Paris Fashion Week: Chanel, una sfilata da ricordare

marzo 11, 2015 / Moda, Sfilate

Karl Lagerfeld per la sfilata – evento di Chanel in occasione della Paris Fashion Week ha pensato di invitare tutti in brasserie. Scherzi a parte, lo stilista ha stupito il mondo della moda nuovamente e ha ricostruito una tipica trattoria parigina sotto le cupole in vetro del Gran Palais. La location è stata naturalmente intitolata al nome della fondatrice della casa di moda: Brasserie Gabrielle.


Lo spettacolo non era da meno alle scenografie:.tanto tweed bouclé per nuove giacche e tante gonne, diritte o a pieghe, arricciate o a corolla, appena sopra il ginocchio oppure longuette e perfino con i leggings orlati di pizzo che sbucano appena. Un mix inedito di tessuti e di tricot, tanta tramatura grossa a telaio, scozzesi usati anche in sbieco e quadretti mescolati al tweed, colli a cratere, alla Napoleone o a sciarpetta, golfini melange sulle spalle anche con zainetto di maglia uguale.
Lane a rilievo e lamé spugnoso, un effetto chic che ruota tra giorno e sera: in brasserie si va per colazione pranzo e cena, sempre elegantemente parigine. La grande gonna in piume e oro va portata con il cappottino di tweed, i vestiti lunghi sono in pizzo laminato, gli abitini in lana bouclé rosa e nera hanno le immancabili perle al collo.

0 pensieri su “Paris Fashion Week: Chanel, una sfilata da ricordare

Leave a reply