i più grandi nomi nel settore lusso delle scarpe da donna.

 

 

Ma il libro non è l’unica novità di casa Blahnik: il famoso stilista sta per presentare la sua prima linea di scarpe sportive per donne e uomini.

11895983_875603519191997_2059110140893254865_n

Leave a reply