Stand-up comedy è l’espressione in lingua inglese che indica il cabaret, inteso come spettacolo che si svolge “in piedi”,dal termine «stand-up»,  senza la quarta parete e che privilegia l’artista. Sono tanti gli attori, gli artisti e i cabarettisti che negli anni hanno usufruito di questa vetrina, che in Europa e soprattutto negli Stati Uniti, ha permesso a personaggi come Bob Hope, Woody Allen, Bill Cosby, Ellen DeGeneres, Chris Rock, Ray Romano, Ricky Gervais, e Jim Carrey di diventare famosi.

Anche a San Giorgio a Cremano, grazie all’intuizione di Claudia Paganelli, presidente dell’Associazione Culturale Mille 946, nasce la prima accademia di stand-up comedy. Sabato 20 gennaio, alle 21,30, nei locali di via Cavalli di Bronzo 35, andrà in scena la “Comedy Night“, serata evento in cui ad esibirsi saranno i comici e i cabarettisti che hanno preso parte all’ultima edizione del Premio Massimo Troisi 2017. Lo spettacolo preceduto da una cena evento, sarà solo il primo di una serie di spettacoli che si svolgeranno alle falde del Vesuvio. Il progetto prevederà, da qui in avanti, la nascita di un laboratorio della comicità permanente tenuto da Paolo Caiazzo, volto noto di “Made in Sud” e da anni attore di teatro e del grande schermo tra i più stimati in Italia. Una palestra per giovani emergenti, per chi crede di essere comico o semplicemente vuole un palco dove dire la sua. La formula dello Stand-up comedy  prevede una serie di tematiche che vengono portate in scena in un personalissimo “one man show”. Dalla politica al sociale, passando per storie di vita personali o tratteggiando personaggi famosi e non o addirittura di fantasia, gli artisti hanno a disposizione pochi minuti per strappare una risata al pubblico con i loro monologhi. In Italia, appartengono a questo genere di spettacolo artisti del calibro di  Giorgio Gaber, Franca Valeri, Roberto Benigni, Beppe Grillo, Paolo Rossi, Lella Costa, Paolo Hendel, Daniele Luttazzi, Alessandro Siani e proprio Paolo Caiazzo.

L’idea è di fare cabaret come da anni si fa nei club americani – precisa la presidente dell’Associazione Mille 946 Claudia Paganelli – facendo alternare sul palco del nostro club artisti che hanno preso parte al Premio Massimo Troisi, ma anche tanti esordienti. Chi salirà sul palco sperimenterà monologhi inediti o pezzi collaudati della comicità “made in Naples”.  L’idea è quella di organizzare un laboratorio di comicità, diretto da Paolo Caiazzo, una palestra per giovani comici che ogni sera si esibiranno davanti al pubblico. La nostra speranza è quella di far avvicinare tanti giovani talenti così come avviene a Londra o a New York. Speriamo che grazie alla nostra Associazione possa arrivare su grandi palcoscenici qualche artista partito grazie alla nostra iniziativa“.

Leave a reply