Alla scoperta de “Il segreto celato” nel Maschio Angioino di Napoli

dicembre 2, 2017 / Eventi, Tempo libero

Dicembre al Maschio Angioino per scoprire la “nuova storia di Napoli” con due viaggi nel tempo assieme ai professionisti dell’associazione culturale IVI (acronimo di Itinerari Video Interattivi), un gruppo di ricercatori, registi, cinofili e attori che mostrano scoperte e studi effettuati al castello di piazza Municipio attraverso forme conoscitive alternative.


E’ questa l’idea che ha dato vita alla prima visita video interattiva con lenti oled mai vista a Napoli: “Il segreto celato” è il nome del viaggio virtuale che racconta (e fa letteralmente vedere) la storia della preferita del Re, Lucrezia d’Alagno, e dei segreti nascosti nei secoli da chi è venuto dopo. Durante il percorso virtuale, tutti i visitatori indosseranno delle speciali lenti oled e interagiranno con la giovane donna che conquistò il cuore di Alfonso appena mise piede a Napoli. La bella Lucrezia, interpretata dall’attrice napoletana Annalisa Direttore in mise storica,  condurrà virtualmente i suoi ospiti anche in quei luoghi ancora oggi inaccessibili, come ad esempio sulle sue Torri del Maschio Angioino. Per prendere parte a queste visite, è obbligatoria la prenotazione al numero 3273239843.

La visita del “Graal” apre nuovi scenari e percorsi guidati innovativi che partono da un protagonista indiscusso, ossia Alfonso V d’Aragona: ogni venerdì e sabato, dalle ore 10 alle ore 16, sarà possibile visitare la fortezza angiona, voluta da Carlo I d’Angiò nel 1279, conoscendo quelle pagine di storia che non vengono comunemente raccontate nei libri. Questo percorso esoterico parte dall’Arco di Trionfo, continua nel cortile e arriva alla Sala dei Baroni (o Sala del Trono): qui i visitatori si troveranno a vivere emozionanti avventure all’interno del maniero partenopeo. Prenotazione obbligatoria al numero 3273239843.

Il nostro progetto si rivolge ai privati e alle istituzioni, che intendano valorizzare il loro patrimonio in maniera innovativa – spiega Salvatore Forte, presidente di IVI -, perché questo è il nostro punto di forza. Creare piccole storie legate ai monumenti o ai luoghi, dove il visitatore si sentirà direttamente protagonista, permette di far riscoprire in maniera coinvolgente vicende e itinerari a essi collegati, potenziandone l’interesse e aumentandone le possibilità turistiche”. E, inoltre, prosegue il vicepresidente Afro De Falco, “le nuove tecnologie ci danno una mano: grazie alla realtà virtuale e all’ausilio di lenti video oled, oggi è possibile rendere lo spettatore davvero un protagonista attivo della storia“.

Le visite sono possibili anche in altre lingue, sempre previa prenotazione.

www.projectivi.it
Info 3273239843
Mail: graalmaschioangioino@gmail.com

Leave a reply