Al Flapper Cabaret di Roma si ride sotto l’albero il prossimo week end

Dicembre 11, 2019 / Eventi, Tempo libero

Al Flapper Cabaret, il locale della capitale famoso per il Burlesque, fondato dalla stella di Marilyn Stal, sono in corso i preparativi per Natale davvero BONO, perché anche l’occhio vuole la sua parte… Ed anche lo stomaco! Infatti durante la rappresentazione gli ospiti avranno l’occasione di degustare una cena esclusiva.

È tempo dunque di demolire una delle ricorrenze più nefaste che l’uomo abbia mai escogitato, grazie ad una girandola di equivoci, canzoni e risate. Corpi sinuosi, ragazzi pieni di muscoli, sexy danzatrici radiofoniche e la magia del burlesque animeranno le serate dei romani nel prossimo fine settimana (sabato 14 e domenica 15 dicembre a partire dalle ore 20:45).
L’operazione è stata fortemente voluta, scritta e diretta da Walter Garibaldi, autore e regista in ascesa, pronipote dell’Eroe dei due mondi. In scena l’estro del Maestro Fabio Massimo Casavecchia, impegnato nel doppio ruolo di protagonista assoluto e coreografo di una compagnia al femminile, formata da danzatrici di una certa età ma traboccanti di innegabile simpatia.
Dopo tante esperienze in cinema, televisione e teatro, Walter Garibaldi quest’anno ha firmato il monologo sul femminicidio “Filippo” interpretato da una straordinaria Federica Quaglieri, allestimento di grande successo ancora in tournée e certificato da una preziosa messa in scena all’interno della Camera dei deputati.

Walter, è conosciuto per le sue molteplici esperienze nello spettacolo davvero a tutto tondo, e per essere l’agente di celebri nomi come Kaspar Capparoni, Brigitta Boccoli, Maria Giovanna Elmi, Laura Lattuada e molti altri, oltre ad una grande attività di scouting che le fece scoprire e lanciare la Marchesa D’Aragona. Ci diventa impossibile riassumere il suo percorso iniziato nel 1987. Adesso il cabaret? È un debutto?
No, non lo è ma sono sempre restio ad uscire fuori dato che potrei generare confusione nelle tante attività che compio. Comunque, Marlyn è amica di vecchia data ed il suo locale merita, oltre ad essere accogliente ha una programmazione interessante. Ho coinvolto l’amico Fabio Casavecchia che ritengo un genio assoluto, capace di restituire quella magia legata all’intrattenimento puro, in virtù della sua innegabile capacità di avere sempre l’ultima battuta. Ci sarà tanta interazione con il pubblico e questo lo dobbiamo principalmente a lui. Le ragazze sono donne piene d’ironia, canteranno, balleranno, offrendosi come vittime sacrificali all’interno di un canovaccio ben rodato e provato. Ci sarà anche la riscoperta di una certa romanità, solare, espansiva, dilettevole.

Davanti e dietro le quinte, nel 2011, raccolse proseliti con la sua partecipazione all’Isola dei Famosi, l’ultima storica edizione presentata dalla Ventura.
Andò molto bene, raccolsi grande affetto e non smetterò mai di ringraziare Simona Ventura, Carlo Previati e Tiziana Martinengo che lo permisero. Ho sempre preferito mandare gli artisti sull’Isola e tanti nostri clienti si sono ritrovati in Honduras, ma continuo a conservarla nel cuore.

Tornerebbe in quel reality?
Non li ho più voluti fare, non ho mai desiderato diventare un personaggio, però se la Ventura la ripresentasse non avrei alcun dubbio a dire di sì.

Un cognome come il suo deve da sempre essere stato ambito dalla politica, alla ricerca continua di volti nuovi.
Sono apartitico, non ho nessuna stima di chi sceglie questa strada così semplice e remunerativa. Mi farebbe piacere tornare a crederci ma sempre da elettore.

I suoi auguri a Roma?
I romani, gli italiani sono molto diversi da come vengono descritti. Si vuole generare paura ma la società ha ancora dei grandi spazi di umanità che non vengono mai messi in luce. Roma è magia, dunque eterna. Che non siano solo le feste a farci voler bene, possiamo farcela.

 

Leave a reply