Il mondo della moda al lavoro per Expo 2015

marzo 4, 2015 / Moda, Sfilate

Il mondo della moda è già a lavoro per Expo 2015, l’evento internazionale per cui sono già stati venduti 8 milioni e mezzo di biglietti. Sarà Giorgio Armani, il 30 aprile, ad aprire l’Expo 2015 con una grande sfilata della sua linea di alta moda “Privé” e l’inaugurazione del Silos Armani, ovvero un museo-archivio dello stilista.


Lo stilista ha annunciato che alla sfilata cui saranno invitati tutti i colleghi della moda. Un bell’esempio di questo spirito di collaborazione auspicato da Armani è il restauro della Galleria Vittorio Emanuele II, organizzato e pagato (3 milioni di euro) da Versace e Prada, con il contributo anche di Feltrinelli. Il radicale restauro interno, durato 13 mesi, riporta all’originario splendore 14 mila metri quadrati di superfici variamente decorate e sarà terminato ad aprile, in tempo per l’apertura di Expo 2015.
Sarà pronto in primavera anche il nuovo spazio della Fondazione Prada, con la riqualificazione dell’area di Largo Isarco e di alcuni edifici industriali risalenti al ‘900, oltre alla costruzione di tre nuove strutture, per una superficie totale di 21.783 metri quadrati, affidata a Rem Koolhas, l’archistar olandese a capo dello studio Oma.
Anche una stilista come Laura Biagiotti, che pure è romana, ha voluto dare il suo contributo, prestando a Palazzo Italia l’opera “Genio Futurista” di Giacomo Balla, realizzata per l’esposizione universale di Parigi del 1925. L’olio su tela fa parte della collezione della Fondazione Biagiotti Cigna, che raccoglie oltre duecento lavori dell’artista, ed era uscita dalla Fondazione in una sola occasione.
Contributo sotto il segno dell’arte anche per il gruppo Tod’s, che ha promosso e prodotto “Stardust”, una personale dedicata al grande fotografo David Bailey, che sarà aperta fino al 2 giugno al Pac.
La Camera della Moda coordinerà un calendario di eventi legati alla moda e aperti al pubblico, una sorta di “Fuori Expo” anticipato dall’inaugurazione dell’esposizione su Via Montenapoleone di 24 tombini d’autore, disegnati dai grandi stilisti, e dalla mostra “Fashion remake”, dedicata al riciclo e allestita in questi giorni all’Expo Gate.
Expo, infine, è diventata anche lo spunto per una capsule collection di abbigliamento, firmata dal brand toscano Landi Fancy: T-shirt e K-way con i luoghi iconici di Milano, la piantina della metropolitana e la scritta Expo.

Leave a reply