“GT ANNIVERSARY”: il Charity Gala a favore dei progetti dell’Associazione onlus DO.NO.

Dicembre 18, 2018 / Curiosità, News

Il “GT ANNIVERSARY”, il Charity Gala ideato dall’Editore Tony Florio e dal regista Mario Albano, tenutosi il 14 Dicembre per celebrare i 30 anni di attività di GT preziosi e i 10 anni dell’emittente televisiva nota col marchio GT Channel, ha raccolto fondi a favore dei progetti dell’Associazione onlus DO.NO. (Dolore no) che opera in collaborazione con l’Ospedale Santobono-Pausilipon di Napoli (www.associazionedo.no.it).


L’Associazione ha come obiettivo, a scopo di utilità sociale e senza fini di lucro, la tutela delle persone ed, in special modo, dei bambini affetti da patologie che comportano dolori acuti o cronici e da patologie tumorali, per ridurne le sofferenze e per garantire loro il diritto all’assistenza. Da anni l’Associazione DO.NO, afferente alla Federazione delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (FAVO),  sostiene con successo ed entusiasmo diverse tipologie di progetti all’interno dell’ A.O.R.N. Santobono-Pausilipon, presso il Dipartimento di Oncologia Pediatrica, supportando i Servizi di Terapia del Dolore e Cure Palliative e di Psicologia Oncologica.
Tanti gli ospiti che hanno percorso il red carpet, visti tra tanti: Alessandro Cecchi Paone, padrino della serata,  Emanuela Tittocchia showgirl e madrina della serata, Beppe Convertini, la Presidentessa Prof.ssa Paola Coppola e Maurizio Caporusso dell’Associazione onlus DO.NO, Michele Caputo, Mariano Catanzaro di “Uomini e donne”, Bruno Cuomo, Lino D’Angió, Paola Mercurio,  Frank Carpentieri di Made in Sud, e Antonio Principe.

La serata è stata accompagnata da un ottimo dinner-buffet finger food, preparato dallo Chef Catering “A casa tua” di Paolo Terminiello e accompagnato dal live music di Soulshine. Tanti i momenti di spettacolo con la performance live della Sand Artist  Susy Buonincontri, che ha raccontato una storia molto emozionante con la sabbia, e la performance di ballo del trio Kiss MonKey di Andrea Veneri, Denise Boccia e Roberto Guglielmi su coreografia di Francesco Imperatore.

 

Leave a reply