New York Fashion Week: Marc Jacobs in “50 sfumature di grigio”

febbraio 23, 2015 / Moda, Sfilate

La “50 sfumature di grigio – mania” ha coinvolto anche la New York Fashion Week. “Colpa” dello stilista Marc Jacobs che per la sua linea principale si è ispirato al film campione di incassi per la sua collezione autunno/inverno 2015-16.

La scenografia ricordava la “Red Room”, ovvero la stanza rossa del film, il luogo dei giochi erotici preferiti di Christian Grey.
In realtà lo scenario per la passerella riprendeva un quadro di Jeremiah Goodman del salotto della celebre giornalista di moda Diana Vreeland, arricchito da elementi horror e da una musica tratta da “Requiem for a Dream” di Darren Aronofsky che è iniziata con un rumoroso botto ed è poi andata avanti per tutta la sfilata al ritmo di uno stillicidio, giusto per rendere l’atmosfera ancora più raccapricciante.

La collezione di Marc Jacobs è stata come un crescendo, è iniziata con abiti lunghi che aderivano a pelle alla silhouette, semplicemente minimalisti, al punto da mandare in passerella una modella dal seno coperto, per così dire, solo da un velo, per poi arricchirsi man mano di elementi, dai veli alla pelliccia, dai lustrini agli elementi metallici.
In passerella anche la modella del momento, la 19enne Kendall Jenner, sorellastra di Kim Kardashian, che ha sfilato con un cappotto lucido nero sopra una gonna a pieghe con motivi floreali.
Come ogni stagione, la sfilata di Marc Jacobs è il finale con botto della settimana della moda newyorkese.

Leave a reply