Eurospin punta sui vini integralmente prodotti

novembre 9, 2017 / Cibo, Notizie

Integralmente prodotto significa che le aziende produttrici seguono la produzione del vino dalla vigna alla bottiglia, garantendo fedelmente il rispetto di tutte le fasi della filiera. Ciò garantisce un prodotto finale unico e distintivo.
All’interno della sua ampia cantina, Eurospin, il più grande discount italiano (con più di 1.000 punti vendita, oltre 12.000 dipendenti), in collaborazione con il sommelier Luca Gardini (premiato tra i migliori sommelier del mondo), ha selezionato alcuni vini DOC/IGT/DOCG integralmente prodotti in alcune delle più vocate zone vitivinicole italiane. L’obiettivo di questa collaborazione è quella di unire le conoscenze e l’esperienza di un grande sommelier, massima espressione del vino di qualità, all’obiettivo di contenimento dei prezzi di Eurospin, proponendo al consumatore vini di qualità a un giusto prezzo.


Alla base di questo sodalizio c’è la volontà di costruire una solida CULTURA legata al vino e di EMOZIONARE il consumatore, nonché di dimostrare che qualità e prezzi bassi possono convivere anche in un settore d’élite come quello vitivinicolo.

Ecco degli esempi di #vinieurospin integralmente prodotti…

Barnera d’Asti DOCG Superiore
Uva a bacca rossa di origini piemontesi. È una delle varietà più coltivate del nostro paese, anche se cresce con buoni risultati anche in Sud America.
La frutta rossa mescolata a tonalità speziate caratterizza il naso. La bocca riparte dalle sensazioni olfattive, anche se il frutto, acido e succoso, domina la prima parte del sorso, mentre la spezia, cannella e pepe rosa, caratterizza il finale.
Abbinamenti consigliati: risotto ai funghi porcini; Bagna Cauda; costine di maiale al bbq.
Costo: 2,39 euro.

Chianti classico DOCG
Il Chianti Classico viene prodotto con una percentuale variabile di uva Sangiovese, dall’80% fino anche ad un 100%, ricavata dalla zona della Toscana più classica, quindi più antica della denominazione.
Floreale (viola) e fruttato (melograno e ciliegia) al naso. In bocca la parte fruttata prende il sopravvento, grazie a un frutto rosso fresco, succoso, ma anche leggermente alcolico. Dalla seconda metà dell’assaggio compare una sottile trama balsamica. Tannino acido.
Abbinamenti consigliati: tortellini in brodo di cappone; prosciutto al forno; pappardelle al sugo d’anatra.
Costo: 3,99 euro.

Falanghina del Sannio DOP
Il nome “Falanghina” deriva dall’uso dei pali detti “falange” che sin dai tempi antichi venivano usati per sostenere le viti. Attualmente viene coltivata nella zona a nord di Napoli, nei Campi Flegrei e nel Sannio. La coltivazione con basse rese e le vinificazioni più accurate ne hanno fatto un vino di grande personalità, dai freschi e fragranti aromi.
Profumi freschi di grande pulizia. Ci sono gli agrumi, la frutta bianca, oltre a quelle delicate sensazioni balsamiche e quasi mentolate che in bocca donano, specie sul finale del sorso, una bella verve e una rinfrescante bevibilità.
Abbinamenti consigliati: spaghetti ai ricci di mare; polpo e patate; crostacei; mozzarella di bufala.
Costo: 2,89 euro.

Syrah Terre Siciliane IGP
Il Syrah è una delle dieci varietà più coltivate e commercializzate in tutto il mondo. In Sicilia ha trovato condizioni pedoclimatiche eccellenti, per cui la sua coltivazione ha conquistato un posto d’onore nell’elite dei vini siciliani grazie alle sue caratteristiche di grande concentrazione e morbidezza.
Profuma in prevalenza di frutto scuro anche se non manca, sempre al naso, un delicato sottofondo speziato di chiodo di garofano e pepe nero. In bocca la parte del frutto scuro, un mix tra mora e ciliegia fresca, lascia spazio alle spezie piccanti specie nel finale del sorso.
Abbinamenti consigliati: tagliatelle al ragù di lepre; costolette di agnello a scottadito; carne alla brace; caciocavallo.
Costo: 1,79 euro.

 

 

Buzzoole

Leave a reply